Comenius

eVacanze!

Paese, Città/Regione
Paese: 
Italy
Città/Regione: 
Romania: Baru / Hunedoara
Organizzazione
Nome dell'organizzazione: 
Scoala Generala cu clasele I – VIII Petros – Baru (scuola secondaria)
Tipo dell'organizzazione: 
School
Sito Web
http:// http://www.ecomunitate.ro/e-Vacanta_2011(25192).html
Tipo di progetto
Educazione da 11 a 15 anni
Descrizione del progetto
Descrivete il vostro progetto con una frase (max. 500 caratteri): 
Progetto mira a formare una comunità attiva e dinamica di insegnanti e studenti per diffondere interesse per la tecnologia all'interno della comunità di appartenenza.
Riassunto del progetto (max. 2000 caratteri): 
Concorso "eVacanze!", giunto alla sua ottava edizione è coordinato dal Ministero delle Comunicazioni e della Società dell'informazione e mira a sviluppare attività complementari, caratterizzate da un uso creativo del computer, comunicazione e sviluppo delle competenze della moderna pratica pedagogica. La stretta collaborazione tra i partecipanti al progetto, ha lo scopo di assimilare nuove tecniche per l'utilizzo di computer nel settore dell'istruzione e attirare nuovi utenti provenienti dalle zone rurali. Partecipare a questo progetto 229 scuole nelle zone più povere della Romania. Quest'anno edizione ci sono due passi per valutare progetti nel quadro della concorrenza "eVacanze!": la valutazione, effettuata da comitati locali e la valutazione finale, condotta dal comitato centrale (giuria) la concorrenza. Abbiamo deciso di coinvolgere le scuole all'estero e in questa competizione perché abbiamo in corso il progetto multilaterale Comenius (Italia, Germania, Spagna, Repubblica Ceca, Finlandia e Irlanda del Nord) e potenziali partner futuri (progetto bilaterale e multilaterale) in Turchia. nelle attività del progetto hanno partecipato 80 studenti e 5 insegnanti. Inizialmente, abbiamo diviso i 30 studenti in tre gruppi. Ogni gruppo è stato coordinato da un insegnante. Gruppo no. 1 (dieci studenti e un insegnante) è stato incaricato di eseguire disegni in Paint. Commissione ha approvato i disegni sono componenti locali del modello di cartolina virtuale. Gruppo no. 2 (dieci studenti e un insegnante) è stato incaricato di registrare video / audio, canti tradizionali e costumi specifici del nostro paese. VILLAGGIO DI NATALE Baru, andare i fornai. Gruppi di persone, giovani / vecchi, vagano di casa in casa, dalla mattina alla sera. Con una videocamera e una macchina fotografica, gli studenti hanno fatto il video digitale / foto audio e numerosi, ca. 200. Le registrazioni sono state approvate dalla Commissione Locale, che ha istituito il materiale sarà composto da carte virtuali. Gruppo no. 3 (dieci studenti e un insegnante) è stato incaricato di fare carte virtuali (assemblaggio di componenti). continua nel form allegato
Da quando è funzionante il vostro progetto?
12/2011
Obiettivi ed elementi di innovazione
Quali sono gli obiettivi specifici del progetto e quali sono i mezzi usati per raggiungerli?: 
"eVacanza!" - ottava edizione attualmente - mira a rafforzare le migliori pratiche delle edizioni precedenti e lo sviluppo di attività complementari, definite uso creativo del computer di sviluppo, comunicazione e comunità di pratica didattica moderna. La partecipazione attiva delle scuole in una serie di attività extracurriculari svolte durante l'estate sarà intensificare il coordinamento delle scuole partecipanti, per sostenere rapporto di collaborazione con altre scuole della rete Knowledge Project dell'Economia e delle migliori pratiche in espansione in tutti i 229 comunità incluso nel progetto. Il progetto propone anche la formazione di una comunità attiva e dinamica degli educatori, studenti, genitori, la tecnologia per diffondere interesse per la comunità di appartenenza. La stretta collaborazione tra i partecipanti al progetto, l'obiettivo è l'assimilazione di nuove tecniche per l'utilizzo di computer nel settore dell'istruzione e attirare nuovi utenti provenienti dalle zone rurali. Questo concorso ha lo scopo di valutare anche l'efficacia delle scuole coinvolte nel progetto "eVacanza" e la diffusione dei risultati a livello nazionale.
Risultati
Ad oggi, quali sono i risultati raggiunti dal vostro progetto e quali sono i criteri per valutarli? (max. 2000 caratteri): 
L'uso delle ICT nel progetto – 60 punti: Usabilità e la rilevanza di uso delle TIC, in particolare per garantire le attività del progetto di collaborazione – 10 punti; Qualità e originalità dei materiali dei lavori di "Vacanze invernali nella comunità" (attività 2, Fase 1) – 10 punti; Calitatea şi originalitatea materialelor realizate în activitatea „Eseu de iarnă” (activitatea 3, faza 1) – 10 punti; Qualità e originalità dei materiali contenuti nel "Scambio di idee che utilizzano le TIC allo sviluppo della Comunità" di lavoro (attività 5, Fase 2) – 15 punti; Qualità e originalità dei materiali contenuti nel "Attuazione della idea di sviluppo" attività (attività 6, Fase 2) – 15 punti; Progetto - 40 punti Coinvolgimento della comunità locale – 5 punti; Scuola partner su 229 comunita non EBC – 5 punti; Partner internazionale – 15 punti; Project management, vale a dire: piano della qualità e rapporti di progetto, programma di conformità per l'attuazione, come documentare le lezioni apprese (attività 1, fase 1), (attività 4, fase 1), (attività 7, fase 2) – 15 punti; La giuria ha assegnato il nostro progetto 62 punti, 4 ° posto clasandune il paese. E-estate 2011: i vincitori 1.Locul I: South Wales ponteggio (69 punti) 2.Locul II: High School Silviu Dragomir (68 punti) 3.Locul III: Scuola di Arti e Mestieri Vintileasca, (65 punti) Menzione 1: • Scuola di grado I-VIII Petros - Baru, Hunedoara (62 punti) http://www.ecomunitate.ro/evacanta(24160).html
Quanti utenti interagiscono con il progetto mensilmente e in quale modo? (max. 500 caratteri): 
La nostra scuola partecipa a questo progetto da otto anni. Così, siamo riusciti a implementare bilaterale e multilaterale del progetto Comenius, anche se siamo privati in yn area povera. Continuare a lavorare con 229 scuole in vari progetti extracurricolari. Della comunità locale nella nostra zona sono 3.000 persone, con la disoccupazione tra i giovani (20 -29) oltre il 50%. allegato
Sostenibilità
Indicate la durata complessiva del progetto: 
Più di 6 anni
Indicate il costo di massima del vostro progetto (in Euro): 
Meno di 10.000 Euro
Ad oggi il vostro progetto si auto­finanzia?: 
Si
Trasferibilità
Il progetto è stato replicato/adattato altrove?: 
Si
Dove? In che modo?: 
In un primo momento, ormai 8 anni sono stati 255 scuole nei poveri, svantaggiati. Lentamente, lentamente, cominciò a frequentare circa il 70 per cento delle 229 scuole in progetti di partenariato. Imparare gli uni dagli altri, i moderni metodi di insegnamento, la collaborazione online.
Che cosa possono imparare altri soggetti dal vostro progetto? (max. 1500 caratteri): 
Ulteriori informazioni su come attrarre finanziamenti europei, moderni metodi di insegnamento con particolare attenzione per l'ambiente online. Come ottenere la vostra scuola conosciuta nella vostra zona in Romania e non in Europa attraverso progetti multilaterali. Come attrarre gli sponsor, i membri della comunità locale e gli studenti provenienti da altre comunità che possono iscriversi nella vostra scuola per parlare di una performance progetto scolastico.
Siete disponibili ad aiutare altri soggetti a sviluppare progetti o a migliorare progetti esistenti?: 
Si
Informazioni aggiuntive
Ostacoli e soluzioni (max. 1000 caratteri): 
La collaborazione con scuole internazionali è abbastanza ingombrante. Curricula separati, vacanze scolastiche a tante attività vengono effettuate a un tasso del 60 -70%. Collaborazione via email, messenger, google docs tra gli studenti possono ottenere se so l'inglese. Pertanto incoraggiamo gli studenti a imparare le lingue straniere.
Progetti per il futuro e aspettative (max. 750 caratteri): 
Continueremo la buona tradizione di coinvolgere la comunità locale, comunale e membri della comunità in progetti scolastici. Per l'anno scolastico 2012 - 2013 cercando di lavorare con una scuola in Italia di un progetto Comenius bilaterale

Colours, Sweeteners and Calories in Food Products

Paese, Città/Regione
Paese: 
Italy
Città/Regione: 
Mazara del Vallo Sicilia
Organizzazione
Nome dell'organizzazione: 
Paolo Borsellino
Tipo dell'organizzazione: 
School
Specificare: 
Istituto compresivo Paolo Borsellino
Sito Web
http://colours-sweeteners-and-calories-in-food-products.wikispaces.com/
Tipo di progetto
Educazione da 11 a 15 anni
Descrizione del progetto
Descrivete il vostro progetto con una frase (max. 500 caratteri): 
L'utilizzo dell'innovazione tecnologica quale strumento di apprendimento.
Riassunto del progetto (max. 2000 caratteri): 
Il progetto è nato da un Comenius. Alunni di sette Stati scopriranno coloranti,dolcificanti e calorie in diversi prodotti alimentari:dolci,bevande,yogurt e gelati. Per primo scopriranno i dolci e merendine. Al progetto lavoreranno docenti di scienza lettere,inglese e tecnologia-informatica. Faranno delle foto,rileveranno i dati e faranno una PPT. La stessa cosa faranno con bevande,yoghurt e gelato. Con gli insegnanti di arte coloreranno del filato e disegneranno con colori naturali. Con gli insegnanti lingua madre e inglese discuteranno sugli additivi per cibo. Con gli insegnanti o esperti di informatica creeranno PPT,e-book,pagina web,blog per il progetto e useranno diversi strumenti informatici.
Da quando è funzionante il vostro progetto?
09/2010
Obiettivi ed elementi di innovazione
Quali sono gli obiettivi specifici del progetto e quali sono i mezzi usati per raggiungerli?: 
Il compito della didattica sta nell’armonizzare la nostra impostazione culturale con l’uso delle nuove tecnologie.Si farà uso della lavagna interattiva e di strumenti del web per motivare e aumentare la partecipazione attiva dei discenti.
Risultati
Ad oggi, quali sono i risultati raggiunti dal vostro progetto e quali sono i criteri per valutarli? (max. 2000 caratteri): 
Gli studenti hanno avuto un notevole aumento dell’interesse e della motivazione allo studio e una maggiore partecipazione..
Quanti utenti interagiscono con il progetto mensilmente e in quale modo? (max. 500 caratteri): 
Al progetto hanno partecipato alunni di tutte le classi seconde e terze medie con un numero complessivo di 26.Hanno creato video e partecipato alla creazione delle domande per i giochi interattivi e i quiz.
Sostenibilità
Indicate la durata complessiva del progetto: 
Da 1 a 3 anni
Indicate il costo di massima del vostro progetto (in Euro): 
Da 10.001 a 30.000 Euro
Specificare: 
Lifelong Learning Programme
Ad oggi il vostro progetto si auto­finanzia?: 
No
Da quanto tempo?: 
07/2012
Trasferibilità
Il progetto è stato replicato/adattato altrove?: 
Si
Dove? In che modo?: 
Sette stati europei hanno preso parte attiva al progetto:Estonia,Lettonia,Romania.Grecia,Turchia e Spagna
Che cosa possono imparare altri soggetti dal vostro progetto? (max. 1500 caratteri): 
L'uso dei sofware e la lavagna interattiva possono aiutare a migliorare la partecipazione degli alunni e a rendere le classi digitali. Collaborare a progetti con altri stati europei aiuta a far crescre i nostri ragazzi e a renderli partecipi in una europa sempre più vicina.
Siete disponibili ad aiutare altri soggetti a sviluppare progetti o a migliorare progetti esistenti?: 
Si
Informazioni aggiuntive
Ostacoli e soluzioni (max. 1000 caratteri): 
La collaborazione è stata attiva con tutti i colleghi dei diversi stati.
Progetti per il futuro e aspettative (max. 750 caratteri): 
Fare altri progetti e fare partecipare un numero maggiore di alunni.

LET'S HAVE A MEAL TOGETHER: MEETINGS AROUND EUROPEAN TABLE

Paese, Città/Regione
Paese: 
Italy
Città/Regione: 
BARI/PUGLIA
Organizzazione
Nome dell'organizzazione: 
XXIV CIRCOLO DIDATTICO C. PERONE
Tipo dell'organizzazione: 
0
Sito Web
http://www.scuolaperone.net
Tipo di progetto
Educazione fino a 10 anni
Descrizione del progetto
Descrivete il vostro progetto con una frase (max. 500 caratteri): 
RINFORZARE IL CONCETTO DI APPARTENENZA EUROPEA PROMUOVENDO LA CONOSCENZA CULTURALE, GEOGRAFICA, STORICA DEI PAESI PARTECIPANTI
Riassunto del progetto (max. 2000 caratteri): 
IL PROGETTO NASCE DALL'ESIGENZA DEGLI ALUNNI, INSERITI PER LO PI๠IN UN CONTESTO SOCIO-CULTURALE ETEROGENEO, DI RAFFORZARE LA PROPRIA IDENTITà  CULTURALE CONFRONTANDOLA CON REALTà  EUROPEE CHE CONOSCONO SONO IN MODO "VIRTUALE". IL PROGETTO, INOLTRE, HA CONSENTITO DI RAFFORZARE L'APPRENDIMENTO DELLE LINGUE E IL DIALOGO INTERCULTURALE E LA PROMOZIONE DELLA DIGITALIZZAZIONE E L'USO DELLE NUOVE TECNOLOGIE. IL PROGETTO SI è SVILUPPATO ATTRAVERSO L'APPLICAZIONE DI METODOLOGIE INNOVATIVE COME IL COOPERATIVE LEARNING, L'EDUCAZIONE TRA PARI, LE LEZIONI INTERATTIVE, IL ROLE PLAYING E LA DIDATTICA LABORATORIALE. IL PROGETTO è REALIZZATO DA DOCENTI E ALUNNI DELLE CLASSI IV DEL PLESSO COLLODI, DI PERTINENZA DEL XXIV CIRCOLO PERONE DI BARI.
Da quando è funzionante il vostro progetto?
09/2009
Obiettivi ed elementi di innovazione
Quali sono gli obiettivi specifici del progetto e quali sono i mezzi usati per raggiungerli?: 
OPPORTUNITà / OBIETTIVI/ PROBLEMI: - LINGUISTICI: RAFFORZARE L'USO CREATIVO DELLA LINGUA MADRE; CONSOLIDARE L'APPRENDIMENTO DELLA LINGUA INGLESE - COMUNICATIVI: MIGLIORARE LA COMPETENZA COMUNICATIVA NEL SINGOLO FAVORENDO L'INTERAZIONE TRA PARI - CULTURALI: APPROFONDIRE LA CONOSCENZA DELLA PROPRIA IDENTITà  CULTURALE E QUELLA DI ALTRE CULTURE, ANCHE ATTRAVERSO LA SCOPERTA E LA CONOSCENZA DELLE TRADIZIONI ALIMENTARI - SOCIALI: SVILUPPARE LA COOPERAZIONE; COMPRENDERE CHE OGNI SCELTA ALIMENTARE PUò AVERE CONSEGUENZE SU SALUTE, BENESSERE E AMBIENTE. - PROFESSIONALI: SPERIMENTARE NUOVE METODOLOGIE DIDATTICHE, INCENTIVARE MEDOTI INNOVATIVI DI COOPERAZIONE. LIVELLI DI COMPETENZA: -MEDIAZIONE CULTURALE: MAGGIORE PADRONANZA E CONOSCENZA DELLE SITUAZIONI ANALOGHE IN ALTRE REALTà  SCOLASTICHE - DIMENSIONE COMUNICATIVA: INCREMENTO DELLA CAPACITà  DI COMUNICARE A DISTANZA CON L'USO DI NUOVE TECNOLOGIE - LINGUAGGI SETTORIALI: LINGUAGGIO INFORMATICO
Risultati
Ad oggi, quali sono i risultati raggiunti dal vostro progetto e quali sono i criteri per valutarli? (max. 2000 caratteri): 
GLI ALUNNI HANNO DIMOSTRATO UNA PARTECIPAZIONE ATTIVA E SOLIDALE, APPORTANDO CONTENUTI E PROPOSTE PERSONALI SULLE TEMATICHE PRESENTATE, MIGLIORANDO LE ABILITà  LINGUISTICHE, SOPRATTUTTO A LIVELLO ORALE. I DOCENTI HANNO FAVORITO UNA DIMENSIONE SCOLASTICA POSITIVA, INCENTIVANDO LA CURIOSITà  DELLA SCOPERTA DI NUOVE REALTà  TERRITORIALI, SOCIALI, CULTURALI.
Quanti utenti interagiscono con il progetto mensilmente e in quale modo? (max. 500 caratteri): 
DIRIGENTE SCOLASTICO: SVOLGE FUNZIONI DI COORDINAMENTO GENERALE REFERENTE: SVOLGE FUNZIONI DI COORDINAMENTO, MANTINE I CONTATTI CON I PAESI PARNERS, SVOLGE FUNZIONI DI RACCORDO ALL'INTERNO DELL'ISTITUZIONE DOCENTI COINVOLTI: SVOLGONO LE ATTIVITà  DIDATTICHE IN CLASSE, SU PICCOLI E GRANDI GRUPPI, INTERAGENDO CON IL DIRIGENTE E IL REFERENTE ALUNNI E FAMIGLIE DSGA: COORDINA L'ATTIVITà  AMMINISTRATIVA
Sostenibilità
Indicate la durata complessiva del progetto: 
Da 1 a 3 anni
Indicate il costo di massima del vostro progetto (in Euro): 
Da 10.001 a 30.000 Euro
Ad oggi il vostro progetto si auto­finanzia?: 
VIA MANZONI 5
Da quanto tempo?: 
10/2011
Trasferibilità
Il progetto è stato replicato/adattato altrove?: 
No
Che cosa possono imparare altri soggetti dal vostro progetto? (max. 1500 caratteri): 
LA COOPERAZIONE E L'INTERAZIONE SINERGICA AIUTANO A SVILUPPARE ABILITà  SOCIALI, NONCHè CULTURALI, SIA IN ADULTI CHE BAMBINI
Siete disponibili ad aiutare altri soggetti a sviluppare progetti o a migliorare progetti esistenti?: 
Si

Bridges of Water (BoW)

Paese, Città/Regione
Paese: 
Italy
Città/Regione: 
Casole d'Elsa (SI)
Organizzazione
Nome dell'organizzazione: 
Scuola Secondaria di primo gr. "Arnolfo di Cambio"
Tipo dell'organizzazione: 
School
Specificare: 
Secondaria di primo grado
Sito Web
http://new-twinspace.etwinning.net/web/p42084
Tipo di progetto
Educazione da 11 a 15 anni
Descrizione del progetto
Descrivete il vostro progetto con una frase (max. 500 caratteri): 
L'acqua come via tra i popoli e non come barriera: studenti d'Europa si confrontano sul tema dell'acqua, fonte di vita, dal punto di vista etico, scientifico, storico-sociale, artistico e simbolico.
Riassunto del progetto (max. 2000 caratteri): 
BoW è un progetto Comenius ed eTwinning: tutte le attività  sono documentate, condivise e discusse sul TwinSpace, che serve anche come luogo virtuale d'incontro per gli alunni. L'idea di base -costruire il progetto intorno all'immagine dell'acqua- è nata nella scuola italiana: siamo infatti collocati in un'area a forte immigrazione, nazionale e internazionale, e abbiamo bisogno di percorsi che favoriscano l'integrazione. Abbiamo perciò pensato all'acqua, dapprima, come elemento simbolico radicato da sempre nella nostra cultura (pensiamo a Ulisse): l'acqua come metafora del viaggio. E dall'immagine del mare solcato dalle navi, di ieri e di oggi, siamo passati al mare virtuale del web che è oggi il luogo degli incontri e della conoscenza (ancora, come il mare di Ulisse). Successivamente abbiamo pensato che l'acqua si prestasse ad essere tema interdisciplinare per eccellenza, ed abbiamo coinvolto i docenti di Scienze Matematiche, Arte, Storia e Geografia: in breve, tutte le discipline hanno trovato un proprio ambito nel percorso. A questo punto, abbiamo contattato alcune scuole in Europa con cui già  avevamo avuto rapporti di collaborazione (sia online che mobilità  di alunni e/o docenti). Il partenariato coinvolge oggi Italia, Spagna, Ungheria, Slovacchia e Turchia. Con gli Istituti partner dei rispettivi Paesi abbiamo costruito il progetto Comenius, articolandolo in tappe a scadenza indicativamente bimestrale, dalle attività  più semplici (realizzazione del logo e relativo concorso, ricerche sulla fonte d'acqua più vicina, creazione di miti e leggende legati all'acqua, etc) fino a quelle più complesse (il prodotto finale previsto è un libro, in formato cartaceo e digitale, che raccolga il punto di vista di nativi e visitatori sui paesi partner). Sono stati realizzati cinque meeting nei due anni, uno in ciascuno dei paesi partner, coinvolgendo ragazzi e docenti, per integrare gli incontri virtuali con quelli reali.
Da quando è funzionante il vostro progetto?
08/2010
Obiettivi ed elementi di innovazione
Quali sono gli obiettivi specifici del progetto e quali sono i mezzi usati per raggiungerli?: 
Il progetto vuole superare il problema della "remoteness" (come la definisce il Professor Sugata Mitra), in senso geografico, culturale e sociale: tutte le scuole coinvolte hanno infatti nutrite minoranze di alunni svantaggiati. Nella scuola italiana il problema è legato specialmente all'immigrazione, nella spagnola alla disoccupazione, nella ungherese e slovacca alla presenza di minoranze etniche, nella turca all'isolamento geografico vero e proprio, che impedisce la conoscenza e la relazione con l'altro, e alla presenza di alunni special needs. Per usare ancora le parole di Sugata Mitra, "technologies should reach the underprivileged first": e noi abbiamo usato le ICT per far davvero comunicare questi ragazzi, offrire stimoli a tutti, permettendo ai "priviliegiati" di approfondire le proprie conoscenze, e ai "non privilegiati" di colmare le proprie lacune. Naturalmente ci sono obiettivi disciplinari, legati alle materie coinvolte. Ma l'obiettivo educativo comune riguarda la convivenza civile: il raggiungimento di un'integrazione che sia reale e quindi fertile. Come il titolo del nostro progetto, vogliamo che i ragazzi costruiscano insieme dei "ponti" fra gli individui, nelle classi e tra partner. Da qui l'idea di creare come prodotto finale un libro-guida: la cosa può sembrare banale, ma in realtà  non si descrivono i partner come in una guida turistica, bensì si interpretano. Il libro sarà  infatti costituito, paese per paese, dal punto di vista degli studenti del posto più il punto di vista degli studenti ospiti (che scrivono i propri commenti durante le visite programmate). Al centro del progetto, l'acqua, risorsa per tutti, ma anche strada che ci porta da qualcosa/qualcuno: non come invasori, ma nuovi amici. L'obiettivo ultimo è far capire ai ragazzi che tutti hanno gli stessi bisogni e diritti: e che, come nel nostro libro, ogni cosa e persona può essere vista da più prospettive. Quindi, o tutti siamo diversi, o nessuno lo è.
Risultati
Ad oggi, quali sono i risultati raggiunti dal vostro progetto e quali sono i criteri per valutarli? (max. 2000 caratteri): 
I risultati sugli alunni sono stati sia di carattere disciplinare (le verifiche hanno messo in luce un'alta percentuale di alunni con significativo miglioramento delle competenze rispetto ai livelli di partenza), sia legati all'ambito più ampiamente educativo (maggior coinvolgimento nelle attività  proposte, migliori capacità  di lavoro in team, aumentata motivazione allo studio, dinamiche di convivenza più serene). Un risultato in parte inaspettato è stato il coinvolgimento delle famiglie, presenti in modo massiccio a tutti gli incontri previsti. I monitoraggi del primo anno rilevano un alto indice di gradimento: gli alunni sono coinvolti, le famiglie partecipi. Ottimo il coinvolgimento del territorio: i Comuni di Colle e Casole d'Elsa hanno dato risonanza a BoW sulla stampa locale, contattato esperti, sostenuto la scuola in giornate dedicate ai progetti europei. Il 3 Maggio 2011, in occasione della Settimana Comenius, è stato organizzato a Colle Val d'Elsa il seminario "School Beyond Borders - dalla Valdelsa in Europa" a cui hanno partecipato docenti e Dirigenti di tutte le scuole dell'area. I risultati sui docenti sono stati anch'essi rilevanti: si è imparato davvero a lavorare in team, sia per organizzare uscite e attività , sia per realizzare le lezioni nelle classi degli Istituti partner (esperienza, quest'ultima, davvero formativa per tutti). I prodotti del progetto sono raccolti sul TwinSpace pubblico. Le cartelle sono organizzate secondo la "tabella di marcia" delle attività . Dal punto di vista dei prodotti questo è il Comenius più ricco tra quelli che abbiamo realizzato (forse perché coinvolge meno partner del solito, ma molti più alunni e docenti). Per la qualità  del progetto, la coordinatrice Monika Kiss è stata invitata da EUROPEAN COMMISSION Directorate-General for Education and Culture a presentare BoW in occasione dell'evento 'Comenius Partnerships - Helping schools team up across Europe', organizzato a Brussels nel mese di Maggio 2012.
Quanti utenti interagiscono con il progetto mensilmente e in quale modo? (max. 500 caratteri): 
Nella scuola italiana: 7 classi coinvolte in 3 sedi e 3 Comuni diversi (circa 150 alunni e 50 docenti). Nella scuola ungherese: 305 alunni e 40 docenti. Nella scuola spagnola: 200 alunni e 15 docenti. Nella scuola Slovacca: 665 alunni e 69 docenti. Nella scuola turca: 62 alunni e 12 docenti. Tutti sono coinvolti quotidianamente nello svolgimento delle attività  previste; tutti comunicano regolarmente sul TwinSpace; gruppi di docenti e alunni partecipano ai meeting presso gli Istituti partner.
Sostenibilità
Indicate la durata complessiva del progetto: 
Da 1 a 3 anni
Indicate il costo di massima del vostro progetto (in Euro): 
Da 10.001 a 30.000 Euro
Specificare: 
in parte dalla scuola, in parte dal finanziamento Comenius
Ad oggi il vostro progetto si auto­finanzia?: 
Si
Da quanto tempo?: 
08/2010
Trasferibilità
Il progetto è stato replicato/adattato altrove?: 
Si
Dove? In che modo?: 
Dai vari seminari di disseminazione e di studio, in particolare dopo "School Beyond Borders", è emerso che altre scuole della zona avevano implementato/intendevano implementare percorsi simili. Alcuni Istituti hanno chiesto un nostro intervento per illustrare ai docenti le nostre modalità di lavoro, con l'intenzione di attuare progetti di questo tipo nel nuovo anno scolastico.
Che cosa possono imparare altri soggetti dal vostro progetto? (max. 1500 caratteri): 
Possono imparare a lavorare insieme in modo proficuo: nella propria scuola, con i partner e con le ICT. I progetti in partenariato (Comenius e altro) non sono necessariamente percorsi dove un docente (in genere di lingua) porta avanti tutto da solo e gli altri nel caso migliore "danno una mano". Secondo noi vale la regola "più teste, più idee", che nel caso del Web 2.0 ci sembra più azzeccata che mai: tante teste + tante idee + web vuol dire massima diffusione, massima ricaduta, massimo coinvolgimento di tutti. Quando apprendimento fa rima con divertimento!
Siete disponibili ad aiutare altri soggetti a sviluppare progetti o a migliorare progetti esistenti?: 
Si
Informazioni aggiuntive
Ostacoli e soluzioni (max. 1000 caratteri): 
Non ci sono ostacoli organizzativi, perché il progetto è stato ben strutturato, in modo attuabile da tutti. E tutti, ragazzi e docenti, lo hanno infatti ben accolto. Purtroppo gli ostacoli sono di tipo economico, legato al management della scuola: il budget Comenius è più che sufficiente per coprire le mobilità all'estero e la realizzazione dei prodotti, ma come pagare le supplenze dei docenti in viaggio? Se si organizzano riunioni, come pagare le ore di planning ai docenti? Sono due problemi tipici dei progetti Comenius: e noi siamo riusciti a risolvere "ufficialmente" solo il secondo. Infatti, non indiciamo riunioni specifiche ma dedichiamo uno spazio apposito al progetto all'interno di ogni Collegio dei Docenti. Questo è perfetto, perché tutti sono presenti e se ci sono decisioni da prendere lo si fa insieme. Per le supplenze, invece, ci basiamo al momento sulla buona volontà e la disponibilità di tutti. Come sempre, le cose funzionano perché (e finché) c'è un buon team docente.
Progetti per il futuro e aspettative (max. 750 caratteri): 
Il progetto è a metà  del secondo (ed ultimo) anno. Attualmente, oltre a svolgere le attività  previste e realizzare il prodotto finale, stiamo cercando di strutturare un percorso stabile di scambio docenti (auto finanziato, o magari con un altro progetto in ambito LLP). Riteniamo infatti che tra gli aspetti più innovativi di questo Comenius ci siano le lezioni dei docenti stranieri nelle classi partner. Questo è un momento emozionante per tutti, che rende tangibile la presenza dell'altro, la necessità  dell'uso reale della lingua, la percezione della propria cittadinanza europea. Stiamo anche pensando di creare classi virtuali, realizzando lezioni on-line a cui ragazzi e docenti possano partecipare in prima persona (con elluminate o altri web conferencing tools). Insomma, il nostro viaggio attraverso i Bridges of Water è ancora in corso: c'è sempre tanto da esplorare!

Saving our Planet! Sauvons la Planète!

Paese, Città/Regione
Paese: 
Italy
Città/Regione: 
Livorno,Italia
Organizzazione
Nome dell'organizzazione: 
Polo Liceale F. Cecioni,Livorno
Tipo dell'organizzazione: 
0
Sito Web
http://viva.tice.ac-orleans-tours.fr/dokeos/
Tipo di progetto
Educazione da 16 a 18 anni
Descrizione del progetto
Descrivete il vostro progetto con una frase (max. 500 caratteri): 
http://sauvonsthepianeta.blogspot.com/ https://docs.google.com/present/view?id=dd9ghp98_11d9g6pv2z http://e-twinning.blogspot.com/ http://www.slideshare.net/MarinaMarino/viv
Riassunto del progetto (max. 2000 caratteri): 
http://www.youtube.com/watch?v=Aio0kpXu594 Il progetto nasce dalla convinzione che non possiamo ignorare i problemi dell'ambiente e dello sviluppo sostenibile sviluppare la responsabilità  di fronte all'ambiente confrontandoci,discutendo,lavorando insieme in ambienti di apprendimento collaborativo,utilizzando le ITC come mezzo e strumento di creatività  per fare. Abbiamo uno spazio collaborativo elearning ,un blog ed il villaggio virtuale viv@ in cui i giovani studenti europei ,si incontrano entrano nel caffè per chiaccherare e chattare in pi๠lingue ma vanno anche in biblioteca o al cinema o al museo o in Comune o a scuola per parlare di ecologia e di rispetto dell'ambiente attraverso il presente delle loro attualità  o il passato delle loro culture . http://www.youtube.com/watch?v=cNpH9lQlfWM Sauvons la Planète non è soltanto il titolo del nostro progetto . E' un obiettivo e un impegno ogni giorno della nostra vita. Utilizzare le Itc per inventare,conoscere e comunicare significa servirsi in modo didattico di quanto essi sanno già  fare con le nuove tecnologie. Il cambiamento climatico, la desertificazione, il risparmio energetico, la produzione di energia da fonti rinnovabili rappresentano le fasi di un processo da analizzare con i giovani attivando laboratori di ricerca-azione per l'arricchimento sistematico dei curricoli formativi. L'educazione ambientale è centrale, a nostro avviso, sia per abituare all'apprendimento per tutta la vita che per acquisire stili di vita corretti e rispettosi potenziando le conoscenze e competenze acquisite a scuola e valorizzando quelle acquisite fuori. Il progetto è cordinato da: Marina Marino, insegnante di lingua francese , Liceo Cecioni, Livorno, Italia ; Phil Benz, insegnante di lingua inglese, Lycée Pierre et Marie Curie (Francia); Ansgar Sindermann,Ludwig-Erhard-Berufskolleg (Germania).
Da quando è funzionante il vostro progetto?
06/2011
Obiettivi ed elementi di innovazione
Quali sono gli obiettivi specifici del progetto e quali sono i mezzi usati per raggiungerli?: 
L'educazione ambientale è centrale, a nostro avviso, sia per abituare all'apprendimento per tutta la vita che per acquisire stili di vita corretti . Per mezzo di una piattaforma elearning ed ogni altro strumento che,di volta in volta,è adatto a realizzare la "tache" che ci siamo preposti. In una logica dove il CLIL è un apprendimento integrato di lingua e contenuti che richiama la necessità  di un insegnamento integrato che non è semplicemente una sommatoria di quello che l'insegnante di disciplina e quello di lingua fanno nelle proprie ore, è necessario pensare ad una valutazione integrata di lingua e contenuti, CLIE (Content and Language Integrated Evaluation). Questo significa che nel caso dell'insegnamento veicolare, la valutazione, che già  può essere problematica normalmente, si complica perché si va a valutare contemporaneamente la lingua straniera e i contenuti della disciplina.Utilizziamo un format di verifica che possa essere adatto per testare sia elementi linguistici sia di contenuto, pur avendo, quando il caso lo richiede, delle griglie di valutazione che possono essere disgiunte per verificare elementi linguistici ed elementi di contenuto in modo che i due aspetti siano anche leggibili singolarmente. Inoltre il format della verifica rispetta le caratteristiche della disciplina, cosicché possano essere utilizzati anche strumenti non linguistici, come l'uso di immagini, riempimento di schemi, ecc. che potrebbero aiutare la comprensione soprattutto nel caso di livelli linguistici non alti e potrebbe dare la possibilità  di scindere la valutazione delle singole abilità  non andando a verificare contemporaneamente pi๠abilità . In questo modo otteniamo una griglia di valutazione in cui i contenuti e la lingua risultano separati e ci siano dei descrittori da ambo le parti.Inoltre, non pensiamo ad una valutazione legata solo al prodotto, ma possa evidenziare anche il processo, in modo da analizzare ed elaborare i vari momenti dell'acquisizione.
Risultati
Ad oggi, quali sono i risultati raggiunti dal vostro progetto e quali sono i criteri per valutarli? (max. 2000 caratteri): 
l'attività  del progetto "Sauvons la Planète!" non si individua come attività  separata dalla programmazione curricolare e non esclude un ruolo attivo dello studente, ma anzi si delinea chiaramente come attività  sincronica, interdipendente, parallela e al tempo stesso convergente verso un obiettivo condiviso. Le attività  di Clil di chimica in lingua e la relativa valutazione congiunta sono vissute con "complicità " tra insegnanti e alunni poichè ogni docente si confronta,rispettivamente,con le stesse difficoltà  degli alunni. Integrazione degli alunni svantaggiati: Integrazione nel progetto della Mobilità  Individuale Alunni di LLp:nel liceo francese 5 alunni italiani hanno studiato e vissuto per 3 mesi fungendo da "tutors" per i loro compagni rimasti in Italia. Label di qualità  in Italia ed in Francia. Partecipazione al la Festa d'Europa a Firenze ,il 7 maggio 2001,come progetto rappresentativo http://etwinning.indire.it/content/index.php?action=read_cnt&id_cnt=1048&area_menudx=editoriale dell'azione eTwinning nel padiglione LLP.: http://www.screencast.com/t/UEQCyMKI________________________________________________________________________________________Francia:2011http://www.youtube.com/watch?v=Auzd7Yxj_DU_______ ____Francia : 2011 ww.youtube.com/watch?v=SfW5jGIgujM__ Eventi legati alla realizzazione o conclusione del progetto: ___Evento Polo Liceale Cecioni 12 e 13 maggio 2011__________ Gli studenti hanno assunto responsabilmente il proprio ruolo all'interno del gruppo allargato anche ai compagni stranieri, esibendo comportamenti conformi alle aspettative dei compagni,confrontandosi inevitabilmente con le differenze linguistiche e culturali ,risolvendole, affinché si realizzi una comunicazione efficace per l'apprendimento e il mantenimento della motivazione
Quanti utenti interagiscono con il progetto mensilmente e in quale modo? (max. 500 caratteri): 
Alunni del liceo Ludwig-Erhard Berufskolleg a Mùnster (Germany), Lycée Pierre et Marie Curie in Chà¢teauroux (France) e Liceo Cecioni , Livorno (Italy) ,le famiglie degli alunni con le quali si collabora;museo di storia naturale del Mediterraneo di Livorno,Serre pubbliche della Città  di Chateauroux in Francia,Municipalità .
Sostenibilità
Indicate la durata complessiva del progetto: 
Da 1 a 3 anni
Indicate il costo di massima del vostro progetto (in Euro): 
Da 10.001 a 30.000 Euro
Ad oggi il vostro progetto si auto­finanzia?: 
Via Leonardo Cambini 37,Livorno
Da quanto tempo?: 
09/2009
Trasferibilità
Il progetto è stato replicato/adattato altrove?: 
No
Che cosa possono imparare altri soggetti dal vostro progetto? (max. 1500 caratteri): 
A di là  delle dicotomie e-learning/apprendimento in presenza; curricolo internazionale/progettualità  locale; mobilità alunni in LLP /studio nella propria realtà ; lingua "nostra" lingue altre; nuove tecnologie per la didattica / lavagna tradizionale e comunicazione diretta docente/studente; il nostro progetto ha incrementato nellIsituto una spinta sicuramente, verso un cambiamento educativo risultati finali http://www.euroistruzione.it/index.php?option=com_content&task=view&id=149&Itemid=153 http://www.screencast.com/t/UEQCyMKI
Siete disponibili ad aiutare altri soggetti a sviluppare progetti o a migliorare progetti esistenti?: 
Si
Informazioni aggiuntive
Ostacoli e soluzioni (max. 1000 caratteri): 
Ostilità  all'interno delle scuole da parte dei docenti che non sono ancora disponibili ad una trasformazione della didattica in chiave europea ed all'utilizzo delle tecnologie come strumenti di creatività  ed apprendimento collaborativo.____ La valorizzazione del progetto e la disseminazione sono stati elementi essenziali per la sua riuscita in quanto gli hanno permesso di continuare nonostante le difficoltà  di accettazione di molti docenti non coscienti dell'importanza dell'attività  di CLIL in materia scientifica,dell'uso delle lavagne interattive e degli strumenti informatici in contesto di partenariato europeo.
Progetti per il futuro e aspettative (max. 750 caratteri): 
Vorremmo continuare il percorso progettuale allargandolo ad altri Paesi continuando la riflessione ecologica anche attraverso la Mondializzazione. Continueremo le attività  di CLIL EVENTO PUBBLICO 12 e 13 Maggio 2011 ..per continuare e disseminare!: https://picasaweb.google.com/marinomarina2/AggiornatoDiRecente#5614400354921621858