• strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.

Intercultural communication in a peer group

Versione stampabileInvia a un amico

Creazione di un sito che ha come tema centrale il dialogo interculturale, visto attraverso esperienze di Peer Education, tra giovani italiani e polacchi

1. Sommario progetto
Sommario: 

Intercultural communication in a peer group è il prodotto dello sforzo creativo degli studenti dell'I.T.I. A.Monaco di Cosenza in collaborazione con il liceo T.Kosciuszki di Myslowice in Polonia, nostri partners europei per le TIC. In seguito all'esperienza del precedente progetto eTwinning "Young people serach for personal identity", che ha suscitato molto interesse in ambito europeo, è maturato il passo successivo: esplorare il mondo spesso oscuro delle emozioni spesso incontrollate dai giovani.Saper riconoscere e incanalare tanta energia ha richiesto un lungo periodo di formazione con il supporto di esperti del servizio socio sanitario del territorio.Far lavorare i giovani in un gruppo di pari è più efficace perchè si ascoltano l'un l'altro, si fidano, si confidano.Educare attraverso l'aiuto e l'ascolto reciproco è un modo efficace per attivare la comunicazione tra adolescenti troppo spesso silenzionsi.La PEER EDUCATION è insegnamento tra pari.Dopo un periodo di training, sia i nostri studenti che quelli polacchi, nostri partners nel progetto, hanno realizzato un primo video ostrando tecniche per avviare una comunicazione efficace.Il passo successivo ha visto i ragazzi entrare in azione perchè avessero un ruolo attivo nella società attuale in così rapido mutamento.La società europea del nostro secolo si sta preparando a diventare multicuturale e multietnica, è quindi necessario preparare le future generazioni a entrare in relazione, a comunicare, a comprendere gli aspetti interculturali della vita moderna.In occasione dell'anno europeo del dialogo interculturale, gli studenti polacchi e italiani hanno deciso di focalizzare l'azione dei peer educator sull'educazione dei giovani per diventare "cittadini planetari" superando l'etnocentrismo.Sono stati realizzati 38 video che testimoniano l'impegno, l'interesse , la motivazione, dei giovani ad essere protagonisti e non più spettatori dell'ambiente in cui vivono. Manifestazioni, eventi, interviste, spettacoli, canzoni con videoclip originali, documentari, simulazioni sono il frutto di un lungo lavoro sul territorio durato circa 2 anni. Tutto il materiale è stato raccolto in un sito i cui punti focali sono: -INTRODUZIONE, MAIN VIDEO, VIDEOCLIP 7 COLORS -COMUNICAZIONE INTERCULTURALE -PEER EDUCATION -PEER EDUCATION E DIALOGO CULTURALE -IMMIGRAZIONE ED EMIGRAZIONE -PEERS EDUCATORS E VOLONTARIATO Il sito è in lingua inglese con sottotitoli nei documenti realizzati in lingua madre.Si è deciso di utilizzare un jukebox quale contenitore dei video scaricati sui portali Youtube e Vimeo per la loro consistenza. Il porgetto è una applicazione "Full Flash" totalmente sviluppato sul web con l'uso di Flash.I video sono stati realizzati con una videocamera non professionale, i montaggi e le creazioni sono stati realizzati con software Pinnacle, Wave Lab, Photoshop, Windows Movie Maker, Any Video Converter, Macromedia Flash MX, Unlead Video Studio e MS Voice Recorder. La base musicale del videoclip "7 COLORI" è stata registrata con una strumentazione non professionale.

2. Paese (Città / Regione)
Stato: 
Italy
Città: 
Cosenza
3. Nome dell'organizzazione che presenta il progetto
Organizzazione: 
I.T.I.S Antonio Monaco
4. Tipo di organizzazione
Scegli tipo: 
Scuola
5. Coordinatore del progetto
Nome e Cognome: 
Paola Lico
E-Mail: 
paolalico@libero.it
6. Website
Il sito web del progetto: 
www.itimonaco.eu/etwinning2008
7. Selezionate la categoria di appartenenza del vostro progetto
Youth Education Project. Select Project Users by age: 
Fino a 18 anni
Inserimento dei giovani nel mondo del lavoro: 
NOT Helping youth step in the job market
Creatività e Innovazione sociale: 
Creatività e Innovazione sociale
8. Da quando è funzionante il vostro progetto?
Da: 
01/11/2008
9. Obiettivi ed elementi di innovazione
Please explain the targets and the background of your project: 

-Accrescere il senso di appartenenza ad una società sempre più globalizzata non perdendo mai di vista le proprie particolarità e le proprie radici -Sviluppare la socializzazione e l'inter-realzione attraverso lo sviluppo di un maggiore spirito di adattamento e di attenzione verso le esigenze degli altri -Sviluppare il lavoro croopertivo, la condivisione di percorsi, il rispetto dei ritmi di performance individuali -Sviluppare la creatività, l'autonomia, il senso di responsabilità, lo spirito critico, l'autonomia -Conoscere paesi e culture diverse p'er facilitare il rispetto della prorpia e dell'altrui diversità -Educare alla convivenza ed alla diversità -Utilizzare strumenti diversificati ripetto a quelli quotidianamente usati nell'ambiente scolastico per stimolare la cittadinanza attiva, la convivenza ed il rispetto reciproco -Usare consapevolmente strumeti di comunicazione diversificati, dalla videocamera alla videoconferenza, dall'intervista alla simulazione scenica, dalla musica al videoclip -Usare programmi software impegnativi (Pinnacle, Wave Lab, Photoshop, Windows Movie Maker, Any Video Converter, Macromedia Flash MX, Unlead Video Studio e MS Voice Recorder) -Usare nel modo più creativo le TIC e la lingua inglese per rafforzare le abilità linguistiche, la consapevolezza interculturale e abbattere gli ostacoli alla comunicazione

Please explain what is unique or special in your project: 

Quando si avvia un processo di cresita personale o socio-culturale si presuppone che continui anche in età adulta.Diventando più responsabili, affidabili e solidali si sperimenta che tali virtù ed azioni positive, sia in qualità di peer educators che eventualmente da adulti impegnati al servizio della società, aiutano l'individuo a riconoscere il significato profondo e ricercare l'umanità allontanando lo spettro dell'indifferenza emotiva che affligge la gioventù odierna.Con le attività di Peer education nuovi studenti saranno incoraggiati a seguirne il percorso valoriale.I valori universali del progetto, i problemi comuni che esso affronta, l'importanza di costruire una comunicazione efficace e di promuovere la coesistenza delle culture tramite dei materiali tangibili on line ( video report, video relativi ad attività educative da proporre in classe, videoclip creativi relativi a canzoni scritte ed interpretate dagli stessi allievi) non possono non rivelarsi utili ad altri educatori che potranno inserire nei loro moduli i contenuti delle varie sezioni del nostro percoso formativo, illustrato dal relativo sito web.

10. Risultati
Describe the results of your project as per today: 

Il progetto ha offerto agli studenti l'opportunità di essere formati come Peer Educators in un ambito che si discosta dalla classica formazione perché siamo consapevoli che spesso l’insegnamento tradizionale, il passaggio della conoscenza dall’alto in basso non è sempre funzionale. Allora è il caso di sperimentare mezzi, linguaggi e modi di stare insieme diversificati, pensiamo che in questo modo non passi solo una conoscenza frammentata ma una educazione ed una formazione adeguata ai tempi e alle richieste dei giovani (che altri programmi di solito propongono)..In una società sempre più mutlietnica e differenziata, i nostri studenti hanno intrapreso un percorso di dialogo interculturale al fine di poter diventare i cittadini attivi e solidali del domani. Il lungo percorso ha visto impegnati studenti dell'istituto appartenenti a varie fasce d'età.Dalla formazione di gruppo ristretto di ragazzi appartenenti ad una classe si è passati alla formazione in itinere attraverso l'educazione tra pari. Si è verificato nel corso degli anni il passaggio del testimone da un gruppo ad un altro e tale processo, una volta innescato, lo si vede crescere e modificarsi a seconda delle esigenze e delle capacità dei giovani che si mettono in gioco.I ragazzi coinvolti sono passati dall'anonimato al gruppo valoriale, diventando così punto di riferimento non solo per i giovani della loro scuola ma anche per tutti coloro che hanno l'opportunità di visitare il loro sito web.

11. Sostenibilità
Indicate la durata complessiva del progetto: 
Da 1 a 3 anni
Indicate il costo di massima del vostro progetto (in Euro): 
Meno di 10.000
Come è finanziato il vostro progetto: 
Altro
Altro: 
Scuola e autofinanziamenti dei soggetti coinvolti
12. Trasferibilità
Il progetto è stato replicato/adattato altrove: 
Si
Specifica: 

Alcuni video sono stati presentati in vari contesti ed eventi socio-culturali, riscuotendo sempre il plauso delle giurie

Siamo disponibili ad aiutare altri soggetti a sviluppare progetti o a migliorare progetti esistenti: 
We are not available to help others starting or working on similar projects.
13. Informazioni aggiuntive
Background: 

In occasione dell'anno europeo dedicato al dialogo interculturale i docenti e gli studenti dell'I.T.I. Monaco, coinvolti nel progetto eTwinning, hanno prodotto un sito in lingua inglese in collaborazione con i parteners polacchi del liceo ZSO I LO in Myslowice.Insieme, puntando sul valore del gruppo, si è costruito un percorso del quale il sito rappresenta la cornice mentre il corpo è costituito dal processo educativo e conoscitivo stimolato dalle attività realizzate tra le quali una serie di video realizzati sul nostro territorio che testimoniano il coinvolgimento dei ragazzi in eventi e realtà sociali diversificate.A partire dal 2007, inseme ad esperti dell'ASL, sono state studiate ed applicate strategie di Peer Education per far passare i ragazzi dal branco al gruppo valoriale. Questi gruppi già attivi nella realtà anglosassone mirano alla formazione di alcuni membri di un gruppo che a loro volta diventeranno i formatori di altri giovani.E' la formazione tra pari.Sono state realizzate interviste ai protagonisti di manifestazioni svolte in città.I ragazzi così coinvolti, hanno visto crescere la loro sensibilità verso problemi sociali troppo spesso ignorati o sottovalutati dalle nuove generazioni.Sono diventati operatori dell'informazione in grado i comunicare con i loro coetanei perchè hanno usato un linguiaggio accessibile, hanno toccato argomenti di vita quotidiana usando la sensibilità propria dei giovani. Hanno rivolto domande semplici perchè semplice è la loro competenza specifica ma sono stati presenti là dove si parla di valori, oggi poco condivisi dagli adulti ma fondamentali per esseri in formazione, come legalità, solidarietà, giustizia.Con un computer e con la conoscenza di programmi specifici sono stati in grado di registrare un telegiornale e renderlo pubblico grazie alla rete.Sono stati i testimoni attivi di ciò che si svolge sul loro territorio in grado di condividere la loro esperienza e conoscenza con altri giovani.Vivere in un mondo dove valori e sentimenti autentici sono messi al bando è una triste realtà per molti giovani. Lavorare in modo completamente gratuito per il piacere di condividere esperienze, di conoscere situazioni differenti anche molto lontane dalla realtà quotidiana troppe volte fatta di piccolezze, meschinità, piccole cattiverie, è raro ma non impossibile. Un piccolo gruppo di studenti del nostro istituto ha cercato di rendere visibile la solidarietà, l'altruismo, la gioia di stare insieme e condividerla con altri coetanei.Quando sul nostro territorio si è svolto un evento significativo, quando animati dalla volontà di comprendere meglio il mondo che ci circonda, si è presa la telecamera ed il microfono per documentare, ecco che i peer educators sono diventati i testimoni del nostro tempo e del nostro territorio.Un filo sottile lega il percorso effettuato: è quello della solidarietà.Solidarietà verso i popoli più lontani che con la loro sofferenza, il loro lavoro, con lo sfruttamento al quale vengono sottoposti rendono possibile l'abbondanza dei nostri mercati. Solidarietà verso chi è l'ultimo, povero di beni e di sentimento. Solidarietà con chi lotta contro l'illegalità tanto dilagante nel nostro paese.

Ostacoli: 

Impiegare tante ore extracurriculari per prendere parte agli eventi di cittadinanza attiva e volontariato sul territorio, crearne report video; tradurre tutto in inglese; formarsi per creare un sito particolarmente creativo. Insomma si può dire che oltre alle ore curriculari gli studenti hanno impiegato anche gran parte del loro tempo libero grazie ad un radicato processo di empatia e coinvolgimento emotivo tra docenti e studenti e referenti di enti e associazioni di volontariato

Soluzioni: 

Passione, spiccato senso del dovere, spirito di sacrificio, persone amiche che gratuitamente ci hanno aiutato nel nostro percorso

Future plans and wish list: 

Continuare ad essere punto di riferimento per le associazioni culturali e di volontariato del nostro territorio.Possiamo dire con orgoglio che un gruppo di ragazzi è ormai pronto a vivere le esperienze più disparate come peer educators, per la voglia di condividere e crescere insieme, piuttosto che per ottenere punti di credito per la loro carriera scolastica!

Legge sulla privacy
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
Autorizzo la FMD al trattamento dei miei dati personali