• strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.

LES NOCES DE L'EUROPE http://www.bdp.it/galleria/docu/ http://www.texteimage.com/noceseurope/spip.php?rubrique3

Versione stampabileInvia a un amico

Un progetto eTwinning che ha come basi i grandi movimenti culturali europei. http://www.texteimage.com/noceseurope/spip.php?rubrique3
comunicazione

produzione e la pubblicazione

lavoro cooperativo

autonomia

1. Sommario progetto
Sommario: 

La (le ) classe(i) italiana(e) ha svolto quanto più possibile la stessa programmazione disciplinare della scuola partner nelle ore curricolari di francese.Gli insegnanti per mezzo delle lezioni a distanza, hanno valutato con apposite griglie comuni e sempre per mezzo delle TIC.
Sono state previste ore di effettiva compresenza,ore,cioè,in cui le classi lavorano in contemporanea (almeno 1 sulle 4 curricolari, in Italia).
Sono stati svolti altresì lavori di gruppo misti italo-francesi,compiti su gli stessi argomenti e prodotti finali digitali comuni.
E' stata prevista inoltre una continua valutazione “incrociata”.

2. Paese (Città / Regione)
Stato: 
Italy
Città: 
Livorno
3. Nome dell'organizzazione che presenta il progetto
Organizzazione: 
Liceo Scientifico Francesco Cecioni
4. Tipo di organizzazione
Scegli tipo: 
Scuola
5. Coordinatore del progetto
Nome e Cognome: 
Marina Marino
E-Mail: 
marinomarina2@gmail.com
6. Website
Il sito web del progetto: 
http://www.texteimage.com/noceseurope/spip.php?rubrique3
7. Selezionate la categoria di appartenenza del vostro progetto
Youth Education Project. Select Project Users by age: 
Fino a 18 anni
Inserimento dei giovani nel mondo del lavoro: 
NOT Helping youth step in the job market
Creatività e Innovazione sociale: 
Creatività e Innovazione sociale
8. Da quando è funzionante il vostro progetto?
Da: 
01/09/2006
9. Obiettivi ed elementi di innovazione
Please explain the targets and the background of your project: 

Ce sont ces racines de l’Europe d’aujourd’hui que nous proposons aux jeunes européens d’explorer à travers quelques oeuvres significatives. Nous proposons des œuvres françaises mais les participants de chaque pays à ce projet ne manqueront pas de mentionner les œuvres de leur pays les plus représentatives

Come, e con quali mezzi cerca di raggiungere gli obiettivi prefissati: 

Nell’ambito di una DIDATTICA PER PROGETTI, abbiamo adottato un approccio allargato all’AZIONE, considerando i discenti come i membri di un gruppo classe allargato e con degli obiettivi PRATICI non solo di tipo linguistico da realizzare in un contesto specifico, utilizzando le TIC in modo creativo.

La lingua ed il contesto storico-letterario sono diventate le situazioni evolute e complesse all’interno delle quali ci muoviamo per un PROGETTO FINALE CONCRETO

Abbiamo, in sostanza, assunto il ruolo di facilitatori, organizzando diversamente gli spazi ambientali, proponendo tematiche e problematiche comuni nelle quali gli alunni stabiliscono ciascuno il PROPRIO PERCORSO INDIVIDUALE, lavorando a coppie e/o a gruppi per poi mettere in comune con i compagni e gli insegnanti.

Utilizzazione di . software (PowerPoint, video, foto e disegni), Ambienti di apprendimento virtuale , Audioconferenza, Chat, email, Forum, MP3, Pubblicazione su Web, Videconferenza

Creazione di uno spazio virtuale - che comprende le produzione dei nostri alunni ed anche numerosi documenti,foto,un blog/dialogo con gli aluni e tra alunni

G Mail, Google Documents, Flash Meeting,Second Life,Ustream Tv, Skype, La Cartonnerie.com, camtasia.web,White Board,Blog, De-Li.Cious. Picasa, Skype, You Tube, ou Daily Motion (per cercare e publiccare le produzioni originali degli alunni).

Prodotti: Site web Blog Web Magazine

le TIC come strumento di utilizzo costante nel processo d’insegnamento-apprendimento al fine di proporre ai discenti un vero “ bagno” di lingua fino a vivere una situazione di classe completamente virtuale in cui gli alunni e gli insegnanti nei diversi Paesi studiano, lavorano e collaborano come in un’unica classe.(utilizzando la lingua francese)

Quali opportunità/problemi affronta: 

Promuovere nei giovani la consapevolezza di appartenere ad una Europa comune che declina in molte differenze une profonda uguaglianza derivante dall'appartenenza ad una cultura comune.
scambiare e arricchire le conoscenze reciproche sugli aspetti socio-culturali dei Paesi partners
dipingere un'immagine delle società europee
a partire da una riflessione sul passato,sollecitare un dialogo quanto più spontaneo e sincero possibile tra i giovani su temi che fanno parte delle loro vite quotidiane.
utilizzare le ITC come non come fine ma come mezzo

Please explain what is unique or special in your project: 

Abbiamo, in sostanza nell’ambito di una didattica costruttivista,, assunto il ruolo di facilitatori, organizzando diversamente gli spazi ambientali, proponendo tematiche e problematiche comuni nelle quali gli alunni stabiliscono ciascuno il PROPRIO PERCORSO INDIVIDUALE, lavorando a coppie e/o a gruppi per poi mettere in comune con i compagni e gli insegnanti con la volontà di accettare di mettersi in discussione condividendo esperienze che ci portano a lavorare in equipe superando le nostre differenze . Lezioni sempre in laboratorio di informatica, di rendere “FLESSIBILE” l’orario in modo da favorire una didattica peer to peer. strategia didattica CHE INTEGRI I “LIBRI” AI CONTENUTI DIGITALI dando sempre più spazio a questi ultimi e ponendo l’accento sull’apprendimento e non sull’insegnamento.

10. Risultati
Describe the results of your project as per today: 

nostri alunni sono motivati ad apprendere le lingue,nel nostro caso il francese, in un contesto più largamente "educativo" utilizzando le nuove tecnologie ;Utilizzare costantemente durante le mie lezioni il laboratorio di informatica, di rendere “FLESSIBILE” l’orario in modo da favorire una didattica peer to peer

In che misura risponde ai bisogni degli utenti: 

USO COSTANTE DEL LABORATORIO INFORMATICO (proposto non come aula ottocentesca in cui una cattedra domina sui banchi-postazione degli alunni, ma come spazio condiviso in cui alunni ed insegnante lavorano fianco a fianco). -UTILIZZO DELLA LAVAGNA MARRATECK, Wideboard che ci consente di leggere, ascoltare, parlare, sottolineare, fotografare come se le due classi fossero una sola e lo schermo del computer diventasse trasparente consentendo il passaggio immediato da una realtà all’altra.. UTILIZZO DI WIKI su cui i discenti eseguono gli stessi compiti a casa che sono corretti poi da noi insegnanti insieme. -PUBBLICAZIONE DEI LAVORI DEGLI ALUNNI SU Blogs, Siti . su cui essi accedono autonomamente e propongono i risultati dei loro percorsi di apprendimento individuale e/o di gruppo,sotto forma di presentazioni multimediali, foto, video digitali e musiche. L’elemento della pubblicazione è per noi molto importante: gli alunni prendono pratica con i problemi ad essa connessi, dalla conoscenza delle leggi relative ai diritti d’autore alla capacità di pubblicare sul web alleggerendo,comprimendo file ecc.

Quanti utenti interagiscono con il progetto mensilmente e in quale modo: 

...I ragazzi delle classi partners ( circa 60) entrano nell'ambiente virtuale quando vogliono e senza il "filtro" degli insegnanti anche dalle loro case.

Descrivete in quale modo il progetto contribuisce a migliorare l'educazione e la formazione dei giovani: 

Per i giovani è l'occasione di tessere legami "europei" non soltanto sul piano scolastico ma soprasttutto affettivo.
Ad esempio,Agli alunni di entrambi i licei è stato proposto un questionario in cui si chiedeva di chiarire cosa vuol dire sentirsi europeo e cosa incarna lo “spirito europeo”.

E’ stato interessante scoprire che essi si sentono europei perché condividono con altri europei gli stessi valori (tolleranza, rispetto dei diritti umani e delle convinzioni di ognuno).

In seguito a questa attività, utilizzando un FORUM, i giovani si sono confrontati su temi specifici partendo da un’intervista radiofonica al filosofo Edgard Morin. Il liceo ha partecipato via chat al dibattito su come costruire l’europa organizzato il 26 aprile 2007 a Sèvres (cfr: http://melies.ac-versailles.fr/projet-europe/salon/ ).

Sviluppare l'idea che gli europei sono uniti da valori e storie comune al di là delle differenze..che proprio per ciò..ci rendono..uguali!

Descrivete in quale modo il progetto ha ottimizzato la partecipazione di professionisti, ragazzi, giovani o altri soggetti: 

gli alunni stabiliscono ciascuno il PROPRIO PERCORSO INDIVIDUALE, lavorando a coppie e/o a gruppi per poi mettere in comune con i compagni e gli insegnanti.

Creazione di un sito in cui studenti con insegnanti,hanno lavorato insieme promuovendo l'autostima e collaborazione.
Autonomia per una pubblicazione dei prodotti

Descrivete in quale modo il progetto favorisce l'uso delle nuove tecnologie da parte di professionisti, ragazzi e giovani per lo sviluppo culturale e didattico: 

Le Nuove tecnologie sono strumenti per fare,capire,conoscersi,collaborare..scoprire.

Descrivete i criteri che usate per misurate i risultati raggiunti dal vostro progetto: 

Obiettivi formativi; conoscenze maturate; abilità informatiche; partecipazione; motivazione ed interesse per le attività.

11. Sostenibilità
Indicate la durata complessiva del progetto: 
Da 3 a 6 anni
Is your project economically self sufficient now: 
Si
Insert date: 
07/19/2009
12. Trasferibilità
Il progetto è stato replicato/adattato altrove: 
No
Che cosa possono imparare altri soggetti dal vostro progetto: 

I GENITORI diventano per noi estremamente importanti:

essi sono forzatamente coinvolti dai loro figli che li invitano a guardare, collaborare nelle attività informatiche svolte a casa, sostenere il loro stesso lavoro.

E sono proprio i genitori che, apprezzando sempre più questa didattica, diventano i promotori delle nuove pratiche e gli entusiasti divulgatori delle attività svolte nelle scuole.

Siamo disponibili ad aiutare altri soggetti a sviluppare progetti o a migliorare progetti esistenti: 
Siamo disponibili ad aiutare altri soggetti a sviluppare progetti o a migliorare progetti esistenti.
13. Informazioni aggiuntive
Background: 

Il progetto è coordinato dagli insegnanti Marina Marino, insegnante di lingua francese al Liceo Francesco Cecioni di Livorno , e dal professor Christian Perrier in Francia , Lycée Marguerite de Navarre Bourges France . vi partecipano ,inoltre,il Pallotynskie Gimnazjum i Liceum Ogolnoksztalcace im. Stefana Batorego(Pologne) ,il Lycée George Sand La Châtre (France)

Future plans and wish list: 

Continuare il percorso attraverso la storia ed i movimenti culturali europei contemporanei.

AllegatoDimensione
DSCN1551.JPG14.55 KB
forum.jpg113.08 KB
Diapositiva10.JPG34.82 KB
Diapositiva2.JPG69.29 KB
Diapositiva10.JPG34.82 KB
Diapositiva7.JPG75.25 KB
Diapositiva5.JPG80.06 KB
Diapositiva8.JPG51.84 KB
mediasynchrone.jpg97.66 KB
Legge sulla privacy
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
Autorizzo la FMD al trattamento dei miei dati personali