tecnologia

I BINARI DELLA COMUNICAZIONE

Project Location
Country: 
Italy
City: 
PORTO S.STEFANO: GROSSETO/TOSCANA
Organization
Organization Name: 
ISTITUTO COMPRENSIVO “G.MAZZINI” PORTO S.STEFANO
Organization Type: 
School
Website
www.scuoleargentariogiglio.it
Project Type
Education from 11 to 15 years
Project Description
Description Frase (max. 500 characters): 
L’USO DELLA TECNOLOGIA NECESSITA DI UNA GUIDA SOPRATTUTTO NELLA FASCIA DI ETÀ IN CUI CI TROVIAMO AD OPERARE, IL PROGETTO VUOLE PROMUOVERE LA SPERIMENTAZIONE DI PERCORSI FORMATIVI PER CONDURRE L’ALUNNO ALLA SCOPERTA DELLE PROPRIE POTENZIALITÀ E DI VERIFICARLE ATTRAVERSO IL RAGGIUNGIMENTO DI COMPETENZE
Project Summary (max. 2000 characters): 
IL PROGETTO NASCE PER SVILUPPARE E POTENZIARE L’INNOVAZIONE DIDATTICA ATTRAVERSO L’USO DELLE NUOVE TECNOLOGIE INFORMATICHE. IL PERCORSO SI VUOLE INCENTRATO SULL’ASSE DELLA DIDATTICA LABORATORIALE, PER RENDERE IL BISOGNO PRIMARIO DI COMUNICAZIONE E SCAMBIO A DIMENSIONE DEGLI ALUNNI. IN VIRTÙ DI QUESTA ATTENZIONE NEI CONFRONTI DELLE TECNOLOGIE, IN OCCASIONE DEL PROGETTO NAZIONALE LIM, IL PROPOSITO DEL LAVORO CONTIENE LA CREAZIONE DEL SITO WEB DELLA SCUOLA, IL GIORNALINO ON LINE, E UN PERCORSO DI FORMAZIONE SULL’USO E CONSEGUENTE APPLICAZIONE NELLA DIDATTICA DELLA LAVAGNA INTERATTIVA. IL SUPPORTO DELLE LIM, IL LINGUAGGIO DI PROGRAMMAZIONE E L’USO DEI SOFTWARE PER LA CREAZIONE DI PAGINE WEB, LA STRUTTURAZIONE DI UNA REDAZIONE GIORNALISTICA, RAPPRESENTANO GLI STRUMENTI PER AVVICINARE LA SCUOLA AI LINGUAGGI DEI GIOVANI E CONSENTIRE PROCESSI DI APPRENDIMENTO COERENTI CON I BISOGNI FORMATIVI IN PARTICOLARE LA LIM RAPPRESENTA UNO STRUMENTO CHE FAVORISCE L’ELABORAZIONE DI UN PERCORSO TEMATICO IMPOSTATO DAL DOCENTE IN CUI SI INSERISCE UN LAVORO MULTIDISCIPLINARE CHE AGEVOLA L’ALUNNO A METTERE INSIEME SAPERI DIVERSI, CON LA RIUSCITA D’INTERAZIONE TRA TECNOLOGIA E UTENTE. LE LEZIONI RAPPRESENTANO UNO DEI PIANI DEL GIORNALINO, CON LE QUALI GLI ALUNNI OLTRE A REALIZZARE GLI APPROFONDIMENTI POTRANNO FAR CONOSCERE ALCUNI METODI CHE HANNO ACQUISITO PER RAGGIUNGERE OBIETTIVI COMUNI AI COETANEI. IL GIORNALINO ON LINE PERMETTE UN INSEGNAMENTO “SU MISURA", LA SPERIMENTAZIONE DIRETTA DELLE CONOSCENZE ACQUISITE E LA TRASMISSIONE, CHE AVVIENE CON L’UTILIZZO DEL SOFTWARE DI PUBBLICAZIONE (SCRIBUS.1.4), DA PARTE DEGLI ALUNNI. LO SCOPO DEL PROGETTO, DUNQUE, È DI COLMARE ALCUNE LACUNE, CON L’USO DI STRUMENTI ADEGUATI SIA DAL PUNTO DI VISTA DIDATTICO CHE DA QUELLO DIVULGATIVO. UNA PARTICOLARE ATTENZIONE È RISERVATA ALLO SCHEMA COLLAUDATO DI INTEGRAZIONE TRA LE TIC E L’AGIRE FORMATIVO. LE CONOSCENZE INDIVIDUALI, (DI INSEGNANTI E ALUNNI) IN QUEST’OTTICA, DIVENTANO LA BASE DEL PATRIMONIO COMUNE E CONDIVISO DAGLI APPARTENENTI ALLA COMUNITÀ SCOLASTICA, UN LUOGO DI COSTRUZIONE DELLA CONOSCENZA. IL LABORATORIO IN CUI SI CREA, NON SI DEVE INTENDERE COME UN’ATTIVITÀ EXTRA-SCOLASTICA, MA COME METODO DI LAVORO UN MODO DI FARE "DIDATTICA".
How long has your project been running?
10/2009
Objectives and Innovative Aspects
What are the specific objectives of the project and what are the instruments used to achieve them?: 
USO CONSAPEVOLE DELLE TECNOLOGIE DELL’INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE DIDATTICA. PROMOZIONE E ADOZIONE DI METODOLOGIE DIDATTICHE INNOVATIVE BASATE SUI MODERNI STRUMENTI INFORMATICI OFFRENDO NEL CONTEMPO, LA POSSIBILITÀ AGLI STUDENTI DI EFFETTUARE AUTO-APPRENDIMENTO ANCHE MEDIANTE L’UTILIZZO DI STRUTTURE DI E-LEARNING. AVVIO DI UNA SPERIMENTAZIONE DI PERCORSI DIDATTICI, RIVOLTI AGLI ALUNNI, CHE PREVEDONO L’UTILIZZO DI LINGUAGGI E METODI A LORO PIÙ CONGENIALI. COSTRUIRE UNA RETE DI COMUNICAZIONE EFFICACE ALLO SVILUPPO DELLE POTENZIALITÀ DEI PARTECIPANTI. L’AMBITO SCOLASTICO AVRÀ UN CLIMA FAVOREVOLE AL DIALOGO, ATTRAVERSO IL QUALE I DIVERSI SOGGETTI SCOLASTICI (STUDENTI ITALIANI, STRANIERI, NORMODOTATI E DIVERSAMENTE ABILI POSSANO GIUNGERE ALLA DEFINIZIONE DI UNA SERIE DI BUONE PRATICHE CONDIVISE RIFLETTENDO SU ALCUNE TEMATICHE DI GRANDE INTERESSE COME: IL RUOLO E I COMPITI DELLE ISTITUZIONI FORMATIVE CHE RUOTANO INTORNO ALLA FORMAZIONE DELL’ALUNNO; IL RISPETTO DELLA DIVERSITÀ, SIA CARATTERIALE, FISICA, CULTURALE, POLITICA O SPORTIVA, E IL RICONOSCIMENTO DEL SUO VALORE DI CRESCITA INTERIORE E PERSONALE; L’USO DELLE TECNOLOGIE. L’UTILIZZO DELLA LAVAGNA INTERATTIVA DIGITALE NELLE AULE SCOLASTICHE PUÒ, INFATTI, FAVORIRE L’INNOVAZIONE NELLA METODOLOGIA DIDATTICA, RAPPRESENTANDO UNO STRUMENTO DI COMUNICAZIONE PRIVILEGIATO, IN GRADO DI FAVORIRE GLI ASPETTI EMOTIVI- MOTIVAZIONALI . LA CARATTERISTICA DI INTERATTIVITÀ DEL SITO WEB CONSENTE, INOLTRE, NEL QUADRO DELLE RISORSE TECNOLOGICHE DELLA SCUOLA, DI COINVOLGERE NON SOLO GLI ALUNNI, A UN CRESCENTE INTERESSE MA ANCHE I DOCENTI DELLA SCUOLA E L’UTILIZZO DI TUTTE LE RISORSE RESE DISPONIBILI. PER GLI ALUNNI, LA COSTRUZIONE DI PAGINE DI INFORMAZIONE RAPPRESENTANO UN’OPPORTUNITÀ PER MATURARE, CONSOLIDARE ED ESPRIMERE QUELLE COMPETENZE DI MOLTEPLICITÀ E CONTEMPORANEITÀ DI CANALI COMUNICATIVI CHE CARATTERIZZANO LE RELAZIONI DELL’ADOLESCENTE MULTIMEDIALE E CHE NON VANNO IGNORATE O MORTIFICATE. ¨
Results
Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
L’INNOVAZIONE NELLA DIDATTICA E NELLA METODOLOGIA CON L’USO APPROPRIATO DELLE TECNOLOGIE. · LA RETE DI STRUMENTI DISPONIBILI PER ALUNNI E INSEGNANTI HA PORTATO AD UNA PIÙ FACILE E RAPIDA INFORMAZIONE INTRA/INTER SCOLASTICA. · L’USO DI TUTTI I CANALI DELLA COMUNICAZIONE HA MIGLIORATO LA COOPERATIVITÀ, TANTO NELLE ATTIVITÀ DI “AUTORE COMPETENTE” (CREAZIONE E MANIPOLAZIONE DI DOCUMENTI/ IMMAGINI/DISEGNI, COSTRUZIONE DI LEZIONI, ECC.), QUANTO IN QUELLE DI “LETTORE CONSAPEVOLE” (LETTURA E ANALISI DI FILMATI, USO DELLA LAVAGNA COME SCHERMO INTERATTIVO DURANTE VIDEOPROIEZIONI, ECC.). CONSENTENDO DI DOCUMENTARE I PERCORSI DIDATTICI IN FORMATI DIGITALI E CARTACEI. · I SUPPORTI INFORMATICI PROPRIO PERCHÉ ADERENTI AGLI STILI COGNITIVI E COMUNICATIVI DEGLI ALUNNI DI OGGI, CHE SONO QUOTIDIANAMENTE IMMERSI NELLA MULTIMEDIALITÀ, HANNO PERMESSO DI MOTIVARE ALL’APPRENDIMENTO, DI FAVORIRE LA CREATIVITÀ, DI PROMUOVERE LA PRESENZA ATTIVA E COLLABORATIVA, OLTRE CHE DI FACILITARE IL PROCESSO DI COMUNICAZIONE, IN PARTICOLARE PER ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI E PER STRANIERI.
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 
DOCENTI, ALUNNI, GENITORI, ESPERTI DEI DIVERSI SETTORI, TUTTI COLORO CHE VOGLIONO TRASMETTERE PASSIONE E INTERESSE PER L’ATTIVITÀ LAVORATIVA CHE SVOLGONO
Sustainability
What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
More than 6 years
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
More than 500.000 Euro
Specify: 
Fondo d’Istituto
Is your project economically self sufficient now?: 
No
Since when?: 
07/2012
When is it expected to become self-sufficient?: 
10/2009
Transferability
Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
No
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 
L’INTENTO È DI TRASMETTERE L’IMPORTANZA DELL’USO CONSAPEVOLE DELLA TECNOLOGIA, SIA COME STRUMENTO DI AMPLIAMENTO DI CONOSCENZE SIA COME SUPPORTO DI DIVULGAZIONE E TRASMISSIONE DI VALORI E COMPETENZE ACQUISITE.
Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes
Background Information
Barriers and Solutions (max. 1000 characters): 
NON SONO MANCATI OSTACOLI CHE DEFINIREMO PIUTTOSTO TECNICI E AMMINISTRATIVI. L’USO DELLE TECNOLOGIE PREVEDE ANCHE DELLE CONOSCENZE SULLA STRUMENTAZIONE UTILIZZATA, SOFTWARE, HARDWARE COMPUTER STAMPANTI LAVAGNE INTERATTIVE, NELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO NON SEMPRE SONO PRESENTI PERSONALE TECNICO ESPERTO, QUINDI LA BUONA VOLONTÀ E LA DISPONIBILITÀ DEGLI INSEGNANTI È STATA FONDAMENTALE. PER QUANTO RIGUARDA GLI OSTACOLI AMMINISTRATIVI CERCHIAMO, GRAZIE ANCHE ALL’ESPERIENZA DEL DSGA, DI SOPPERIRE ALLE SPESE PER L’ACQUISTO DI MATERIALE DI CANCELLERIA OCCORRENTE ALLA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO. TUTTI GLI SFORZI SONO PREMIATI DALLA VOLONTÀ DI ESPRESSIONE DEGLI ALUNNI CHE HANNO DATO E SPERIAMO PROSEGUANO NEL TEMPO, A RENDERE PIÙ EFFICACE LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO.
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
IN UN PANORAMA EDUCATIVO SEMPRE PIÙ RIVOLTO ALLA DIFFUSIONE DELLE TECNOLOGIE NELLA FORMAZIONE, L’OBIETTIVO CHE CI PONIAMO COME EDUCATORI, E COME GENITORI E QUELLO DI DARE SEMPRE UNO SGUARDO CONCRETO A QUELLE CHE SONO LE NECESSITÀ PRINCIPALI DEGLI ALUNNI, SENZA TRASCURARE I METODI EFFICACI CHE HANNO RAPPRESENTATO NEL CORSO DEGLI ANNI LE FONDAMENTA DI UNA OTTIMA FORMAZIONE. LA CREAZIONE DI PAGINE WEB, IL GIORNALINO ON-LINE, LE LEZIONI INTERATTIVE RAPPRESENTERANNO QUEL CIRCOLO ATTRAVERSO CUI SI ATTUA LA FORMAZIONE DI TUTTI GLI ALUNNI CHE VOGLIONO ESPRIMERE ATTRAVERSO LE LORO IDEE TUTTO QUELLO CHE HANNO ASSIMILATO. LA CRESCITA DEL PROGETTO POTRÀ CONTINUARE NATURALMENTE ANCHE CON AIUTI ECONOMICI, IL COINVOLGIMENTO DI ESPERTI E L’USO DI MATERIALE PIÙ SPECIFICO DARÀ UN SOSTEGNO PER UNA PIÙ EFFICACE FORMAZIONE CHE SI SVILUPPA DI CONSEGUENZA ANCHE IN CAMPO LAVORATIVO.

“LibriAmoCi…d’immenso” XI Fiera del bambino lettore, autore, esperto di logica, campione di cittadinanza

Project Location
Country: 
Italy
City: 
SORA (FR) LAZIO
Organization
Organization Name: 
I° CIRCOLO DIDATTICO SORA
Organization Type: 
School
Project Type
Education from 11 to 15 years
Project Description
Description Frase (max. 500 characters): 
“Leggiamoci tanto bene “
Project Summary (max. 2000 characters): 
Motivazione pregressa “Fiera delle idee “ per favorire nel bambino l’abilità di diventare imprenditore di se stesso. Trasformazione , in itinere, in “FIERA del LIBRO del Bambino autore, scrittore, competente in logica e campione di cittadinanza ”. Sviluppo-Ottimizzazione dell’ambito linguistico matematico con grande enfasi alla lettura per diletto e gusto estetico. Gemellaggi vari con scuole europee e scrittura a più mani e in più lingue; e-books; studio lingua latina a partire dalla I^ Media. Giornalino “Le Farfalline” Scuola Infanzia Rione Napoli: Premio Naz.le GIORNALISTI. Il progetto è in collaborazione con l'università e la BIBLIOTECA comunale, ARTIS MUSICAE ACADEMIA
How long has your project been running?
09/1999
Objectives and Innovative Aspects
What are the specific objectives of the project and what are the instruments used to achieve them?: 
Identità e Intercultura; Affezionare i bambini e i ragazzi alla lettura libera; Esplicare le capacità linguistiche, logiche, creative, critiche; Promuovere il successo formativo con prevenzione e recupero problematiche generali e/o relative ai D.S.A. . Integrazione ; Padronanza capacità espressive e comunicative di tutti gli alunni compresi gli stranieri, con utilizzo LIM, strumenti compensativi e misure dispensative (L.170).
Results
Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
Socializzazione, Integrazione / Inclusione, Cittadinanza, Continuità Verticale, Piacere Estetico per la Lettura e per tutto l’ambito Linguistico, Incontro-Incanto di Paesaggi Storico-Geografici, Artistici, Tecnologico-Informatici e Antropici sconosciuti. Esercizio della curiosità come molla della CONOSCENZA- Reciprocità con il Territorio.
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 
Tutti gli alunni del Circolo; Genitori e Familiari; Artis Musicae Academia; Università Locali e Roma3; Biblioteca Comunale. Ente Locale ; Scuole Superiore I° Grado; scuole Naz.li e Int.li attraverso le LIM. Docenti esperti interni ed esterni col loro volontariato in sede, attraverso Laboratori di SAPERE, SAPER FARE, SAPER ESSERE E SAPER DIVENIRE .
Sustainability
What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
More than 6 years
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
From 10.001 to 30.000 Euro
Specify: 
FIS FONDO AUTONOMIA L.440
Is your project economically self sufficient now?: 
No
Since when?: 
07/2012
Transferability
Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
Yes
Where? By whom?: 
Scuole del Territorio, Scuole Gemellate, anche Europee
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 
Rendere la lettura un’abitudine sociale diffusa a partire dalla sc.Infanzia per innalzare il LIVELLO CULTURALE di alunni e Territorio.
Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes
Background Information
Barriers and Solutions (max. 1000 characters): 
Indisponibilità di un’ampia dotazione informatica, oggi superata dal Progetto Roma (LIM) e di amplificazione. Coinvolgimento dei genitori come co-lettori. Convenzioni con vari Partner; Dotazione di amplificazione per Performance finale
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
Progetto Pilota di ALFABETIZZAZIONE in LINGUA CINESE da parte di due classi sperimentali. Progetto di musica (M° S.Gemmiti): • Coreutica per bambini e adulti del Territorio; • Strumentale ( Orchestra: max 40 elementi- allievi di ogni età); • Ottimizzazione “Fiera del Libro nell’I.C. istituendo in collab. con il Liceo Classico. Finanziamento e Pubblicità gratuiti.

Il Museo delle idee

Project Location
Country: 
Italy
City: 
Poirino/Piemonte
Organization
Organization Name: 
Istituto Comprensivo Poirino
Organization Type: 
School
Specify: 
Istituto Comprensivo
Website
http://www.icpoirino.org
Project Type
Education from 11 to 15 years
Project Description
Description Frase (max. 500 characters): 
Il “Museo delle idee” è un progetto di integrazione tecnologica realizzato dall'Istituto Comprensivo di Poirino. Il progetto combina linguaggi, metodi di lavoro, tecniche di esposizione, abilità diverse perché il lavoro intellettuale di una classe opportunamente strutturato e documentato possa fornire i materiali per la costruzione di un Museo delle idee, in cui si visualizzino contenuti e si esprimano abilità a 360 gradi.
Project Summary (max. 2000 characters): 
L'idea di fondo è che il lavoro intellettuale di una classe (reale o virtuale) opportunamente strutturato e documentato possa fornire i materiali per la costruzione di un Museo delle idee, in cui si possano visualizzare contenuti ed esprimere abilità. Tutto quanto si fa in classe dunque viene finalizzato alla realizzazione finale di tale Museo: programmazione didattica, sviluppo di abilità specifiche adattate alle predisposizioni individuali dei ragazzi, attività interdisciplinari. Il Museo, essendo prodotto di integrazione, si suddivide in una parte reale e concreta e una parte virtuale, tecnologica. La parte reale è la realizzazione, secondo la tecnica descritta da Alberto Pian, di scene parlanti su macrocontenuti individuati in seguito a un attento e approfondito lavoro di esame di testi e di rielaborazione critica in ambito disciplinare letterario, artistico, musicale, scientifico, storico. Le scene parlanti sono ideate in chiave comunicativa (esplicitano, spesso in modo simbolico, i risultati delle rielaborazioni) e consistono nella costruzione di plastici, teatrini, modellini ecc. (generalmente si usano materiali di riciclo per stimolare la creatività dei ragazzi e la risoluzione di problemi). La parte virtuale è agganciata alla parte reale mediante la realizzazione di prodotti multimediali (immagini, file sonori esplicativi, brevi video, ecc.) messi a disposizione dei visitatori del Museo mediante canale podcast del sito scolastico. Una terza zona di intersezione è data dalla piattaforma di e-learning 'Moodle' , collocata sul sito della scuola (ad accesso limitato), che funge da luogo di elaborazione dei contenuti, di repositorio di materiale, di dibattito progettuale e di scambio creativo. LA SCANSIONE Il progetto (che interessa la scuola secondaria di primo grado) ha una durata triennale. Comincia nella classe prima con l'impostazione di alcuni basilari: l'elaborazione collettiva delle idee, il lavoro di gruppo, l'uso di strumenti analitici e critici, l'uso di strumenti tecnologici (computer, programmi, LIM), l'incrementazione di abilità manuali per la costruzione di oggetti comunicativi gradevoli e significativi. Tutti questi elementi vengono applicati ai normali contenuti di studio curricolare. Prosegue nel secondo anno del corso di studi con lo sviluppo di quanto acquisito nel primo anno, lo studio di elementi di comunicazione di base per l'efficacia finale del Museo, l'esperienza di realizzazione di oggetti multimediali di 'prova', sempre naturalmente in armonia e in sintonia con gli obiettivi del curricolo 'normale' di studio. Il terzo anno il gruppo di lavoro diviene invece una specie di atelier creativo. Si elabora il progetto complessivo del Museo (lo si finalizza anche all'esame di stato di terza media) si studia e si legge molto durante la prima parte dell'anno, si accumulano idee e poi si procede alla realizzazione del vero e proprio Museo che viene, al termine dell'anno scolastico, allestito nella sala dove si svolgono gli esami. Il Museo conosce poi un momento di apertura al pubblico: il flusso dei visitatori viene gestito dai ragazzi che l'hanno costruito che si esercitano così nell'esposizione 'in situazione' dei loro elaborati. Appositi codici QR consentono il collegamento tra le scene parlanti e gli oggetti virtuali presenti nel canale podcast.
How long has your project been running?
07/2011
Objectives and Innovative Aspects
What are the specific objectives of the project and what are the instruments used to achieve them?: 
- Favorire l'autoapprendimento e l'autonomia nel lavoro - Elaborazione di procedure (protocolli di lavoro) di tipo collaborativo per l'autoapprendimento (chi sa di più insegna a chi sa sa di meno) - Cooperazione nell'apprendimento secondo le competenze raggiunte - Interpretare e transcodificare testi e contenuti secondo linguaggi diversi - Imparare a utilizzare strumenti di produzione multimediali (software open-source) per la creazione di oggetti di comunicazione generalmente fruibili - Imparare a cooperare mediante strumenti di lavoro aperti (es. workshop; mini domini wiki cooperativi, podcast e piattaforme di e-learning) - Migliorare il livello di motivazione nell'apprendimento - Sviluppare abilità integrate (cognitive, operative, manuali ecc.) - Favorire negli allievi e negli insegnanti la riflessione sul lavoro svolto a livello di metodologia mediante la possibilità di accedere alla documentazione di ogni attività.
Results
Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
Nel presente anno scolastico la prima terza media è arrivata alla realizzazione del Museo delle Idee. Il percorso è stato, in questa fase iniziale, per lo più intuitivo e si è avvalso di apporti di idee provenienti dal confronto tra diverse modalità didattiche, non ancora del tutto integrate. I risultati tuttavia sono stati molto buoni: - L'apprendimento dei contenuti ha mostrato un deciso incremento con risultati nel complesso buoni anche in situazione di abilità di base piuttosto carenti - L'aspetto intepretativo e creativo legato alle modalità di apprendimento è risultato decisamente più maturo e acquisito in modo personale da parte degli allievi - Si è rilevato uno sviluppo notevole di abilità legate al problem-solving che si è trasferito al lavoro complessivo della classe in tutte le materie - Il lavoro in autonomia in termini di programmazione dei tempi e di scansione delle tappe si è sviluppato in modo decisivo - L'ambiente relazionale, nell'ottica dell'incremento della collaborazione, è decisamente migliorato in senso qualitativo
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 
Nello scorso anno una classe di 20 alunni circa. Nei prossimi anni il progetto si amplierà.
Sustainability
What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
From 3 to 6 years
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
Less than 10.000 Euro
Is your project economically self sufficient now?: 
Yes
Since when?: 
07/2011
Transferability
Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
Yes
Where? By whom?: 
Questo progetto è nato dalla collaborazione per un modo nuovo di fare didattica con il prof. Alberto Pian dell'Istituto Bodoni Paravia di Torino.
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 
Il progetto "Il Museo delle Idee" ha un'alta possbilità di trasferibilità perché è un modo di fare didattica alternativo che sfrutta le potenzialità persenti nella scuola richiedendo l'uso ottimizzato delle risorse umane e tecnologiche presenti nella scuola. L'idea ovviamente è quella di incrementarne le possibilità migliorando ad esempio le dotazione. Tuttavia l'importante nel progetto non è la quantità né la qualità della dotazione tecnologica.. è il cambio di mentalità che conduce a una didattica aperta che si potrebbe definire totale: sfruttare tutte le risorse e le potenzialità che si hanno individualmente e collettivamente al meglio.
Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes
Background Information
Barriers and Solutions (max. 1000 characters): 
<p>Il punto di forza &egrave; l'integrazione delle abilit&agrave;: il progetto apre la possibilit&agrave; per uno studente di esercitare abilit&agrave; sofisticate di uso tecnologico insieme ad abilit&agrave; manuali di costruzione estremamente concrete connesse con elaborazioni di studio altrimenti destinate ad essere esclusivamente teoriche. Tale completezza permette di scoprire e sviluppare capacit&agrave; che rimarrebbero sopite, soprattutto in studenti che faticano a elaborare contenuti astratti.<br /> <br /> Un altro punto di forza &egrave; la possibilit&agrave; di aprire le classi per la realizzazione di gruppi di lavoro basati su focus diversi: gruppi di abilit&agrave;, gruppi di competenza, gruppi di interesse ecc. Durante questa prima fase l'esperienza si &egrave; limitata per ovvie ragioni a una classe, ma, visti i risultati, l'idea &egrave; quella di rendere effettivo l'uso ad esempio, della piattaforma Moodle come luogo virtuale di formazione ed elaborazione per la creazione di gruppi che seguano percorsi diversi, tutti finalizzati alla creazione, nel terzo anno, del Museo.</p> <p>La difficolt&agrave; pi&ugrave; grande &egrave; la disponibilit&agrave; a cambiare modo di concepire la didattica e a introdurre la possibilit&agrave; di lavorare con strumenti tecnologici avanzati. In generale ci si rende tuttavia conto che mediante il lavoro di gruppo molte delle difficolt&agrave; vengono superate.</p> <p>&nbsp;</p>
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
L'anno prossimo prenderà il via una sperimentazione più articolata e definita che si avvarrà dell'esperienza accumulata in questi tre anni.

ClassPodcast: quando la fantasia mette le ali alla tecnologia

Project Location
Country: 
Italy
City: 
Roma
Organization
Organization Name: 
IC Via Perazzi 46 - Roma
Organization Type: 
School
Specify: 
Scuola Primaria - Classi IIA e IIB - Plesso Cardinal Massaia
Website
2ab.podomatic.com
Project Type
Education up to 10 years
Project Description
Description Frase (max. 500 characters): 
La tecnologia inizia dove finisce il quaderno: realizzare un prodotto multimediale mettendo in pratica ciò che si impara sui banchi, per poi pubblicarlo e condivederlo con il resto del mondo lasciando una traccia.
Project Summary (max. 2000 characters): 
Il podcast è un raccoglitore di tutti i lavori digitali realizzati dagli alunni. Gli alunni realizzano prodotti che sarebbe impossibile realizzare con gli strumenti tradizionali e creano qualcosa di unico. Si è scelto di far utilizzare agli alunni software di uso comune e di scartare tutti quei prodotti indirizzati ai bambini, in quanto essendo digital native sono pienamente padroni del mezzo informatico e l'intervento del docente è volto a far conoscere un utilizzo sano e proprio dei software proposti. Si utilizza il peer learning: il docente spiega come si utilizza tecnicamente il software o l'applicazione ad un massimo di tre alunni, i quali poi dovranno disseminare tra i compagni quanto appreso. In questo modo si rafforza l'autostima e l'autonomia operativa. Ogni lavoro viene progettato e pianificato dal singolo alunno, condiviso con i compagni e poi con i docenti e poi realizzato con i mezzi informatici per essere pubblicato sul podcast. In ogni lavoro gli alunni sono chiamati a mettere in pratica quanto appreso durante le lezioni, utilizzandolo in maniera trasversale. Gli argomenti riprendono ciò che si spiega a lezione, in modo da far capire che ci sono tanti modi di trattare un argomento ognuno valido per le proprie peculiarità. Lavori realizzati durante l'anno: produzione di poesie digitali per la partecipazione al concorso di poesia "Poeti Bambini" con l'utilizzo di Prezi.com (poesie in cui si fondono più linguaggi: immagini, animazioni, audio, testi) Realizzazione di un video con la tecnica del timelapse. Ogni fase è stata pianificata e poi realizzata dagli alunni in gruppo.
How long has your project been running?
10/2011
Objectives and Innovative Aspects
What are the specific objectives of the project and what are the instruments used to achieve them?: 
-Rinforzo dell'autonomia e dell'autostima: peer learning: l'insegnante spiega ad un piccolo gruppo che poi dovrà diffondere quanto appreso tra i compagni. -Uso consapevole dei software e delle applicazioni di uso comune: si propongono agli alunni software ed applicazioni presenti sul web in modo da far loro capire potenzialità ed uso corretto dei mezzi proposti. - Sviluppo della capacità di utilizzare più linguaggi contemporaneamente, cosa che con gli strumenti normalmente in dotazione agli studenti è impossibile. - Aumento della percezione del proprio saper fare: attraverso la pubblicazione in rete dei lavori realizzati.
Results
Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
Gli alunni sono più autonomi e motivati, non solo nel momento della realizzazione del prodotto con i mezzi tecnologi ma anche durante le lezioni tradizionali. Grazie al peer learning hanno imparato a conoscersi meglio tra loro, si aiutano e si rispettano. I genitori sono più coinvolti in quanto possono vedere i lavori realizzati in modo costante.
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 
Tutti gli alunni delle classi seconde del plesso Cardinal Massaia (34 alunni), realizzando e pubblicando i lavori Tutti i docenti del team, coordinando i lavori Tutti i genitori degli alunni e chiunque si colleghi all'indirizzo 2ab.podomatic.com come destinatario finale dei prodotti realizzati.
Sustainability
What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
Less than 1 year
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
Less than 10.000 Euro
Is your project economically self sufficient now?: 
Yes
Since when?: 
10/2011
Transferability
Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
No
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 
La tecnologia può aiutare i ragazzi nell'apprendimento e soprattutto nel far proprie le competenze acquisite durante le lezioni. La tecnologia può aiutare i ragazzi a crescere insieme cooperando e collaborando. La tecnologia può aiutare a rafforzare la propria autostima permettendo di lasciare una traccia di ciò che si fa e di condividere con il resto del mondo.
Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes
Background Information
Barriers and Solutions (max. 1000 characters): 
Per il momento nessun ostacolo
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
Per il futuro il podcast verrà affiancato da uno spazio wiki per supportare l'apprendimento collaborativo e cooperativo. Durante l'anno appena trascorso gli alunni sono stati spesso impegnati in attività fisiche di collaborazione e cooperazione proprio per prepararsi ad un ambiente virtuale che si propone di essere il proseguimento della classe a casa.

BOOK IN PROGRESS

Project Location
Country: 
Italy
City: 
BRINDISI/PUGLIA
Organization
Organization Name: 
ITIS MAJORANA BRINDISI
Organization Type: 
School
Specify: 
ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE E LICEO SCIENTIFICO TECNOLOGICO STATALE
Website
www.bookinprogress.it
Project Type
Education from 16 to 18 years
Project Description
Description Frase (max. 500 characters): 
Libri di testo scritti dai docenti e consegnate alle famiglie con il solo contributo di 35 euro. Il risparmio di spesa sui libri di testo (oltre 300 euro) viene investito in tecnologia.
Project Summary (max. 2000 characters): 
Gli alunni frequantano le lezioni con un tablet contenente le copie digitali dei libri. I libri digitali sono interattivi e contengono video, audio, test interattivi ed animazioni.
How long has your project been running?
09/2009
Objectives and Innovative Aspects
What are the specific objectives of the project and what are the instruments used to achieve them?: 
Migliorare gli apprendimenti degli alunni. Diffondere l'utilizzo delle tecnologie. Innovare gli ambienti di apprendimento. I risultati sono stati raggiunti grazie ad una profonda sinergia fra alunni e corpo docente.
Results
Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
Il miglioramento dell'apprendimento (prove INVALSI) è di circa 10 ounti superiore alla media nazionale. La dispersione scolastica è pari a zero. L'utilizzo della tecnologia consente la personalizzazione dei percorsi di apprendimento e contestualmente la valorizzazione delle eccellenze ed il recupero degli apprendimenti.
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 
Il progetto attualmente coinvolge circa 70 istituzioni scolastiche diffuse in ogni regione d'Italia. Circa 800 dcoenti che collaborano in dipartimenti nazionali per la creazione di contenuti digitali interattivi. Ad oggi circa 15000 studenti in tutta italia sono coinvolti dal progetto book in progress.
Sustainability
What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
More than 6 years
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
Less than 10.000 Euro
Is your project economically self sufficient now?: 
Yes
Since when?: 
09/2009
Transferability
Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
Yes
Where? By whom?: 
<p>in circa 70 scuole in tutta italia</p>
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 
personalizzare gli apprendimenti, migliorare il lavoro collaborativo e cooperativo e aumentare il confronto positivo fra metodologie didattiche
Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes
Background Information
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
<p>Aumentare il numero delle istituzioni scolastiche coinvolte ed aumentare il confronto fra gli operatori del sistema scolastico al fine di una crescita delle comunita di insegnamento/apprendimento.</p>

A scuola con le api robot

Project Location
Country: 
Italy
City: 
Rivoli/ Piemonte
Organization
Organization Name: 
1° Circolo di Rivoli
Organization Type: 
0
Website
http://knol.google.com/k/paola/a-scuola-con-le-api-robot/dq6gp1q9gjfz/16#
Project Type
Education up to 10 years
Project Description
Description Frase (max. 500 characters): 
Una classe piemontese ed una classe trentina hanno condiviso in rete un progetto interdisciplinare che ha previsto l'uso della pre- robotica in attività  interdisciplinari
Project Summary (max. 2000 characters): 
Una classe piemontese ed una classe trentina hanno condiviso in rete un progetto interdisciplinare che ha previsto l'uso della pre- robotica. PRIMARIA DON MILANI - 1° CIRCOLO di RIVOLI (TO), insegnante Paola Limone PRIMARIA ROMARZOLLO - IC ARCO (TN), insegnante Maurizio Zambarda A tal fine si è scelto di usare le piccole Bee Bot, api robot in plastica resistente che presentano nella parte superiore semplici comandi mediante 4 tasti freccia.. Ogni passo avanti o indietro misura 15 cm e l'ape-robot compie rotazioni di 90° a destra o a sinistra. I bambini hanno programmato i vari percorsi agendo sui comandi, memorizzando fino ad una successione massima di 40 ordini. Sono stati creati scenari per far muovere le api, e si è utilizzato il software abbinato che ha permesso di lavorare su percorsi al computer e sulla LIM. Bambini e docenti sono stati anche invitati dal Dipartimento di Ingegneria dell'Informazione dell'Universitò di Padova a sperimentare per primi un software opensource progettato per i mini robot. Ogni passaggio del progetto è stato documentato in rete
How long has your project been running?
09/2011
Objectives and Innovative Aspects
What are the specific objectives of the project and what are the instruments used to achieve them?: 
Obiettivi sono stati: - avvicinarsi con il gioco al mondo della robotica; - sviluppare la logica e a contare; - visualizzare e costruire percorsi nello spazio; - giochi in lingua italiana, inglese, matematica, geografia, scienze, storia... - apprendere le basi dei linguaggi di programmazione Quste le fasi di lavoro: - Fase di pura esplorazione: ai bambini non viene detto nulla, devono scoprire da soli come si accendono i robot, a cosa servono i vari pulsanti e cosa possono fare. - Fase di discussione: ognuno dichiara ciò che ha scoperto, se ci sono incongruenze si prova subito a verificare. - Fase di gioco: a turno far muovere il robot fino a toccare un traguardo (pezzo di costruzione). - Fase di discussione: problemi sorti, dubbi, ricerca di soluzioni. - Fase propositiva: quali giochi potremmo inventare? Ogni bambino ha espresso le sue idee al proposito. - Si preparano sfondi per i giochi che si vogliono attuare - Si trascrivono su griglie i percorsi ipotizzati/effettuati - Si lavora al computer e sulla lim
Results
Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
Dalle osservazioni raccolte è apparso evidente come dietro ad un semplice giocattolo si nasconda in realtaÌ€ un oggetto che permette di affrontare la complessitaÌ€ di un percorso di pre- robotica. Le Bee-bot ci hanno dato la possibilitaÌ€ di prendere coscienza del dominio d'azione, entro il quale eÌ€ possibile sviluppare le competenze di base della Robotica della scuola primaria. I bambini hanno raggiunto ottime abilità  nell'uso del robot e del software, e molti hanno raggiunto competenze elevate nel programmare percorsi anche complessi.
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 
I bambini impegnati nel progetto sono 51. Tutto il materiale relativo al progetto e pubblicato in rete è stato visionato in questi mesi da 1558 utenti.
Sustainability
What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
From 1 to 3 years
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
Less than 10.000 Euro
Is your project economically self sufficient now?: 
via Macedonia 53
Since when?: 
09/2010
Transferability
Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
Yes
Where? By whom?: 
Vi sono altre scuole italiane che hanno avuto modo di utilizzare mini robot nella didattica. Di poche però si hanno informazioni soddisfacenti, a causa di una non messa in rete dei percorsi svolti. All'interno del nostro knol abbiamo linkato le risorse italiane presenti in rete.
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 
Da progetti come il nostro le scuole possono trarre indicazioni passo a passo grazie alle relazioni puntuali, alle fotografie e ai video, alle segnalazioni tecniche e didattiche che abbiamo voluto condividere. Il progetto è perfettamente replicabile con costi ridotti, adattabile alle esigenze della propria classe e migliorabile grazie alla creatività  dei bambini e degli insegnanti
Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes
Background Information
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
Il progetto offre importanti possibilità  di ampliamento, approfondimento ed implementazione delle attività  La scuola si prefigge di utilizzare e sfruttare sempre di pi๠le potenzialità  offerte dal materiale utilizzato. I docenti sono disponibili a condividere con altre scuole le competenze acquisite.