scuola primaria

Cl@ssi 2.0 “Oltre tutti i LIM.ITi”

Project Location
Country: 
Italy
City: 
Piove di Sacco - Padova - Veneto
Organization
Organization Name: 
Direzione Didattica di Piove di Sacco (PD)
Organization Type: 
School
Website
http://umbertopiove.jimdo.com/
Project Type
Education up to 10 years
Project Description
Description Frase (max. 500 characters): 
Introdurre nella didattica quotidiana le TIC per favorire l’apprendimento, la cooperazione e l’inclusione.
Project Summary (max. 2000 characters): 
Il progetto è stato finanziato dal Ministero dell’Istruzione in quanto vincitore del concorso “Classi 2.0” per il triennio 2010/2013. Con l’intento di modificare l’ambiente di apprendimento sono stati introdotti innovativi percorsi didattici facendo uso di hardware e software. Metodologie di apprendimento cooperativo e metacognitivo, hanno interessato la didattica quotidiana favorendo l’acquisizione delle competenze informatiche, instaurando un clima di interesse e di collaborazione, riservando una particolare attenzione al potenziamento degli apprendimenti degli alunni con BES (bisogni educativi speciali). La classe è stata dotata di una L.I.M. ed è stato affidato, in comodato d’uso, un netbook per ciascun alunno. I genitori sono stati coinvolti e informati realizzando incontri e riunioni, i netbook sono stati usati anche a casa sia offline sia per la comunicazione con il blog il sito, con videoconferenze in Skype e l’invio di e-mail. Questionari iniziali, intermedi e finali hanno registrato l’andamento del progetto. I documenti, le attività, i percorsi, i risultati sino ad ora realizzati e validati sono stati inseriti nel Sito http://umbertopiove.jimdo.com/ e nel Blog http://umbertopiove.blogspot.it/. Classe interessata quarta A - plesso Umberto Primo di Piove di Sacco - referente del progetto: Monica Sambin - docente di lingua italiana che ha partecipato al progetto: Franca Talamanca.
How long has your project been running?
09/2011
Objectives and Innovative Aspects
What are the specific objectives of the project and what are the instruments used to achieve them?: 
Obiettivi trasversali a tutte le discipline Educativi • Incoraggiare l’apprendimento collaborativo. • Favorire gli alunni con difficoltà a esprimere le proprie potenzialità, in un contesto di crescita comune del gruppo classe. • Migliorare l’autonomia operativa. • Divenire consapevoli e partecipi del proprio percorso di apprendimento. Specifici: • Avviare gradualmente gli alunni all’acquisizione delle competenze informatiche, partendo dal gioco (scoperta, espressione) fino ad arrivare all’uso delle TIC per supportare il proprio lavoro. • Attraverso le TIC ricercare, sviluppare le proprie idee e condividerle con gli altri. • Acquisire specifiche abilità disciplinari come strumenti per affrontare esperienze di vita quotidiana.
Results
Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
Risultati raggiunti al termine dell’anno scolastico 2011/12: 1. Aumento dell’interesse e della partecipazione alla vita di classe. 2. Miglioramento nell’autonomia operativa. 3. Innalzamento dell’autostima. In particolar modo, negli alunni con maggior difficoltà, si rileva più consapevolezza e fiducia nelle proprie potenzialità. 4. Accelerazione nei tempi di esecuzione dei compiti. 5. Miglioramento del livello di apprendimento di un gruppo di alunni in difficoltà. 6. Sviluppo di processi metacognitivi di approccio e valutazione del compito. 7. Valorizzazione dei diversi stili di apprendimento. Inoltre, la metodologia cooperativa ha favorito il conseguimento di un clima di classe positivo. Gli strumenti tecnologici usati, i collegamenti di rete ed i software didattici adeguati hanno stimolato gli alunni nell’assunzione di ruoli attivi nell’apprendimento e nell’autovalutazione del lavoro svolto. Gli strumenti utilizzati per la verifica dei risultati raggiunti sono relativi alle osservazioni sistematiche degli apprendimenti, all’interpretazione dei questionari somministrati agli alunni a ottobre e a febbraio, ai colloqui con i genitori degli alunni, alle attività di circle time.
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 
TTutti gli alunni e gli insegnanti della classe IV A per le attività didattiche programmate, i genitori come sostenitori del progetto accanto agli alunni, la Cover Up per la risoluzione di problemi tecnici, l’ANSAS e l’Università di Padova per la formazione.
Sustainability
What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
From 1 to 3 years
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
From 10.001 to 30.000 Euro
Is your project economically self sufficient now?: 
No
Since when?: 
07/2012
When is it expected to become self-sufficient?: 
09/2012
Transferability
Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
Yes
Where? By whom?: 
Alcune pratiche verranno proposte e riadattate già dal prossimo a.s. nel progetto ministeriale: “Patto per la Scuol@ 2.0”. Saranno introdotte le tecnologie di riferimento (LIM e notebook) nelle classi e affidate ai moduli che ne faranno richiesta, saranno realizzati corsi di formazione per i docenti sul cooperative learning e sull’uso del web 2.0, con particolare riferimento agli applicativi di condivisione.
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 
Il nostro progetto può aiutare a prendere consapevolezza che solo provando a modificare gli ambienti di apprendimento riusciremo a realizzare didattiche cooperative-innovative capaci di interessare e motivare i nostri alunni ad apprendere in maniera efficace e significativa. E’ interessante notare il circolo virtuoso che si attiva. Il valore aggiunto che ne deriva stimola e motiva gli insegnanti ad approfondire, attraverso percorsi di ricercazione, metodi e strumenti personalizzati. Gli alunni vengono diretttamente invitati ad affrontare con maggior autoconsapevolezza la loro riflessione sul compito, l’approccio che ne consegue si realizza con spontanea e graduale progressione. Una didattica strutturata sull’uso del problem solving assegna un ruolo attivo e creativo allo studente, spingendolo a trasferire i prodotti del proprio sapere oltre il contesto scolastico. I tempi e gli spazi degli studenti definiti propriamente liberi vengono pervasi dall’interesse a continuare la comunicazione, la relazione, la ricerca e il compito proposto a scuola.
Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes
Background Information
Barriers and Solutions (max. 1000 characters): 
La difficoltà da parte dei docenti nel provare a mettersi in gioco e nell’investire il proprio tempo per: ricercare materiali on line, realizzare lezioni interattive, seguire corsi formazione fuori dal proprio circolo. In merito a ciò si è potuto rilevare che non è sbagliato lasciare ai docenti la scelta del proprio ruolo nel progetto, senza operare vane pressioni. I ruoli vanno chiariti e comunicati formalmente da subito e con essi la richiesta di assunzione di responsabilità. Durante gli incontri collegiali, è risultato utile mostrare i pensieri degli alunni, esporre le attività realizzate, visualizzare i risultati ottenuti. Molto efficace anche il feedback dei genitori e degli alunni che spontaneamente hanno dimostrato le competenze acquisite, manifestando nel contempo entusiasmo e apprezzamento per il progetto e le materie coinvolte, così da suscitare interesse e motivazione anche tra i più scettici.
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
Per il futuro le aspettative riguardano la possibilità di introdurre in tutte le classi o almeno in quelle terminali, le nuove tecnologie per modificare ed adeguare gli stili di insegnamento e di apprendimento alla nuova era del digitale. Per realizzare tale progetto è indispensabile che tutti i soggeti coinvolti, Ministero dell’Istruzione, Uffici Scolastici regionali e provinciali, Scuole, Comuni, Docenti e Genitori si attivino ognuno per la parte che li riguarda, finanziando l’acquisto e la manutenzione delle TIC, promuovendo iniziative di formazione, contribuendo agli acquisti del materiale indispensabile. E’ necessario disporre di fondi per prevedere, sostenere e promuovere una formazione permanente che dia agli insegnanti la possibilità di confrontarsi e di condividere percorsi e materiali, per questo si dovrebbero realizzare incontri in presenza e piattaforme on line dove attività, forum di approfondimento e di ricerca possano garantire il monitoraggio costante e continuo dell’esperienza.

Il sito di classe - scuola primaria P.Thouar - IC Pra' - Genova

Project Location
Country: 
Italy
City: 
Genova/Liguria
Organization
Organization Name: 
Istituto Comprensivo Pra'
Organization Type: 
School
Specify: 
scuola statale primaria P.Thouar
Website
http://pra2punto0.weebly.com
Project Type
Education up to 10 years
Project Description
Description Frase (max. 500 characters): 
Il sito di classe è stato creato nell'a.s.2010-2011 per offrire ai bambini dell'allora 3A Thouar un ambiente di apprendimento motivante, interattivo e adattabile alle esigenze di ognuno. I bambini ne sono sia fruitori, sia creatori, in quanto sono coinvolti nella ricerca e nell'inserimento di materiali utili al proprio apprendimento: questo permette loro di imparare ad imparare.
Project Summary (max. 2000 characters): 
A quale problema si tenta di dare una risposta con il progetto: - creare un ambiente di apprendimento, che utilizzi quegli strumenti che i bambini trovano nella loro esperienza quotidiana, ma che utilizzano in modo poco consapevole; - offrire a ciascuno ciò di cui ha bisogno - insegnare ad imparare Finalità: a) Motivare l’apprendimento in aula b) ampliare lo spazio di apprendimento oltre i confini dell’aula prima in modo guidato poi in modo autonomo c) far comprendere che qualunque contesto può essere ambiente di apprendimento, se si hanno le ‘chiavi’ giuste per accedere e ‘leggere’ attraverso l’uso delle tecnologie Organizzazione del progetto: il contesto in cui è inserita la classe terza, che viene proposta per il progetto, è un territorio nella periferia di Genova, caratterizzato da grande eterogeneità e mobilità. I gruppi classi sono formati da bambini molto diversi tra loro per: - provenienza geografica, sia italiana, sia europea, sia extracomunitaria - estrazione sociale e culturale stili di vita famigliare e comunitaria - stili di apprendimento Inoltre, anche in corso d’anno, i gruppi classe vedono trasferimenti in altre scuole e nuovi inserimenti. Il progetto si propone di Prima fase (classe terza) - guidare gli alunni alla preparazione di materiali per le diverse richieste di apprendimento e a collocarli on line sul sito della classe, in modo che siano accessibili agli alunni della classe e della scuola - guidare gli alunni a reperire i materiali sul sito in base alle proprie esigenze di apprendimento (percorso sull’autovalutazione nell’acquisizione delle conoscenze e nell’esercizio di abilità) Seconda fase (classe quarta) - rendere gli alunni autonomi nella preparazione, nell’inserimento e nell’utilizzo dei materiali inseriti sul sito della classe Terza fase (classe quinta) - rendere gli alunni autonomi, consapevoli, responsabili, critici nel reperimento e nella rielaborazione di materiali per l’apprendimento presenti su altri siti di altre scuole e sulla rete Internet - costruire un percorso in continuità con i docenti della Scuola Secondaria di I grado, affinché i traguardi di competenza acquisiti possano essere utilizzati come punti di partenza per acquisizioni successive di conoscenze, abilità, competenze
How long has your project been running?
01/2011
Objectives and Innovative Aspects
What are the specific objectives of the project and what are the instruments used to achieve them?: 
Mezzi comuni a tutti gli obiettivi: computer, lim, connessione a internet, creatore di siti web gratuito. Accanto ai singoli obiettivi sono specificati ulteriori mezzi usati. Obiettivi della classe terza: - guidare gli alunni alla preparazione di materiali per le diverse richieste di apprendimento e a collocarli on line sul sito della classe, in modo che siano accessibili agli alunni della classe e della scuola. Mezzi: software freeware, creatore di siti web gratuito (http://www.weebly.com) - guidare gli alunni a reperire i materiali sul sito in base alle proprie esigenze di apprendimento. Mezzi: percorso sull’autovalutazione nell’acquisizione delle conoscenze e nell’esercizio di abilità attraverso individuazione del proprio stile di apprendimento; analisi degli errori e dei successi; ricerca, condivisione e applicazione di strategie e materiali. Obiettivi della classe quarta: - rendere gli alunni autonomi nella preparazione, nell’inserimento e nell’utilizzo dei materiali inseriti sul sito della classe Mezzi: condivisione e apprendimento di procedure, software freeware e della lim Obiettivi della classe quinta: - rendere gli alunni autonomi, consapevoli, responsabili, critici nel reperimento e nella rielaborazione di materiali per l’apprendimento presenti su altri siti di altre scuole e sulla rete Internet. Mezzi: osservazione e confronto di attività e materiali on line o prodotti, sulla base di criteri condivisi (facilità d'uso, validità, segnalazione dell'errore e dei risultati ottenuti) - costruire un percorso in continuità con i docenti della Scuola Secondaria di I grado, affinché i traguardi di competenza acquisiti possano essere utilizzati come punti di partenza per acquisizioni successive di conoscenze, abilità, competenze. Mezzi: ricerca e /o preparazione di materiali finalizzati all'acquisizione di conoscenze, abilità, competenze per l'inserimento nella scuola secondaria di primo grado, attività svolte in continuità con i docenti della scuola secondaria di primo grado
Results
Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
Dall'inizio del progetto al oggi, al termine della classe quarta, nel processo di insegnamento sono stati osservati: - utilizzo degli strumenti tecnologici da parte di tutto il team docente in misura e modalità diverse a seconda delle attività proposte e delle competenze personali; - uso di contenuti espressi in codici differenti; - uso di contenuti reali, non pensati esclusivamente per bambini o per la scuola; - uso di contenuti non solo italiani ma anche in altre lingue, in genere inglese; - facilitazione nella catalogazione e nella documentazione delle attività: ciò che viene scritto sulla lim o al pc può essere salvato, modificato in itinere e recuperato a distanza di tempo. - maggiore personalizzazione: l'uso individuale del pc, la ricchezza degli oggetti digitali, la varietà dei contenuti permette all'insegnante di proporre attività simili a tutti ma più calibrate sulle caratteristiche di ciascun bambino. Questi cambiamenti nel processo d'insegnamento sono stati resi possibili da tre fattori: 1. connessione a internet: la ricchezza della rete completa e arricchisce l'offerta didattica facilitando il lavoro delle insegnanti; 2. facilità d'uso: bastano conoscenze base di informatica per usare agevolmente la lim e le strumentalità del software specifico; 3. prossimità degli strumenti: la presenza in classe permette in qualsiasi momento di usarli con facilità senza doversi spostare in altri luoghi, rendendone l'uso, quotidiano e naturale. Durante le attività scolastiche sono stati osservati i seguenti cambiamenti nel processo d'apprendimento: - maggiore attenzione: i bambini risultano più attenti all'ascolto delle procedure che permettono loro un uso più approfondito degli strumenti; sono più attenti perchè i contenuti attraverso la lim o i pc sono più affascinanti; la varietà dei contenuti e la velocità implicita negli strumenti e negli oggetti digitali richiede più attenzione; - maggiore motivazione: l'uso stesso di strumenti tecnologici è di per sé motivante inoltre l'apprendimento è finalizzato a qualcosa di più immediato, che li riguarda da più vicino, ad esempio, scrivere un testo corretto, da inserire nel forum o nel blog che tutti leggeranno, oppure imparare un determinato lessico o determinati concetti per poter portare a termine con successo un gioco. La varietà dei contenuti accessibili attraverso internet li stimola a conoscerne di nuovi. - partecipazione più attiva: gli strumenti e i contenuti tecnologici conservano un aspetto ludico che coinvolge maggiormente i bambini rendendoli più attivi. Questo maggior coinvolgimento in quello che stanno facendo aiuta l'interiorizzazione degli apprendimenti. - aiuto reciproco: i bambini si scambiano consigli e si aiutano nelle procedure per compiere una determinata azione o un dato compito; naturalmente più vicini alla tecnologia e più liberi da pregiudizi aiutano anche le insegnanti ad usare i vari strumenti. - meno ansia da prestazione: il maggior coinvolgimento emotivo, la possibilità di “annullare” e correggere la propria azione, l'interazione con una macchina che dà una risposta ma mai un giudizio, i modi differenti di somministrare verifiche e prove abbassano il livello di ansia rendendo più proficuo il percorso di apprendimento. Dall'osservazione dei risultati delle prove disciplinari, dai risultati ottenuti durante la partecipazione al progetto in rete “Cl@ssi 2.0” organizzato dall'Università di Genova, dal confronto di prove di attenzione e comprensione linguistica somministrate a ottobre 2011 e a maggio 2012 è stato rilevato un miglioramento e il raggiungimento di risultati positivi da parte di tutti gli studenti coinvolti.
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 
Utenti mensili: 21 studenti, 5 insegnanti,1 OSE, famiglie, chiunque( sito pubblico: link anche sul sito della scuola) Sito on line da aprile 2011. 2238 visite e 5339 pagine viste dal 14 febbraio 2012 al 22 luglio (5 mesi – da quando è stato inserito contatore statistico) Modi di utilizzo: inserimento e consultazione di materiali, post e commenti su blog da parte di studenti, insegnanti, famiglie
Sustainability
What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
From 1 to 3 years
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
Less than 10.000 Euro
Is your project economically self sufficient now?: 
No
Since when?: 
07/2012
When is it expected to become self-sufficient?: 
01/2012
Transferability
Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
Yes
Where? By whom?: 
Nello stesso Istituto il progetto è stato adattato a costo zero, utilizzando i pc, la connessione a internet, la lim presenti a scuola, nella classe 5A Thouar durante l'a.s. 2011-2012 attraverso la creazione e l'utilizzo del sito http://quintaa.weebly.com .
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 
Utilizzo trasversale degli strumenti tecnologici non fine a se stesso ma come risorsa per motivare, coinvolgere, rendere consapevoli gli studenti nel proprio processo di apprendimento. L'uso di internet o dei pc non esclude il libro, la discussione o la verbalizzazione ma li completa e li arricchisce.
Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes

Prove Invalsi online

Project Location
Country: 
Italy
City: 
Porto San Giorgio, Marche
Organization
Organization Name: 
Circolo didattico Porto San Giorgio Insegnante Laura Properzi
Organization Type: 
School
Specify: 
Insegnante del Circolo didattico di Porto San Giorgio
Website
http://www.lauraproperzi.it/nuovo/page.php?17
Project Type
Education up to 10 years
Project Description
Description Frase (max. 500 characters): 
Trasformazione delle prove ministeriali INVALSI in quiz online, con domande a risposta chiusa e a scelta multipla.
Project Summary (max. 2000 characters): 
Le prove INVALSI, predisposte dall’Istituto Nazionale per la Valutazione del sistema educativo di istruzione e di formazione, sono prove oggettive a risposta chiusa a scelta multipla proposte dalle scuole italiane ai propri studenti. Tali prove riguardano gli ambiti disciplinari: Italiano e Matematica e i livelli scolastici: scuola primaria (seconda e quinta classe), secondaria di primo grado (prima classe) e secondaria di secondo grado (prima e terza classe). La somministrazione delle prove, per ciascun ciclo scolastico, deve essere effettuata contestualmente su tutto il territorio nazionale, in un'unica data; deve inoltre favorire forme e mezzi d'intervento idonei a garantire la trasparenza e l'affidabilità dei dati rilevati. Le prove eseguite vengono trasmesse all'Invalsi che provvede alla correzione e valutazione. Alle scuole tornano i risultati sotto forma di percentuali e formule statistiche (media, mediana, moda, deviazione standard...) Il Ministero dell'Istruzione, ai fini del progressivo miglioramento e dell'armonizzazione della qualità del sistema educativo definito a norma della legge 28 marzo 2003, n. 53, ha istituito il Servizio nazionale di valutazione del sistema educativo di istruzione e di formazione, con l'obiettivo di valutarne l'efficienza e l'efficacia, inquadrando la valutazione nel contesto internazionale. Obiettivo principale è quello di creare una struttura capace di fornire informazioni essenziali sui livelli di apprendimento degli alunni per migliorare la qualità dell'offerta formativa. L’INVALSI (Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e di formazione) predispone una serie di prove oggettive il cui obiettivo principale è l'accertamento dei livelli generali e specifici di apprendimento degli studenti italiani. Il presente progetto ha lo scopo di consentire alle classi delle scuole italiane di esercitarsi sui quiz ministeriali, rispondendo ai quesiti predisposti in pagine online. L'idea della realizzazione del progetto è nata dalla esigenza di mettere le prove a disposizione di tutti gli studenti che dispongono di computer con connessione a internet. Le pagine web sono realizzate e pubblicate dall'insegnante Laura Properzi che provvede a tradurre in modalità online le prove che giungono in forma cartacea direttamente dal Ministero dell'istruzione.
How long has your project been running?
09/2006
Objectives and Innovative Aspects
What are the specific objectives of the project and what are the instruments used to achieve them?: 
Il progetto si prefigge lo scopo di I mezzi utilizzati sono i seguenti: - editor generatore di quiz: programma "Hot Potatoes"; - programma di trasferimento dei contenuti in modalità FTP (File Transfer Protocol); - editor di testi: "Word"; - programma di ritocco immagini: "Paint".
Results
Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
Le pagine web con le prove online sono visitate ogni anno dalle scolaresche dei vari ordini di scuola, da diverse zone sul territorio nazionale. I docenti che le utilizzano a scopo didattico ne segnalano la validità all'insegnante realizzatrice, chiedendole di incrementare le prove tramite aggiornamenti progressivi, sulla base dei quesiti proposti più di recente. Gli alunni risolvono i quiz proposti sia per aumentare le proprie probabilità di successo in occasione delle prove ufficiali, sia per acquisire una competenza sempre maggiore nell'uso delle nuove tecnologie in campo didattico.
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 
Docenti e studenti accedono alle prove dalle aule informatiche delle proprie scuole. Le famiglie degli alunni accedono spesso alle pagine con le prove per consentire ai propri figli di esercitarsi anche da casa.
Sustainability
What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
From 3 to 6 years
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
Less than 10.000 Euro
Is your project economically self sufficient now?: 
Yes
Since when?: 
09/2006
Transferability
Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
No
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 
Il progetto agevola l'utilizzo delle nuove tecnologie per scopi didattici. I docenti trovano nella Rete materiali facilmente accessibili e fruibili con le classi, inoltre sono incoraggiati a seguire l'esempio di farsi "autori" di contenuti didattici, e non solo fruitori. Gli studenti capiscono che la Rete può essere prima di tutto veicolo di contenuti di apprendimento e strumento privilegiato di formazione e di istruzione.
Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes
Background Information
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
Il progetto si prefigge l'obiettivo di completare la realizzazione di tutte le prove ministeriali proposte alle scuole in forma cartacea e ancora non trasformate in pagine web. Per la realizzazione completa del progetto servirebbero programmi di grafica di livello semi-professionale e programma editor di pagine web; inoltre necessita del pagamento dello spazio web che accoglie le pagine pubblicate.

ClassPodcast: quando la fantasia mette le ali alla tecnologia

Project Location
Country: 
Italy
City: 
Roma
Organization
Organization Name: 
IC Via Perazzi 46 - Roma
Organization Type: 
School
Specify: 
Scuola Primaria - Classi IIA e IIB - Plesso Cardinal Massaia
Website
2ab.podomatic.com
Project Type
Education up to 10 years
Project Description
Description Frase (max. 500 characters): 
La tecnologia inizia dove finisce il quaderno: realizzare un prodotto multimediale mettendo in pratica ciò che si impara sui banchi, per poi pubblicarlo e condivederlo con il resto del mondo lasciando una traccia.
Project Summary (max. 2000 characters): 
Il podcast è un raccoglitore di tutti i lavori digitali realizzati dagli alunni. Gli alunni realizzano prodotti che sarebbe impossibile realizzare con gli strumenti tradizionali e creano qualcosa di unico. Si è scelto di far utilizzare agli alunni software di uso comune e di scartare tutti quei prodotti indirizzati ai bambini, in quanto essendo digital native sono pienamente padroni del mezzo informatico e l'intervento del docente è volto a far conoscere un utilizzo sano e proprio dei software proposti. Si utilizza il peer learning: il docente spiega come si utilizza tecnicamente il software o l'applicazione ad un massimo di tre alunni, i quali poi dovranno disseminare tra i compagni quanto appreso. In questo modo si rafforza l'autostima e l'autonomia operativa. Ogni lavoro viene progettato e pianificato dal singolo alunno, condiviso con i compagni e poi con i docenti e poi realizzato con i mezzi informatici per essere pubblicato sul podcast. In ogni lavoro gli alunni sono chiamati a mettere in pratica quanto appreso durante le lezioni, utilizzandolo in maniera trasversale. Gli argomenti riprendono ciò che si spiega a lezione, in modo da far capire che ci sono tanti modi di trattare un argomento ognuno valido per le proprie peculiarità. Lavori realizzati durante l'anno: produzione di poesie digitali per la partecipazione al concorso di poesia "Poeti Bambini" con l'utilizzo di Prezi.com (poesie in cui si fondono più linguaggi: immagini, animazioni, audio, testi) Realizzazione di un video con la tecnica del timelapse. Ogni fase è stata pianificata e poi realizzata dagli alunni in gruppo.
How long has your project been running?
10/2011
Objectives and Innovative Aspects
What are the specific objectives of the project and what are the instruments used to achieve them?: 
-Rinforzo dell'autonomia e dell'autostima: peer learning: l'insegnante spiega ad un piccolo gruppo che poi dovrà diffondere quanto appreso tra i compagni. -Uso consapevole dei software e delle applicazioni di uso comune: si propongono agli alunni software ed applicazioni presenti sul web in modo da far loro capire potenzialità ed uso corretto dei mezzi proposti. - Sviluppo della capacità di utilizzare più linguaggi contemporaneamente, cosa che con gli strumenti normalmente in dotazione agli studenti è impossibile. - Aumento della percezione del proprio saper fare: attraverso la pubblicazione in rete dei lavori realizzati.
Results
Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
Gli alunni sono più autonomi e motivati, non solo nel momento della realizzazione del prodotto con i mezzi tecnologi ma anche durante le lezioni tradizionali. Grazie al peer learning hanno imparato a conoscersi meglio tra loro, si aiutano e si rispettano. I genitori sono più coinvolti in quanto possono vedere i lavori realizzati in modo costante.
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 
Tutti gli alunni delle classi seconde del plesso Cardinal Massaia (34 alunni), realizzando e pubblicando i lavori Tutti i docenti del team, coordinando i lavori Tutti i genitori degli alunni e chiunque si colleghi all'indirizzo 2ab.podomatic.com come destinatario finale dei prodotti realizzati.
Sustainability
What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
Less than 1 year
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
Less than 10.000 Euro
Is your project economically self sufficient now?: 
Yes
Since when?: 
10/2011
Transferability
Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
No
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 
La tecnologia può aiutare i ragazzi nell'apprendimento e soprattutto nel far proprie le competenze acquisite durante le lezioni. La tecnologia può aiutare i ragazzi a crescere insieme cooperando e collaborando. La tecnologia può aiutare a rafforzare la propria autostima permettendo di lasciare una traccia di ciò che si fa e di condividere con il resto del mondo.
Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes
Background Information
Barriers and Solutions (max. 1000 characters): 
Per il momento nessun ostacolo
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
Per il futuro il podcast verrà affiancato da uno spazio wiki per supportare l'apprendimento collaborativo e cooperativo. Durante l'anno appena trascorso gli alunni sono stati spesso impegnati in attività fisiche di collaborazione e cooperazione proprio per prepararsi ad un ambiente virtuale che si propone di essere il proseguimento della classe a casa.