• strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/views/views.module on line 879.
  • strict warning: Declaration of views_handler_argument::init() should be compatible with views_handler::init(&$view, $options) in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_argument.inc on line 33.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_validate() should be compatible with views_handler::options_validate($form, &$form_state) in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 17.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_submit() should be compatible with views_handler::options_submit($form, &$form_state) in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 17.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter_node_status::operator_form() should be compatible with views_handler_filter::operator_form(&$form, &$form_state) in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/views/modules/node/views_handler_filter_node_status.inc on line 6.
  • strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/views/views.module on line 879.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_style_default::options() should be compatible with views_object::options() in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_style_default.inc on line 14.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_validate() should be compatible with views_plugin::options_validate(&$form, &$form_state) in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 25.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_submit() should be compatible with views_plugin::options_submit(&$form, &$form_state) in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 25.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/views/views.module on line 879.

territorio

Ti racconto la storia della mia città

Il progetto si propone di recuperare la memoria storica del paese e del territorio per i 2500 anni dalla fondazione di Lodi Vecchio.
1. Project summary
Summary: 

L’Istituto Comprensivo “A. Gramsci” di Lodi Vecchio ha aderito alla proposta del Comune di partecipare alle celebrazioni in occasione della ricorrenza dei 2500 anni di storia della città, e lo ha fatto elaborando un progetto globale ed articolato che ha coinvolto alunni e docenti dei tre ordini scolastici.

Sotto il titolo "Ti racconto la storia della mia città" si cela un lavoro collettivo che ha saputo valorizzare al meglio le potenzialità di ogni studente e che ha fatto di questa occasione un momento di crescita formativa ed educativa.

Il progetto si è proposto di recuperare la memoria storica del paese e del territorio. Nel contempo, dato il numero sempre crescente di alunni di origine straniera inseriti nelle nostre scuole, ha inteso favorire la loro integrazione attraverso la condivisione di questo ricco patrimonio culturale.

Il punto di partenza è stata la convinzione che difficilmente i bambini e gli adolescenti di oggi si interrogano sulla storia del paese in cui vivono; raramente la loro famiglia vi risiede da generazioni, più spesso i genitori vi abitano da una manciata di anni e in qualche caso loro stessi sono giunti da poco tempo, provenendo da un altro comune d'Italia o da un altro paese del mondo.

Eppure basta pochissimo a risvegliare il loro interesse e la loro curiosità: è sufficiente invitarli ad osservare il territorio in cui vivono e a domandarsi perché c'è quella chiesa, quella cascina, quell'autostrada, chi li ha costruiti e cosa c'era prima al loro posto.

Guardare il proprio paese con occhi nuovi, riconoscere le tracce del passato, ricostruirne la storia, immaginarsi come doveva essere viverci 100 o 1000 anni fa, tutto questo ha reso bambini e ragazzi, qualunque fosse la loro provenienza, un po' più cittadini, di Lodi Vecchio certo, ma anche un po' più cittadini nel senso più ampio del termine.

Il progetto, inoltre, ha fornito l’occasione per promuovere, costruire e consolidare rapporti di collaborazione con gli enti territoriali e con tutte le componenti che intervengono nella quotidianità dell’Istituto Comprensivo.

L’intero lavoro è stato sponsorizzato dalla società Trelleborg, leader mondiale nel settore della stampa, che ha sede nella nostra città. Al termine del progetto, ha deciso di lasciare un ricordo agli alunni raccogliendo in una pubblicazione una selezione dei lavori prodotti.

"Ti racconto la storia della mia città” ha costituito, altresì, un importante momento di lavoro condiviso fra i diversi ordini scolastici dell’Istituto Comprensivo.

2. Country (City / Region)
State: 
Italy
City: 
Lodi Vecchio
3. Company/organization/institute presenting the project
Organization: 
Istituto Comprensivo Statale "Antonio Gramsci"
4. Type of organization
Select type: 
School
5. Project coordinator
Name and Surname: 
Maria Luisa Bosi
E-Mail: 
luisa_bosi@libero.it
6. Website
The website of the project: 
http://www.scuolalodivecchio.it/2500anni/index.html
7. Please select the category in which you candidate your project
Youth Education Project. Select Project Users by age: 
Up to 10 years
Helping youth step in the job market: 
NOT Helping youth step in the job market
Creativity and Social Innovation: 
Creativity and Social Innovation
8. How long has your project been running?
From: 
01/03/2008
9. Targets and Elements of Innovation
Please explain the targets and the background of your project: 

Lodi Vecchio è un comune di circa 7000 abitanti, in provincia di Lodi.

In un contesto prevalentemente rurale, ha visto sorgere piccoli insediamenti industriali ed artigianali che danno lavoro a molti dei suoi abitanti. L’ultramillenaria storia di questo insediamento è testimoniata dai continui ritrovamenti di reperti di epoca romana e dalla magnifica basilica romanica dei XII Apostoli.

L’Istituto Comprensivo “A. Gramsci” comprende una scuola per l’infanzia, una scuola primaria e una scuola secondaria di primo grado, per un totale di 650 alunni. Il POF dell’istituto pone attenzione alle esigenze di innovazione e rispetto della tradizione, che la compagine socio-culturale manifesta (nuove tecnologie, lingue straniere, dimensione europea, riscoperta delle tradizioni, apertura alla società civile).

Il progetto si è proposto, in particolare, di
• recuperare la memoria storica del paese e del territorio
• favorire, dato il numero sempre crescente di alunni di origine straniera inseriti nelle nostre scuole, la loro integrazione attraverso la condivisione di questo ricco patrimonio culturale
• stimolare il coinvolgimento emotivo e l’interesse nel conoscere il proprio contesto socio-ambientale
• rendere vivace e motivante l’apprendimento di molte discipline scolastiche
• valorizzare al meglio le potenzialità di ogni studente
• trasformare quest’occasione in un momento di crescita formativa ed educativa
• sviluppare la consapevolezza di essere “cittadini”
• usare il computer come mezzo di ricerca delle informazioni e come veicolo di organizzazione e di comunicazione delle stesse

What does it try to achieve and how: 

Per la realizzazione del progetto sono stati utilizzati sia materiali tradizionali (carta, cartoncino, colori, riviste, pastelli, pennarelli, china, carboncino), sia videocassette o DVD per gli approfondimenti, sia le nuove tecnologie.

L’uso delle nuove tecnologie, che ogni docente ha inserito nel proprio percorso, è stato fondamentale nella realizzazione del progetto. Mai come in questa occasione è parso evidente come lavorare con le Nuove Tecnologie significhi usare nuove e più efficaci forme di informazione, formazione, comunicazione e documentazione per conservare (futuro della memoria) e valorizzare il materiale prodotto.

Accedendo regolarmente ai laboratori d’informatica, gli alunni hanno imparato
• ad usare semplici programmi di videoscrittura
• ad utilizzare internet ed i principali motori di ricerca per la ricerca dei contenuti
• a digitalizzare disegni e immagini con lo scanner
• a catturare immagini e momenti particolari con fotocamere e videocamere.

I docenti hanno affinato le loro conoscenze informatiche per poter guidare gli alunni con competenza.

I materiali prodotti si sono rivelati di grande qualità, evidenziando l'impegno con cui sono stati realizzati. Per questo è stata fatta la scelta di inserirli tutti nell’ipertesto, così che ognuno si sentisse gratificato dal ritrovare nell'universo di internet il proprio contributo alla riuscita dell'iniziativa.
L'aver trasformato tutto il materiale in pagine web ha comportato un lungo e paziente lavoro, ma solo così rimarrà nella memoria del nostro istituto e costituirà un'importante "fonte storica e di documentazione" per chi vorrà recuperare un passato denso di tradizioni e di fatti storici importanti.

Which opportunities/problems does it address to: 

Il Collegio Docenti ha individuato gli argomenti da sviluppare, in modo che non si verificassero sovrapposizioni e che i diversi contributi fossero complementari.

La scuola dell’infanzia ha scelto come argomento “Danze, canti e musiche dal Medioevo” ed i suoi piccoli alunni hanno fatto rivivere alla città l’atmosfera di quel periodo sfilando per le vie cittadine con dei costumi d’epoca. Bambini e insegnanti hanno lavorato da febbraio a maggio 2008 per preparare costumi e coreografie (aiutati da mamme e nonne). La manifestazione è stata ripresa con una videocamera; il filmato, riprodotto su DVD, è stato regalato a tutte le famiglie dell’Istituto Comprensivo.

La scuola primaria ha approfondito i seguenti temi:
• Feste, ricorrenze e tradizioni di Lodi Vecchio.
Le classi prime hanno disegnato le feste, le ricorrenze e le tradizioni di Lodi Vecchio e con i disegni è stato realizzato il calendario “Un anno insieme”.

• Le cascine ludevegine.
Le classi seconde hanno svolto una ricerca sui mestieri di una volta, riaffiorati nei ricordi dei nonni, e sulle cascine di Lodi Vecchio. Il percorso è stato sviluppato attraverso escursioni sul territorio ed anche grazie all’incontro con gli “Amici di Santa Maria” e con i dipinti di un “nonno-pittore”.

• Miti e leggende.
Le classi terze hanno lavorato su due leggende locali: la boga di San Pietro (La "boga" è un pezzo di ferro, a cui vengono attribuite miracolose proprietà taumaturgiche: infatti chi, addentato da un cane idrofobo, venga ancor oggi a Lodi Vecchio a "baciare" la boga, viene guarito dalla rabbia) e la Dea Mefite, la cui immagine è diventata il logo del progetto.

• Visita alla Basilica di San Bassiano.
Le classi quarte hanno approfondito la storia della Basilica di San Bassiano. Si sono recate sul posto, dove hanno incontrato il responsabile della Basilica e hanno, poi, realizzato dei disegni.

• Alla ricerca delle nostre origini.
Le classi quinte, legandosi al loro programma scolastico, hanno approfondito la storia di Lodi Vecchio, dalle origini al periodo romano. La loro ricerca si è concretizzata nella realizzazione di originali disegni. Inoltre, guidati dalle insegnanti di Religione, hanno approfondito la vita di San Bassiano.

La scuola secondaria di I grado ha riprodotto alcuni scorci caratteristici di Lodi Vecchio e ha scritto dei testi sia sulla storia della città che sull’integrazione dei ragazzi stranieri nel nostro istituto.

Please explain what is unique or special in your project: 

Una scuola di qualità sa conservare la memoria del passato, ascoltare i segni del presente e guardare con responsabilità al futuro.

Il progetto “Ti racconto la storia della mia città” ha unito questi tre momenti:

• è partito dal presente, dall’osservazione dell’esistente per chiedersi cosa c'era prima
• ha riportato al passato, alla scoperta delle proprie radici, a conoscere come era la vita 100 o 1000 anni fa
• ha reso bambini e ragazzi un po' più cittadini e gli ha offerto gli strumenti per guardare al futuro con più responsabilità.

Filo conduttore di questo viaggio nel tempo sono state le Nuove tecnologie che hanno raccolto le tracce del passato e le hanno elaborate per affidarle al futuro.
Questi sono gli elementi che fanno del nostro progetto un momento di formazione “unico e speciale”.

10. Results
Describe the results of your project as per today: 

Il progetto ha risposto alle esigenze di innovazione e rispetto della tradizione (nuove tecnologie, riscoperta delle tradizioni e delle proprie radici, apertura al territorio) a cui il POF dell’istituto pone particolare attenzione ed ha fornito l’occasione per promuovere, costruire e consolidare rapporti di collaborazione con gli enti territoriali e con tutte le componenti che intervengono nella quotidianità dell’Istituto Comprensivo.

É stato, inoltre, considerato un importante momento di lavoro condiviso dai docenti dei diversi ordini scolastici che, pur facendo parte dello stesso Istituto Comprensivo, spesso si comportano da “separati in casa”: ognuno vive, progetta e lavora senza chiedersi che cosa faccia l’altro.

Grazie alla trasversalità e alla molteplicità dei contenuti, ha offerto l’opportunità di
• rendere vivace e motivante l’apprendimento di molte discipline scolastiche
• coinvolgere e facilitare l’inserimento di alunni con disabilità
• superare, nella collaborazione con gli altri, i propri limiti
• usare in modo vivo le nuove tecnologie
• crescere e maturare nel confronto con gli altri

11. Sustainability
What is the full duration of your project: 
From 1 to 3 years
What is the source of funding for your project: 
Sponsorships
12. Transferability
What lessons can others learn from your project: 

Il nostro progetto può fornire ad altri soggetti un percorso e un metodo di lavoro per arrivare, in modo stimolante e interessante, alle proprie radici.

We are available to help others starting or working on similar projects: 
We are available to help others starting or working on similar projects.
13. Background information
Future plans and wish list: 

Il progetto si è concluso, ma si è pensato ad un modo molto originale per esportare la storia e la vita di Lodi Vecchio in tutto il mondo: la mail art.

La mail art, ovvero l’arte postale per corrispondenza, è un movimento artistico che utilizza il servizio postale per comunicare, per far circolare l’arte.
L’idea di utilizzarla per far conoscere la nostra città e la sua trasformazione nel tempo, per farne apprezzare le ricchezze e salvaguardarne i beni presenti, deriva dal fatto che l’arte unisce, emoziona, sperimenta, è creativa ma anche scientifica.
La mail–art rappresenta la voglia di aprire una finestra sul mondo all’esterno della scuola, di recuperare il valore dello scambio epistolare, di esprimersi utilizzando diversi linguaggi, di vivere il momento dell’attesa e il desiderio di scoprire e immaginare chi c’è dall’altra parte.
Il progetto vedrà impegnati, ancora una volta, tutti gli alunni dell’Istituto Comprensivo, a cui sarà spiegato cos’è l’arte postale. Si proseguirà con la decorazione di buste che verranno inviate in Italia, in Europa e in tutto il mondo. Le buste conterranno l’invito per i destinatari (individuati grazie ad appositi siti internet, ma non solo) a visitare l’area del nostro sito dedicata al progetto “Ti racconto la storia della mia città” e ad inviare una busta decorata con un soggetto che faccia riferimento a Lodi Vecchio.

Si passerà, quindi, alla fase dell’attesa ... nella speranza che sia ben ripagata.

Privacy Law
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
I do authorize the FMD to the treatment of my personal data

Video inchiesta

Indagine e approfondimento di una realtà attinente al mondo giovanile, mediante strumentazione audio-video, da parte di un gruppo di studenti coordinati da un regista.

1. Project summary
Summary: 

L'idea è nata dalla referente per l'educazione alla salute che ha visto in questo progetto la possibilità di ampliare l'offerta formativa e di contrastare la dispersione scolastica.
L'idea è stata poi sviluppata da un regista che ne ha progettato l'impianto e la metodologia e che, nelle vesti di coordinatore, ha seguito e segue un gruppo di studenti nella realizzazione dell'attività.
Il gruppo di studenti di classi diverse segue un corso teorico-pratico, tenuto dal regista - coordinatore, su quanto attiene al linguaggio delle video- inchieste (tecnica di ripresa e di illuminazione d'ambiente, psicologia dell'intervista, scelta delle immagini e dei movimenti di macchina in relazione al ritmo voluto, linguaggio situazionale e descrittivo). Successivamente viene scelto dagli studenti un tema legato alla loro realtà giovanile e vengono individuati i luoghi e le persone da itnervistare. Si effettuano con telecamera riprese ed interviste. Le sequenze girate vengono visionate, discusse e selezionate ai fini del montaggio finale, valutando anche l'opportunità di ulteriori riprese fino a giungere ad una sintesi efficace dei contenuti.
Nelle sue fasi realizzative, il progetto offre l'opportunità di acquisire una competenza organizzativa e progettuale, sviluppando contemporaneamente il senso di appartenenza alla comunità scolastica nella quale gli studenti possono operare secondo modalità alternative a quelle della formazione tradizionale, che spesso risulta poco attraente. In più approfondisce ed amplia le competenze acquisite nel curricolo scolastico per la stretta attinenza tra i processi di comunicazione elettronica attuati nel progetto stesso e gli indirizzi specifici dell'istituto.
Il progetto viene realizzato già da diversi anni coivolgendo anche altre istituzioni scolastiche, nelle cui classi i nostri studenti hanno effettuato le riprese di interviste e del dibattito sul tema di volta in volta trattato.
In tal modo è stato possibile il confronto con coetanei di diverso ordine di studi e di altri ambienti sociali. I temi trattati sono stati il fenomeno degli Ultras, il diverso ruolo formativo delle scuole miste rispetto a quelle esclusivamente maschili e femminili, il rapporto dei giovani con la moda; il tuning, ovvero la passione di modificare le auto; la cultura hip hop nelle sue manifestazioni di strada, quali i writers e la danza; il rapporto dei giovani con la politica, il problema dell'integrazione culturale e sociale di giovani stranieri, realizzato da un gruppo misto di studenti, in prevalenza immigrati; il rapporto dei giovani con la musica. Su ciascuno di questi temi è stato prodotto un video, uno in mDV, gli ultimi in HDV.

2. Country (City / Region)
State: 
Italy
City: 
Roma
3. Company/organization/institute presenting the project
Organization: 
ITIS Hertz
4. Type of organization
Select type: 
School
5. Project coordinator
Name and Surname: 
Rosanna Preite
E-Mail: 
rosanna.preite@inwind.it
7. Please select the category in which you candidate your project
Youth Education Project. Select Project Users by age: 
Up to 18 years
Helping youth step in the job market: 
NOT Helping youth step in the job market
Creativity and Social Innovation: 
NOT in Creativity and Social Innovation
8. How long has your project been running?
From: 
01/09/2001
9. Targets and Elements of Innovation
Please explain the targets and the background of your project: 

Svelamento delle tecniche e del linguaggio cinetelevisivi e delle loro capacità e libertà comunicative. Acquisizione di strumenti critici di lettura e analisi del messaggio infomativo. Fusione delle energie e dei contributi, anche i più personali verso un'opera unica.

10. Results
Describe the results of your project as per today: 

Esperienza completa e riflessione metodologica di una ricerca sul campo acquisizione di strumenti critici di analisi.

11. Sustainability
What is the approximate total budget for your project (in USD): 
Less than 10.000
What is the source of funding for your project: 
Grants
Is your project economically self sufficient now: 
No
12. Transferability
Has your project been replicated/adapted elsewhere: 
No
We are available to help others starting or working on similar projects: 
We are not available to help others starting or working on similar projects.
13. Background information
Background: 

L'idea della docente referente "educaziobne alla salute", per ampliare l'offerta formativa e contrastare la dispersione scolastica. Sviluppo e realizzazione progetto da parte di un regista. Persone coinvolte: referente, regista.

Barriers: 

Reperimento fondi.

Future plans and wish list: 

Maggiore visibilità. Possibilità di far circolare il prodotto nelle scuole, destinandolo anche agli adulti (professori e gfenitori) e attraverso il mezzo televisivo.

Privacy Law
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
I do authorize the FMD to the treatment of my personal data

"IL RICICLO DEI RIFIUTI" ovvero "IN SA BIDDA MIA PURU EST CUMENTZADA S'ARREGOTA DE S'ÀLIGA DIFERENTZIADA" ovvero "PEOPLE... MIND YUOR OWN RUBBISH!"

Sviluppare percorsi motivanti linguistici culturali- comportamentali in sardo- italiano- inglese.

1. Project summary
Summary: 

Le insegnanti hanno proposto un percorso ricco di stimoli linguistici e culturali miranti al potenziamento di attività cognitive trasversali e ad un apprendimento integrato. La tematica prescelta è stata " La raccolta differenziata" e ha fatto costante riferimento al territorio di appartenenza, fornendo agli alunni conoscenze, strumenti, abilità, competenze, nonchè capacità di assumere atteggiamenti attenti all'ambiente. Lo scopo è stato quello di diffondere una cultura rispettosa del patrimonio naturale, rinforzare il senso di appartenenza ad una comunità, sensibilizzare gli alunni al rispetto del proprio territorio ampliando, nel contempo, le diverse competenze linguistiche, informatiche e culturali. La drammatizzazione dei copioni, la cui stesura è avvenuta coinvolgendo gli alunni, ha generato situazioni in cui le lingue utilizzate sono divenute reale strumento di comunicazione, stimolando l'interesse ad ampliare il lessico mediante la ricerca e la comparazione. L'uso dei TIC ha permesso di raccogliere tutto il materiale raccolto ed elaborare un e-book . Queste attività hanno promosso connessioni tra le varie discipline, stimolando il patrimonio di abilità cognitive trasversali e realizzando un apprendimento integrato.

2. Country (City / Region)
State: 
Italy
City: 
Selargius
3. Company/organization/institute presenting the project
Organization: 
Direzione Didattica 1°Circolo di Selargius
4. Type of organization
Select type: 
School
5. Project coordinator
Name and Surname: 
Tiddia Lina
E-Mail: 
tiddia.f@tiscali.it
6. Website
The website of the project: 
www.lascuolaingioco.it
7. Please select the category in which you candidate your project
Youth Education Project. Select Project Users by age: 
Up to 10 years
Helping youth step in the job market: 
NOT Helping youth step in the job market
Creativity and Social Innovation: 
Creativity and Social Innovation
8. How long has your project been running?
From: 
31/12/2008
9. Targets and Elements of Innovation
Please explain the targets and the background of your project: 

Valorizzare la propria identità culturale; utilizzare le lingue; favorire lo sviluppo di una coscienza ecologica; sensibilizzare gli alunni nei confronti del problema del riciclaggio dei rifiuti; sperimentare il movimento in scena come strumento di comunicazione; approfondire in modo trasversale tematiche ambientali; sapersi esprimere nei tre codici linguistici: sardo-italiano-inglese; utilizzare in modo consapevole gli strumenti informatici .

What does it try to achieve and how: 

Sono state svolte ricerche tramite internet e su riviste specializzate; è stata utilizzata una bibliografia inerente la tematica ambientale e del riciclo. E' stata utilizzata l'aula multimediale con continuità e i supporti multimediali in essa presenti compresi anche scanner, stampante, proiettore. Per costruire le sceneggiature sono stati utilizzati materiali di recupero e riciclati , materiali per la pittura e il plotter che ha permesso di utilizzare stampe di grandi dimensioni. Supporti audio, Dvd, lettori cd, macchina fotografica e cinepresa.

Which opportunities/problems does it address to: 

Il percorso proposto ha dato la possibilità agli alunni di prendere coscienza del rispetto dell'ambiente, dell'importanza dello smaltimento dei rifiuti, del risparmio e del riutilizzo delle materie prime. Ha consentito un lavoro trasversale e multidisciplinare. Ha dato modo di occuparsi in prima persona della raccolta differenziata; ha permesso loro di rinforzare e migliorare la consapevolezza ecologica legata all'ambiente nella sua totalità e in particolare al territorio di appartenenza. Ha migliorato l'uso consapevole di internet e dei TIC.

Please explain what is unique or special in your project: 

La tematica scelta risulta di grande importanza ambientale, sempre attuale e trasferibile ad ogni contesto.
L'utilizzo della lingua sarda, come quello della lingua italiana ed inglese, ha generato situazioni significative di confronto linguistico e di reale strumento comunicativo nel vissuto quotidiano e nella simulazione teatrale.
Ha permesso di valorizzare, in egual misura, i tre codici linguistici utilizzati; di arricchire le situazioni sceniche di modi di dire, di sfumature linguistiche e di senso particolari, propri di ognuna, potenziando una corretta fruizione degli idiomi utilizzatii. L'uso delle tecnologie informatiche ha dato la possibilità ad ognuni alunno di fare ricerca, di elaborare i dati e di dare un contributo in modo partecipativo alla stesura del libretto e dell'e-book finale.

10. Results
Describe the results of your project as per today: 

Gli alunni hanno conseguito gli obiettivi prefissati arricchendo le competenze disciplinari e raggiungendo risultati positivi, in particolare, dal punto di vista della tutela ambientale. Hanno perfezionato le competenze sull'uso della strumentazione multimediale. Per molti di loro l'uso del computer è ormai diventato uno strumento di facile accesso e di lavoro privilegiato non solo a scuola ma anche a casa. Con il lavoro di gruppo hanno migliorato la socializzazione e l'autostima, il comportamento è diventato attivo. Gli elaborati, i disegni e le sintesi del lavoro di ricerca sono stati raccolti in un libro cartaceo dal titolo " S'Aliga pretziosa" e in un e-book scritto in sardo, italiano ed inglese. E' stata realizzata una drammatizzazione finale, in sei scene, in cui alunni e insegnanti hanno curato i dialoghi. Ne è scaturito un copione e la rappresentazione è stata trasformata in un filmato su dvd. I file degli elaborati cartacei sono stati convertiti in PDF, si trovano allegati alla presente scheda e inseriti nel sito della scuola www.lascuolaingioco.it .

How does it fulfill the users’ needs: 

Gli alunni sono stati totalmente coinvolti in problematiche che vivono quotidianamente. Attivamente hanno partecipato alla raccolta differenziata , che nel Comune di Selargius si svolge con successo, sensibilizzando ulteriormente le famiglie. Il recupero della lingua sarda ha consentito di migliorare e arricchire la comprensione di vocaboli e delle espressioni tipiche della zona, molte delle quali, sono in uso tra la gente del posto. Il computer è uno strumento utilizzato da moltissimi di loro e rappresenta un mezzo di comunicazione stimolante. L'uso delle risorse multimediali ha consentito così di mettere in campo le abilità informatiche che già possedevano e di migliorarne le conoscenze.

How has it improved the quality of educational and/or training services: 

Il percorso formativo ha dato la possibilità agli alunni di consolidare una coscienza ecologico-ambientalista. Molti contenuti erano già stati trattati durante il corso di studi , ma questa esperienza ne ha rafforzato la consapevolezza. Ha permesso loro di arricchire ed approfondire aspetti del loro territorio e rinforzare il senso di appartenenza alla comunità. Ha permesso un uso consapevole dei mezzi informatici.

How has it improved the participation of professionals, children, youth and other stakeholders: 

Gli alunni hanno eseguito: la raccolta differenziata svolta attivamente, la partecipazione alla stesura del copione teatrale e l'uso di diversi codici linguistici, le attività creative legate al riutilizzo dei materiali per la produzione delle scenografie, le numerose ricerche, i disegni prodotti e l'uso delle tecnologie multimediali per la stesura e per il completamento del libro digitale e cartaceo. Hanno acquisito un metodo di lavoro critico e trasversale che ha contribuito a creare migliori strumenti di conoscenza. Tutte queste attività hanno dato modo ai ragazzi, alle famiglie e alle insegnanti di sentirsi parte integrante del progetto, promotori di diverse iniziative e suggerimenti, con proposte creative interessanti. Ne è scaturita una migliore autostima, un solido rapporto cooperativo del gruppo che hanno reso il clima collaborativo sereno e un'armonia lavorativa brillante.

How does it promote the use of ICT for the educational and cultural development by professionals, children and youth: 

La stesura dell'e-book ha dato modo di utilizzare il laboratorio informatico con tutti i supporti multimediali che vi sono a disposizione. Esso dispone di 14 postazioni multimediali fisse e tre computer portatili, con un sistema wireles di rete che permette di connettersi facilmente ad internet e una rete LAN che permettere di condividere stampanti e dati. L'uso di internet , guidata dalla supervisione delle insegnanti, ha permesso di accedere ai contenuti dei siti ambientalisti, alla visione degli impianti di riciclaggio e compostaggio e di poter svolgere ricerche mirate. Un computer in classe, munito di stampante e scanner, ha dato la possibiltà di digitare le lezioni e i testi delle ricerche, inserire i disegni e le immagini realizzate dal singolo e dal gruppo, foto e ricerche che hanno permesso la stesura e l'elaborazione dell'e-book finale. Sono stati utilizzati i software disponibili a scuola e di facile uso, come Word, PhotoDraw, Excel e Power Point. Il libretto è stato poi stampato con una stampante digitale a colori e ne è stata data copia ad ogni alunno. Anche il copione della drammatizzazione è stato inserito in un file di Word dagli stessi ragazzi e reso disponibile in copia per ciascuno di loro. L'utilizzo del plotter,di una ditta specializzata, ha consentito la stampa su un formato di 2 m x 2,50 m delle scenografie che poi gli alunni hanno completato con le pitture e con il materiale di recupero, principalmente tappi e bottiglie di plastica. La drammatizzazione è stata filmata dai genitori ed elaborata con un software di digitalizzazione delle immagini.

Describe how you measure (parameters) these results: 

Obiettivi formativi; conoscenze maturate; abilità informatiche; partecipazione; motivazione ed interesse per le attività.

11. Sustainability
What is the full duration of your project: 
Less than 1 year
What is the approximate total budget for your project (in USD): 
Less than 10.000
What is the source of funding for your project: 
Grants
Is your project economically self sufficient now: 
No
12. Transferability
Has your project been replicated/adapted elsewhere: 
No
What lessons can others learn from your project: 

Il rispetto dell'ambiente, l'interesse per l'ecologia, la partecipazione attiva al riciclaggio dei rifiuti, la conoscenza delle "tre R". L'utilizzo delle lingue ha arricchito e ampliato il patrimonio culturale di ognuno. L'uso dei TIC in modo mirato ha permesso di raccogliere il lavoro svolto in un e-book. Il plotter è una strumentazione specializzata nella stampa di supporti di grande formato ed è stata utilissima per la costruzione degli scenari realizzati per la drammatizzazione.

We are available to help others starting or working on similar projects: 
We are available to help others starting or working on similar projects.
13. Background information
Background: 

Il progetto è stato coordinato dalle insegnanti Lina Tiddia, insegnante di scuola primaria, con quarantaquattro anni di servizio, responsabile dell'ambito linguistico e profonda conoscitrice della lingua sarda; Annalisa Montisci responsabile dell'ambito antropologico, dell'insegnamento della lingua inglese e dell'uso dei TIC ; M. Rita Piras responsabile dell'ambito matematico-scientifico e M. Chiara Melis insegnante di religione. Vi è stata la collaborazione con la dott.ssa Bruna Siriu per la parte che ha riguardato la nomenclatura e l'ortografia della lingua sarda. I laboratori sviluppati si trovano inseriti nel progetto di Circolo "Sa lingua de sa terra stimada" nell'ambito della legge 482/99 art. 5.

Future plans and wish list: 

Sarebbe interessante ripetere l'esperienza con la collaborazione degli Enti Locali, delle aziende che si occupano del riciclaggio e compostaggio e delle Associazioni ambientaliste. Occorrono naturalmente progetti a lungo termine, con protocolli d'intesa e con risorse garantite fin dall'inizio, che possano dar modo di progettare a lungo raggio e di avere sicurezza che il percorso attivato possa essere completato con successo.

Privacy Law
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
I do authorize the FMD to the treatment of my personal data

“I NOSTRI TERRITORI: IL PARCO NAZIONALE DEL POLLINO ( MONTE CARAMOLA) E NEWCASTLE-UNDER-LYME”

Il progetto, nato nell’ambito degli scambi etwinning, coinvolge la Sc. primaria "A. Ciancia" dell’I. C.

1. Project summary
Summary: 

L’idea del progetto è nata nell’ambito degli scambi etwinning , è stata condivisa e sviluppata dai docenti delle due scuole e realizzata dagli stessi con gli alunni nelle proprie classi ( 5^B in Italia e 4^ in Inghilterra) e con il coinvolgimenti di genitori ed imprenditori locali per le ricerche e le esplorazioni sul territorio. I lavori inviati sul blog sono sempre stati frutto dell’integrazione fra le attività previste dal progetto e quelle previste dal curriculum delle discipline coinvolte: Inglese, Informatica, Scienze, Geografia, Educazione Ambientale,. Le attività del progetto hanno impegnato gli alunni per tutto l’anno scolastico. Tutte sono state svolte in fasi successive ognuna delle quali ha previsto l’integrazione nel curriculum delle diverse discipline:
- Presentazione degli argomenti da sviluppare e delle attività da realizzare.
- Realizzazione di visite sul territorio (cantine e frantoi).
- Sperimentazione in classe di quanto osservato durante le visite sul territorio ( produzione del vino, del sidro e dell’olio).
- Presentazione del lessico in Inglese legato alle attività svolte.
- Produzione di documenti Word e powerpoint con immagini e didascalie nelle due lingue per
socializzare le attività svolte con i partner stranieri.
- Condivisione dei lavori sul web

2. Country (City / Region)
State: 
Italy
City: 
Francavilla in Sinni (PZ)
3. Company/organization/institute presenting the project
Organization: 
Isituto Comprensivo "Don Bosco" - Francavilla in Sinni (PZ)
4. Type of organization
Select type: 
School
5. Project coordinator
Name and Surname: 
Gina Antonietta Mango, Carmelo Mario Martino
E-Mail: 
mangogina@jumpy.it
6. Website
The website of the project: 
http://italiachiamaeuropa.blogspot.com
7. Please select the category in which you candidate your project
Youth Education Project. Select Project Users by age: 
Up to 10 years
Helping youth step in the job market: 
NOT Helping youth step in the job market
Creativity and Social Innovation: 
Creativity and Social Innovation
8. How long has your project been running?
From: 
14/11/2005
9. Targets and Elements of Innovation
Please explain the targets and the background of your project: 

L’idea del progetto è nata nell’ambito degli scambi etwinning , è stata condivisa e sviluppata dai docenti delle due scuole e realizzata dagli stessi con gli alunni nelle proprie classi ( 5^B in Italia e 4^ in Inghilterra) e con il coinvolgimenti di genitori ed imprenditori locali per le ricerche e le esplorazioni sul territorio. I lavori inviati sul blog sono sempre stati frutto dell’integrazione fra le attività previste dal progetto e quelle previste dal curriculum delle discipline coinvolte: Inglese, Informatica, Scienze, Geografia, Educazione Ambientale,. Le attività del progetto hanno impegnato gli alunni per tutto l’anno scolastico. Tutte sono state svolte in fasi successive ognuna delle quali ha previsto l’integrazione nel curriculum delle diverse discipline:
- Presentazione degli argomenti da sviluppare e delle attività da realizzare.
- Realizzazione di visite sul territorio (cantine e frantoi).
- Sperimentazione in classe di quanto osservato durante le visite sul territorio ( produzione del vino, del sidro e dell’olio).
- Presentazione del lessico in Inglese legato alle attività svolte.
- Produzione di documenti Word e powerpoint con immagini e didascalie nelle due lingue per
socializzare le attività svolte con i partner stranieri.
- Condivisione dei lavori sul web
1. culturali: Confrontare aspetti culturali; riappropriarsi delle proprie tradizioni e della propria storia.
2. sociali: Scoprire e valorizzare aspetti della propria realtà sociale.
3. professionali: valorizzare attività ed imprese tipiche legate al territorio.

What does it try to achieve and how: 

Nel perseguire gli obiettivi prefissati si è utilizzata la seguente metodologia:
- Presentazione degli argomenti da sviluppare e delle attività da realizzare.
- Realizzazione di visite sul territorio.
- Sperimntazione in classe di quanto osservato durante le visite sul territorio.
- Presentazione del lessico in Inglese legato alle attività svolte.
- Produzione di documenti Word e powerpoint con immagini e didascalie nelle due lingue per
socializzare le attività svolte con i partner stranieri .
Sono state utilizzate le seguenti risorse e strumenti interni ed esterni all’istituto:
interni all’istituto:
- Insegnante di Lingua Inglese
- Insegnanti di classe
- collaboratori scolastici
- laboratorio linguistico ed informatico( Word, Paint, Powerpoint, videoconferenza, posta
elettronica, blog)
esterni all’istituto:
- Genitori ed anziani del paese
- Proprietari delle cantine e dei frantoi visitati
- Cantine e frantoi
- Strumenti e materie prime per la produzione del vino, del sidro e dell’olio

Which opportunities/problems does it address to: 

La scuola opera in un piccolo paese di collina alle porte del Parco Nazionale del Pollino, un ambiente rurale, ricco di tradizioni popolari, usanze , attività tipiche dal gusto originale e genuino che potrebbero venire annientate dall’incalzare della globalizzazione se non opportunamente riscoperte e valorizzate. Il progetto affronta questa tematica e vuole essere motivo di riflessione sulle potenzialità di benessere economico e sociale presente nel nostro ambiente.

10. Results
Describe the results of your project as per today: 

Gli alunni hanno scoperto il proprio territorio, le attività tipiche in esso presenti, le proprie tradizioni ed hanno condiviso e confrontato ogni cosa con i coetanei inglesi utilizzando la lingua Inglese e le nuove tecnologie informatiche .

How does it fulfill the users’ needs: 

Il progetto è stato motivo per far rivivere e valorizzare a scuola aspetti caratteristici della nostra realtà sociale e culturale. La scuola è divenuta così il luogo in cui riappropriarsi della propria identità culturale e della propria storia. Si rivolge alla scuola, alle imprese, a tutte le agenzie ed associazioni culturali affinchè si impegnino a portare alla luce e a valorizzare aspetti tipici del nostro territorio capaci di divenire fonte di benessere sociale ed economico.

How many users interact with your project per month and what are the preferred forms of interaction: 

Interagiscono con il progetto 3 insegnanti e oltre 40 alunni fra italiani ed inglesi.
La collaborazione con il collega della scuola partner è stata intensa e continua in tutte le fasi dello svolgimento del progetto grazie all’uso di email e del blog. Si è collaborato nella progettazione delle varie attività e nella loro realizzazione e spesso la cooperazione è andata oltre le attività del progetto e ha previsto anche scambi di materiali didattici. Gli alunni hanno avuto frequenti contatti con i bambini inglesi attraverso la posta elettronica e quella tradizionale e la videoconferenza. Hanno condiviso, socializzato, commentato e confrontato i lavori realizzati e spesso suggerito ulteriori attività mediante la pubblicazione sul blog.

How has it improved the quality of educational and/or training services: 

Il progetto ha guidato gli alunni verso la consapevole scoperta e la riappropriazione di alcuni aspetti tipici del territorio e della propria identità culturale

How has it improved the participation of professionals, children, youth and other stakeholders: 

Studenti e docenti sono stati stimolati mediante il rapporto continuo con una realtà scolastica, territoriale e culturale diversa dalla nostra ed in particolare il progetto ha promosso:
- Affinamento della capacità degli insegnanti di collaborare e di relazionarsi con gli altri
operatori scolastici e di confrontarsi con altre realtà scolastiche e metodologie didattiche.
Miglioramento della competenza nell’uso delle TIC.
- Da parte degli alunni una migliore conoscenza della storia e delle tradizioni del proprio
paese, una maggiore capacità di relazionarsi con i partner mediante un migliore utilizzo
delle TIC. Affinamento della capacità di esprimersi artisticamente in diverse forme (disegni,
canti, produzioni multimediali) e miglioramento della capacità espressiva in lingua inglese.

How does it promote the use of ICT for the educational and cultural development by professionals, children and youth: 

Settimanalmente abbiamo utilizzato la posta elettronica per lo scambio di informazioni e materiali, Word e Paint per la realizzazione di testi e immagini, Power point per raccolte multimediali, il blog come spazio virtuale per la socializzazione e mezzo più utile, perché più visibile, per diffondere la propria cultura ed il proprio territorio e confrontarli con altri. Gli strumenti TIC che sono stati usati in modo più creativo sono stati Paint, Word e soprattutto Power point. Gli alunni hanno realizzato con Paint disegni legati ad alcune tradizioni e festività che hanno inserito in documenti Word o inviati sul blog in slideshow ( realizzate utilizzando gli appositi siti e strumenti disponibili nel web); con Power point sono state prodotte presentazioni con fotografie , disegni, sfondi, effetti, didascalie e musiche.

11. Sustainability
What is the full duration of your project: 
From 3 to 6 years
12. Transferability
Has your project been replicated/adapted elsewhere: 
Yes
Specify: 

Il progetto è stato realizzato anche nella scuola partner Churchfields Primary School- Chesterton,Newcastle-under-Lyme- England-UK

What lessons can others learn from your project: 

- Capacità di relazionarsi con il proprio territorio. - Capacità di confrontarsi con realtà diverse in lingua inglese usando le TIC.

We are available to help others starting or working on similar projects: 
We are available to help others starting or working on similar projects.
13. Background information
Background: 

“I NOSTRI TERRITORI: IL PARCO NAZIONALE DEL POLLINO ( MONTE CARAMOLA) E NEWCASTLE-UNDER-LYME”
è un progetto etwinning. Non abbiamo alcun supporto finananziario perchè tutti gli scambi avvengono online ed i materiali inviati sul blog sono frutto del lavoro dei nostri alunni. Il team è formato dalle seguenti scuole: Istituto Comprensivo “Don Bosco”- Italia (Gina Antonietta Mango, Carmelo Mario Martino) e Churchfields Primary School- England (Philip Johnson) .

Future plans and wish list: 

Vorremmo che studenti ed insegnanti che hanno lavorato nel progetto si incontrassero per almeno 2 - 3 giorni e per questo necessita un supporto finanziario.

Privacy Law
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
I do authorize the FMD to the treatment of my personal data

“Scuola, territorio, tradizioni: due culture a confronto/ School, territory, traditions: two cultures in comparison"

È un progetto etwinning basato sullo scambio di informazioni su aspetti , attività e tradizioni particolari del proprio paese fra due scuole Europee:” Scuola Primaria “A.

1. Project summary
Summary: 

L’idea del progetto è nata nell’ambito degli scambi etwinning , è stata condivisa e sviluppata dai docenti delle due scuole e realizzata dagli stessi con gli alunni nelle proprie classi ( 5^B in Italia e 4^ in Inghilterra) e con il coinvolgimento di genitori e nonni per le ricerche sul territorio. I lavori inviati sul blog sono sempre stati frutto dell’integrazione fra le di attività previste dal progetto e quelle previste dal curriculum delle discipline coinvolte: Inglese, Informatica, Geografia, Educazione Ambientale, Arte e immagine, Attività Motorie . Le attività del progetto sono state organizzate per moduli, alcuni di breve durata, altri di più largo respiro, quali “ Discovering our and our partner’s territory” e “Old games and toys”, hanno impegnato gli alunni per tutto l’anno scolastico. Tutte sono state svolte in fasi successive ognuna delle quali ha previsto l’integrazione nel curriculum delle diverse discipline:
- Ricerca sul territorio mediante interviste e raccolta di immagini (Geografia, Ed. Ambientale)
- Sperimentazione in classe ed in palestra di quanto ricavato dalle ricerche ( Geografia, Attività Motoria e Tecnologia)
- Presentazione del lessico in Inglese legato alle attività svolte (Inglese)
- Produzione di documenti Word, Powerpoint e WMV con immagini e didascalie nelle due lingue, scambio di email e invio di post sul blog per socializzare le attività svolte con i partner stranieri ( Informatica , Inglese, Arte e immagine).

2. Country (City / Region)
State: 
Italy
City: 
Francavilla in Sinni-PZ
3. Company/organization/institute presenting the project
Organization: 
Istituto Comprensivo "Don Bosco"- Francavilla in Sinni (PZ)
4. Type of organization
Select type: 
School
5. Project coordinator
Name and Surname: 
Gina Antonietta Mango, Carmelo Mario Martino
E-Mail: 
mangogina@jumpy.it
6. Website
The website of the project: 
http://italiachiamaeuropa.blogspot.com
7. Please select the category in which you candidate your project
Youth Education Project. Select Project Users by age: 
Up to 10 years
Helping youth step in the job market: 
NOT Helping youth step in the job market
Creativity and Social Innovation: 
Creativity and Social Innovation
8. How long has your project been running?
From: 
05/11/2008
9. Targets and Elements of Innovation
Please explain the targets and the background of your project: 

 Obiettivi del progetto sono : guidare gli alunni alla graduale e consapevole scoperta del
proprio territorio e condividere e confrontare con i partner stranieri gli aspetti più tipici e
particolari ( I giochi ed i giocattoli dei nonni).
 Gli alunni sono stati guidati alla scoperta del proprio territorio mediante la raccolta di
immagini, la realizzazione di interviste sul territorio, la sperimentazione in palestra di
quanto scoperto. Hanno condiviso e confrontato con i partner mediante l’uso delle TIC, del
blog e del twinspace per comunicare ed inviare materiali e immagini del proprio paese , delle
tradizioni esistenti e dei giochi raccolti e sperimentati.

What does it try to achieve and how: 

Nel perseguire gli obiettivi prefissati si è utilizzata la seguente metodologia.
- Presentazione degli argomenti da sviluppare e delle attività da realizzare.
- Ricerca sul territorio mediante interviste agli anziani del paese.
- Sperimentazione in classe di quanto raccolto mediante le interviste.
- Presentazione del lessico in Inglese legato alle attività svolte.
- Produzione di documenti Word e powerpoint e WMV con immagini e didascalie nelle due lingue per socializzare le attività svolte con i partner stranieri .
Sono state utilizzate le seguenti risorse e strumenti interni ed esterni all’istituto:
interni all’istituto:
- Insegnante di Lingua Inglese
- Insegnanti di classe
- collaboratori scolastici
- laboratorio linguistico ed informatico( Word, Paint, Powerpoint, e WMV, posta
elettronica, blog)
esterni all’istituto:
- Genitori, nonni ed anziani del paese

10. Results
Describe the results of your project as per today: 

Il risultato generale più rilevante è la scoperta del proprio territorio, delle attività tipiche in esso presenti, delle proprie tradizioni e la condivisione ed il confronto con i partner stranieri utilizzando la lingua Inglese e le nuove tecnologie informatiche .
In particolare si evidenziano:
 Affinamento della capacità degli insegnanti di collaborare e di relazionarsi con gli altri operatori scolastici e di confrontarsi con altre realtà scolastiche e metodologie didattiche. Miglioramento della competenza nell’uso delle TIC.
 Da parte degli alunni, una migliore conoscenza della storia e delle tradizioni del proprio paese, una maggiore capacità di relazionarsi con i partner mediante un migliore utilizzo delle TIC. Affinamento della capacità di esprimersi artisticamente in diverse forme (attività ginniche, lavoro di squadra, produzioni multimediali) e miglioramento della capacità espressiva in lingua inglese.

How does it fulfill the users’ needs: 

Il progetto è stato motivo per far rivivere e valorizzare a scuola aspetti caratteristici della nostra realtà sociale e culturale.
.

How many users interact with your project per month and what are the preferred forms of interaction: 

Interagiscono con il progetto 3 insegnanti e oltre 40 alunni fra italiani ed inglesi.
La collaborazione con il collega della scuola partner è stata intensa e continua in tutte le fasi dello svolgimento del progetto, grazie all’uso di email e del blog. Si è collaborato nella progettazione dei vari moduli e nella realizzazione delle attività previste e, spesso, la cooperazione è andata oltre le attività del progetto e ha previsto anche scambi di materiali didattici. Gli alunni hanno avuto frequenti contatti con i bambini inglesi attraverso la posta elettronica e quella tradizionale. Hanno condiviso, socializzato, commentato e confrontato i lavori realizzati e spesso suggerito ulteriori attività mediante la pubblicazione sul blog.

How has it improved the quality of educational and/or training services: 

Il progetto ha guidato gli alunni verso la consapevole scoperta e la riappropriazione di alcuni aspetti tipici del territorio e della propria identità culturale.

How has it improved the participation of professionals, children, youth and other stakeholders: 

Studenti e docenti sono stati stimolati mediante il rapporto continuo con una realtà scolastica, territoriale e culturale diversa dalla propria ed in particolare il progetto ha promosso:
- Affinamento della capacità degli insegnanti di collaborare e di relazionarsi con gli altri
operatori scolastici e di confrontarsi con altre realtà scolastiche e metodologie didattiche.
Miglioramento della competenza nell’uso delle TIC.
- Da parte degli alunni, una migliore conoscenza della storia e delle tradizioni del proprio
paese, una maggiore capacità di relazionarsi con i partner mediante un migliore utilizzo
delle TIC. Affinamento della capacità di esprimersi artisticamente in diverse forme e
miglioramento della capacità espressiva in lingua inglese

How does it promote the use of ICT for the educational and cultural development by professionals, children and youth: 

Settimanalmente abbiamo utilizzato la posta elettronica per lo scambio di informazioni e materiali, Word e Paint per la realizzazione di testi e immagini, Windows Movie Maker per raccolte multimediali, Google Maps(satellitare) per compiere viaggi virtuali ed esplorare il proprio paese e quello dei partner, il blog come spazio virtuale per la socializzazione e mezzo più utile, perché più visibile, per diffondere la propria cultura ed il proprio territorio e confrontarli con altri. Gli strumenti TIC che sono stati usati in modo più creativo sono stati Paint, Word e soprattutto Windows Movie Maker. Gli alunni hanno realizzato con Paint disegni legati ad alcune tradizioni e festività o ad angoli particolari del proprio paese che hanno inserito in documenti Word o inviati sul blog in slideshow ( realizzate utilizzando gli appositi siti e strumenti disponibili nel web); con Windows Movie Maker sono stati prodotti filmati con fotografie , disegni, sfondi, effetti, didascalie e musiche.

Describe how you measure (parameters) these results: 

- Capacità di realizzare interviste mirate sul territorio
- Capacità di far proprio le regole dei giochi dei nonni.
- Capacità di realizzare i giochi rispettandone le regole.
- Capacità di utilizzare programmi per la produzione di file multimediali.

11. Sustainability
What is the full duration of your project: 
From 1 to 3 years
12. Transferability
Has your project been replicated/adapted elsewhere: 
Yes
Specify: 

Il progetto è stato realizzato anche nella scuola partner Churchfields Primary School-Chesterton,Newcastle-under-Lyme-england-UK

What lessons can others learn from your project: 

- Capacità di relazionarsi con il proprio territorio.
- Capacità di confrontarsi con realtà diverse in lingua inglese usando le TIC.

We are available to help others starting or working on similar projects: 
We are available to help others starting or working on similar projects.
13. Background information
Background: 

“Scuola, territorio, tradizioni: due culture a confronto/ School, territory, traditions: two cultures in comparison"è un progetto etwinning. Non abbiamo alcun supporto finananziario perchè tutti gli scambi avvengono online ed i materiali inviati sul blog sono frutto del lavoro dei nostri alunni. Il team è formato dalle seguenti scuole: Istituto Comprensivo “Don Bosco”- Italia (Gina Antonietta Mango, Carmelo Mario Martino) e Churchfields Primary School- England (Philip Johnson) .

Future plans and wish list: 

Vorremmo che studenti ed insegnanti che hanno lavorato nel progetto si incontrassero per almeno 2 - 3 giorni e per questo necessita un supporto finanziario.

Privacy Law
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
I do authorize the FMD to the treatment of my personal data

“Comenius: Archeologia industriale.”

L’Istituto Comprensivo Leonori tra altre su iniziative d’integrazione tra scuola e territorio nella scuola secondaria ha promosso la realizzazione di una Guida turistica ai siti dell’archeologia indus

1. Project summary
Summary: 

Archeologia industriale. Uso e riuso di architetture” entro la progettualità Socrates- Comenius, con la guida di Mariangela Falà, insegnante d’italiano, e il supporto di Annamaria Dell’Erba, insegnante di educazione tecnica e responsabile del laboratorio d’informatica, a partire dall’a. s. 2002- 2003 e fino all’a. s. 2005-2006 in orario scolastico, ha coinvolto una classe dal primo al terzo anno della scuola secondaria di primo grado alla stesura della Guida turistica dei siti dell’archeologia industriale romana. Tra gli altri Ponti per l’Europa: il gusto e le diversità alimentari motivate dalle caratteristiche del territorio nel progetto “La cassata siciliana: un dolce ‘ponte’ alimentare”, il passaggio attraverso le età della vita a partire da testi come Pinocchio, il Piccolo Principe, Peter Pan nel progetto il “Narra-ponte”. I ragazzi hanno avuto l’opportunità di riconnettersi con il territorio, ricostruendo la storia dei padiglioni diroccati che vedevano da piccoli e considerando le trasformazioni e gli esiti nel presente, uno dei quali è l’attuale complesso del multisala Cineland. La mappatura del territorio a partire da Acilia ha percorso la via Ostiense nelle due direzioni: verso il mare, focalizzandosi sulla trasformazione degli ex stabilimenti industriali in centri commerciali, e verso Roma, focalizzandosi sull’ex Centrale Montemartini oggi museo di arte classica, sugli ex Mercati Generali, sullo studio delle tipologie abitative del quartiere Testaccio, sulle peculiarità del passaggio al fiume Tevere del Ponte di Ferro, rispetto a Ponte Milvio o a Ponte Sisto. I ragazzi hanno percorso il cammino verso Roma con il trenino che da Ostia passa per Acilia e arriva alla Piramide. La Centrale Montemartini li ha colpiti perché “hanno visto l’ambientazione di un museo archeologico nel senso antico in una realtà archeologica nel senso moderno ... tra le grandi macchine che producevano l’energia elettrica a Roma fino a pochi decenni fa ... con un senso di straniamento ma anche di partecipazione”. Sono stati protagonisti attraverso lo studio e il lavoro sul campo, con la fotografia, il disegno, la presentazione Power Point, la presentazione a stampa bilingue con una versione in italiano e una versione in inglese. L’osservazione dei siti dell’archeologia industriale romana è proceduta di pari passo con la ricerca storica e documentale anche tramite Internet, specie grazie ai siti web dell’Istituto Don Sturzo e del Comune di Roma. La stesura dei testi descrittivi dei siti dell’archeologia industriale è avvenuta prima su carta in gruppi di due o tre ragazzi, i testi sono stati corretti, semplificati, tradotti. La videoscrittura, la scansione dei disegni e delle immagini, l’impaginazione sono avvenute nel laboratorio d’informatica, dove circa dieci allievi lavoravano con la professoressa Dell’Erba. Nella Germania dell’Est, in Sassonia, grazie alla Guida turistica dei siti dell’archeologia industriale realizzata dai coetanei dell’Istituto Leonori di Roma, gli allievi e allieve del progetto Comenius hanno potuto vedere che gli stabilimenti dell’industria tessile in disuso che sono molto numerosi in quella zona potrebbero essere rifunzionalizzati anziché diventare oggetto di speculazione edilizia o essere abbandonati al degrado.

2. Country (City / Region)
State: 
Italy
City: 
Roma
3. Company/organization/institute presenting the project
Organization: 
Istituto Comprensivo A.Leonori, scuola secondaria di primo grado
4. Type of organization
Select type: 
School
5. Project coordinator
Name and Surname: 
Mariangela Falà
E-Mail: 
nomail@nomail.nomail
7. Please select the category in which you candidate your project
Youth Education Project. Select Project Users by age: 
Up to 10 years
Helping youth step in the job market: 
NOT Helping youth step in the job market
Creativity and Social Innovation: 
Creativity and Social Innovation
8. How long has your project been running?
From: 
01/09/2002
9. Targets and Elements of Innovation
Please explain the targets and the background of your project: 

La prospettiva è stata rivolta al passato con la domanda “come era”, al presente con la domanda “come è oggi”, al futuro con la domanda “come sarà” . La storia di alcune strutture che nella città di Roma sono state inserite in una nuova visione, utilizzate e riutilizzate attraverso il tempo per attività umane differenti è uno dei “Ponti per L’Europa”, con le parole di Mariangela Falà “strumenti metaforici delle possibilità di trasmissione tra le culture”, che la scuola secondaria inferiore dell’Istituto Comprensivo Leonori ha scelto entro la progettualità Socrates – Comenius

10. Results
Describe the results of your project as per today: 

Annamaria Dell’Erba sottolinea che il progetto Socrates - Comenius ha avuto il merito di portare a contatto i ragazzi con realtà diverse e più vaste che forse alcuni non avrebbero avuto l’opportunità di sperimentare. Al primo contatto via chat tra le scuole partecipanti al progetto hanno fatto seguito i viaggi in Portogallo e in Germania e le visite dei ragazzi portoghesi e tedeschi. Dice la professoressa Falà: capitale giovane in evoluzione e trasformazione “Roma è molto legata alla ricerca del passato, è sempre stato un laboratorio archeologico ... abbiamo spostato l’archeologia a un oggetto diverso, attraverso lo studio dell’antico ‘moderno’ che oggi è diventato altro”.

12. Transferability
Has your project been replicated/adapted elsewhere: 
No
We are available to help others starting or working on similar projects: 
We are not available to help others starting or working on similar projects.
Privacy Law
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
I do authorize the FMD to the treatment of my personal data

Vivere i laghi

Progetto di sensibilizzazione e fruizione sostenibile del territorio e dell'ambiente.

1. Project summary
Summary: 

Realizzato dalle classi I E, I H della SMS "Majorana" - Roma.
Conoscenza del territorio (in particolar modo il Lago di Bracciano).
Concetto di sostenibilità: realizzazione in classe di un progetto di una struttura turistica "sostenibile". Partecipazione ad un concorso fotografico vinto dalla classe I E.

2. Country (City / Region)
State: 
Italy
City: 
Roma
3. Company/organization/institute presenting the project
Organization: 
SMS "E. Majorana" - Assessorato al turismo, Regione Lazio
4. Type of organization
Select type: 
Public institution
5. Project coordinator
Name and Surname: 
Raffaella Fornari
E-Mail: 
raffafornari@gmail.com
7. Please select the category in which you candidate your project
Youth Education Project. Select Project Users by age: 
Up to 15 years
Helping youth step in the job market: 
NOT Helping youth step in the job market
Creativity and Social Innovation: 
Creativity and Social Innovation
8. How long has your project been running?
From: 
01/11/2008
9. Targets and Elements of Innovation
Please explain the targets and the background of your project: 

Promozione di comportamenti sostenibili.
Aprrofondire la conoscenza del territorio.

10. Results
Describe the results of your project as per today: 

Sensibilizzazione sul tema ambientale

11. Sustainability
What is the full duration of your project: 
Less than 1 year
What is the source of funding for your project: 
Grants
12. Transferability
Has your project been replicated/adapted elsewhere: 
No
We are available to help others starting or working on similar projects: 
We are not available to help others starting or working on similar projects.
Privacy Law
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
I do authorize the FMD to the treatment of my personal data
Syndicate content