Ritornano le serate “A modo bio”

Lun, 21/07/2008

Il progetto educativo ha partecipato alle Settimane tematiche e al Global Junior Challenge.

 

Un percorso multiculturale nella storia, nelle tradizioni, nei gusti e nelle arti, per riscoprire i sapori della terra e le contaminazioni che influenzano il nostro modo di essere e le nostre abitudini alimentari. La campagna “A modo bio”, nata a Sezze nel 2001, è un’iniziativa di sensibilizzazione sui temi legati al valore culturale dell’alimentazione e sui metodi di produzione agricola che rispettino la salute, l’ambiente e l’equità nei rapporti di scambio e lavoro tra i produttori e i consumatori, sia nel nostro Paese sia nel Nord e nel Sud del mondo.
A luglio e a settembre la campagna la propone alcune serate “a tema alimentare” aperte a tutti i cittadini romani. Quest’anno le serate propongono la “storia bandita”, nelle campagne di fine ottocento, per scoprirne ingredienti e sapori. Il prossimo appuntamento con “Furono detti briganti” è fissato per giovedì, 24 luglio, alle 20.30, presso la sede dei Centri di Servizio per il Volontariato del Lazio Cesv e Spes (Roma, via dei Mille 6).
 
La campagna è promossa dai Centri di Servizio per il Volontariato Cesv e Spes e vi aderiscono in rete quasi 30 associazioni.
 
Nel 2006 la campagna “A modo bio” è stata selezionata tra i Progetti speciali per la buona prassi nelle scuole dal Comune di Roma e ha partecipato al progetto Settimane Tematiche della Città Educativa, con la presentazione di un CD-Rom realizzato dagli studenti della scuola S. Santi di Roma.
Il Cd-Rom di A modo bio ha anche partecipato al concorso internazionale Global Junior Challenge.
 
Il progetto A modo bio, realizzato dalla scuola Santi, è inserito nell’Ambiente di apprendimento on line della FMD nell’area di conoscenza “Alimentazione”.
 

 

 

 

 
« indietro