• strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/views/views.module on line 879.
  • strict warning: Declaration of views_handler_argument::init() should be compatible with views_handler::init(&$view, $options) in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_argument.inc on line 33.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_validate() should be compatible with views_handler::options_validate($form, &$form_state) in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 17.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_submit() should be compatible with views_handler::options_submit($form, &$form_state) in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 17.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter_node_status::operator_form() should be compatible with views_handler_filter::operator_form(&$form, &$form_state) in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/views/modules/node/views_handler_filter_node_status.inc on line 6.
  • strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/views/views.module on line 879.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_style_default::options() should be compatible with views_object::options() in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_style_default.inc on line 14.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_validate() should be compatible with views_plugin::options_validate(&$form, &$form_state) in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 25.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_submit() should be compatible with views_plugin::options_submit(&$form, &$form_state) in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 25.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/views/views.module on line 879.

inglese

“TALKSCHOOL- A Windows Into The World”

SCAMBIO CULTURALE TRA SCUOLE PARTNER EUROPEE E MONDIALI,
ATTRAVERSO L’UTILIZZO DI UN SOCIAL NETWORK SCOLASTICO IN
LINGUA INGLESE.

1. Project summary
Summary: 

IL PROGETTO TALKSCHOOL NASCE NELL'ORMAI LONTANO 2004 CON
L'OBIETTIVO DI FORNIRE AI RAGAZZI DELLA SCUOLA PRIMARIA E
SECONDARIA UNO STRUMENTO SICURO DI COMUNICAZIONE VIA
INTERNET CON I LORO COETANEI IN EUROPA E NEL MONDO. LA
SICUREZZA È GARANTITA DA UNA RICERCA DEGLI ISTITUTI PARTNER CHE
AVVIENE ATTRAVERSO CANALI UFFICIALI (AMBASCIATE, E-TWINNING,
AGENZIE NAZIONALI EUROPEE).
NEGLI ANNI IL PROGETTO HA AVUTO UNA EVOLUZIONE ESPONENZIALE
PASSANDO DA UN NUMERO DI PARTNER INIZIALE DI 3 ISTITUTI ALLE
ATTUALI 33 SCUOLE PARTNER DI DIFFERENTI PAESI (STATI UNITI, GHANA,
UGANDA, UNGHERIA, INGHILTERRA, ITALIA, GRECIA, SVEZIA, SLOVENIA,
POLONIA, PORTOGALLO, UCRAINA, LITUANIA, IRLANDA).
LA RETE ORMAI ASSUME DEI CONNOTATI ABBASTANZA ROBUSTI IN
QUANTO OGNI ANNO SI ORGANIZZA UN MEETING INTERNAZIONALE IN
UNA DIFFERENTE NAZIONE DOVE I PARTNER STESSI SI RIUNISCONO PER
DISCUTERE LE EVOLUZIONI DEL PROGETTO.
L'OCCASIONE È UTILE PER SCAMBIARE IDEE, CONOSCERSI DI PERSONA,
MA ANCHE PER AVVIARE UNO SCAMBIO FRA RAGAZZI SFRUTTANDO
L'ACCOGLIENZA DELLE FAMIGLIE. E' QUINDI UNA MOBILITÀ ED UN
EVENTO CHE COINVOLGE NON SOLO I DOCENTI MA ANCHE I RAGAZZI
(CIRCA 20 UNITÀ OGNI ANNI PROVENIENTI DALLE DIVERSE NAZIONI)
IL PROGETTO INOLTRE È DIVENTATO UN CANALE MEDIATICO NEL
QUALRE CONVOGLIARE E SVILUPPARE LA CONOSCENZA DEL NOSTRO
TERRITORIO ALL'ESTERO DIVENTANDO DI FATTO UNO STRUMENTO DI
PROMOZIONE TURISTICA.
QUESTO CI HA PERMESSO DI CONSOLIDARE NEL TEMPO UN RAPPORTO
PRIVILEGIATO CON IL MINISTERO REGIONALE PUGLIESE CHE OGNI ANNO
FORNISCE IL PROPRIO PATROCINIO ALL'INIZIATIVA.
IL PROGETTO TALKSCHOOL ANNOVERA ALL'ESTERO UNA SERIE DI
SUCCESSI COME IL QUALITY LABEL E-TWINNING IN UNGHERIA DOVE LA
SCUOLA UNGHERESE PARTNER HA VINTO IL PRIMO PREMIO E IL
COFINANZIAMENTO IN INGHILTERRA DA PARTE DELL'AGUSTA WESTLAND
(GRUPPO FINMECCANICA) CON LA PARTECIPAZIONE ANCHE
DELL'EUROPARLAMENTARE GRAHAM WATSON.
4
CIÒ NONOSTANTE IN ITALIA (SUO PAESE DI ORIGINE) STENTA AD
OTTENERE UNO STATUS DEGNO DEL CLAMORE E DELLO SVILUPPO
INTERNAZIONALE CHE HA AVUTO.
SUL SITO INTERNET SONO INOLTRE DISPONIBILI UNA SERIE DI ARTICOLI
PUBBLICATI SULLA STAMPA ITALIANA ED ESTERA CHE TESTIMONIANO
QUANTO DETTO.

2. Country (City / Region)
State: 
Italy
City: 
Pulsano(TA)
3. Company/organization/institute presenting the project
Organization: 
I.C.S. GIANNONE
4. Type of organization
Select type: 
School
5. Project coordinator
Name and Surname: 
D’Amato Emiliano
E-Mail: 
info@talkschool.org
6. Website
The website of the project: 
http://www.talkschool.org
7. Please select the category in which you candidate your project
Youth Education Project. Select Project Users by age: 
Up to 15 years
Helping youth step in the job market: 
NOT Helping youth step in the job market
Creativity and Social Innovation: 
Creativity and Social Innovation
8. How long has your project been running?
From: 
01/10/2005
9. Targets and Elements of Innovation
Please explain the targets and the background of your project: 

L’OBIETTIVO GENERALE È QUELLO DELLA COESIONE SOCIALE TRA
SCUOLE DI DIVERSA PROVENIENZA ED ORIGINE ALL’INTERNO DEL
PROGETTO
• GLI OBIETTIVI SPECIFICI SONO:
• MIGLIORARE LE COMPETENZE E L’INTRAPRENDENZA LINGUISTICA
DEI RAGAZZI
• MIGLIORARE LA TOLLERANZA E LA COMPRENSIONE DI POPOLI DI
DIVERSA NAZIONALITÀ E DI DIVERSA CULTURA
• APPRENDERE L’IMPORTANZA DELLA LINGUA INGLESE IN MODO
FATTIVO (LEARNING BY DOING)
• MIGLIORARE LA DIMESTICHEZZA NELL’USO DELL’INFORMATICA
• APPREZZARE IL CONCETTO DELL’”EUROPEIZZAZIONE”
IL PROGETTO SI SVOLGE IN UN CONTESTO SCOLASTICO, QUESTO
PERMETTE AI RAGAZZI DI PRENDERE FAMILIARITÀ CON GLI STRUMENTI
INFORMATICI UTILIZZANDO L’USO DELLA LINGUA INGLESE.

What does it try to achieve and how: 

IL PROGETTO SI SERVE DI DUE MEZZI SEMPLICI:
• INTERNET,
• LINGUA INGLESE,
• UNA RETE DI SCUOLE PARTNER SIN DAL 2005,
• UN MEETING INTERNAZIONALE CHE VEDE COINVOLTI 30 DOCENTI
E 20 ALUNNI PROVENIENTI DA OGNI PARTE DEL MONDO.
• UNA RETE DI AMICI PRIMA DI TUTTO
5
• BUONA VOLONTÀ
OGNI ANNO IL MEETING VIENE OSPITATO DA UNA SCUOLA DIVERSA.
• 2005 ITALIA
• 2006 ITALIA
• 2007 INGHILTERRA
• 2008 POLONIA
• 2009 PORTOGALLO
• 2010 …SI SPERA SLOVENIA ANCORA DA CONFERMARE.
CI SERVIAMO DI UN PORTALE ATTRAVERSO IL QUALE I RAGAZZI INVIANO
MESSAGGI SU UN FORUM GESTITO DIRETTAMENTE DA TUTTI I DOCENTI
PARTECIPANTI AL PROGETTO, IL TUTTO IN LINGUA INGLESE.

Which opportunities/problems does it address to: 

AFFRONTA PROBLEMI CULTURALI, GENERAZIONALI, DI CITTADINANZA
ATTIVA ALL’INTERNO DELLE LOCALITÀ SCOLASTICHE E CULTURALI CHE
DIVENTANO PARTNER DEL PROGETTO; MA ANCHE DI INTEGRAZIONE
SOCIALE. IL PROGETTO USA COME PRETESTO TEMI CHE I RAGAZZI
SENTONO MAGGIORMENTE VICINI PER AFFRONTARE LA QUOTIDIANITÀ
DELL’USO DELLA LINGUA INGLESE NELLA COMUNICAZIONE
INTERPERSONALE.

Please explain what is unique or special in your project: 

- L’AUTOGESTIONE DA PARTE DEI DOCENTI DELLE SCUOLE PARTNER
CHE ADERISCONO AL PROGETTO; OGNUNA DELLE SCUOLE PARTNER
PERCEPISCE IL PORTALE COME PROPRIO LIBERO QUINDI DI POTERNE
SFRUTTARE LO STRUMENTO ANCHE PER UNA RETE INTERNA
INFRASCOLASTICA;
- L’AUTOREFERENZIALITÀ DEI FONDI CHE PERMETTONO OGNI ANNO DI
FARE UNO MEETING FINALE DI PROGETTO CON LE POCHE RISORSE
SCOLASTICHE DI OGNUNA DELLE SCUOLE PARTNER;
- GLI SCAMBI TRA RAGAZZI E QUINDI LA POSSIBILITÀ DI FAR
APPREZZARE SIN DALL’ETÀ DI 10-13 ANNI L’IMPORTANZA DI CONOSCERE
ALTRE CULTURE E QUINDI DI COMUNICARE ANCHE E SOPRATTUTTO AL
DI FUORI DEI CLASSICI CANALI FINANZIATI CON PROGRAMMI EUROPEI
COME IL PROGETTO COMENIUS E ALTRI.
- LA RETE DI SCUOLE PARTNER CHE CREDONO NEL PROGETTO DA
ORMAI OLTRE 5 ANNI. PARTITI CON 3 SCUOLE EUROPEE NEL 2005, OGGI
IL PROGETTO COINVOLGE PIÙ DI 30 SCUOLE NEL MONDO.

10. Results
Describe the results of your project as per today: 

IL MIGLIORAMENTO TANGIBILE DELLA LINGUA INGLESE NEI RAGAZZI
ADERENTI AL PROGETTO NELLE SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE; I
RISULTATI SONO MISURATI DAL LORO APPREZZABILE LIVELLO
LINGUISTICO ALLE SCUOLE SUPERIORI TESTIMONIATO QUINDI DAI
DOCENTI CHE RICEVONO I RAGAZZI DOPO IL PERCORSO FATTO ALLE
SCUOLE MEDIE ITALIANE CHE ADERISCONO AL PROGETTO
TALKSCHOOL.
DALLA CURIOSITÀ DEI RAGAZZI DI APPROCCIARE L’INFORMATICO IN
MODO COSTRUTTIVO E DI AVER INSTAURATO UN DIALOGO CONCRETO
CON I LORO COETANEI STRANIERI CHE ORMAI CONSIDERANO LORO
AMICI; I RAGAZZI CHE PARTECIPANO AL PROGETTO SONO QUINDI PIÙ
DISPONIBILI ALL’APPRENDIMENTO DELL’INGLESE E DELL’INFORMATICA

How does it fulfill the users’ needs: 

IN MODO CONCRETO E OPERATIVO E SENZA VINCOLI DI
COORDINAMENTO FORZATO. OGNI SCUOLA ITALIANA O ESTERA PUÒ
GESTIRE ALL’INTERNO DELLA PROPRIA DIDATTICA IL PROGETTO

How many users interact with your project per month and what are the preferred forms of interaction: 

AL PROGETTO INTERAGISCONO 33 SCUOLE D’EUROPA E DEL MONDO; DI
CONSEGUENZA RAGAZZI E INSEGNANTI DELLE RISPETTIVE SCUOLE SI
COLLEGANO OGNI GIORNO TRAMITE IL SITO www.talkschool.org.
MENSILMENTE IL NUMERO DEI RAGAZZI CHE INTERAGISCONO
CORRISPONDE AL NUMERO TOTALE DEI RAGAZZI PARTECIPANTI IN
QUANTO IN OGNI SCUOLA PARTNER ALMENO UNA VOLTA LA SETTIMANA
SI HA UNO SPAZIO (SCOLASTICO O EXTRASCOLASTICO) DEDICATO AL
PROGETTO.
IN QUESTO MODO SONO ALL’INIZIO GLI STESSI INSEGNANTI A
SOLLECITARE I RAGAZZI E IL LORO ENTUSIASMO ALL’USO DELLA
PIATTAFORMA.
IL PROGETTO SI BASA MOLTO SULLA COESIONE DEL CORPO DOCENTE
CHE ORMAI SI INCONTRA DA OLTRE 5 ANNI. BEN PRIMA DI AVVIARE
FORMALMENTE IL PROGETTO.

How has it improved the quality of educational and/or training services: 

L’APPROCCIO USATO DAI DOCENTI CHE AFFIANCANO I RAGAZZI È
QUELLO DEL SUPPORTO E NON DEL CONTROLLO E CORREZIONE. IN
QUESTO MODO I RAGAZZI SI SENTONO MENO PRIGIONIERI DELLA
REGOLA LINGUISTICA E POSSONO “PROVARE” A CIMENTARSI NELLA
COMUNICAZIONE IN LINGUA COI LORO COETANEI SENZA “SUBIRE” IL
7
MOMENTO DELLA VERIFICA E DEL CONTROLLO. SPESSO INFATTI I
RAGAZZI DOPO LE PRIME 5 LEZIONI DI AVVICINAMENTO ALLO
STRUMENTO INFORMATICO SI SENTONO LIBERI DI INSTAURARE LEGAMI
DI AMICIZIA CHE COLTIVANO SULLA PIATTAFORMA ANCHE DA CASA.
TUTTE LE COMUNICAZIONE VENGONO POI VALIDATE DAL DOCENTE
INTERNO CHE PUÒ QUINDI VERIFICARE LA CORRETTEZZA E NELLO
STESSO TEMPO USARLO COME VERIFICA DELLO STATO DI
APPRENDIMENTO E OLTRETUTTO COME CONTROLLO DI SICUREZZA
CIRCA LE COMUNICAZIONE SCAMBIATE.
L’UTILIZZO DELLA LINGUA INGLESE AIUTA I RAGAZZI AD APPRENDERE
MEGLIO LA LINGUA STRANIERA E A COGLIERE MEGLIO LA NECESSITÀ
DELLA COMPRENSIONE DI UN MAGGIOR NUMERO DI VOCABOLI
INOLTRE L’USO DELL’INFORMATICA DI BASE QUALE NECESSARIO
MEZZO PER ACCORCIARE LE DISTANZE TRA SÉ STESSI E I LORO AMICI,
RAFFORZA IL LORO SENSO DI ADEGUATEZZA NEI CONFRONTI DI UN
MEZZO OSTICO E LA CAPACITÀ DI SPERIMENTARE PUR DI RIUSCIRE A
COMUNICARE COI LORO COETANEI;

How has it improved the participation of professionals, children, youth and other stakeholders: 

L’OTTIMIZZAZIONE È DATA DAL MEETING DEI DOCENTI E TUTOR CHE
VIENE FATTO A VALLE DI OGNI ANNO SCOLASTICO E PERMETTE AI
NUOVI DOCENTI DI SENTIRSI PARTE DI UNA RETE E AI DOCENTI CHE GIÀ
PARTECIPANO DA PIÙ ANNI DI OFFRIRE LA LORO ESPERIENZA SU
QUANTO SVOLTO DURANTE L’ANNO E SOPRATTUTTO DI SCEGLIERE LE
TEMATICHE CHE SARANNO AFFRONTATE NELL’ANNO SCOLASTICO
SUCCESSIVO.
AL MEETING PARTECIPANO ANCHE DUE O TRE RAGAZZI PER OGNI
SCUOLA ADERENTE E VENGONO OSPITATI DIRETTAMENTE NELLE CASE
DEI LORO AMICI CON CUI HANNO SCAMBIATO MESSAGGI DURANTE
TUTTO L’ANNO SCOLASTICO. QUESTO GENERA DI ANNO IN ANNO UN
ENTUSIASMO POSITIVO E VITALE MOTIVANDO I NUOVI RAGAZZI
ADERENTI AL PROGETTO.

How does it promote the use of ICT for the educational and cultural development by professionals, children and youth: 

L’APPRENDIMENTO DELL’INFORMATICA DI BASE È VISSUTO DAI DOCENTI
E DAI RAGAZZI COME UN MOMENTO NECESSARIO LEGATO
PRINCIPALMENTE AL FINE ULTIMO: RIUSCIRE A FAR PARTE DELLA RETE
DI AMICI E QUINDI COMUNICARE! QUESTO HA GENERATO COL TEMPO
NEI DOCENTI LA SERENITÀ CHE POCHE E SEMPLICI REGOLE POSSONO
BASTARE PER L’USO ESSENZIALE DEL PC E NEI RAGAZZI LA POSSIBILITÀ
DI SPERIMENTARE AD USARE IL PC ANCHE PER PARLARE IN CHAT E
8
MESSAGGIARE SUL FORUM, CAMBIARE LA LORO IMMAGINE NEL
PROFILO PUBBLICO ECC..ATTIVITÀ CHE IN GENERE SVOLGONO GIÀ A
CASA MA QUESTA VOLTA È LA SCUOLA CHE DIVENTA UN SOCIAL
NETWORK DIVERTENTE E FACILE DA USARE

Describe how you measure (parameters) these results: 

OGNI MESE VIENE INVIATA UNA MAIL PER OGNI SCUOLA PARTNER CON
IL NUMERO DEI MESSAGGI TOTALI CHE SONO STATI INVIATI DAGLI
UTENTI CHE SONO ATTRIBUITI A QUELLA SCUOLA. IN QUESTO MODO IL
DOCENTE REFERENTE È A CONOSCENZA DEL GRADO DI UTILIZZO
DELLO STRUMENTO. INOLTRE OGNI SETTIMANA IL DOCENTE
REFERENTE DI PROGETTO ALL’INTERNO DELLE SUE ORE SCOLASTICHE
O EXTRASCOLASTICHE FA USARE LA PIATTAFORMA AI PROPRI
STUDENTI CHE SE VOGLIONO POSSONO DISPORRE DI UN TUTOR PER
L’USO E LA NAVIGAZIONE DELLA PIATTAFORMA E UN DOCENTE DI
LINGUA INGLESE PER MIGLIORARE L’IMPOSTAZIONE DELLA FRASE CHE
STANNO SCRIVENDO AI LORO AMICI.

11. Sustainability
What is the full duration of your project: 
More than 6 years
What is the approximate total budget for your project (in USD): 
From 10.001 to 30.000
What is the source of funding for your project: 
Grants
Is your project economically self sufficient now: 
No
12. Transferability
Has your project been replicated/adapted elsewhere: 
Yes
Specify: 

Il progetto è diventato un progetto a scala europea

What lessons can others learn from your project: 

CHE LA RETE DÀ MAGGIORE FORZA E CONSISTENZA AD UN PROGETTO
LINGUISTICO E CHE L’USO DELLE MODERNE TECNOLOGIE È
IMPRESCINDIBILE DALLA MODERNA COMUNICAZIONE MULTIMEDIALE.

We are available to help others starting or working on similar projects: 
We are available to help others starting or working on similar projects.
13. Background information
Background: 

IL PROGETTO NASCE DALL’IDEA DI DUE APPASSIONATI DI INFORMATICA
E DI SCAMBI CULTURALI EMILIANO D’AMATO E MORENA SCRASCIA, CHE
PENSANO DI RIUSCIRE A COSTRUIRE UNA RETE DI SCUOLE SU
INTERNET. SUCCESSIVAMENTE NASCE L’IDEA DI POTENZIARE L’IDEA
PROGETTO INIZIALE CON LA COSTITUZIONE DI UNA RETE EUROPEA DI
SCUOLE PER IL POTENZIAMENTO E L’USO DELLA LINGUA INGLESE
NELLE SCUOLE ITALIANE DELLA PROVINCIA DI LECCE E DI TARANTO E DI
POTER DARE AD ALCUNI STUDENTI LA POSSIBILITÀ DI VIAGGIARE SIN DA
GIOVANISSIMI. L’OPPORTUNITÀ DI VIAGGIARE E LA CURIOSITÀ DI
SCOPRIRE IL MONDO È LA SPINTA ED IL PRETESTO CHE FA PARTIRE
EMILIANO NELLA COSTRUZIONE DI UN PORTALE DEDICATO ALLA
COMUNICAZIONE E MORENA NELLA RICERCA DI PARTNERS (SCUOLE
ITALIANE VOGLIOSE DI PROVARE QUESTA ESPERIENZA ED ESTERE
1
DISPOSTE A DARE CREDITO A QUESTA INIZIATIVA); IN QUESTO I MOLTI
SITI DELLA COMMISSIONE EUROPEA, I CONSOLATI ESTERI SONO STATI
UN UTILE STRUMENTO DI RELAZIONI PER LA RICERCA DI PARTNERSHIP.
IL PRIMO ANNO LA RETE DELLE SCUOLE ERA SOLO DI UNA SCUOLA NEL
COMUNE DI PULSANO (TARANTO) E DUE SCUOLE DELL’INGHILTERRA;
IL SECONDO 2 SCUOLE ITALIANE E 5 SCUOLE ESTERE DI CUI UNA
AMERICANA;
DAL TERZO IL PROGETTO HA AVUTO UN’ESPLOSIONE ESPONENZIALE
DELLA RETE CON SCUOLE UGANDESI E GHANESI CHE NE HANNO
CHIESTO L’ACCESSO E SFRUTTANO LA PIATTAFORMA IN MODO
COSTANTE.
NESSUNA SCUOLA È USCITA DAL PROGETTO; ANZI I DOCENTI ESTERI
HANNO SAPUTO AMPLIARE LA RETE NEL LORO PAESE.
IL PROGETTO HA AVUTO NOTEVOLI RICONOSCIMENTI ESTERI MA
NESSUNO IN ITALIA.
PER BEN DUE VOLTE HA PARTECIPATO AL LABEL DI QUALITÀ ETWINNING
ITALIANO SENZA MAI CLASSIFICARSI.
QUEST’ANNO HA AVUTO IL RICONOSCIMENTO DEL LABEL E-TWINNING
UNGHERESE.
QUESTO FA RIFLETTERE COME LE VALUTAZIONI SIA SOLO SOGGETTIVE
E NON OBIETTIVE, E COME IL MARCHIO DI QUALITÀ PER ECCELLENZA A
LIVELLO EUROPEO PER LA SCUOLA SIA COSÌ POCO EQUIPARATO DA
PAESE A PAESE EUROPEO. SINGOLARE CHE UN PROGETTO NATO E
COORDINATO IN ITALIA ABBIA SIA VALORIZZATO ALL’ESTERO E NON
ITALIA.

Barriers: 

TECNOLOGIE LEGATE SPESSO AD UN CORPO DOCENTE RESTIO AD
APPREZZARNE I CONTENUTI E A VOLER INVESTIRE IN QUESTA
MODALITÀ DI APPRENDIMENTO.
OSTACOLI DI TIPO ECONOMICO; LE SCUOLE PARTNER ESTERE
USUFRUISCONO DEL SERVIZIO IN MODO GRATUITO; IL
COORDINAMENTO E IL TUTORAGGIO PER GLI STUDENTI ITALIANI VIENE
PAGATO SOLO DALLA SCUOLA ITALIANA.
- OSTACOLI A VALORIZZARE L’ESPERIENZA IN ITALIA.

Solutions: 

MAGGIORE DIFFUSIONE DELL’ESPERIENZA DIDATTICA SU RIVISTE E
GIORNALI SPECIALISTICI.
1
- PARTECIPAZIONE A FIERE E CONVEGNI.

Future plans and wish list: 

VORREMMO CHE IL PROGETTO DIVENISSE PARTE INTEGRANTE DI
AMBITO TERRITORIALE ALLARGATO, MARCHIO DI QUALITÀ PER IL
TERRITORIO PUGLIESE, ELEMENTO DI MARKETING TERRITORIALE.
PER REALIZZARLO SERVIREBBERO PIÙ FONDI, PER POTER ALLARGARE
IL GRUPPO DI LAVORO SIA CHE GESTISCE LA RETE SIA CHE GESTISCE IL
COORDINAMENTO, LE TECNOLOGIE E IL TUTORAGGIO LINGUISTICO E
INFORMATICO.
VORREMMO FINALMENTE AVERE IL MARCHIO DIQUALITÀ E-TWINNIG.
PER POTER PARTECIPARE A PROGETTI DIFINANZIAMENTO PUBBLICO,
EUROPEO CON MAGGIORI POSSIBILITÀ.

Privacy Law
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
I do authorize the FMD to the treatment of my personal data

Arte e lingua straniera.

Un percorso divertente e nuovo per l'apprendimento della lingua inglese.

1. Project summary
Summary: 

Progettato con le scuole primarie il progetto si articola intorno ai concetti fondamentali della produzione artistica di Alexander Calder e all'apprendimento della lingua inglese.

2. Country (City / Region)
State: 
Italy
City: 
torino
3. Company/organization/institute presenting the project
Organization: 
Circolo ddattico "pietro baricco" plesso " Fattori"
4. Type of organization
Select type: 
School
5. Project coordinator
Name and Surname: 
Isabella Greco
E-Mail: 
isabellagreco@poste.it
7. Please select the category in which you candidate your project
Youth Education Project. Select Project Users by age: 
Up to 10 years
Helping youth step in the job market: 
Helping youth step in the job market
Creativity and Social Innovation: 
NOT in Creativity and Social Innovation
8. How long has your project been running?
From: 
01/01/2008
9. Targets and Elements of Innovation
Please explain the targets and the background of your project: 

L'obiettivo è quello di proseguire nell'elaborazione e nella sperimentazione di inedite metodologie per lo sviluppo della ricerca didattica sul tema "arte e lingua straniera".

Which opportunities/problems does it address to: 

Affrontare l'insegnamento della lingua inglese in modo nuovo e divertente.

Please explain what is unique or special in your project: 

In relazione al progetto della GAM, tutto svolto in lingua inglese, si è collegato il lavoro della scuola con l'ausilio della fotocamera e del pc adoperando anche power point per la realizzazione di un cd rom.

10. Results
Describe the results of your project as per today: 

Lavori interdisciplinari di inglese e dinformatica.

How many users interact with your project per month and what are the preferred forms of interaction: 

Alunni classe IV F e docenti.

How does it promote the use of ICT for the educational and cultural development by professionals, children and youth: 

uso di fotocamera digitale, scanner, pc.

11. Sustainability
What is the full duration of your project: 
From 1 to 3 years
What is the approximate total budget for your project (in USD): 
Less than 10.000
What is the source of funding for your project: 
Grants
Is your project economically self sufficient now: 
Yes
Insert date: 
01/01/2008
12. Transferability
Has your project been replicated/adapted elsewhere: 
No
We are available to help others starting or working on similar projects: 
We are not available to help others starting or working on similar projects.
13. Background information
Background: 

Progetto ideato dalla G.A.M. di torino e dalle docenti di classe. Hanno partecipato alunni e docenti adoperando materiale scolastico e personale.

Future plans and wish list: 

Ampliare il progetto grazie all'uso di mezzi informatici più nuovi ed adeguati.

Privacy Law
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
I do authorize the FMD to the treatment of my personal data

SuperHeroes - Progetto Comenius "I'd like to meet you in a story"

Le nuove tecnologie per uscire dalla classe ed entrare in Europa.

1. Project summary
Summary: 

SuperHeroes nasce nell'ambito del Progetto Comenius "I'd like to meet you in a story" come lavoro di chiusura dopo 3 anni di attività con 4 paesi europei. I bambini in questi 3 anni, giorno dopo giorno hanno preso dimestichezza con le nuove tecnologie (internet: email - piattaforma EUN - navigazione; Programmi: Word, Power Point, programmi di fotoritocco, movie maker, programmi di registrazione dello schermo; Strumenti: fotocamera, videocamera, lettori mp3, scanner, stampanti, cuffie e microfono, masterizzatori). Dopo un'iniziale "alfabetizzazione" sono stati aiutati ad acquisire autonomia nell'utilizzo degli strumenti a loro disposizione (nell'aula sono presenti due postazioni complete con connessione internet). SuperHeroes è un cartoon-movie realizzato interamente dagli alunni con la supervisione dell'intero team docenti. La storia tratta di due gruppi di supereroi chiamati a realizzare 3 missioni. La prima (realizzata dal primo gruppo) per la ricerca nel mondo intero di tecnologie utili. La seconda missione vede impegnato il secondo gruppo di supereroi, che grazie alla tecnologia reperita sarà in grado di viaggiare in Europa, avere contatti con bambini di diversi paesi alla ricerca di un monumento rappresentativo per ogni nazione. L'ultima missione rivolta ad entrambi i gruppi prevede la creazione di una città multiculturale destinata ad accogliere tutti i cittadini europei, dove potranno vivere insieme in un clima di serenità, scambio e rispetto. Il messaggio che si vuole trasmettere è che grazie alla tecnologia oggi è possibile stabilire contatti con chi è più lontano, abbattendo non solo le barriere logistiche!

Fasi di realizzazione del progetto:
- Ricerca notizie sulle capitali europee: storia e monumenti
Attività svolta sotto la supervisione dell'insegnante dell'ambito antropologico. Gli alunni divisi in 5 gruppi (un gruppo per ogni paese), hanno utilizzato il laboratorio di informatica per "navigare" alla ricerca di notizie.
- Scelta del monumento
Attività svolta sotto la supervisione dell'inzegnante dell'ambito antropologico e dell'insegnante di sostegno. Ogni singolo gruppo autogestendosi ha scelto un monumento tra quelli scoperti nella precedente fase. Questa attività ha costituito una preziosa opportunità per imparare a relazionarsi attraverso l'ascolto ed il confronto.
- Invenzione della trama, scelta dei personaggi e delle ambientazioni, creazione dei dialoghi
Attività svolta sotto la supervisione dell'insegnante di italiano. Dopo un ciclo di lezioni frontali di presentazione ed analisi della struttura di fiabe e storie, gli alunni hanno scritto la trama.
- Invenzione della trama, scelta dei personaggi e delle ambientazioni
Attività svolta sotto la supervisione dell'insegnante di italiano. Dopo un ciclo di lezioni frontali di presentazione ed analisi della struttura di fiabe e storie, gli alunni hanno scritto la trama e successivamente prodotto un copione con i dialoghi.
- Traduzione dei dialoghi in inglese
Attività svolta sotto la supervisione dell'insegnante d'inglese. Essendo l'inglese lingua veicolare del progetto è stato necessario procedere alla traduzione. Come di consueto gli alunni divisi in gruppi e con la possibilità di utilizzo del vocabolario (sia cartaceo, sia on-line), hanno inserito le parole già conosciute e cercato le altre. Per la costruzione delle frasi sono state ovviamente coadiuvati dall'insegnante.
- Utilizzo della fotocamera per la creazione dei volti dei personaggi
Gli alunni hanno avuto a completa disposizione per un giorno la fotocamera digitale. Sono stati invitati a scattarsi reciprocamente foto che rispettassero alcuni parametri (foto del viso, primo piano, sfondo chiaro ed omogeneo). In completa autonomi,a nei momendi della ricreazione o dell'intervallo tra una lezione e l'altra, hanno scattato le fotografie.
- Disegni dei corpi dei personaggi
Attività svolta sotto la supervisione dell'insegnante di arte e immagine. Ogni alunno ha disegnato su un foglio di carta il corpo di un personaggio.
- Scansione disegni, download fotografie, creazioni dei personaggi al computer
Dopo un mini ciclo di lezioni sull'utilizzo del programma di fotoritocco (funzione degli astrumenti di ritaglio, lazzo magnetico, selezione aree, funzione dei livelli tagliati e copiati, salvare un disegno in formato GIF), i bambini divisi in piccoli gruppi (sempre in completa autonomia, nei momenti della ricreazione o nell'intervallo tra una lezione e l'altra) hanno scansionato i disegni e scaricato le fotografie sul PC. Hanno creato ogni singolo personaggio attraverso la tecnica del fotomontaggio: unendo il viso fotografato al corpo disegnato.
- Animazione della storia, registrazione dei dialoghi, inserimento della colonna sonora
Con il registratore di suoni sono state registrate le battute in inglese dell'intera storia e salvate creando raccolta di file-audio. Gli alunni sono stati divisi in gruppi. Ogni gruppo, utilizzando power point, ha animato una parte di storia ed ha inserito i relativi dialoghi precedentemente registrati. L'intera classe ha scelto i brani musicali. Un piccolo gruppo ha curato l'inserimento di tali brani e la creazione del file video contenente il cartoon-movie.

Il progetto ha permesso di aumentare la conoscenza delle nuove tecnologie, di migliorare le competenze nella lingua inglese, di imparare a lavorare attraverso la cooperazione e la collaborazione nel pieno rispetto degli altri, di ampliare le conoscenze di alcuni paesi europei, di aumentare l'autonomia operativa.

2. Country (City / Region)
State: 
Italy
City: 
Roma
3. Company/organization/institute presenting the project
Organization: 
196 circolo didattico - Classi IV A e IV B plesso Cardinal Massaia
4. Type of organization
Select type: 
School
5. Project coordinator
Name and Surname: 
Carolina Biscossi
E-Mail: 
carolina.biscossi@gmail.com
7. Please select the category in which you candidate your project
Youth Education Project. Select Project Users by age: 
Up to 10 years
Helping youth step in the job market: 
NOT Helping youth step in the job market
Creativity and Social Innovation: 
NOT in Creativity and Social Innovation
8. How long has your project been running?
From: 
01/09/2008
9. Targets and Elements of Innovation
Please explain the targets and the background of your project: 

Obiettivi: Utilizzo delle nuove tecnologie come mezzo per conoscere ed imparare; miglioramento dei rapporti interpersonali; migliroamento delle competenze linguistiche (L2); imparare a collaborare e cooperare; accrescimento dell'autonomia operativa; conoscenza di alcuni paesi europei.
Contesto: Progetto Comenius "I'd like to meet you in a story"; classi interessate IV A e IV B Cardinal Massaia

10. Results
Describe the results of your project as per today: 

Il progetto ha permesso agli alunni di conoscere meglio alcuni paesi europei; migliorare le competenze tecnologiche; imaparare a lavorare autonomamente; imparare a collaborare rispettando gli altri; guardare alla tecnologia come mezzo per superare barriere.

11. Sustainability
What is the full duration of your project: 
Less than 1 year
What is the approximate total budget for your project (in USD): 
Less than 10.000
What is the source of funding for your project: 
Grants
12. Transferability
Has your project been replicated/adapted elsewhere: 
No
We are available to help others starting or working on similar projects: 
We are not available to help others starting or working on similar projects.
13. Background information
Background: 

SuperHeroes costituisce il lavoro finale realizzato dagli alunni coinvolti nel progetto Comenius "I'd like to meet you in a story".

Privacy Law
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
I do authorize the FMD to the treatment of my personal data

Rome International Model United Nations

Nel Liceo Farnesina in preparazione e durante la simulazione degli incontri dell’Organizzazione delle Nazioni Unite, le tecnologie servono alla rapida circolazione delle informazioni nell’unica lingua

1. Project summary
Summary: 

Il liceo Scientifico Farnesina con il sostegno del Ministero dell’Istruzione ha organizzato nell’a. s. 2006/2007 la simulazione di una sessione delle Nazioni Unite dopo aver partecipato negli anni precedenti a iniziative analoghe in altri Paesi, come ad esempio in Olanda e in Germania.L’iniziativa del Liceo Farnesina di Roma RIMUN (Rome International Model United Nations) è affiancata in Italia solo da GeMUN (Genoa Model United Nations). A GeMUN aderisce una rete di scuole liguri51 secondo il modello internazionale di THIMUN (The Hague International Model United Nations). THIMUN (thimun.org) è un’organizzazione non governativa a scopo educativo associata al Dipartimento dell’Informazione Pubblica delle Nazione Unite. Quest’iniziativa è coordinata tra gli insegnanti da Anna Amato insegnante d’inglese e Raffaella Santorelli per la parte amministrativa e ha potuto assumere una forma più strutturata grazie all’impegno e alla tenacia
di quattro ragazzi in particolare. “Questo modello è molto diffuso all’estero”, dice Anna Amato, insegnante d’inglese e iniziatrice di quest’attività nel Liceo Farnesina: “i più bravi sono gli inglesi e gli americani, noi italiani stiamo imparando.
Il Portogallo è più capace di noi. I ragazzi di altre nazionalità sono più spronati a partecipare a queste iniziative di dibattito internazionale. È un momento di lavoro, di unione e di felicità nel fare qualcosa di buono”. All’evento conclusivo dello scorso anno cioè la simulazione di una sessione delle Nazioni Unite della durata di una settimana nel Liceo Farnesina hanno partecipato novanta studenti in qualità di delegati degli Stati membri delle Nazioni Unite e settanta in qualità di membri dello staff organizzativo. Duecento ragazzi sono arrivati a Roma da nove diversi Paesi d’Europa, tra cui Russia Germania Polonia Cipro Francia a parlare nell’unica lingua comune, l’inglese. I delegati, nominati nel Liceo Farnesina in base al merito dal consiglio di classe nelle classi terze, quarte, quinte, hanno assunto il punto di vista dello stato che
rappresentavano su un tema specifico e partecipato al dibattito nel pieno rispetto delle modalità ONU. Durante l’evento finale della durata di una settimana, si sono riuniti sei committee coordinati da un chairman intorno a temi come il disarmo
internazionale oppure temi straordinari come la tutela
ambientale. I temi sono scelti dagli organizzatori – che sono studenti o ex studenti – e vertono sulle dinamiche più discusse dall’ONU durante l’anno. Nei committee una nazione ONU è rappresentata da un delegato, cioè uno studente scelto in base al merito che ha seguito un tirocinio. I membri dello staff hanno risposto alle richieste degli studenti in arrivo dagli altri Paesi per tutta la durata dei lavori, li hanno accompagnati in visita nella città, hanno pensato alla mensa comune e al soggiorno dei ragazzi stranieri.

2. Country (City / Region)
State: 
Italy
City: 
Rome
3. Company/organization/institute presenting the project
Organization: 
Liceo Scientifico Farnesina
4. Type of organization
Select type: 
School
5. Project coordinator
Name and Surname: 
Anna Amato
E-Mail: 
pinogenovese@libero.it
6. Website
The website of the project: 
http://www.liceofarnesina.it/
7. Please select the category in which you candidate your project
Youth Education Project. Select Project Users by age: 
Up to 18 years
Helping youth step in the job market: 
Helping youth step in the job market
Creativity and Social Innovation: 
Creativity and Social Innovation
8. How long has your project been running?
From: 
01/09/2007
9. Targets and Elements of Innovation
Please explain the targets and the background of your project: 

Gli obiettivi di RIMUN sono : contatto tra gli studenti europei; dibattito nel rispetto delle procedure; valutazione dei punti di vista diversi; conoscenza della politica internazionale; uso della lingua straniera.

10. Results
Describe the results of your project as per today: 

Durante la settimana di RIMUN si sono ottenuti ottimi risultati quali : un fitto scambio di messaggi attraverso la rete wi-fi, un quotidiano aggiornamento sulle attività, la registrazione audio, la trascrizione delle registrazioni audio attraverso un programma
di riconoscimento vocale (Natural speaking) con calibrazione precedente attraverso un microfono delle vocali, delle consonanti, dei toni, la registrazione video sulla quale effettuare successivamente il montaggio, per documentare le attività.

11. Sustainability
What is the full duration of your project: 
From 1 to 3 years
12. Transferability
We are available to help others starting or working on similar projects: 
We are not available to help others starting or working on similar projects.
13. Background information
Background: 

Nella settimana della sessione Onu usciva un quotidiano redatto dal gruppo degli addetti al computer che riportava i punti di vista emersi nei dibattiti. Gli spazi utilizzati sono stati il laboratorio d’informatica e la biblioteca del liceo. L’incontro finale
in sessione plenaria si è svolto nella sala grande del Campidoglio. Dal mese di novembre al mese di marzo, i ragazzi del Liceo Farnesina in incontri settimanali pomeridiani hanno imparato a rispettare le procedure ONU, ad esempio come rivolgersi al Chair e agli altri delegati, come proporre un emendamento alla risoluzione finale, e ad assumere i punti di vista della nazione rappresentate.

Privacy Law
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
I do authorize the FMD to the treatment of my personal data
Syndicate content