• strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.

“Scuola, territorio, tradizioni: due culture a confronto/ School, territory, traditions: two cultures in comparison"

Versione stampabileInvia a un amico

È un progetto etwinning basato sullo scambio di informazioni su aspetti , attività e tradizioni particolari del proprio paese fra due scuole Europee:” Scuola Primaria “A. Ciancia” in Francavilla in Sinni (PZ), Italia e Churchfields Primary School in Chesterton, Newcastle-under-Lyme, England, UK. Il progetto ha motivato gli alunni alla ricerca e scoperta di alcuni aspetti del proprio territorio e delle tradizioni locali (angoli tipici del proprio paese, eventi particolari, tradizioni legate alle principali festività, canti e soprattutto giochi e giocattoli del tempo dei nonni) per riappropriarsi delle propria cultura e condividerla e confrontarla con i partner utilizzando la lingua Inglese. L’approccio didattico ha mirato a far cogliere l’aspetto funzionale delle varie attività comprese quelle di lingua inglese ed ha fatto nascere negli alunni l’esigenza di conoscere il proprio territorio e di apprendere la lingua per poter esprimere i propri pensieri, le proprie esperienze, il proprio modo di essere e di agire nel proprio ambiente e comunicarli ad interlocutori stranieri. Gli elementi più innovativi e creativi del progetto sono stati il confronto con alunni e docenti stranieri,l’analisi di materiali autentici ( oggetti, strumenti, luoghi, immagini, testi…), l’uso delle TIC per ricercare e comunicare, la realizzazione e l’uso del Blog (http://italiachiamaeuropa.blogspot.com ) e l’uso del Twinspace etwinning (http://twinspace.etwinning.net/launcher.cfm?lang=en&cid=33671 ).

Link relativi ai lavori svolti:

http://italiachiamaeuropa.blogspot.com/search/label/Old%20games%20and%20toys%20%2F%20Giochi%20e%20giocattoli%20antichi

http://italiachiamaeuropa.blogspot.com/2009/04/foto-di-alcuni-negozi-di-francavilla.html

http://italiachiamaeuropa.blogspot.com/2009/04/alcuni-negozi-di-francavilla-some-shops.html

http://italiachiamaeuropa.blogspot.com/2009_02_01_archive.html

http://italiachiamaeuropa.blogspot.com/2009_03_01_archive.html

http://italiachiamaeuropa.blogspot.com/2008_12_01_archive.html

1. Sommario progetto
Sommario: 

L’idea del progetto è nata nell’ambito degli scambi etwinning , è stata condivisa e sviluppata dai docenti delle due scuole e realizzata dagli stessi con gli alunni nelle proprie classi ( 5^B in Italia e 4^ in Inghilterra) e con il coinvolgimento di genitori e nonni per le ricerche sul territorio. I lavori inviati sul blog sono sempre stati frutto dell’integrazione fra le di attività previste dal progetto e quelle previste dal curriculum delle discipline coinvolte: Inglese, Informatica, Geografia, Educazione Ambientale, Arte e immagine, Attività Motorie . Le attività del progetto sono state organizzate per moduli, alcuni di breve durata, altri di più largo respiro, quali “ Discovering our and our partner’s territory” e “Old games and toys”, hanno impegnato gli alunni per tutto l’anno scolastico. Tutte sono state svolte in fasi successive ognuna delle quali ha previsto l’integrazione nel curriculum delle diverse discipline:
- Ricerca sul territorio mediante interviste e raccolta di immagini (Geografia, Ed. Ambientale)
- Sperimentazione in classe ed in palestra di quanto ricavato dalle ricerche ( Geografia, Attività Motoria e Tecnologia)
- Presentazione del lessico in Inglese legato alle attività svolte (Inglese)
- Produzione di documenti Word, Powerpoint e WMV con immagini e didascalie nelle due lingue, scambio di email e invio di post sul blog per socializzare le attività svolte con i partner stranieri ( Informatica , Inglese, Arte e immagine).

2. Paese (Città / Regione)
Stato: 
Italy
Città: 
Francavilla in Sinni-PZ
3. Nome dell'organizzazione che presenta il progetto
Organizzazione: 
Istituto Comprensivo "Don Bosco"- Francavilla in Sinni (PZ)
4. Tipo di organizzazione
Scegli tipo: 
Scuola
5. Coordinatore del progetto
Nome e Cognome: 
Gina Antonietta Mango, Carmelo Mario Martino
E-Mail: 
mangogina@jumpy.it
6. Website
Il sito web del progetto: 
http://italiachiamaeuropa.blogspot.com
7. Selezionate la categoria di appartenenza del vostro progetto
Youth Education Project. Select Project Users by age: 
Fino a 10 anni
Inserimento dei giovani nel mondo del lavoro: 
NOT Helping youth step in the job market
Creatività e Innovazione sociale: 
Creatività e Innovazione sociale
8. Da quando è funzionante il vostro progetto?
Da: 
05/11/2008
9. Obiettivi ed elementi di innovazione
Please explain the targets and the background of your project: 

 Obiettivi del progetto sono : guidare gli alunni alla graduale e consapevole scoperta del
proprio territorio e condividere e confrontare con i partner stranieri gli aspetti più tipici e
particolari ( I giochi ed i giocattoli dei nonni).
 Gli alunni sono stati guidati alla scoperta del proprio territorio mediante la raccolta di
immagini, la realizzazione di interviste sul territorio, la sperimentazione in palestra di
quanto scoperto. Hanno condiviso e confrontato con i partner mediante l’uso delle TIC, del
blog e del twinspace per comunicare ed inviare materiali e immagini del proprio paese , delle
tradizioni esistenti e dei giochi raccolti e sperimentati.

Come, e con quali mezzi cerca di raggiungere gli obiettivi prefissati: 

Nel perseguire gli obiettivi prefissati si è utilizzata la seguente metodologia.
- Presentazione degli argomenti da sviluppare e delle attività da realizzare.
- Ricerca sul territorio mediante interviste agli anziani del paese.
- Sperimentazione in classe di quanto raccolto mediante le interviste.
- Presentazione del lessico in Inglese legato alle attività svolte.
- Produzione di documenti Word e powerpoint e WMV con immagini e didascalie nelle due lingue per socializzare le attività svolte con i partner stranieri .
Sono state utilizzate le seguenti risorse e strumenti interni ed esterni all’istituto:
interni all’istituto:
- Insegnante di Lingua Inglese
- Insegnanti di classe
- collaboratori scolastici
- laboratorio linguistico ed informatico( Word, Paint, Powerpoint, e WMV, posta
elettronica, blog)
esterni all’istituto:
- Genitori, nonni ed anziani del paese

10. Risultati
Describe the results of your project as per today: 

Il risultato generale più rilevante è la scoperta del proprio territorio, delle attività tipiche in esso presenti, delle proprie tradizioni e la condivisione ed il confronto con i partner stranieri utilizzando la lingua Inglese e le nuove tecnologie informatiche .
In particolare si evidenziano:
 Affinamento della capacità degli insegnanti di collaborare e di relazionarsi con gli altri operatori scolastici e di confrontarsi con altre realtà scolastiche e metodologie didattiche. Miglioramento della competenza nell’uso delle TIC.
 Da parte degli alunni, una migliore conoscenza della storia e delle tradizioni del proprio paese, una maggiore capacità di relazionarsi con i partner mediante un migliore utilizzo delle TIC. Affinamento della capacità di esprimersi artisticamente in diverse forme (attività ginniche, lavoro di squadra, produzioni multimediali) e miglioramento della capacità espressiva in lingua inglese.

In che misura risponde ai bisogni degli utenti: 

Il progetto è stato motivo per far rivivere e valorizzare a scuola aspetti caratteristici della nostra realtà sociale e culturale.
.

Quanti utenti interagiscono con il progetto mensilmente e in quale modo: 

Interagiscono con il progetto 3 insegnanti e oltre 40 alunni fra italiani ed inglesi.
La collaborazione con il collega della scuola partner è stata intensa e continua in tutte le fasi dello svolgimento del progetto, grazie all’uso di email e del blog. Si è collaborato nella progettazione dei vari moduli e nella realizzazione delle attività previste e, spesso, la cooperazione è andata oltre le attività del progetto e ha previsto anche scambi di materiali didattici. Gli alunni hanno avuto frequenti contatti con i bambini inglesi attraverso la posta elettronica e quella tradizionale. Hanno condiviso, socializzato, commentato e confrontato i lavori realizzati e spesso suggerito ulteriori attività mediante la pubblicazione sul blog.

Descrivete in quale modo il progetto contribuisce a migliorare l'educazione e la formazione dei giovani: 

Il progetto ha guidato gli alunni verso la consapevole scoperta e la riappropriazione di alcuni aspetti tipici del territorio e della propria identità culturale.

Descrivete in quale modo il progetto ha ottimizzato la partecipazione di professionisti, ragazzi, giovani o altri soggetti: 

Studenti e docenti sono stati stimolati mediante il rapporto continuo con una realtà scolastica, territoriale e culturale diversa dalla propria ed in particolare il progetto ha promosso:
- Affinamento della capacità degli insegnanti di collaborare e di relazionarsi con gli altri
operatori scolastici e di confrontarsi con altre realtà scolastiche e metodologie didattiche.
Miglioramento della competenza nell’uso delle TIC.
- Da parte degli alunni, una migliore conoscenza della storia e delle tradizioni del proprio
paese, una maggiore capacità di relazionarsi con i partner mediante un migliore utilizzo
delle TIC. Affinamento della capacità di esprimersi artisticamente in diverse forme e
miglioramento della capacità espressiva in lingua inglese

Descrivete in quale modo il progetto favorisce l'uso delle nuove tecnologie da parte di professionisti, ragazzi e giovani per lo sviluppo culturale e didattico: 

Settimanalmente abbiamo utilizzato la posta elettronica per lo scambio di informazioni e materiali, Word e Paint per la realizzazione di testi e immagini, Windows Movie Maker per raccolte multimediali, Google Maps(satellitare) per compiere viaggi virtuali ed esplorare il proprio paese e quello dei partner, il blog come spazio virtuale per la socializzazione e mezzo più utile, perché più visibile, per diffondere la propria cultura ed il proprio territorio e confrontarli con altri. Gli strumenti TIC che sono stati usati in modo più creativo sono stati Paint, Word e soprattutto Windows Movie Maker. Gli alunni hanno realizzato con Paint disegni legati ad alcune tradizioni e festività o ad angoli particolari del proprio paese che hanno inserito in documenti Word o inviati sul blog in slideshow ( realizzate utilizzando gli appositi siti e strumenti disponibili nel web); con Windows Movie Maker sono stati prodotti filmati con fotografie , disegni, sfondi, effetti, didascalie e musiche.

Descrivete i criteri che usate per misurate i risultati raggiunti dal vostro progetto: 

- Capacità di realizzare interviste mirate sul territorio
- Capacità di far proprio le regole dei giochi dei nonni.
- Capacità di realizzare i giochi rispettandone le regole.
- Capacità di utilizzare programmi per la produzione di file multimediali.

11. Sostenibilità
Indicate la durata complessiva del progetto: 
Da 1 a 3 anni
12. Trasferibilità
Il progetto è stato replicato/adattato altrove: 
Si
Specifica: 

Il progetto è stato realizzato anche nella scuola partner Churchfields Primary School-Chesterton,Newcastle-under-Lyme-england-UK

Che cosa possono imparare altri soggetti dal vostro progetto: 

- Capacità di relazionarsi con il proprio territorio.
- Capacità di confrontarsi con realtà diverse in lingua inglese usando le TIC.

Siamo disponibili ad aiutare altri soggetti a sviluppare progetti o a migliorare progetti esistenti: 
Siamo disponibili ad aiutare altri soggetti a sviluppare progetti o a migliorare progetti esistenti.
13. Informazioni aggiuntive
Background: 

“Scuola, territorio, tradizioni: due culture a confronto/ School, territory, traditions: two cultures in comparison"è un progetto etwinning. Non abbiamo alcun supporto finananziario perchè tutti gli scambi avvengono online ed i materiali inviati sul blog sono frutto del lavoro dei nostri alunni. Il team è formato dalle seguenti scuole: Istituto Comprensivo “Don Bosco”- Italia (Gina Antonietta Mango, Carmelo Mario Martino) e Churchfields Primary School- England (Philip Johnson) .

Future plans and wish list: 

Vorremmo che studenti ed insegnanti che hanno lavorato nel progetto si incontrassero per almeno 2 - 3 giorni e per questo necessita un supporto finanziario.

AllegatoDimensione
giochi dei nonni.ppt16.74 MB
Legge sulla privacy
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
Autorizzo la FMD al trattamento dei miei dati personali