ricerca

cl@sse 2.0- we have a dream

Project Location
Country: 
Italy
City: 
Castellanza(VA)-Lombardia
Organization
Organization Name: 
Isis Cipriano Facchinetti
Organization Type: 
School
Website
http://2ai-facchinetti.wikispaces.com/
Project Type
Education from 16 to 18 years
Project Description
Description Frase (max. 500 characters): 
Che tempo fa…come apprendere tutti insieme, nelle nostre singolarità, con le ICT
Project Summary (max. 2000 characters): 
Il progetto è nato nell’ambito cl@ssi 2.0. Il Consiglio di Classe ha realizzato le seguenti fasi: • formazione all’uso delle Tic e in particolare delle LIM • Possibilità di seguire a distanza le lezioni con l’uso di un software dedicato, per gli studenti assenti • Utilizzo di Lim in classe con collegamento a Internet e possibilità di registrare le lezioni consultabili dagli studenti a distanza e in tempi differiti. Ogni studente ha avuto a disposizione un Pc portatile • Creazione di un depository di materiali e di compiti con consegna e correzione on line sulla piattaforma Moodle dell’istituto • Possibilità di inviare messaggi, compiti, calendario e voti agli studenti con l’utilizzo del registro elettronico • Utilizzo de software dedicato Mymathlab di Pearson per realizzare un laboratorio on line di matematica. Gli studenti hanno potuto svolgere esercizi predefiniti on line con la possibilità di accedere ad aiuti e correzioni. L’insegnante automaticamente ha avuto sotto controllo on line il registro dei risultati • Realizzazione di una unità interdisciplinare sul tema della meteorologia, partendo dalla raccolta dati con la stazione meteo dell’istituto • Partecipazione al progetto “Scuole di senatori” con la realizzazione di una ricerca e di un e-book su Cipriano Facchinetti, il senatore a cui è intitolato l’istituto • Realizzazione di un logo, di un video e di un blog su wikispaces con l’inserimento di tutta la documentazione Tutta la documentazione del progetto è a disposizione di una futura classe prima che riprenderà la sperimentazione della metodologia utilizzata. L’unità didattica sul meteo è riproponibile ad una qualsiasi classe del biennio
How long has your project been running?
02/2011
Objectives and Innovative Aspects
What are the specific objectives of the project and what are the instruments used to achieve them?: 
Gli obiettivi specifici sono stati: • ottimizzare l'apprendimento per gli studenti che hanno respirato un'aria di "Information Technology", facilitati e stimolati nelle loro singolarità, pur avendo un'attenzione per quelli che volevano approfondire le diverse tematiche • sostenere quanti presentavano difficoltà di apprendimento, sia per indole o per situazioni familiari disagiate, sia per problemi di disabilità • favorire il recupero agli allievi assenti per malattia, facendoli sentire parte viva della classe anche se non presenti fisicamente • integrare studenti extracomunitari. I mezzi utilizzati sono stati duplici: • tecnologici (strumentazione e software) • metodologici (cooperative-learning, didattica laboratoriale, problem solving)
Results
Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
Gli studenti: • hanno acquisito competenze nell’uso delle tic • sono in grado di selezionare contenuti utilizzando Internet • sono in grado di riprendere immagini, selezionarle e creare un video • sono in grado di creare un e-book e hanno acquisito competenze anche in campo grafico • interagiscono quotidianamente on line con i docenti e tra loro utilizzando forme differenti di comunicazione (e-mail, facebook e social network, piattaforme di vario genere) Criteri: 1. Rispondenza dei materiali prodotti alle consegne fornite 2. Numero di contatti on line tra studenti e docenti e tra studenti/studenti 3. Risultati questionario di soddisfazione somministrato agli studenti Il Consiglio di Classe: • ha realizzato una unità didattica interdisciplinare riproponibile ad altri studenti • ha acquisito competenze ulteriori nelle TIC Criteri: numero di documenti digitali prodotti numero di lezioni registrate con la LIM e fruibili on line numero di documenti scaricati da Internet e tipologia (PdF, e-book, video, ecc…) L’istituto: 1. ha promosso la propria immagine sul territorio 2. ha svolto una ricerca storica sul senatore a cui è intitolata la scuola e ha istituito la “Giornata di Facchinetti” in cui premiare gli studenti che si sono distinti nel quinquennio per impegno, passione, dedizione agli altri 3. si è orientato verso una didattica digitale diffusa Criteri 1. numero di articoli comparsi sui quotidiani locali 2. presenza sul sito del Senato delle immagini della presentazione del lavoro svolto e collegamento alla documentazione 3. numero di docenti che utilizzano le TIC L’istituto ha aderito al progetto “Generazione Web Lombardia” , chiedendo il finanziamento per 10 classi digitali.
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 
Il progetto non prevede una interazione mensile con utenti esterni, tuttavia la documentazione è disponibile al pubblico su wikispaces e sul sito Gold di Indire. E’ nostra intenzione interagire con la stazione locale del comune e con quella dell’osservatorio di Varese
Sustainability
What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
From 1 to 3 years
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
From 10.001 to 30.000 Euro
Is your project economically self sufficient now?: 
No
Since when?: 
07/2012
When is it expected to become self-sufficient?: 
09/2012
Transferability
Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
No
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 
L’interdisciplinarietà (per i docenti), l’apprendimento cooperativo utilizzando anche le tecnologie (per gli studenti)
Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes
Background Information
Barriers and Solutions (max. 1000 characters): 
Il maggior ostacolo è stata l’iniziale diffidenza di qualche docente nell’uso delle TIC e la paura di confrontarsi con gli studenti. Con il coinvolgimento graduale e con l’aiuto dei docenti più motivati il disagio è stato superato
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
Il piano futuro dell’istituto è quello di portare la metodologia di cl@ssi 2.0 a tutti gli studenti. Le classi del biennio sono tutte dotate di LIM . La speranza è quella di portare le stesse lavagne in tutte le aule. Pensiamo di dotare di ipad/tablet gli studenti e di passare ai libri digitali. In futuro si auspica una produzione interna di materiali didattici. We have a dream: appassionare gli studenti allo studio e alla ricerca utilizzando le TIC sITI PER SCARICARE IL MATERIALE http://2ai-facchinetti.wikispaces.com/ riporta tutta la documentazione e i link vari http://moodle.isisfacchinetti.it/moodle/ accesso con password (si può chiedere di accedere come ospite) http://sitofacchinetti.altervista.org/ riporta l’e-book creato per il progetto “Scuole di senatori”. Per aprire il documento non bisogna usare come browser Internet Explorer ma un qualsiasi altro browser

Senza entusiasmo, non si è mai compiuto niente di grande. Un'opera d'arte è soprattutto un'avventura della mente. (Emerson Ionesco)

Project Location
Country: 
Italy
City: 
Torino
Organization
Organization Name: 
Direzione Didattica Giuseppe Mazzini
Organization Type: 
School
Specify: 
primaria statale
Website
http://www.ddmazzinitorino.it/classi2/
Project Type
Education up to 10 years
Project Description
Description Frase (max. 500 characters): 
La nostra scuola possiede una lunga ed interessante storia legata alla ricerca, alla sperimentazione didattica e alla formazione degli insegnanti. “Per i ragazzi è difficile imparare cose difficili”. Gli insegnanti devono rendere un po’ meno difficili quelle cose; “far capire si può” e il primo passo è iniziare a modificare il modo di insegnare ed esplorare nuovi ambienti di apprendimento. Questo è lo scopo del nostro progetto!
Project Summary (max. 2000 characters): 
Senza entusiasmo, non si è mai compiuto niente di grande. Ralph Waldo Emerson. Un'opera d'arte è soprattutto un'avventura della mente. Eugène Ionesco. Ci piace iniziare la presentazione della nostra idea con queste citazioni e assumerle come “principi” e titoli. Ci piace l’idea che i processi d’apprendimento maturino accompagnati da entusiasmo e spirito d’avventura. La nostra Direzione Didattica possiede una lunga ed interessante storia legata alla ricerca, alla sperimentazione didattica e alla formazione degli insegnanti. Tutto ciò ha permesso di maturare profonde riflessioni di carattere metodologico ed assumere il costruttivismo come pratica portante nella didattica. “Per i ragazzi è difficile imparare cose difficili”. Gli insegnanti devono rendere un po’ meno difficili quelle cose; “far capire si può” e il primo passo è iniziare a modificare il modo di insegnare ed esplorare nuovi ambienti di apprendimento. Riteniamo che l’apprendimento significativo e la maturazione delle competenze abbiano terreno più fertile con il cooperative learning, l’uso delle TIC (mappe concettuali, LIM, ipermedia, uso della rete, software specifici per colmare lo svantaggio, robotica), il gioco, i laboratori, e l’apertura al vento culturale che soffia “fuori della finestra dell’aula”. Non ci piace chiamarle tecniche innovative ma compensative a un certo modo di fare scuola. In particolare, nella nostra classe, nell’anno scolastico appena trascorso è stato sviluppato un progetto pilota che ha riscosso una valenza educativa straordinaria. Non è stato solo un “forum di classe” ma una porta aperta sul mondo e per il mondo: ogni giorno, quasi in tempo reale con la “vita” della classe, sono state pubblicate sul sito della scuola le esperienze più significative, delle aree matematica e scientifica, con schede di approfondimento, riflessioni, filmati di lezioni, gallerie fotografiche, elaborati dei bambini, ipermedia, note bibliografiche e link a risorse della rete. Nasce quindi la forte motivazione di partecipare al progetto cl@ssi 2.0: dare VITA a questo piccolo esperimento con delle risorse importanti, rinnovarlo, ampliarlo a tutte le discipline, aprirlo alle altre classi/scuole che lo desidereranno, renderlo visibile anche a quei bambini meno fortunati che devono trascorrere del tempo in ospedale (collaborazione con il reparto di pediatria dell’ospedale di Savigliano). Una memoria culturale in progress aperta al dibattito dei bambini, dei genitori, degli insegnanti, di altri componenti che interagiscono con la scuola (enti, società, servizi), perché l’inclusione si ha solo se si dà valore a comunità integrate. Una scuola che appare nella sua autenticità, in cui chi partecipa al progetto possa ritrovare il suo pezzettino, in quel patchwork culturale ricco perché costruito a più mani. L’uso di mezzi tecnologici avanzati permetterà di ottimizzare le tecniche di pubblicazione sincrone e asincrone e mostrare una scuola che difficilmente si può trovare oggi in rete.
How long has your project been running?
01/2011
Objectives and Innovative Aspects
What are the specific objectives of the project and what are the instruments used to achieve them?: 
La Fabbrica dei Racconti 2.0 La Fabbrica dei Racconti 2 raccoglie un’esperienza significativa condotta 11 anni fa e la arricchisce sperimentando metodologie comunicative nuove. Si prevede di coinvolgere in tutto 4 classi collocate in luoghi geografici lontani e diversi. La staffetta che produrrà la storia inizierà con una classe che potrà scegliere tra 4 codici espressivi diversi per creare il suo capitolo: testo – filmato – immagine – musica/canto/sonorizzazione. Al termine ogni classe riscriverà la storia traducendo i codici espressivi non testuali in testuali ed invierà le proprie elaborazioni alle altre classi… seguiranno un confronto ed interessanti sviluppi. Un sorriso in corsia. Le attività previste con i bambini lungodegenti dell’ospedale pediatrico di Savigliano(CN) saranno programmate nei mesi di settembre/ottobre 2011 in collaborazione con la Fondazione ABIO che interverrà nella struttura ospedaliera per coordinare le attività Un Superquaderno per imparare meglio. Il progetto prevede l’uso del software “Superquaderno – Anastasis” come strumento compensativo per le attività di recupero dei bambini con D.S.A. (3 bambini presenti nella cl@sse 2.0 e altri 2 bambini diversamente abili). Laboratorio di cittadinanza – “DIVERSI FUORI UGUALI DENTRO”. Nel laboratorio (già consolidato in questo anno scolastico) si leggeranno e si riscriveranno in modo creativo le storie di Milly e Molly di Gill Pittar (con gli strumenti tecnologici si sperimenterà la pluralità dei codici espressivi multimediali). La collana presenta episodi della vita di due bambine, Milly e Molly: ogni episodio una situazione. Dall’abaco al Power Glove. L’obiettivo dell’esperienza nel corso dei prossimi due anni sarà quello di ripercorrere, attraverso l’uso e la costruzione di “macchine” del passato e del presente, alcuni passi della complessa storia del calcolo automatico e dell’informatica. Scrittura Creativa. Le esperienze di scrittura creativa e produzione di ipermedia sono state molteplici nel corso di questi anni. Micromondi per maturare Macroidee… Soprattutto attraverso l’ambiente software Micromondi e la LIM si svolgeranno esercizi, si elaboreranno situazioni problematiche, si costruiranno giochi, si manipoleranno figure – forme e oggettiLe attività consisteranno in esercizi/giochi in cui la componente linguistica (“racconto cosa faccio e come lo faccio…” consapevolezza metacognitiva) e manipolativa (uso di molti materiali strutturati e non) saranno fondamentali per l’acquisizione dei concetti logico matematici. Pitagora a scuola… Ogni mese a scuola “ci sarà Pitagora” ad introdurre un nuovo concetto/argomento matematico, la lezione avrà la sua ritualità con Pitagora che leggerà un brano tratto da un libro di narrativa scientifico/matematica dietro la tenda1. I bambini saranno invitati ad incontrare il maestro dopo aver risposto ai suoi quesiti. Le lezioni di questo tipo verranno documentate/filmate. La bacheca delle idee. Una grande bacheca troverà spazio su una parete dell’aula, i bambini saranno invitati ogni mese sull’input generato da una parola chiave indicata dagli insegnanti ad attaccare pensieri, testi, poesie, disegni, foto, articoli di giornale… La bacheca verrà pubblicata con la tecnica Silverlight Deep Zoom e potrà quindi essere letta in modo digitale per facilitarne la visione e la discussione collettiva. Help Robot!! Qualche anno fa nella classe è iniziata la sperimentazione della robotica, si sono montati e programmati due robot LEGO MINDSTORMS che con il software LEGO NTX hanno permesso di avvicinare i bambini all’affascinante mondo della programmazione. Lezioni di circo. Nell’anno scolastico 2010/11 la classe ha partecipato al progetto "CircolandO - formazione ludico-circense per ‘circolare’ fuori dal disagio e costruire uno stile di vita attivo” promosso dall’associazione TeatrAzione. My Digital Book. Durante le lezioni di Inglese si userà il CD-ROM My Digital Book sulla Lavagna Interattiva Multimediale.
Results
Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
1) Condizioni di partenza della classe La classe ha attivato un buon networking sul territorio, che le ha consentito di ottenere piccole sponsorizzazioni e di attuare già buona parte degli obiettivi che il progetto si era prefissato. Come momento di sintesi di questa prima fase, è stato organizzato a gennaio un evento pubblico cui ha partecipato anche il sindaco di Torino. La classe presenta una varietà di situazioni: si va da bambini che usano le tecnologie anche a casa (con la supervisione dei genitori), ad alunni con rilevanti problemi di apprendimento. Certamente, in questo contesto, gli insegnanti possono contare sul pieno appoggio e sulla fattiva collaborazione dei genitori, entusiasti del progetto e partecipi di molte delle sue fasi di realizzazione. 2) Modello di modifica dell’ambiente di apprendimento Le pareti della classe sono state decorate e personalizzate grazie alla collaborazione dei genitori, che hanno messo a disposizione creatività, competenza e tempo libero. Anche la porta della classe è stata personalizzata, in modo molto originale, con disegni e altri materiali. Dal punto di vista della dotazione tecnologica, sono stati acquistati pc portatili che vengono usati a scuola tre volte a settimana, mentre per il resto del tempo sono conservati e utilizzati a casa: in questo modo si crea una continuità tra il tempo della scuola e quello dello svago e si costruisce un filo rosso tra l’ambiente scolastico e quello domestico. È stato creato un blog di classe, organizzato in diverse sezioni. Ad es. ne “La stanza del the” vengono pubblicati i compiti da svolgere. Il blog è animato da personaggi “virtuali” che vengono utilizzati come espedienti per avvicinare i bambini allo studio delle discipline. Per esempio è stato creato il personaggio di Pitagora, che spiega i segreti della matematica, servendosi di espedienti ludici. Nel periodo di Natale i docenti hanno inventato il personaggio di Babbo Natale, che ha scritto sul blog a tutti i bambini, sollecitando la loro curiosità e il loro interesse. Tutti i bambini hanno un account Skype e una casella di posta elettronica. 3) Prime sperimentazioni didattiche Al momento le sperimentazioni didattiche hanno coinvolto soprattutto le discipline scientifiche, anche se le insegnanti delle materie letterarie fanno uso sistematico di video e di Youtube. Una delle prime sperimentazioni ha riguardato lo studio di un filmato sull’ecologia: a partire dal video già confezionato, i ragazzi hanno scaricato alcuni fotogrammi e li hanno rimontati con Moviemaker. Vengono inoltre realizzate attività di videoscrittura in classe: ad esempio è stato realizzato un elaborato sull’esperienza della cl@sse 2.0. I bambini usano il blog anche a casa, poiché è proprio sul blog che vengono segnalati agli assenti i compiti da svolgere. A questo proposito, i bambini vanno anche oltre i compiti assegnati, realizzando a casa lavori in più, non richiesti dagli insegnanti, per esempio cimentandosi nei montaggi audiovisivi. È stato recentemente realizzato, grazie alla collaborazione tra insegnanti e bambini, un video che illustra l’avventura della classe 2.0. Come in altri casi, anche in questa scuola la diversa organizzazione della didattica ha avuto un’influenza sui quaderni tradizionali. In questa classe si utilizzano faldoni in cui, mediante i fogli con i buchi, è possibile “montare” insieme materiali tradizionali, scritti a penna, e pagine digitali, stampate dal pc. Tra le altre attività, la classe fa anche lezioni di circo con un’esperta esterna. 4) Focus di approfondimento e suggerimenti Occorre identificare momenti più organizzati di programmazione, anche per incentivare la collaborazione tra le diverse discipline. È importante andare oltre le tecnologie e costruire momenti di riflessione critica sull’uso delle tecnologie stesse: per es. un lavoro sui diversi linguaggi utilizzati e sperimentati dai bambini.
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 
Tutte le componenti coinvolte nel progetto (un centinaio di soggetti): insegnanti, alunni, genitori, esperti, nucleo di supporto regionale sul blog della classe: http://www.ddmazzinitorino.it/blogclassi2/INIZIO.ASP (user e password VISITATORE), dall'anno scolastico 2012/13 si aprirà il blog al pubblico
Sustainability
What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
More than 6 years
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
From 10.001 to 30.000 Euro
Is your project economically self sufficient now?: 
No
Since when?: 
07/2012
When is it expected to become self-sufficient?: 
09/2013
Transferability
Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
Yes
Where? By whom?: 
Con modalità e obiettivi simili dalle altre 8 scuole primarie della regione Piemonte destinatarie del progetto cl@ssi 2.0
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 
Come si integrano le tecnologie nella didattica delle discipline. Come si sviluppano progetti trasversali che coinvolgano più discipline. Come si sperimenta il costruttivismo con progetti specifici. L'uso attivo di un blog di classe per imparare, approfondire, ricercare. Come si trasforma l'ambiente d'apprendimento. Come l'insegnante diventa facilitatore. Come si apprende con il cooperative learning. Come si fa a far innamorare i bambini e gli insegnanti della scuola.
Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes
Background Information
Barriers and Solutions (max. 1000 characters): 
Occorre un team di docenti e di supporto scientifico che lavori ad una programmazione precisa e attenta definendo nei dettagli attività, tempi, gruppi, criteri di valutazione. Occorre affrontare con determinazione i primi ostacoli (gestione dell'infrastruttura tecnologica, difficoltà nell'usare determinati software e tecnologie) senza scoraggiarsi ma concedendo il tempo opportuno ad ogni fase che ha dimostrato risolversi positivamente e con grandi benefici per il futuro.
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
Il progetto é quello di rendere l'eccezione del progetto una pratica didattica consolidata che venga replicata per altre classi in toto oppure anche solo per alcuni aspetti. Non una classe innovativa ma una scuola innovativa dove gli insegnanti possano trovare elementi qualificanti di confronto per una crescita professionale e per un successo scolastico nelle fasi di insegnamento/apprendimento

Rete per la didattica della storia contemporanea fra le scuole medie superiori di Prato

Project Location
Country: 
Italy
City: 
Prato/Toscana
Organization
Organization Name: 
Liceo Copernico capofila di scuole medie superiori pratesi
Organization Type: 
School
Project Type
Education from 16 to 18 years
Project Description
Description Frase (max. 500 characters): 
Laboratorio di storia contemporanea realizzato in rete fra scuole e caratterzzato dall'osservazone e documentazione svolte sul territorio
Project Summary (max. 2000 characters): 
Il progetto è nato nel 2003 fra le scuole secondarie superiori di Prato per favorire la conoscenza della storia contemporanea attraverso un'attività laboratoriale da svolgersi sia attraverso fonti scritte e testimonianze, sia tramite un lavoro svolto direttamente sul territorio che è stato teatro dell'evento di volta in volta esaminato. Gli studenti hanno affrontato, nel corso degli anni,eventi significativi della storia contemporanea quali ad esempio “ Le assemblee elettive: Roma e Strasburgo”, “I luoghi simbolo delle due guerre mondiali: Rovereto, Redipuglia e le trincee italo-austriache”, “Il rapporto dell'Europa col mondo arabo e slavo da due osservatori quali Parigi e Lubjana”, “Guernica città simbolo della guerra civile spagnola” ,“ La guerra fredda da un osservatorio privilegiato: Berlino”, “La rivoluzione industriale fra mutamenti e persistenze della città-fabbrica: Manchester-Prato e i loro destini industriali”, “ La Shoah olandese a partire dai racconti autobiografici di due giovani donne :Anna Frank ed Etty Hillesum”. I progetti hanno complessivamente coinvolto pi+ù di 120 classi,2400 studenti,180 docenti ed hanno ricevutoil sostegno di vari soggetti: Museo della deportazione di Figline di Prato, ANPI,Enti locali, UNICOOP di Firenze che ha sempre contribuito a finanziare il viaggio dei ragazzi
How long has your project been running?
09/2003
Objectives and Innovative Aspects
What are the specific objectives of the project and what are the instruments used to achieve them?: 
1) Realizzare percorsi di ricerca storica attuati attraverso attività laboratoriali culminanti nella osservazione il più possibile diretta dei “luoghi della storia” 2) Favorire la conoscenza,la collaborazione e lo scambio culturale fra le scuole del territorio e fra le scuole stesse ed altri enti che operano nello stesso ambito (Musei, Comune, Provincia, ecc) 3) Organizzare, attraverso un evento finale che vede la partecipazione di tutti gli studenti coinvolti, la rielaborazione multimediale del lavoro svolto nel corso dell'anno dalle varie scuole( produzione di filmati, power-point ecc.)
Results
Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
I risultati più significativi sono indubbiamente da individuare nel grande interesse e nella convinta partecipazione che gli studenti hanno dimostrato nel corso degli anni, elemento che ogni docente ha potuto misurare attraverso il lavoro scolastico che ha accompagnato ogni singolo progetto. Molto significativi sono risultati anche gli eventi finali organizzati dalle scuole in sinergia fra loro. Tali eventi si sono svolti in luoghi istituzionali messi a disposizione dalla Provincia o dal Comune ed hanno trovato eco significativa sia nella partecipazione di personalità politiche e protagonisti degli avvenimenti di volta in volta affrontati, sia nella stampa locale che ne ha sempre sottolineato il valore.
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 
Ritengo di avere già risposto a questa domanda
Sustainability
What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
More than 6 years
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
Less than 10.000 Euro
Is your project economically self sufficient now?: 
No
Since when?: 
07/2012
Transferability
Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
No
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 
L'importanza della ricerca e della documentazione storica sul territorio, l'importanza del mettere in comune risorse e potenzialità
Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes

M.E.D.I.A. – Mash Up, educazione, didattica, internet e apprendimenti

Project Location
Country: 
Italy
City: 
Roma (Lazio)
Organization
Organization Name: 
Liceo “Vittorio Gassman”
Organization Type: 
School
Website
http://www.youtube.com/results?search_query=lav3f&oq=lav3f&aq=f&aqi=&aql=&gs_l=youtube.3...13024.14736.0.15030.5.5.0.0.0.0.104.439.4j1.5.0...0.0.v1kr-N3bNkA
Project Type
Education from 16 to 18 years
Project Description
Description Frase (max. 500 characters): 
Produzione di brevi filmati con la tecnica del “mash up”. I lavori hanno lo scopo di presentare il frutto della ricerca individuale o di gruppo attraverso nuovi linguaggi.
Project Summary (max. 2000 characters): 
Nell’anno scolastico 2010-2011 in occasione del 150° anniversario dell'unità d'Italia ho deciso di far realizzare ai ragazzi di una terza classe di scientifico tecnologico una “riflessione particolare” sul tema dell’unità d’Italia, utilizzando il montaggio video come strumento di riflessione. I ragazzi si sono dapprima esercitati con la produzione di piccoli filmati a tema libero in cui relativamente ad un “soggetto” (amore, amicizia, sport) andavano analizzati i diversi aspetti (poesia, arte, cinema, musica, fotografia…) e montati con la tecnica del Mash Up. ”Il Mash Up è un montaggio di immagini e di suoni (remix), estratti da fonti diverse che vengono copiate, ritagliate, incollate, trasformate, mixate e assemblate per creare una nuova opera. Per remix si intende tutto ciò che – con l’ausilio dei nuovi linguaggi crossmediali – miscela contenuti audiovisivi preesistenti in modo tale che il contenuto modificato assuma un valore creativo e artistico proprio”. La stessa tecnica è stata usata successivamente per la realizzazione di filmati sulla storia d’Italia dall’unità ai nostri giorni. I filmati dei ragazzi relativi all’unità d’Italia sono stati utilizzati per uno scambio e-twinning che festeggiava appunto l’unità d’Italia (“Buon compleanno Italia”). Uno studente particolarmente dotato e sensibile ha realizzato un filmato (di circa 15 minuti) sulla guerra, intitolato “Il mare del male” che l’anno scorso è stato segnalato (medaglia del Presidente della Repubblica) da FORUM PA. Nel corso del corrente anno scolastico i ragazzi hanno continuato ad utilizzare lo strumento appreso e la tecnica del “mash up” per realizzare una riflessione sulla sicurezza stradale, sull’abuso di alcol prima di mettersi alla guida, sulla guida consapevole e sicura, sotto forma di piccoli spot.
How long has your project been running?
01/2011
Objectives and Innovative Aspects
What are the specific objectives of the project and what are the instruments used to achieve them?: 
Il progetto ha permesso agli allievi di sperimentare la multidisciplinarietà, le TIC, la fantasia, l’approfondimento individuale e di presentare la sintesi del loro lavoro, ai compagni e ai docenti, con un linguaggio nuovo di tipo “cinematografico”
Results
Describe the results achieved by your project How do you measure (parameters) these. (max. 2000 characters): 
Il progetto è stato proposto ai ragazzi di una sola classe dell’indirizzo scientifico tecnologico che si sono mostrati entusiasti dell’iniziativa. Gli alunni hanno lavorato duramente al progetto e hanno sperimentato capacità e competenze estranee al “normale“ curriculum scolastico ma che ad esso ben si legano; infatti, i punti di forza e di partenza di questo progetto sono il piacere della ricerca ed il conseguimento della consapevolezza che soltanto attraverso la ricerca e la sperimentazione personale si acquisiscono conoscenze durature e fondanti. Il mezzo utilizzato per il raggiungimento dello scopo, il “mash up”, è innovativo, tutto il resto strettamente legato al mondo della scuola e della didattica. I ragazzi hanno chiesto di poter continuare a lavorare in questo modo su altre tematiche.
How many users interact with your project monthly and what are the preferred forms of interaction? (max. 500 characters): 
Il progetto è stato proposto a circa 20 ragazzi che si sono impegnati nel corso di due anni scolastici (non a tempo pieno) e che ormai utilizzano abbastanza facilmente le tecniche del “mash up” per trattare temi interdisciplinari. Il progetto può essere esteso ad altri studenti della scuola
Sustainability
What is the full duration of your project (from beginning to end)?: 
From 1 to 3 years
What is the approximate total budget for your project (in Euro)?: 
Less than 10.000 Euro
Is your project economically self sufficient now?: 
Yes
Since when?: 
01/2011
Transferability
Has your project been replicated/adapted elsewhere?: 
No
What lessons can others learn from your project? (max. 1500 characters): 
Che l’innovazione didattica non sempre richiede grandi investimenti di denaro.
Are you available to help others to start or work on similar projects?: 
Yes
Background Information
Barriers and Solutions (max. 1000 characters): 
Non ci sono stati particolari ostacoli nella realizzazione del progetto ma poiché il nostro budget era pari a zero ci siamo dovuti accontentare di utilizzare software free oppure software con licenza ma di tipo non professionale. I video dei ragazzi, realizzati con AVS, presentano in alcune sequenze il logo della software house con il nome del programma.
Future plans and wish list (max. 750 characters): 
Mi piacerebbe riproporre il progetto nella classe quinta e provare a far realizzare ai ragazzi, con questa tecnica, la loro tesina per l’esame di Stato. Vorrei inoltre lavorare con la stessa tecnica in altre classi. Mi piacerebbe poter usare un programma professionale, andrebbe bene lo stesso AVS ma con la licenza.