Robotica

GASBUSTER un robot per l'ambiente

Project Location
Country: 
Italy
City: 
PONTEDERA
Organization
Organization Name: 
ITIS MARCONI PONTEDERA (PI)
Organization Type: 
School
Specify: 
Istituto Tecnico Industriale e Liceo Scientifico Guglielmo Marconi di Pontedera (Pisa)
Website
http://www.marconipontedera.it/dcb/doceboCms/index.php?special=changearea&newArea=142
Project Type
Education from 16 to 18 years
Project Description
Description Frase (max. 500 characters): 
Il Progetto “GASBUSTER: UN ROBOT PER L’AMBIENTE” si proponeva di realizzare un Robot che fosse in grado di rilevare le concentrazioni nell’aria di un gas inquinante (vapori di alcol) e di raggiungere autonomamente e il più velocemente possibile la fonte emissiva. Si proponeva quindi di stimolare l'utilizzo da parte dello studente delle conoscenze acquisite in campo chimico, meccanico, elettronico e informatico in un percorso sperimentale di problem solving guidato.
Project Summary (max. 2000 characters): 
L’alcol che costituisce la fonte emissiva è stato prodotto in Istituto dagli studenti del Liceo Scientifico attraverso una specifica esperienza in Laboratorio di Chimica. Il Robot è stato realizzato in Istituto dagli studenti dei corsi tecnologici. Sono state svolte tulle le varie fasi necessarie per arrivare al GASBUSTER funzionante: dalla modellizzazione tridimensionale alla progettazione e realizzazione delle parti meccaniche, dal progetto e la realizzazione di varie schede elettroniche per l'alimentazione e l'interfacciamento dei sensori, allo sviluppo del software da istallare sui microcontrollori per la gestione dei sensori e del conseguente movimento del Robot. Nel progetto sono stati coinvolti circa 150 alunni dell'Istituto sia del Settore Tecnologico (Elettronica, Informatica, Meccanica) sia del Settore Liceale (Liceo Scientifico – Opzione Scienze Applicate e Triennio Scientifico Tecnologico). Allo sviluppo del progetto hanno collaborato il POLO SANT’ANNA VALDERA (Istituto di Biorobotica, Biolabs-Istituto di Scienze della vita, IIT@SSSA) e la Rete Televisiva TELEGRANDUCATO che ha seguito le varie fasi di sviluppo del progetto con lo scopo di produrre un filmato da trasmettere in programmi finalizzati alla divulgazione scientifica e tecnologica. L’obiettivo formativo prioritario del Progetto era di sperimentare, coinvolgendo un numero significativo di classi dei vari indirizzi presenti nell’Istituto, un modo di fare didattica partendo da un qualcosa di significativo da realizzare, strutturando un percorso laboratoriale in grado di individuare i problemi e le possibili soluzioni. Il metodo del “problem solving” quindi, oggetto oggi di grande attenzione ma, forse, ancora troppo poco praticato. Il metodo si è rivelato efficace non solo perché il GASBUSTER che cerca i vapori dell’alcol prodotto in laboratorio di Chimica è stato effettivamente realizzato ma anche e soprattutto perché nel percorso gli studenti hanno avuto il ruolo di protagonisti, individuando spesso valide soluzioni innovative e partecipando sempre con grande interesse alle attività. E questo non solo gli studenti migliori, le “eccellenze” dell’Istituto che certo hanno dato un contributo determinante, ma anche gli alunni meno motivati nello studio “teorico”: questi ultimi hanno trovato nuove motivazioni, quasi un nuovo entusiasmo nell’apprendere, riuscendo a ritrovare anche una nuova e migliore valutazione di sé. È questo il risultato più importante del Progetto, quello che può dare un contributo importante all’innovazione di tutta la didattica curricolare che si svolge nell’Istituto.
How long has your project been running?
10/2011
Objectives and Innovative Aspects
What are the specific objectives of the project and what are the instruments used to achieve them?: 
L’obiettivo formativo prioritario del Progetto era di sperimentare, coinvolgendo un numero significativo di classi dei vari indirizzi presenti nell’Istituto, un modo di fare didattica partendo da un qualcosa di significativo da realizzare, strutturando un percorso laboratoriale in grado di individuare i problemi e le possibili soluzioni. Il metodo del “problem solving” quindi, oggetto oggi di grande attenzione ma, forse, ancora troppo poco praticato. Il metodo si è rivelato efficace non solo perché il GASBUSTER che cerca i vapori dell’alcol prodotto in laboratorio di Chimica è stato effettivamente realizzato ma anche e soprattutto perché nel percorso gli studenti hanno avuto il ruolo di protagonisti, individuando spesso valide soluzioni innovative e partecipando sempre con grande interesse alle attività. E questo non solo gli studenti migliori, le “eccellenze” dell’Istituto che certo hanno dato un contributo determinante, ma anche gli alunni meno motivati nello studio “teorico”: questi ultimi hanno trovato nuove motivazioni, quasi un nuovo entusiasmo nell’apprendere, riuscendo a ritrovare anche una nuova e migliore valutazione di sé. È questo il risultato più importante del Progetto, quello che può dare un contributo importante all’innovazione di tutta la didattica curricolare che si svolge nell’Istituto.
Results
Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
Il progetto si è concluso. Il robot è stato completato ed è funzionante. Nella pagina web indicata si possono trovare: relazione completa con tutte le varie fasi del progetto e filmati prodotti da Telegranducato sulla fase intermedia e su quella finale del progetto. Il progetto è stato uno dei 14 ammessi dalla Regione Toscana al finanziamento per il Bando Pianeta Galileo 2011.
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 
Telegranducato ha trasmesso a più riprese il filmato conclusivo del Progetto (reperibile nella pagina web citata) ed hanno invitato il D.S. Robino ad una trasmissione sull'innovazione nella scuola. Altre trasmissioni con Docenti e Studenti sono previste da settembre.
Sustainability
What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
Less than 1 year
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
Less than 10.000 Euro
Is your project economically self sufficient now?: 
No
Since when?: 
07/2012
Transferability
Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
No
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 
Realizzare un robot partendo da zero. Progettazione meccanica CAD/CAM. Progettazione e realizzazione di schede elettroniche. Programmazione di Arduino. Produzione alcol etilico.
Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes
Background Information
Barriers and Solutions (max. 1000 characters): 
Saturazione degli ambienti con i vapori di alcol e conseguente scarsa efficacia dei sensori.
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
Utilizzare la piattaforma robotica per nuove implementazioni (risposta a comandi vocali, trasmissione di ciò che vede il robot, capacità di prendere e trasportare oggetti, altro da decidere)

Progetto Aurora

Project Location
Country: 
Italy
City: 
Roma/Lazio
Organization
Organization Name: 
Istituto Comprensivo W. A. Mozart di Roma
Organization Type: 
School
Website
http://progettogioco.altervista.org
Project Type
Education from 11 to 15 years
Project Description
Description Frase (max. 500 characters): 
dalla programmmazione di un videogioco a quella di un robot (e viceversa)
Project Summary (max. 2000 characters): 
Da dieci anni gestisco un laboratorio di creazione di modelli di realtà e giochi, che si serve di un ambiente di sviluppo integrato ad interfaccia grafica. Da tre anni ho aggiunto una sezione di microrobotica. Due anni fa ho potuto notare come i ragazzi che provenivano dalla programmazione videogiochi fossero in media più rapidi nell'apprendimento di quelli dediti solo alla robotica. Allo stesso tempo, doversi confrontare con le difficoltà impreviste del mondo reale (irregolarirà del terreno, differenze di attrito, diverse condizioni di luce e di ambiente sonoro) abituava i primi ad esercitare maggiore inventiva, che si riversava poi anche nella programmazione “pura”. Basandomi su questa osservazione ho ipotizzato la possibile esistenza di una sinergia fra le due attività, data anche la somiglianza strutturale dei due ambienti di programmazione. L'anno scorso ho fuso i due laboratori ed il risultato sembra in parte corroborare l'ipotesi iniziale. Quest'anno cercherò di reclutare solo ragazzi di prima media, in modo che l'attività dei soggetti duri almeno due anni.
How long has your project been running?
10/2011
Objectives and Innovative Aspects
What are the specific objectives of the project and what are the instruments used to achieve them?: 
1) costituire un gruppo di studio basato sull'apprendimento pratico e teorico, sul learning by doing, sulla collaborazione, sul mutuo insegnamento. (precondizione) 2) provare che l'elemento teorico (programmazione di modelli fisici e giochi al computer) e quello pratico (costruzione e programmazione di microrobot LEGO destinati ad interagire con l'ambiente) possono entrare in un circolo virtuoso di sinergia 3) realizzare modelli di comportamento robotico su computer 4) individuare nuove attività da realizzare con i robot prendendo spunto dai giochi realizzati.
Results
Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
Il risultato più notevole finora è stato che il gruppo di ragazzi già esperto nella programmazione di modelli e giochi è riuscito a produrre in maniera autonoma alcuni modelli di comportamento interattivo sui robot LEGO (reazione a condizioni di luce, di suono, di pressione; interazione con soggetti umani).
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 
Il laboratorio ha interessato quest'anno dodici ragazzi per un totale di quattro ore mensili, da ottobre a marzo. Solitamente però il laboratorio si protrae fino a maggio, durata prevista anche per l'anno prossimo
Sustainability
What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
From 1 to 3 years
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
From 10.001 to 30.000 Euro
Is your project economically self sufficient now?: 
No
Since when?: 
07/2012
Transferability
Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
No
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 
Potrebbe essere utile a classi o progetti o laboratori che intendono occuparsi di robotica, come ipotesi di attività propedeutica
Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes
Background Information
Barriers and Solutions (max. 1000 characters): 
Mancanza di mezzi: abbiamo solo due robottini, altri due avrebbero permesso di creare dei gruppi di lavoro indipendenti di tre ragazzi ciascuno. Difficoltà di trovare docenti interessati a supportare ed a proseguire l'attività. Per il primo punto cercherò di trovare uno sponsor; per il secondo punto non vedo al momento soluzioni all'interno del mio istituto.
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
Vedi i punti precedenti: più attrezzature ed un collega disposto a supportarmi almeno da uno dei due lati (robotica o programmazione di modelli e giochi) mi permetterebbero risultati più sicuri. Una ipotesi che conto di esplorare potrebbe essere entrare in rete con almeno un'altra scuola, meglio se del distretto.

PROGETTO PILOTA: ROBOTICA ALLA SCUOLA PRIMARIA.

Project Location
Country: 
Italy
City: 
Roma/Lazio
Organization
Organization Name: 
Scuola Elementare"MarcoPolo" - 81Circ.Didattico - Roma
Organization Type: 
School
Website
http://www.polo81.it/index_file/progettorobotica.htm
Project Type
Education up to 10 years
Project Description
Description Frase (max. 500 characters): 
Il progetto coinvolge gli alunni con attività  di manipolazione e progettazione robotica in metodologia problem solving da effettuarsi in gruppo secondo modalità  cooperative learning.
Project Summary (max. 2000 characters): 
Il progetto si propone di sviluppare al massimo delle possibilità  personali la capacità  logica e la creatività , che sono alla base del ragionamento e del pensiero critico. Tale attività  scolastica sottolineerà  l'importanza degli obiettivi prefissati ed appresi anche nelle relazioni tra il bambino e gli oggetti artificiali auto-costruiti, stimolandone la logica nella capacità  di analisi, di progettazione e di critica al funzionamento. Il pensiero critico di un cittadino attivo non può che svilupparsi attraverso l'esercizio continuo e graduale della logica che, stimolata adeguatamente dalla curiosità  e supportata da specifici strumenti cognitivi, possa appropriarsi della sua dimensione pi๠specifica e personale della creatività . Durante questo percorso si andranno a rinforzare le capacità  di attenzione e concentrazione, strettamente connesse alle attività  di osservazione e sperimentazione, specifici attributi del metodo scientifico. Nello specifico si effettuano attività  relative all'ambito linguistico con elaborazione di storie ed esposizione coerente e pertinente delle proprie idee, attività  relative all'ambito logico scientifico matematico con elaborazione di diagrammi di vario tipo per codificare la progettazione strutturare e classificare i materiali, attività  inerenti all'area antropologica lo studio della Roboetica. Si costruiranno "robot "“ pupazzi" con materiale non strutturato e "robot" veri e propri sempre pi๠complessi con l'aggiunta di elementi tecnici specifici (sensori, attuatori ecc.), nonché si faranno attività  di gioco strutturate ad integrare le regole della Convivenza Civile e i suoi principi con le Tre Leggi della Robotica di Asimov.
How long has your project been running?
09/2010
Objectives and Innovative Aspects
What are the specific objectives of the project and what are the instruments used to achieve them?: 
Nella società  odierna sempre pi๠si intensifica il bisogno di un approccio educativo che si proponga di sviluppare nelle nuove generazioni la logica e la creatività  come base per la costruzione di un futuro che, oltre ad essere ecosostenibile, possa anche garantire benessere e progresso per tutti gli individui, persone con proprie aspirazioni e potenzialità . Questa condizione che per molti si è limitata nel tempo solo ad una mera sfera monetaria, oggi si propone come sfida ad una ragione capace di evitare il disfacimento del tessuto sociale che abbandona la "ricerca" e dimentica l'importanza della dimensione culturale a vantaggio di un labile quanto futile istantaneo ritorno economico, che proprio per la sua natura breve e senza futuro non garantisce la crescita né di un popolo né di una nazione. Tutte le attività  sono mirate a promuovere il pensiero critico attraverso lo sviluppo delle capacità  di creatività  e logica. Si deve promuovere il pensiero critico, perché una mente critica può incrementare le attività  umane indirizzandole verso il benessere collettivo e personale in una nuova concezione che armonizza gli interessi di tutti senza sacrificare alcuno, facendo sì che si coltivi la mente umana fin dai primi passi che un bimbo fa e che lo portano ad entrare ufficialmente nella società : la Scuola Primaria.
Results
Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
I bambini sono pi๠autonomi a livello organizzativo e hanno acquisito una capacità  di attenzione e concentrazione tale da espletare attività  didattiche pi๠complesse rispetto agli obiettivi stabiliti dalla programmazione curricolare. Hanno acquisito anticipatamente capacità  di studio e raggiunto obiettivi di padronanza di calcolo ed elaborazione di testi. Sono in gradi di organizzare un gruppo di lavoro dandosi dei compiti risolvendo autonomamente situazioni di conflitto, poiché è chiaro a tutti il principio che ognuno è importante ed insostituibile. Sono aperti a esperienze di vario tipo e si mettono in gioco affrontando situazioni nuove.
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 
Il progetto inserisce i concetti di robotica, in maniera trasversale nelle diverse discipline specifiche per tutti gli anni del percorso educativo della Scuola Primaria. Al momento è stato avviato un ciclo a partire dal primo anno da almeno due anni. Gli alunni coinvolti interamente appartengono a due classi ma "a pettine" si sono inserite altre classi con seminari di interesse e successo. Due momenti di incontro annui con esperti hanno coinvolto con successo anche i genitori.
Sustainability
What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
From 3 to 6 years
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
Less than 10.000 Euro
Is your project economically self sufficient now?: 
No
Since when?: 
03/2012
When is it expected to become self-sufficient?: 
12/2014
Transferability
Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
No
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 
Le collaborazioni effettuate finora con Scuola di Robotica di Genova e le iniziative scolastiche a cui si è partecipato (Settimana Europea della Robotica e la Settimana della Cultura della Scuola Primaria Marco Polo con Sfide di Robotica che coinvolgono anche i genitori) hanno evidenziato l'interesse crescente da parte dei bambini che hanno proposto alle loro insegnanti di partecipare ad attività  di Robotica e la condivisione dello stesso interesse da parte dei genitori che si sono molto impegnati affinché tutte per le attività  proposte i loro figli fossero adeguatamente preparati e forniti di materiale. La Robotica è coinvolgente a tutti i livelli culturali e sociali ed aiuta ad integrare sia bambini che adulti.
Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes
Background Information
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
Visto il successo nazionale ed internazionale delle fasi di avvio e sperimentazione si sono proposte attività  in gruppo per sviluppare sia la collaborazione che il tutoraggio e la condivisione delle competenze con altre realtà . Il progetto può essere esteso anche ad altre realtà  con ragazzi di età  superiore.

Robotica, Reti LAN, La Gestione Energetica, il problema dello Smaltimento, il Recupero dell’ORO ed altri metalli dai rifiuti elettronici (RAEE).

Project Location
Country: 
Italy
City: 
Cagliari
Organization
Organization Name: 
ITIS M. GIUA
Organization Type: 
0
Website
http://projects.tigweb.org/robertomanca/
Project Type
Education from 16 to 18 years
Project Description
Description Frase (max. 500 characters): 
Il progetto studia la robotica,le LAN, la gestione energetica del S.O. ed il recupero dell'oro dai rifiuti elettronici.
Project Summary (max. 2000 characters): 
Nella fase di progettazione delle reti di computer bisogna tener conto di due nuovi problemi:  la gestione energetica  l'impatto ambientale. La gestione energetica. Si procede al una prima fase di scelta del Sistema Operativo tramite il Beta-Testing utilizzando l'algoritmo gioco Dama. Generando miliardi di mosse ha messo a dura prova Windows 7 che ha funzionato alla perfezione. I nuovi Sistemi Operativi della Microsoft sono a favore dell'Ambiente. Hanno una Gestione Avanzata dell'Energia. Le nuove versioni di Windows 7 spengono i moduli hardware inutilizzati aumentando la durata della batteria nel caso dei portatili, nel caso dei Sistemi Operativi Aziendali Windows Server hanno una riduzione del 18% dei consumi. L'impatto ambientale. Per ammortizzare i costi di smaltimento dei computer, una via da percorrere è quella di recuperare i vari metalli, in particolare l'oro presente in circa 16 grammi per tonnellata di rifiuti contro i 4-8 grammi per tonnellata di roccia che rendono redditizia l'estrazione tradizionale.
How long has your project been running?
02/2010
Objectives and Innovative Aspects
What are the specific objectives of the project and what are the instruments used to achieve them?: 
Problema dell'inquinamento ambientale dei rifiuti elettronici.
Results
Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
Premio Docente dell'Anno 2010 ANP Sezione Classe Digitale, Forum Europeo Microsoft Mosca 2011
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 
200 utenti mediamente visitano il sito web.
Sustainability
What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
From 1 to 3 years
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
Less than 10.000 Euro
Is your project economically self sufficient now?: 
VIA SAN FRANCESCO, 2
Since when?: 
10/2011
Transferability
Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
No
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 
Progettazione di LAN, uso strumentazione di laboratorio, installazione sistemi operativi.
Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes

A scuola con le api robot

Project Location
Country: 
Italy
City: 
Rivoli/ Piemonte
Organization
Organization Name: 
1° Circolo di Rivoli
Organization Type: 
0
Website
http://knol.google.com/k/paola/a-scuola-con-le-api-robot/dq6gp1q9gjfz/16#
Project Type
Education up to 10 years
Project Description
Description Frase (max. 500 characters): 
Una classe piemontese ed una classe trentina hanno condiviso in rete un progetto interdisciplinare che ha previsto l'uso della pre- robotica in attività  interdisciplinari
Project Summary (max. 2000 characters): 
Una classe piemontese ed una classe trentina hanno condiviso in rete un progetto interdisciplinare che ha previsto l'uso della pre- robotica. PRIMARIA DON MILANI - 1° CIRCOLO di RIVOLI (TO), insegnante Paola Limone PRIMARIA ROMARZOLLO - IC ARCO (TN), insegnante Maurizio Zambarda A tal fine si è scelto di usare le piccole Bee Bot, api robot in plastica resistente che presentano nella parte superiore semplici comandi mediante 4 tasti freccia.. Ogni passo avanti o indietro misura 15 cm e l'ape-robot compie rotazioni di 90° a destra o a sinistra. I bambini hanno programmato i vari percorsi agendo sui comandi, memorizzando fino ad una successione massima di 40 ordini. Sono stati creati scenari per far muovere le api, e si è utilizzato il software abbinato che ha permesso di lavorare su percorsi al computer e sulla LIM. Bambini e docenti sono stati anche invitati dal Dipartimento di Ingegneria dell'Informazione dell'Universitò di Padova a sperimentare per primi un software opensource progettato per i mini robot. Ogni passaggio del progetto è stato documentato in rete
How long has your project been running?
09/2011
Objectives and Innovative Aspects
What are the specific objectives of the project and what are the instruments used to achieve them?: 
Obiettivi sono stati: - avvicinarsi con il gioco al mondo della robotica; - sviluppare la logica e a contare; - visualizzare e costruire percorsi nello spazio; - giochi in lingua italiana, inglese, matematica, geografia, scienze, storia... - apprendere le basi dei linguaggi di programmazione Quste le fasi di lavoro: - Fase di pura esplorazione: ai bambini non viene detto nulla, devono scoprire da soli come si accendono i robot, a cosa servono i vari pulsanti e cosa possono fare. - Fase di discussione: ognuno dichiara ciò che ha scoperto, se ci sono incongruenze si prova subito a verificare. - Fase di gioco: a turno far muovere il robot fino a toccare un traguardo (pezzo di costruzione). - Fase di discussione: problemi sorti, dubbi, ricerca di soluzioni. - Fase propositiva: quali giochi potremmo inventare? Ogni bambino ha espresso le sue idee al proposito. - Si preparano sfondi per i giochi che si vogliono attuare - Si trascrivono su griglie i percorsi ipotizzati/effettuati - Si lavora al computer e sulla lim
Results
Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
Dalle osservazioni raccolte è apparso evidente come dietro ad un semplice giocattolo si nasconda in realtaÌ€ un oggetto che permette di affrontare la complessitaÌ€ di un percorso di pre- robotica. Le Bee-bot ci hanno dato la possibilitaÌ€ di prendere coscienza del dominio d'azione, entro il quale eÌ€ possibile sviluppare le competenze di base della Robotica della scuola primaria. I bambini hanno raggiunto ottime abilità  nell'uso del robot e del software, e molti hanno raggiunto competenze elevate nel programmare percorsi anche complessi.
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 
I bambini impegnati nel progetto sono 51. Tutto il materiale relativo al progetto e pubblicato in rete è stato visionato in questi mesi da 1558 utenti.
Sustainability
What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
From 1 to 3 years
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
Less than 10.000 Euro
Is your project economically self sufficient now?: 
via Macedonia 53
Since when?: 
09/2010
Transferability
Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
Yes
Where? By whom?: 
Vi sono altre scuole italiane che hanno avuto modo di utilizzare mini robot nella didattica. Di poche però si hanno informazioni soddisfacenti, a causa di una non messa in rete dei percorsi svolti. All'interno del nostro knol abbiamo linkato le risorse italiane presenti in rete.
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 
Da progetti come il nostro le scuole possono trarre indicazioni passo a passo grazie alle relazioni puntuali, alle fotografie e ai video, alle segnalazioni tecniche e didattiche che abbiamo voluto condividere. Il progetto è perfettamente replicabile con costi ridotti, adattabile alle esigenze della propria classe e migliorabile grazie alla creatività  dei bambini e degli insegnanti
Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes
Background Information
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
Il progetto offre importanti possibilità  di ampliamento, approfondimento ed implementazione delle attività  La scuola si prefigge di utilizzare e sfruttare sempre di pi๠le potenzialità  offerte dal materiale utilizzato. I docenti sono disponibili a condividere con altre scuole le competenze acquisite.

Robotica...che passione!

Project Location
Country: 
Italy
City: 
EBOLI/CAMPANIA
Organization
Organization Name: 
DIREZIONE DIDATTICA 2° CIRCOLO
Organization Type: 
School
Website
http://www.secondocircoloeboli.it/
Project Type
Education up to 10 years
Project Description
Description Frase (max. 500 characters): 
La robotica: attività  e metodologia innovativa per promuovere apprendimento significativo, inclusione e motivazione valorizzando ogni singolo alunno.
Project Summary (max. 2000 characters): 
L'idea di realizzare attività  di robotica con gli alunni è nata in seguito alla costante attenzione verso le innovazioni pedagogiche e didattiche da parte dei docenti del 2° Circolo didattico di Eboli. Nel nostro territorio (a Cava de' Tirreni) ha operato per molti anni il CENTRO INTERMEDIA, motore di sviluppo ed innovazione tecnologica che si è occupato della promozione della conoscenza di hardware e software per alunni disabili in primis, e più in generale per tutti i soggetti in apprendimento.La partecipazione ai Convegni organizzati da questo Centro ha suscitato interesse nei docenti che, contattato il Dirigente del Centro, dott. Michele BALDI, hanno partecipato con estremo interesse ad alcuni momenti di formazione. In seguito, grazie ai fondi del PON (cofinanziato dalla Comunità  Europea) ed ai fondi della scuola, oculatamente gestiti, si è proceduto all'acquisto di alcuni kit "Lego Mindstorm NXT" e si è dato inizio alle attività  con gli alunni delle ultime due classi della scuola Primaria.Queste nuove attività , tanto simili ai giochi dei bambini, hanno immediatamente creato interesse e motivazione negli alunni stessi, curiosità  ed interesse nelle famiglie.Il progetto è stato inserito nel sito della scuola che, conosciuta via web, è stata contattata da "Scuola di Robotica" di Genova che ha mostrato interesse ed apprezzamento per le attività  svolte. I docenti e gli alunni si sono incontrati con gli esperti di questa Associazione esponendo le proprie competenze e "ricevendo" molto in termini di motivazione e approfondimento delle conoscenze specifiche. Ultima, ma non per importanza, la partecipazione a Romecup 2010 è riuscita ad infondere grande entusiasmo negli alunni e nei docenti nonché nelle famiglie che hanno maggiormente apprezzato la validità  delle attività  svolte dai figli. Attualmente le attività  sono realizzate dagli alunni delle ultime 3 classi della scuola Primaria, guidati da un discreto numero di docenti appassionati e competenti.
How long has your project been running?
09/2010
Objectives and Innovative Aspects
What are the specific objectives of the project and what are the instruments used to achieve them?: 
Il progetto si pone quale integrazione, ampliamento, approfondimento"¦ delle attività  curricolari, mediante approccio "ludico", con lo scopo di promuovere competenze "trasversali". L'avvio del progetto, pur con qualche perplessità  da parte dei docenti della scuola, anche loro si avvicinavano ad una attività  nuova, e delle famiglie che vedevano l'aspetto ludico delle attività , così diverse dal tradizionale modo di studiare, non ha suscitato particolari o insormontabili problemi. La Scuola, nell'ambito della programmazione di tutte le attività , è riuscita bene a coniugare le esigenze dei bambini, delle famiglie, la realizzazione dei vari progetti, lo studio delle discipline" con lo studio della robotica sia in orario pomeridiano aggiuntivo che curricolare nell'ambito dell'orario previsto per le discipline: es. informatica e, qualche volta, matematica. Gli obiettivi del progetto sono indicati in: "introdurre, nelle discipline scientifiche e tecnologiche nella scuola Primaria, nuovi contenuti e, soprattutto, nuove metodologie, che stimolano il fare, il ragionare, il pensare, il riflettere, il provare e riprovare, il correggere i propri errori, il cercare soluzioni; "consentire apprendimento "significativo" a tutti i bambini, a prescindere da ogni valutazione circa l'impegno scolastico, l'apprendimento, l'eventuale disabilità , in quanto queste attività  sono ben diverse dal consueto modo di studiare; "favorire in ogni alunno, grazie alle attività  "manuali" e "ludiche" che si svolgono, lo sviluppo della collaborazione costruttiva con gli altri; "fare della scuola un concreto laboratorio che ruota intorno all'alunno "attivo" che apprende in maniera "significativa" (Ausubel) ed "individualizzata" avendo la possibilità  di utilizzare tutte le "intelligenze" o la sua "intelligenza" preferita che "tracima" (Gardner) verso altre intelligenze, promuovendole tutte; "avviare processi che consentono agli alunni di diventare costruttori del proprio sapere.
Results
Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
Il progetto ha favorito: - grande "curiosità " e profondo interesse presso la comunità  locale (non solo scolastica) grazie alla novità  delle attività  svolte ed alla loro complessità  (in genere queste attività  vengono svolte da alunni ben pi๠avanti negli studi: alunni delle Scuole Secondarie di Secondo Grado o studenti universitari se non veri e propri "ricercatori"); - interesse presso le famiglie degli alunni che partecipano attivamente alla realizzazione del progetto accompagnando con assiduità  e puntualità  i figli ai "rientri pomeridiani" o alle manifestazioni cui partecipano (dalla Romecup a Roma - anche con sacrifici economici - alle "dimostrazioni" tenute presso altre scuole) alla collabaorazione nella preparazione dei necessari abbellimenti dei robot (vestiti dei ballerini, scenografia"¦); - motivazione ed entusiasmo negli alunni che toccano il prodotto del proprio lavoro e si confrontano concretamente, tra loro e con gli altri, sui risultati raggiunti; - lo sviluppo di enti creative e critiche che utilizzano queste particolari ed indispensabili competenze in tutte le attività  didattiche con conseguente vantaggio per l'apprendimento; - sviluppo negli alunni della capacità  di impegnarsi e portare a termine una consegna ricevuta; - la convinzione che l'errore non è fallimento ma momento di crescita; - la convinzione che la collaborazione degli altri è indispensabile per la riuscita di un progetto; - il rispetto del punto di vista altrui è indispensabile per lavorare e, soprattutto, per vivere nella società  civile; - motivazione e innovazione nei docenti che hanno creduto nel progetto ed hanno posto impegno nella loro formazione e nella preparazione degli alunni confidando nella bontà  delle attività  per la promozione delle "competenze trasversali" e della motivazione allo studio; - l'interesse della cittadinanza per una Scuola che propone e realizza un progetto così impegnativo ed attuale sia per l'aspetto cognitivo che emotivo.
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 
Impegnati nella realizzazione delle attività : 140 alunni; 12 docenti; 30 docenti interessati alle attività  in quanto gli alunni, traendo benefici dal progetto grazie alle competenze trasversali promosse, migliorano l'apprendimento in tutte le discipline; 3 oppure 4 "esperti esterni" (in base ai corsi attivati) che aiutano gli alunni per la realizzazione dei progetti PON; 50 genitori che si impegnano ad aiutare i bambini nella preparazione dei costumi, della scenografia"¦
Sustainability
What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
Less than 1 year
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
Less than 10.000 Euro
Is your project economically self sufficient now?: 
No
Since when?: 
01/2011
When is it expected to become self-sufficient?: 
12/2012
Transferability
Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
No
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 
Il progetto promuove motivazione, innovazione, competenze trasversali: è questo che si può apprendere da attività  così affascinanti per gli alunni e per gli insegnanti. I docenti possono apprendere che:non si smette mai di imparare e che insegnare non è un'attività  monotona e ripetitiva; si possono ottenere ottimi risultati con gli alunni grazie a metodologie innovative e "attive". Gli alunni possono imparare che la scuola è viva e bisogna frequentarla con passione.La società  può imparare che la scuola, grazie all'impegno ed alla dedizione del personale, può fare cose egregie per gli alunni. Tutti possiamo apprendere che bisogna valorizzare le potenzialità  di ciascun alunno: la società  attuale non può lasciare che nessuno si perda!
Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes
Background Information
Barriers and Solutions (max. 1000 characters): 
All'avvio del progetto è stato impegantivo far conoscere ed accettare la validità  per l'apprendimento che il progetto rappresentava: non tutti hanno condiviso immediatamente le finalità  in quanto l'aspetto ludico (costruire con i mattoncini della Lego che anche i genitori avevano usato da bambini) sembrava solo un gioco. Lo stesso movimento dello strano oggetto costruito sembrava uguale a quello delle macchinine usate da sempre e comunenmente in vendita. La Scuola ha superato questa difficoltà  mediante una informazione chiara e precisa e l'assunzione di un impegno morale ed educativo circa le finalità  formative del progetto che di "ludico" aveva solo l'aspetto. I Genitori, fiduciosi nell'operato della scuola e delle insegnanti, hanno superato le perplessità  iniziali, modificando il proprio punto di vista, subito dopo le prime attività . Difficoltà  economica: si è dovuto provvedere all'acquisto di un certo numero di kit per consentire agli alunni di operare.
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
Il progetto presenta importanti possibilità  di apliamento ed approfondimento delle attività  nonché di implementazione delle stesse. La scuola si prefigge di utilizzare e sfruttare sempre di pi๠le potenzialità  offerte dal materiale utilizzato. è anche disponibile a porre a disposizione di altre scuole o di chi lo volesse le competenze acquisite dai docenti e dagli alunni che potrebbero fungere da "insegnanti" per altri alunni (mutuo insegnamento). Per realizzare ciò occorrerebbe la "pubblicità " e l'impegno delle Istituzioni, anche soltanto "morale", per far conoscere la valenza formativa ed educativa del progetto e dei risultati che si possono ottenere in termini di miglioramento di quelle competenze che la società  richiede ad ogni cittadino.