• strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/views/views.module on line 879.
  • strict warning: Declaration of views_handler_argument::init() should be compatible with views_handler::init(&$view, $options) in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_argument.inc on line 33.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_validate() should be compatible with views_handler::options_validate($form, &$form_state) in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 17.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_submit() should be compatible with views_handler::options_submit($form, &$form_state) in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 17.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter_node_status::operator_form() should be compatible with views_handler_filter::operator_form(&$form, &$form_state) in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/views/modules/node/views_handler_filter_node_status.inc on line 6.
  • strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/views/views.module on line 879.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_style_default::options() should be compatible with views_object::options() in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_style_default.inc on line 14.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_validate() should be compatible with views_plugin::options_validate(&$form, &$form_state) in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 25.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_submit() should be compatible with views_plugin::options_submit(&$form, &$form_state) in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 25.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/views/views.module on line 879.

matematica

Maths to Play

Il progetto vede la collaborazione fra il Liceo Classico “Duni” di Matera (Italia) e due scuole europee, il Lycée classique di Diekirch (Lussemburgo) e il Lycée classique

1. Sommario progetto
Sommario: 

“Maths to Play”, nato su proposta del liceo Duni, è un progetto di eTwinning, un’importante iniziativa all’interno del Programma dell’Unione Europea di eLearning. Il progetto nasce dalla riflessione sugli obiettivi di Lisbona definiti nel marzo del 2000, quelli di costruire la società e l’economia della conoscenza più competitive nel mondo. Il ruolo della scienza è centrale in una società della conoscenza: è necessario, per la reale partecipazione dei cittadini ad una società democratica, che essi posseggano un adeguato bagaglio di conoscenze scientifiche. Le scuole coinvolte nel progetto sentono profondamente questa responsabilità e vogliono diffondere un importante messaggio: la cultura della scienza e della ricerca affonda le sue radici nella cultura umanistica europea e va diffusa fra tutti i cittadini in quanto fattore di crescita della società. Il progetto propone un approccio non tradizionale alla matematica, attraverso il quale i ragazzi possano imparare “giocando”, ma anche riflettere sul significato più profondo di questa disciplina. Spesso gli studenti sono spaventati dagli aspetti più tecnici di questa materia, che a volte fa paura a causa del suo linguaggio troppo rigoroso. Con questo progetto vogliamo suscitare nei giovani curiosità ed interesse per la matematica, mettendo in evidenza soprattutto il fatto che essa fa parte della cultura e dello spirito dell’uomo da sempre. La matematica è libertà della mente, creatività, ci aiuta ad interpretare fatti e a comprendere situazioni reali, è frutto, come tutto il sapere, di ricerca e di errori dell’uomo.

2. Paese (Città / Regione)
Stato: 
Italy
Città: 
Matera
3. Nome dell'organizzazione che presenta il progetto
Organizzazione: 
Liceo Ginnasio “E. Duni”
4. Tipo di organizzazione
Scegli tipo: 
Scuola
5. Coordinatore del progetto
Nome e Cognome: 
Maria Teresa Asprella
E-Mail: 
mariateresa.asprella@yahoo.it
6. Website
Il sito web del progetto: 
http://magazinefactory.edu.fi/magazines/mathstoplay/
7. Selezionate la categoria di appartenenza del vostro progetto
Youth Education Project. Select Project Users by age: 
Fino a 18 anni
Inserimento dei giovani nel mondo del lavoro: 
Inserimento dei giovani nel mondo del lavoro
Creatività e Innovazione sociale: 
Creatività e Innovazione sociale
8. Da quando è funzionante il vostro progetto?
Da: 
01/07/2006
9. Obiettivi ed elementi di innovazione
Please explain the targets and the background of your project: 

Il progetto affronta il grave problema dello scarso rendimento degli studenti nelle discipline scientifiche ed, in particolare, nella matematica, messo in evidenza dalle più recenti ricerche a livello internazionale e vuole dare ai ragazzi l’opportunità di acquisire strumenti per inserirsi nel contesto lavorativo e culturale europeo. Con questo percorso didattico si vuole presentare una matematica “viva”, che possa essere praticata realmente dai ragazzi, suscitando interrogativi e curiosità. Per raggiungere i suoi obiettivi, il progetto fa uso di una didattica squisitamente laboratoriale, incentrata sullo studente, che costruisce il suo sapere potenziando il pensiero costruttivo. Il processo di apprendimento parte sempre dall’esperienza dei ragazzi, dalla individuazione di problemi, dalla loro contestualizzazione e riformulazione in termini nuovi, dalla collocazione della conoscenza in un contesto storico. L’aspetto ludico-emotivo assume una dimensione fondamentale, diventando il “motore” dell’apprendimento, che diventa così anche piacevole ed interessante. La curiosità suscitata nei ragazzi sostiene costantemente la loro motivazione a superare le difficoltà e a completare i compiti assegnati ai diversi gruppi di lavoro. I ragazzi possono esprimere al meglio le proprie potenzialità, mettendo in gioco ciascuno le diverse abilità possedute. Grazie alle metodologie di cooperative learning, si potenzia l’interazione fra i ragazzi, dando spazio alle eccellenze, ma anche motivando e sostenendo i ragazzi più deboli. In tal modo si cerca di orientare le scelte future, suscitando interessa per la matematica e per la scienza. La tecnologia, l’utilizzo di Internet e del computer, costituiscono un valore aggiunto che consente di valorizzare al massimo il processo di comunicazione e di indagine degli studenti. Il progetto evidenzia anche una “visuale di genere”. In coerenza con quanto raccomandato dall’Unione Europea e dalle recenti circolari ministeriali, si incoraggiata una riflessione di genere nell’ambito scientifico. Il diverso rendimento di ragazzi e ragazze nelle materie scientifiche, pregiudizi storici e culturali, scelte di studio e professionali, studi di genetica, storie “al femminile”: tutto questo per sviluppare una consapevolezza culturale della persistenza di stereotipi ed ostacoli culturali di genere nel campo scientifico, ma anche per sottolineare trends di cambiamento e svolta. Il progetto, sviluppato in orario extracurricolare, si integra fortemente con l’offerta formativa curricolare, ampliandola in modo coerente e sostenendone gli obiettivi formativi. Esso condivide, ispirandosi ad essa, la Raccomandazione del Parlamento europeo e del Consiglio del 2006, nella quale vengono individuate le Competenze chiave per l’apprendimento permanente. Ciascuna delle otto competenze chiave viene messa in gioco nel progetto Maths to Play, ed ognuna di esse si interseca con le altre in un quadro in cui i vari ambiti del sapere si integrano in modo naturale. La dimensione internazionale del progetto rende necessario l’uso della lingua inglese, portando gli studenti, in modo quasi naturale, a cimentarsi con nuovi termini tecnici e ad un utilizzo nuovo della lingua. Il binomio matematica-inglese si è rivelato vincente, riuscendo a coinvolgere anche ragazzi non particolarmente interessati alla sola matematica o al solo studio della lingua inglese.

Please explain what is unique or special in your project: 

Il progetto riesce ad avvicinare gli studenti alla matematica con modalità del tutto innovative e, soprattutto, basate sulla collaborazione fra studenti della stessa scuola e delle scuole coinvolte. I ragazzi hanno capito l’importanza del ruolo della matematica nella storia e nella cultura, avvicinandosi ai valori di civiltà e di libertà che essa può veicolare. Gli studenti hanno studiato, inoltre, la matematica presente nella realtà che li circonda, fotografando personalmente e studiando le proprietà matematiche dei reperti artistici ed architettonici delle loro città. Gli studenti, insomma, sono protagonisti di un vero proprio laboratorio europeo, che ne promuove la crescita culturale e morale.

10. Risultati
Describe the results of your project as per today: 

I ragazzi si sentono protagonisti del processo educativo. L’ approccio proposto alle tematiche di studio ha migliorato la loro motivazione e i loro risultati scolastici. Il dialogo con i colleghi europei ha allargato le loro prospettive e potenziato il senso di appartenenza all’UE. Il progetto ha ricevuto numerosi riconoscimenti: • vincitore del Global Junior Challenge2006 • selezionato per la Conferenza Europea eTwinning di Bruxelles del 2007 • finalista allo Stockholm Challenge Award 2008 • ha ricevuto una menzione speciale nel corso della Conferenza Nazionale eTwinning di Pistoia (10-11 novembre 2008) per aver contribuito alla diffusione di eTwinning a livello internazionale • è stato pubblicato in Studi e Documenti degli Annali della Pubblica Istruzione n. 122 del 2008, fra le esperienze significative sui Laboratori Scientifici che hanno partecipato al Concorso «Didattica della scienza» - Edizione 2008.

11. Sostenibilità
Indicate la durata complessiva del progetto: 
Da 3 a 6 anni
Indicate il costo di massima del vostro progetto (in Euro): 
Meno di 10.000
Come è finanziato il vostro progetto: 
Finanziamenti pubblici o privati
Is your project economically self sufficient now: 
No
12. Trasferibilità
Il progetto è stato replicato/adattato altrove: 
No
Siamo disponibili ad aiutare altri soggetti a sviluppare progetti o a migliorare progetti esistenti: 
Siamo disponibili ad aiutare altri soggetti a sviluppare progetti o a migliorare progetti esistenti.
13. Informazioni aggiuntive
Future plans and wish list: 

Maths to Play ha costituito una grossa occasione per sviluppare nuove relazioni internazionali e per intraprendere contatti con scuole di tutta Europa. Numerosi docenti si sono messi in contatto con le insegnanti coinvolte nel progetto, attraverso mailing list e forum specifici. Si è creata una rete di collaborazioni che ha dato luogo ad un interessante scambio di opinioni tra docenti sulla didattica del progetto e, in generale, sugli stili di insegnamento dei diversi Paesi europei. Sono stati scambiati giochi matematici in inglese, successivamente risolti dai ragazzi, anche con scuole non direttamente coinvolte nel progetto. Per il futuro vorremmo creare una rete di scuole che collabori attivamente a problemi di didattica della matematica.

Legge sulla privacy
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
Autorizzo la FMD al trattamento dei miei dati personali

Vacanze estive in piattaforma e-learning

Compiti di matematica per le vacanze mediante l’utilizzo della piattaforma di e-learning moodle

1. Sommario progetto
Sommario: 

L'idea che ha suggerito la proposta di questo progetto è stata, da un lato, la constatazione che al rientro dalle vacanze estive i ragazzi non ricordano più nulla di quanto appreso durante il precedente anno scolastico e, dall'altro, che il consiglio di libri per le vacanze o il suggerimento di esercitarsi durante l'estate rimane spesso lettera morta. Molti si limitano a scopiazzare qualcosa dai compagni più volenterosi, giusto per non deludere il professore.
Da qui la proposta, in via sperimentale, di provare con le nuove tecnologie sfruttando le potenzialità di internet in un ambiente di apprendimento protetto, la classe virtuale, in cui ci si può sostenere a vicenda con l'aiuto del professore. Per alcuni può rappresentare un modo per continuare i corsi di recupero degli ultimi mesi.
Il materiale pubblicato a cadenza quindicinale consiste in schede di ripasso, proposte di esercizi, quiz, giochi, siti da visitare. Nel contempo è attivo un forum di aiuto dove poter esprimere le difficoltà che si dovessero incontrare nel risolvere i compiti assegnati. Qui, l’insegnante o qualche compagno, possono fornire le spiegazioni necessarie per proseguire nella risoluzione dei compiti assegnati.
Di volta in volta sono date indicazioni su ciò che si deve fare e su come far pervenire i compiti svolti.
Ad ogni ragazzo è stata assegnata una chiave di accesso personale; tutte le attività svolte dagli alunni nell’ambiente di apprendimento sono registrate e quindi rintracciabili; l’accesso è consentito solo agli utenti registrati ed autorizzati.
È stato previsto anche per i ragazzi sprovvisti di un accesso internet a casa di poter svolgere i compiti con qualche compagno oppure di poter usufruire del laboratorio di informatica della scuola.
Per visionare il progetto: www.icao.it/moodle - (per il login inserire come ud: “ospitiprof” e come pw. “ospitiprof”)

2. Paese (Città / Regione)
Stato: 
Italy
Città: 
Fabro (TR)
3. Nome dell'organizzazione che presenta il progetto
Organizzazione: 
Istituto Comprensivo Alto Orvietano – FABRO (TR) Scuola secondaria I grado di Fabro Scalo (TR)
4. Tipo di organizzazione
Scegli tipo: 
Scuola
5. Coordinatore del progetto
Nome e Cognome: 
Renata Stella
E-Mail: 
renata.stella@istruzione.it
7. Selezionate la categoria di appartenenza del vostro progetto
Youth Education Project. Select Project Users by age: 
Fino a 15 anni
Inserimento dei giovani nel mondo del lavoro: 
NOT Helping youth step in the job market
Creatività e Innovazione sociale: 
NOT in Creativity and Social Innovation
8. Da quando è funzionante il vostro progetto?
Da: 
01/07/2008
9. Obiettivi ed elementi di innovazione
Please explain the targets and the background of your project: 

Svolgere attività di ripasso utilizzando un sistema innovativo, interattivo e piacevole, restando in contatto sia con i compagni che con l’nsegnante

10. Risultati
Describe the results of your project as per today: 

I ragazzi hanno risposto in modo positivo, mostrandosi interessati e partecipi

11. Sostenibilità
Indicate la durata complessiva del progetto: 
Da 1 a 3 anni
Indicate il costo di massima del vostro progetto (in Euro): 
Meno di 10.000
Is your project economically self sufficient now: 
Si
Insert date: 
07/01/2008
12. Trasferibilità
Il progetto è stato replicato/adattato altrove: 
Si
Specifica: 

In una classe V di scuola Primaria, per attività di studio delle regioni italiane

Siamo disponibili ad aiutare altri soggetti a sviluppare progetti o a migliorare progetti esistenti: 
We are not available to help others starting or working on similar projects.
Legge sulla privacy
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
Autorizzo la FMD al trattamento dei miei dati personali

MEDIT…ERRANDO

Medit…errando è un progetto laboratoriale, di durata annuale, volto al recupero del concetto di mediterraneità attraverso lo studio della storia del Mediterraneo come luogo di

1. Sommario progetto
Sommario: 

Nella prima riunione per dipartimenti dell’anno scolastico 2007-08 i docenti coinvolti nei laboratori, nell’analizzare le diverse tematiche possibili, avevano aderito all’idea, per le classi prime, di organizzare un’attività con tematica comune divisa in diversi segmenti, corrispondenti alle diverse sezioni. E’ nato così Medit…errando, un progetto che intendeva recuperare il concetto di mediterraneità, attraverso lo studio della storia del Mediterraneo, come luogo di scambio fra culture diverse che ha prodotto straordinarie sinergie nell’arte, nella cultura materiale, nella letteratura, nelle pratiche religiose. I temi prescelti dai docenti erano: La flora mediterranea, Miti e leggende del Mediterraneo, Giochi e giocattoli dell’area mediterranea, L’alimentazione mediterranea, La matematica nel Mediterraneo, Il Lazio latino tra poesia e storia. Le esperienze descritte di seguito riguardano gli ultimi tre segmenti, in quanto hanno prodotto elaborati in forma multimediale. Il Lazio latino tra poesia e storia La scelta del tema è partita da due docenti di lettere che si erano precedentemente interessate all’argomento. Nell’area metropolitana della Provincia di Roma a sud del Tevere e, quindi, a poca distanza dalla scuola Leonardo da Vinci, ci sono, infatti, testimonianze archeologiche, luoghi e paesaggi narrati nell’Eneide di Virgilio, che, con sorprendente fedeltà, ci fanno ripercorrere, in un immaginario viaggio nel tempo, la storia delle origini di Roma. L’attività di laboratorio ha, perciò, previsto il recupero di questa memoria storica, “nascosta” da uno sviluppo urbano troppo spesso invadente, attraverso lo studio “sul campo” dei luoghi virgiliani testimoniati dai reperti archeologici. L’esperienza è stata realizzata in due classi prime ed ha incentrato la sua attività sulla visita didattica ai luoghi virgiliani, ENEA TOUR, con la presenza di una guida esperta non solo per la conoscenza dei luoghi stessi, ma anche per la sua capacità di comunicare, attraverso il racconto di miti, leggende e brevi aneddoti storici., con ragazzi tanto giovani quanto, spesso, disattenti alla realtà che li circonda. Il percorso ha previsto la visita soltanto di alcuni dei luoghi descritti da Virgilio negli ultimi sei libri dell’Eneide (che riguardano, appunto, l’approdo di Enea sulle coste laziali): LAVINIUM, l’attuale Pratica di Mare, la città fondata da Enea (con visita al museo e al Santuario delle XII are); ARDEA , la capitale dei Rutili e patria del re Turno: ALBUNEA (Santa Palomba) con la grotta del Fauno e il crocevia delle Fate; MONTE CAVO, dove c’è il punto panoramico (lo “sguardo della dea”) con la vista del panorama del Lazio virgiliano. Per una classe, infine, la visita ha compreso anche l’ARA PACIS a Roma, monumento nel quale i Romani riconoscevano le antiche origini della città ( bassorilievi di Enea che sacrifica ai Penati e la scena con la lupa e i gemelli dove è presente anche il picchio, animale totemico dei Latini) Le classi hanno lavorato in gruppi eterogenei di quattro alunni secondo il modello jigsaw (puzzle) di apprendimento cooperativo utilizzando, quindi, la specializzazione del compito e producendo un ipertesto relativo a: luoghi, miti e leggende,ambienti, navigazione, Virgilio e l’Eneide, illustrato in una conferenza tenuta in presenza dei genitori nella mostra di fine anno. L’alimentazione nel Mediterraneo L’adesione al Progetto d’Istituto “Medit…errando” ha coinvolto la classe Prima G con la collaborazione delle docenti di lettere e di Tecnologia, durante l’ora di laboratorio e le fasi che hanno portato all’elaborazione del prodotto sono state scandite da vari momenti: • Brainstorming durante il quale è stato chiesto ai ragazzi di riflettere liberamente sul concetto di alimentazione; • Collocazione spaziale/ temporale, riferendosi ad un periodo storico inserito in un contesto di programmazione disciplinare • Scelta dei popoli rappresentativi del Mediterraneo, sulla base delle preferenze dei ragazzi verso i popoli antichi che maggiormente avevano suscitato il loro interesse; • Cooperative learning, con la scansione dei ruoli e la promozione della specializzazione del compito; • Ricerche multimediali sulle abitudini alimentari dei popoli del Mediterraneo • Laboratorio “A pranzo con Apicio” sull’alimentazione; • Rielaborazione dei materiali • Rappresentazione grafica dell’abbigliamento; • Presentazione del lavoro ai genitori durante la manifestazione finale dell’Istituo, in formato multimediale. La Matematica nel Mediterraneo Attraverso l’approfondimento dello studio della matematica, nata proprio sulle sponde del Mediterraneo,vista con gli occhi dei matematici più famosi, si è voluta ricostruire una parte della storia dell’uomo, e sottolinearne gli avvenimenti più importanti e le scoperte più significative. Tutto il lavoro parte da un’indagine statistica condotta nel quartiere, attraverso la quale si è rilevato quello già si sapeva ,cioè che la matematica risulta talvolta incomprensibile e che si conoscono poco la sua storia e le sue strette relazioni con la filosofia e le scienze. L’ipertesto prodotto rappresenta un simpatico e breve trattato di storia della matematica. Raccoglie i testi così come sono stati elaborati dagli alunni, con la loro capacità rielaborativa e creativa e con le loro conoscenze sull’elaborazione di ipertesti multimediali La metodologia,basata sul metodo di ricerca-azione,ha utilizzato il laboratorio come “luogo” privilegiato di apprendimento, dove l’alunno può ampliare le sue conoscenze e abituarsi alla cooperazione e allo scambio reciproco tra pari e con l’adulto di riferimento, ottima palestra per quello che sarà il lavoro di equipe che probabilmente si troverà ad affrontare una volta adulto. Per creare l’ ipertesto gli alunni,dopo un iniziale approccio all’uso consapevole di word,PP ,Paint e uso di google come motore di ricerca, hanno letto libri,articoli di giornale,effettuato ricerche in internet sotto la guida attenta dell’insegnante Alla fine dell’anno hanno rappresentato ai genitori,attraverso una sintetica drammatizzazione, tale storia ,abituandosi a spiegare e relazionare in pubblico.

2. Paese (Città / Regione)
Stato: 
Italy
Città: 
Roma
3. Nome dell'organizzazione che presenta il progetto
Organizzazione: 
I.C. LEONARDO DA VINCI – via della Grande Muraglia 37
4. Tipo di organizzazione
Scegli tipo: 
Scuola
5. Coordinatore del progetto
Nome e Cognome: 
prof.ssa MARINA LEPRI
E-Mail: 
marinalepri@yahoo.it
7. Selezionate la categoria di appartenenza del vostro progetto
Youth Education Project. Select Project Users by age: 
Fino a 15 anni
Inserimento dei giovani nel mondo del lavoro: 
NOT Helping youth step in the job market
Creatività e Innovazione sociale: 
NOT in Creativity and Social Innovation
8. Da quando è funzionante il vostro progetto?
Da: 
01/10/2008
9. Obiettivi ed elementi di innovazione
Please explain the targets and the background of your project: 

L’intera attività si è ispirata alle seguenti finalità: • creare un ambiente scolastico accogliente per l’integrazione sociale e culturale • acquisire le regole della convivenza democratica • promuovere una conoscenza critica della realtà. Obiettivi da conseguire per l’esperienza Il Lazio latino fra poesia e storia: • favorire percorsi di conoscenza storico-geografici, antropologici e culturali • sperimentare la fruizione e la produzione di materiali narrativi, orali e scritti, sia in forma individuale che collettiva • favorire percorsi di conoscenza scientifica • educare al linguaggio poetico,evocativo, fantastico • promuovere la creatività • acquisire la consapevolezza dei propri comportamenti e quella dei compagni di classe • sviluppare la capacità di guardare le situazioni da punti di vista diversi • abituare alla cooperazione e al confronto costruttivo • sviluppare la padronanza di tecniche operative • acquisire un metodo di lavoro • sviluppare la competenza multimediale (computer, internet, macchina fotografica). L’Obiettivi da conseguire per l’esperienza de “L’alimentazione nel Mediterraneo”: • la conoscenza dei Popoli del Mediterraneo, • il rispetto delle culture diverse, • l’analisi e il confronto delle tradizioni • l’acquisizione di linguaggi disciplinari e uso della multimedialità • la collaborazione e lo scambio comunicativo Gli obiettivi da conseguire per l’esperienza “La matematica nel mediterraneo” • elaborare un’indagine statistica • Costruire un ipertesto • ricostruire la storia dell’uomo, e sottolinearne gli avvenimenti più importanti e le scoperte più significative. • provare a incuriosire e far avvicinare alla matematica chi è convinto che la matematica sia ostica e difficile. • Abituarsi a sintetizzare e relazionare in pubblico • Imparare a considerare la matematica come linguaggio universale nel quale tutti gli alunni italiani e stranieri possano riconoscersi e dimostrare competenza

10. Risultati
Describe the results of your project as per today: 

Il bilancio finale dell’attività è stato molto positivo. La collaborazione attivata nel processo di apprendimento ha avuto una generale ricaduta in termini di autostima su tutti gli alunni, anche su quelli con più difficoltà motivazionali. Altri punti di forza sono stati: l’interesse generato tra gli alunni per gli argomenti trattati e l’apprezzamento dei genitori che hanno constatato, durante la conferenza tenutasi a scuola, la qualità delle competenze raggiunta dai propri figli.

12. Trasferibilità
Siamo disponibili ad aiutare altri soggetti a sviluppare progetti o a migliorare progetti esistenti: 
We are not available to help others starting or working on similar projects.
Legge sulla privacy
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
Autorizzo la FMD al trattamento dei miei dati personali

I RAGAZZI NELLA MULTIMODALITA': La matematica, questa incompresa ..."

Didattica laboratoriale di matematica con la Lavagna Interattiva Multimediale: un viaggio per cogliere la vera essenza della matematica attraverso la logica, l'uso delle T. I. C. e della L. I. M.

1. Sommario progetto
Sommario: 

L'idea è nata sia dalla presa di coscenza che il nostro Paese si colloca attualmente, a livello europeo, tra gli ultimi posti nella conoscenza della matematica che dalla necessità di far amare questa disciplina superando la convinzione diffusa che essa sia incomprensibile, spesso lontano dalla realtà e riservata solo a "pochi eletti". A tale scopo, risulta fondamentale la metodologia utilizzata nella didattica, quale strumento per la crescita dell'autostima personale e il conseguimento del successo formativo. Tale idea è stata sviluppata dal coordinatore del progetto , mediante l'uso di una didattica innovativa, basata sulla creazione di un nuovo ambiente di apprendimento caratterizzato dalla presenza delle nuove tecnologie didattiche e della L. I. M. In tal modo, l'attività didattica, risulta più efficace e coinvolgente, favorendo anche una significativa integrazione tra gli alunni. E' stato realizzato un video del progetto (filmati delle presentazioni in PowerPoint del lavoro che ogni alunno ha realizzato e poi presentato ai compagni) contenente il viaggio del tutto originale, effettuato in 4 tappe, al fine di scoprire la vera essenza della matematica e i suoi profondi legami con la vita quotidiana: 1) ricerca di pensieri sulla matematica di alcuni dei più famosi filosofi, matematici e scienziati; 2) studio della Logica matematica (come è nata, che cos'è e a cosa serve) e dei Passatempilogici; 3) studio della Matematica ricreativa (che cos'è e a cosa serve); 4) scelta di alcuni rompicapi (paradossi, enigmi, indovinelli) e di giochi matematici. Il video è stato presentato ai genitori degli alunni nel mese di maggio 2009, in occasione della giornata che l'Istituto ha dedicato al tema: "I ragazzi nella multimodalità".

2. Paese (Città / Regione)
Stato: 
Italy
Città: 
Roma
3. Nome dell'organizzazione che presenta il progetto
Organizzazione: 
Istituto Comprensivo "Nando Martellini" - scuola secondaria di I grado
4. Tipo di organizzazione
Scegli tipo: 
Scuola
5. Coordinatore del progetto
Nome e Cognome: 
Daniela De Vita
E-Mail: 
daniela.devita@fastwebnet.it
7. Selezionate la categoria di appartenenza del vostro progetto
Youth Education Project. Select Project Users by age: 
Fino a 15 anni
Inserimento dei giovani nel mondo del lavoro: 
NOT Helping youth step in the job market
Creatività e Innovazione sociale: 
NOT in Creativity and Social Innovation
8. Da quando è funzionante il vostro progetto?
Da: 
16/10/2008
9. Obiettivi ed elementi di innovazione
Quali opportunità/problemi affronta: 

Da l'opportunità ai ragazzi di accostarsi allo studio della matematica in un modo, senz'altro, più accattivante e questo gli consentirà di superare le enormi difficoltà che incontrano nello studio di tale disciplina.

10. Risultati
Describe the results of your project as per today: 

Un maggiore coinvolgimento degli alunni nell'attività didattica ed un miglioramento nei risultati finali.

Descrivete in quale modo il progetto contribuisce a migliorare l'educazione e la formazione dei giovani: 
  1. conoscenza delle potenzialità dei diversi linguaggi di comunicazione e loro uso
  2. favorire lo sviluppo delle potenzialità degli alunni
  3. sviluppare l'apprendimento condiviso
  4. valorizzare le diversità per un reciproco arricchimento
  5. acquisire maggiore autonomia, autostima e originalità

 

 

Descrivete in quale modo il progetto favorisce l'uso delle nuove tecnologie da parte di professionisti, ragazzi e giovani per lo sviluppo culturale e didattico: 

Un ambiente di lavoro che presuppone le T.I.C. e la L.I.M. a scuola ha radicalmente mutato le relazioni comunicative tra studenti e insegnanti. Infatti, si ha la possibilità di mescolare i contenuti digitali nella lezione frontale, trasformando l'ambiente classe in un ambiente di MIXED REALITY dove analogico e digitale, reale e virtuale interagiscono in perfetta sinergia. In tal modo, l'alunno ha la sensazione di non essere più uno spettatore passivo ma il vero protagonista delle lezioni che considera la soluzione di una qualsiasi situazione problematica a cui è arrivato, come una scoperta personale.

Descrivete i criteri che usate per misurate i risultati raggiunti dal vostro progetto: 
  1. interesse e impegno
  2. iniziative personali
  3. originalità
  4. qualità del prodotto e della sua presentazione
11. Sostenibilità
Come è finanziato il vostro progetto: 
Finanziamenti pubblici o privati
Is your project economically self sufficient now: 
No
12. Trasferibilità
Il progetto è stato replicato/adattato altrove: 
Si
Specifica: 

Il materiale prodotto verrà usato come supporto allo svolgimento delle lezioni nelle altre classi dell'Istituto e potrà essere implementato. Non solo, si cercherà, nel prossimo anno scolastico, di collaborare con altre scuole che saranno interessate a questo tipo di attività.

Che cosa possono imparare altri soggetti dal vostro progetto: 

Un nuovo modo di fare scuola dove gli alunni sono attori e il docente è il regista.

Siamo disponibili ad aiutare altri soggetti a sviluppare progetti o a migliorare progetti esistenti: 
Siamo disponibili ad aiutare altri soggetti a sviluppare progetti o a migliorare progetti esistenti.
13. Informazioni aggiuntive
Background: 

La realizzazione del progetto è stata resa possibile a seguito di un finanziamento privato utilizzato per l'allestimento di un'aula multimediale di ultima generazione completa di L.I.M. Il progetto, inizialmente di durata annuale, potrà proseguire, probabilmente, anche nei prossimi anni se non ci saranno ostacoli.

Future plans and wish list: 

Sulla base dell'esperienza condotta e dei risultati conseguiti, si auspica che il progetto possa essere esteso a tutte le classi dell'Istituto. Ciò implica la trasformazione di ogni ambiente-classe in una moderna aula multimediale che consentirebbe ai docenti di svolgere, finalmente, una didattica "al passo con i tempi", in linea con quanto stabilito dalla "Strategia di Lisbona". In una società, dove "si legge poco o niente e le immagini e i mezzi di comunicazione rivestono un ruolo quasi esclusivo" tale piano potrebbe far riscoprire ai giovani l'importanza della Cultura e dei Valori umani. Ciò consentirebbe l'individuazione e la crescita delle eccellenze, nonchè il miglioramento della competitività con gli altri paesi.

Quanto sopra richiede, tuttavia, la destinazione solo di congrui finanziamenti, considerata la disponibilità e la professionalità dei docenti dell'Istituto.

Inoltre, alla realizzazione di tale piano si ritiene utile anche l'attivazione di un sito web dell'Istituto che consentirebbe il trasferimento dell'esperienza, lo scambio di informazioni e la collaborazione attiva con altre scuole.

Legge sulla privacy
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
Autorizzo la FMD al trattamento dei miei dati personali

Tassellatura e matematica in un ambiente di apprendimento laboratoriale

L'incontro tra arte e geometria, attraverso il lavoro creativo di una esperienza di laboratorio, quale strategia di intervento didattico mirato a contrastare il fenomeno dell'abbandono scolastico,

1. Sommario progetto
Sommario: 

Ideazione

Il progetto nasce, si sviluppa e viene realizzato dalla prof.ssa Norma Lisa Neiman nell'anno scolastico 2008/2009 edè finalizzata alla ricerca di ambienti di apprendimento efficaci nel motivare gli alunni allo studio della matematica, come prevenzione dell'abbandono e del fallimento scolastico.Per questo viene inserito all'interno di una classe prima, composte da alunni con diverse entroterra culturali e con differenti interessi, motivazioni e stili di apprendimento.All'interno di un esperienza di laboratorio si vuole stimolare la partecipazione e stimolare gli alunni, dando la possibilità ad ognuno, anche lo studente più fragile nella materia ad essere autore del proprio lavoro creativo e quinid integrare lo studio con un apprendimento attivo, condiviso, e cooperativo.Gli aspetti che hanno caratterizzato questa esperienza didattica sono i seguenti:l'integrazione tra arte e geometria, l'aggancio con fenomeni e situazioni della vita quotidiana(la tassellatura); il coinvolgimento attivo degli alunni, la cooperazione tramite momenti di discussione all'interno di gruppi di lavoro e di fronte alla classe, l'utilizzo di nuove tecnologie(software grafico), il divertimento.

Finalità, obiettivi specifici e scelte di contenuto

Il progetto si propone di: suscitare interesse e promuovere attitudini nei confronti della matematica lavorando tramite la motivazione;fornire stimoli e strumenti diversi (modelli artistici, strumenti tradizionali, software grafica)allo scopo di valorizzare i diversi stili d'apprendimento; evidenziare il legame tra arte, mondo fisico e modelli geometrici; favorire l'auto-apprendimento attraverso la creatività ed il confronto con le idee dei compagni; aiutare gli alunni a interpretare le proprie esperienze, tramite la discussione a fine lavoro e a costruire conoscenze e competenze via via più formalizzate a partire da quanto già sanno; sviluppare competenze realtive all'indagine sperimentale (osservare, indagare, misurare, trattare ed interpretare dati).

Metodi di insegnamento/apprendimento,risorse/strumenti e procedure

L'approccio a tutte le fasi del percorso èstato di tipo operativo e in genere si è sviluppato secondo il seguente schema:rappresentazione di un oggetto, trasformazioni geometriche dell'oggetto, indivuazione delle proprietà geometriche.Dal punto di vista organizzativo, si sono integrati momenti di attività individuale nel laboratorio e di gruppi, con momenti di lavoro all'interno della classe, discussione degli elaborati.Le risorse utilizzate sono il laboratorio di informatica, il software grafico (Paint,programma accessorio di Windows) ed il testo diM.C. Escher "Grafica e Disegni" editore Taschen

Valutazione

Si valuta l'esperienza attraverso:l'osservazione diretta dei ragazzi durante lo svolgimento delle attività, in particolare per valutare in che misura erano in grado di trasferire in situazioni diverse abilità e conoscenze messe in gioco in un'indagine precedente, verifica del prodotto ottenuto.

Risultati e ricaduta sul resto della didattica

La valutazione complessiva dell'esperienza è positiva,soprattutto per quanto riguarda la ricaduta sotto l'aspetto dell'interesse e della motivazione ed affiatamento in classe.In alcuni casi questo atteggiamento positivo non è rimasto circoscritto all'ambito dell'esperienza ma si è tradotto in una maggiore disponibilità a partecipare alle lezioni di matematica.Dai commenti dei ragazzi emerge il piacere di lavorare attraverso il fare e sfruttare le proprie attitudini, esperienze e creatività e di poter esplorare e di condividere con compagni e l'insegnante le proprie scoperte.Le opere create dagli alunni sono state incorniciate ed esposte nella scuola con accanto il commento di ogni singolo lavoro

2. Paese (Città / Regione)
Stato: 
Italy
Città: 
Roma
3. Nome dell'organizzazione che presenta il progetto
Organizzazione: 
ITCS Piero Calamandrei
4. Tipo di organizzazione
Scegli tipo: 
Scuola
5. Coordinatore del progetto
Nome e Cognome: 
Norma Lisa Neiman
E-Mail: 
normalisa.neiman@istruzione.it
7. Selezionate la categoria di appartenenza del vostro progetto
Inserimento dei giovani nel mondo del lavoro: 
NOT Helping youth step in the job market
Creatività e Innovazione sociale: 
NOT in Creativity and Social Innovation
8. Da quando è funzionante il vostro progetto?
Da: 
01/11/2008
9. Obiettivi ed elementi di innovazione
Please explain the targets and the background of your project: 

Suscitare interesse e motivazione nei confronti della matematica, fornire stimoli e strumeti diversi (modelli artistici, strumenti tradizionali, sfotware grafico) allo scopo di valorizzare i diversi stili di apprendimento

10. Risultati
Describe the results of your project as per today: 

Ricaduta didattica si sotto l'aspetto  dell'interesse che della motivazione ed affiatamento classe si è tradotto alcune volte in una maggiore disponibilità a partecipare alle lezioni di matematica

11. Sostenibilità
Indicate la durata complessiva del progetto: 
Meno di 1 anno
Indicate il costo di massima del vostro progetto (in Euro): 
Meno di 10.000
Come è finanziato il vostro progetto: 
Altro
Altro: 
fondo d'istiuto
12. Trasferibilità
Siamo disponibili ad aiutare altri soggetti a sviluppare progetti o a migliorare progetti esistenti: 
We are not available to help others starting or working on similar projects.
13. Informazioni aggiuntive
Background: 

Il riferimento teorico generale è dato dalle teorie costruttiviste, i testi di Steinberg, le opere di Escher, il Master "arte della matematice e matematica dell'arte"

Future plans and wish list: 

Inserirlo all'interno di un modulo curriculare

Legge sulla privacy
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
Autorizzo la FMD al trattamento dei miei dati personali

“MATEMATICA E SCIENZE CON IL COMPUTER”

Le presentazioni multimediali di matematica e scienze costituiscono dal 1999 un corposo repertorio di risorse al quale gli alunni della scuola possono attingere per imparare in modo più semplice e anz

1. Sommario progetto
Sommario: 

Il progetto “matematica e scienze con il computer” nella scuola e’ iniziato nel 1999 ed e’ stato ideato e coordinato dalla professoressa Loredana Aragona.
Gli allievi imparano ad usare i programmi di videoscrittura (Microsoft Word), di elaborazione di fogli di calcolo (Microsoft Excel), e presentazioni multimediali (Microsoft PowerPoint), per prospettare in formato elettronico conoscenze di matematica e scienze “ come se si rivolgessero ad altri ragazzi per insegnare loro la matematica”. Gli argomenti di matematica sono per esempio potenze, tipologie di problemi con le frazioni; percentuali; problemi di geometria piana e solida, argomenti di scienze come il riciclaggio e danni provocati dal fumo.
Il lavori, per gruppi organizzati dall’insegnante, procedono prevalentemente in parallelo negli argomenti essenziali. Talvolta gli argomenti sono suddivisi in concetti di base e approfondimenti, i primi affidati ai gruppi di recupero e consolidamento e gli altri ai gruppi di potenziamento. Le diapositive più efficaci sono accorpate in un’unica presentazione. Le presentazioni, molte delle quali sono state pubblicate sul sito web della scuola per essere accessibili a tutti, possono essere inviate per posta elettronica, tramite chat o , per chi non ha accesso ad internet, salvate su cd rom o pen drive. Possono anche essere stampate e fotocopiate in numero di sei sullo stesso foglio, per rendere le spiegazioni sempre disponibili sui quaderni degli alunni.

2. Paese (Città / Regione)
Stato: 
Italy
Città: 
MORENA/ LAZIO
3. Nome dell'organizzazione che presenta il progetto
Organizzazione: 
ISTITUTO COMPRENSIVO VIA FONTANILE ANAGNINO 123, SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO
4. Tipo di organizzazione
Scegli tipo: 
Scuola
5. Coordinatore del progetto
Nome e Cognome: 
LOREDANA ARAGONA INSEGNANTE DI MATEMATICA E SCIENZE
E-Mail: 
lorna@quipo.it
6. Website
Il sito web del progetto: 
http://fontanile.altervista.org/scuolamedia/progetto.htm
7. Selezionate la categoria di appartenenza del vostro progetto
Youth Education Project. Select Project Users by age: 
Fino a 15 anni
Inserimento dei giovani nel mondo del lavoro: 
NOT Helping youth step in the job market
Creatività e Innovazione sociale: 
Creatività e Innovazione sociale
8. Da quando è funzionante il vostro progetto?
Da: 
01/09/2001
9. Obiettivi ed elementi di innovazione
Please explain the targets and the background of your project: 

Gli obiettivi che il progetto si propone di raggiungere sono innanzitutto di crescita dei ragazzi sul piano umano, aiutandoli a sviluppare il senso di responsabilità, cooperazione, competizione, integrazione, migliorando le loro capacità di relazione interpersonale e migliorando l’autostima, tramite il cooperative learning , il problem solving e i lavori multimediali.
La comprensione dei temi di matematica coinvolge tra le altre, l’intelligenza linguistica e logico matematica. La presentazione multimediale dei temi in oggetto, favorisce una comunicazione chiara e l’uso di linguaggi corretti . La fruizione da parte degli altri svela l’eventuale assenza di chiarezza e comprensibilità, stimola alla cooperazione ed alla comunicazione efficace.
Dal punto di vista della didattica infine l’uso del foglio di calcolo e le presentazioni multimediali favoriscono la capacita ‘ di collegamento facendo ricondurre argomenti apparentemente diversi ad uso di procedure simili, facilitando la catalogazione e l’acquisizione.

10. Risultati
Describe the results of your project as per today: 

I risultati delle presentazioni multimediali in PowerPoint si sono palesati subito: consentire di ripercorrere la spiegazione più volte a seconda del ritmo personale di apprendimento,. L’effetto dinamico del testo a scomparsa emula proficuamente la natura processuale della lezione alla lavagna. .” Attualmente con l’allestimento del nuovo laboratorio dotato di lavagna multimediale interattiva, l’insegnamento tramite le nostre presentazioni si e’ rivelato molto efficace e l’apprendimento e’ migliorato molto, soprattutto negli alunni con difficoltà, perché con l’utilizzo di codici comunicativi differenti si sono più facilmente superate difficoltà di approccio e comprensione. L’uso dei pennarelli colorati permette di evidenziare formule, la costruzione di figure che si producono con il semplice movimento del dito, le mani usate come cancellino, stimolano l’interesse degli alunni. Altro punto di forza è stato l’uso del software notebook, associato alla lavagna interattiva, che permette la costruzione di quiz interattivi di vario tipo, che inducono i ragazzi a gareggiare come in un interessante gioco per trovare le soluzioni, sia li rende protagonisti nella fase di costruzione del quiz
La pubblicazione dei lavori sul sito web e’ gratificante e può mettere in comunicazione utenti di scuole diverse, i genitori possono avere un altro supporto quando aiutano i figli a fare i compiti. Secondo la referente, la professoressa Aragona, il progetto è utile anche contro la dispersione perché le presentazioni costituiscono memoria delle spiegazioni e ciò aiuta gli assenti, che possono recuperare in poco tempo un argomento trattato in più lezioni

11. Sostenibilità
Indicate la durata complessiva del progetto: 
Più di 6 anni
Indicate il costo di massima del vostro progetto (in Euro): 
Meno di 10.000
Come è finanziato il vostro progetto: 
Finanziamenti pubblici o privati
Is your project economically self sufficient now: 
No
12. Trasferibilità
Il progetto è stato replicato/adattato altrove: 
Si
Specifica: 

Il progetto è stato presentato alla Citta’ Educativa di Roma nella settimana tematica “scienze e multimedialita’ : possibili percorsi didattici” dal 27 febbraio al 3 marzo 2006. L’interazione avuta con altri insegnanti e l’aver reso disponibili in rete molti dei lavori prodotti induce a credere che il progetto è utilizzato in altre scuole ed adattato alle esigenze di altre classi. Le diapositive, infatti, sono uno spunto di lavoro, modificabili ed adattabili ai vari contesti

Siamo disponibili ad aiutare altri soggetti a sviluppare progetti o a migliorare progetti esistenti: 
We are not available to help others starting or working on similar projects.
13. Informazioni aggiuntive
Future plans and wish list: 

• Creare un libro multimediale e pubblicare un testo con i lavori prodotti. Attualmente stampiamo e fotocopiamo alcune schede dei lavori per fornirle ai ragazzi perché risultano molto utili per il ripasso degli argomenti affrontati., Le nostre presentazioni tendono a proporre una matematica basata sulla ricerca di strutture simili e sul supporto costante della visualizzazione dei procedimenti, I nostri materiali risultano utili anche per il recupero, il sostegno e per insegnanti alle prime esperienze. Ogni anno lavoriamo su argomenti diversi ed usufruiamo delle lezioni già prodotte in modo da implementare il lavoro svolto ed arricchirlo sempre di più.

Legge sulla privacy
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
Autorizzo la FMD al trattamento dei miei dati personali

Musicando la poesia

Lavoro interdisciplinare per esprimere sotto forma musicale una serie di poesie

1. Sommario progetto
Sommario: 

L’idea del musicare le poesie nasce dall’esigenza di svolgere un lavoro interdisciplinare , di motivazione che sarebbe poi confluito anche in uno spettacolo teatrale di fine anno scolastico. Così gli studenti ed i docenti han cercato insieme testi (poesie) legati al mondo della scuola, alle materie di studio, che potessero essere messi in musica, nello specifico tra le varie sono state scelte la poesie ”Il sabato del villaggio” e “Matematica”. La scelta delle musiche da sottofondo sono state individuate tra quelle che più motivano gli studenti ad esempio il rap, per cui docenti e studenti hanno svolto un lavoro corale per la coreografia, e la messa in scena dei vari pezzi scelti. L’idea di musicare delle poesie, di musicare delle materie come l’italiano, come la matematica è servito per avvicinare i linguaggi che più sono consoni agli studenti con i percorsi che inevitabilmente vanno svolti come programma scolastico.

2. Paese (Città / Regione)
Stato: 
Italy
Città: 
Roma
3. Nome dell'organizzazione che presenta il progetto
Organizzazione: 
I.C. “A. Leonori”
4. Tipo di organizzazione
Scegli tipo: 
Scuola
5. Coordinatore del progetto
Nome e Cognome: 
Annamaria Dell’Erba
E-Mail: 
annamaria.dellerba@istruzione.it
7. Selezionate la categoria di appartenenza del vostro progetto
Youth Education Project. Select Project Users by age: 
Fino a 15 anni
Inserimento dei giovani nel mondo del lavoro: 
NOT Helping youth step in the job market
Creatività e Innovazione sociale: 
NOT in Creativity and Social Innovation
8. Da quando è funzionante il vostro progetto?
Da: 
01/09/2007
9. Obiettivi ed elementi di innovazione
Please explain the targets and the background of your project: 

Il progetto si è dimostrato un ottimo catalizzatore di motivazione degli studenti, specie dei più “refrattari”.

10. Risultati
Describe the results of your project as per today: 

Inclusione di tutti gli studenti, anche dei più difficili

12. Trasferibilità
Il progetto è stato replicato/adattato altrove: 
No
Siamo disponibili ad aiutare altri soggetti a sviluppare progetti o a migliorare progetti esistenti: 
We are not available to help others starting or working on similar projects.
Legge sulla privacy
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
Autorizzo la FMD al trattamento dei miei dati personali

POEMAT : MATEMATICA,GEOMETRIA E...POESIA ..IN LINGUA STRANIERA. http://lewebpedagogique.com/spatialisme/

In questo progetto abbiamo voluto cercare di dimostrare  ,ispirandoci all'opera di Pierre e Ilse Garnier,che  è possibile creare poesie a partire dalla matema

1. Sommario progetto
Sommario: 

Con grande entusiasmo pedagogico abbiamo inserito questo nostro progetto in un percorso profondo e ricco che si svolge al CRDP d’Amiens, con M. Alain Devaux.Abbiamo scelto infatti di LAVORARE INSIEME,A DISTANZA,INTORNO ALL'IDEA DI LINGUAGGIO,DI COMUNICAZIONE,DI ESPRESSIONE,CONVINTI CHE L'UOMO E' ESSENZIALMENTE UN ESSERE DI LINGUAGGIO...e che se il Sistema condanna i discenti a trovare ,il fatto di CERCARE è di per sè un'attività formatrice... http://twinblog.etwinning.net/4154/posts/?CUATCQAZBYBWAZ abbiamo utilizzato anche una piattaforma di elearning a cui si può accedere come invitati: Identifiant : Global Challenge Mot de passe : invitato L'indirizzo di Claroline è: http://www.liceocecioni.org/elearn/

2. Paese (Città / Regione)
Stato: 
Italy
Città: 
Livorno
3. Nome dell'organizzazione che presenta il progetto
Organizzazione: 
Liceo Scientifico Francesco Cecioni
4. Tipo di organizzazione
Scegli tipo: 
Scuola
5. Coordinatore del progetto
Nome e Cognome: 
Marina Marino
E-Mail: 
marinomarina2@gmail.com
6. Website
Il sito web del progetto: 
http://lewebpedagogique.com/spatialisme/
7. Selezionate la categoria di appartenenza del vostro progetto
Youth Education Project. Select Project Users by age: 
Fino a 18 anni
Inserimento dei giovani nel mondo del lavoro: 
NOT Helping youth step in the job market
Creatività e Innovazione sociale: 
Creatività e Innovazione sociale
8. Da quando è funzionante il vostro progetto?
Da: 
21/04/2008
9. Obiettivi ed elementi di innovazione
Please explain the targets and the background of your project: 

Far uscire gli alunni da certi stereotipi:" La matematica serve a far di conto.." ," Il francese serve a parlare,..".Il nostro obiettivo era :" Come far evolvere queste due rappresentazioni?" » Numerosi matematici considerano una scoperta ciò che in realtà è una "creazione" non lontana da altre "creazioni" quali quelle artistiche.. L'Uomo è essenzialmente un Essere di linguaggio che declina in forme diverse i concetti creati. Abbiamo concentrato la nostra attenzione sulle idee di LINGUA e LINGUAGGIO. Quali differenze tra i due? Il linguaggio matematico sembra poter evitare la polisemia delle lingue naturali: più specializzato, è più universale,compreso e comprensibile da chiunque ,da qualsiasi matematico al mondo.

Come, e con quali mezzi cerca di raggiungere gli obiettivi prefissati: 

Pierre e Ilse Garnier Ilse, sono stati i pionieri di una Poesia sperimentale che si lega ad un movimento internazionale di poesia " concreta" a cui Garnier a dato il nome di "Spazialismo": la frase si spezza,la sua organizzazione "tradizionale" si rompe; non restano che le parole chiave,les parole "motrici",le parole-specchio che si organizzano in ritmi,in movimenti che parlano sia agli occhi che alla mente. Finchè le parole stesse " scoppiano"liberando le lettere che costellano la pagina e vi ricreano lo spazio. A questa "esplosione"della frase in parole e poi delle parole in lettere,vanno ad aggiungersi dei segni ( punti,tratti,frecce ) e delle figure geometriche semplici ( cerchi,quadrati,croci...) che diventano l'espressione mentale dello spazio,del tempo,della natura,dell'amore,della morte... Attenzione : la lettura di queste poesie è semplice solo in apparenza. Essa richiede di " svuotare" in un certo qual modo la mente per diventare unicamente ricettori di segni ; scacciare il modo di lettura abituale per adottare l'atteggiamento mentale che si può asumere davanti ad una pittura astratta. Utilizzare la lingua francese per dei discenti in questo contesto didattico assume un doppio valore: apprendere una l2/l3 passando da una struttura profonda ad una superficiale attraverso il linguaggio universale della matematica e della geometria mostrare come la comprensione tra uomini sia possibile al di là delle differenze linguistiche attraverso un bagaglio comune ,quello delle discipline scientifiche mostrare l'aspetto poetico e creativo della matematica e della geometria relegate,nell'immaginario collettivo dei nostri alunni,a materie scolastiche e non a forme d'espressione di sè. mostrare come l'apprendimento delle lingue straniere possa rinnovarsi e declinarsi in creative attività di CLIL

Quali opportunità/problemi affronta: 

Aprire e sviluppare l'interesse per l'aspetto creativo delle discipline scientifiche ed approfondire la riflessione sul Linguaggio Umano. Lavorare in gruppi misti,a distanza, utilizzando le nuove tecnologie per creare poesia ed al tempo stesso utlizzare i linguaggi per arricchirsi delle differenze culturali reciproche. Liberare la creatività dei ragazzi dagli stereotipi legati alle discipline. Promuovere ed implementare il contatto tra i giovani attraverso il lavoro di gruppo in blog,wiki..ecc. utilizzare le ITC come non come fine ma come mezzo .

Please explain what is unique or special in your project: 

Il connubio "Linguaggi e temi scientifici,creatività e tecnologia,lingue straniere,poesie,matematica e geometria

10. Risultati
Describe the results of your project as per today: 

Abbiamo avuto i labels di qualità eTwinning nazionali ( Italia, Francia) ed europei. Abbiamo motivato allo studio della matematica e geometria attraverso le lingue e la Poesia.

In che misura risponde ai bisogni degli utenti: 

sottolinere la necessità dello studio della matematica e della geometria promuovendo la creatività e lo studio delle lingue straniere utilizzando le ITC a scuola in contesto di CLIL

Quanti utenti interagiscono con il progetto mensilmente e in quale modo: 

Le classi di due Paesi ( Francia, Italia) scambiano ed enteragiscono con frequenza non decisa a priori ma che tiene conto dei loro desideri,bisogni e necessità.I ragazzi entrano nell'ambiente virtuale quando vogliono e senza il "filtro" degli insegnanti anche dalle loro case.

Descrivete in quale modo il progetto contribuisce a migliorare l'educazione e la formazione dei giovani: 

Come già detto sopra, utilizzare il connubio "creatività,lingua straniera,matematica/geometria" per: lo sviluppo di capacità intuitive e logiche; - la maturazione dei processi di astrazione e di formazione dei concetti; - la capacità di ragionare induttivamente e deduttivamente; - lo sviluppo delle attitudini analitiche e sintetiche; - l’abitudine alla precisione di linguaggio; - la capacità di ragionamento coerente ed argomentato; -esprimere il proprio pensiero con linguaggio; - la capacità di sviluppare procedimenti euristici.

Descrivete in quale modo il progetto ha ottimizzato la partecipazione di professionisti, ragazzi, giovani o altri soggetti: 

Collaborazione di esperti francesi in arti plastiche per rendere concrete nello "spazio" le creazioni dei ragazzi. Creazione di un sito in cui studenti con insegnanti,hanno lavorato insieme promuovendo l'autostima e collaborazione

Descrivete in quale modo il progetto favorisce l'uso delle nuove tecnologie da parte di professionisti, ragazzi e giovani per lo sviluppo culturale e didattico: 

Promuovere ed implementare il contatto tra i giovani attraverso il lavoro di gruppo in blog,wiki..ecc. utilizzare le ITC come non come fine ma come mezzo di creatività ed apprendimento che si inserisce in quanto i giovani sanno già fare nel loro quotidiano.

Descrivete i criteri che usate per misurate i risultati raggiunti dal vostro progetto: 

Obiettivi formativi; conoscenze maturate; abilità informatiche; partecipazione; motivazione ed interesse per le attività

11. Sostenibilità
Indicate la durata complessiva del progetto: 
Da 1 a 3 anni
Is your project economically self sufficient now: 
Si
Insert date: 
07/06/2009
12. Trasferibilità
Il progetto è stato replicato/adattato altrove: 
No
Che cosa possono imparare altri soggetti dal vostro progetto: 

promuovere lo studio delle lingue e lo studio della Matematica : per questo la scuola non può isolare questi temi ad un momento isolato del percorso di insegnamento/apprendimento. Nel nostro progetto,utilizzando in modo attivo,collaborativo,creativo, le ITC e le lingue straniere abbiamo fatto delle discipline scientifiche il leit motiv che ,superando l'apprendimento delle lingue, stimola e contribuisce alla formazione dell'uomo quale essere completo..

Siamo disponibili ad aiutare altri soggetti a sviluppare progetti o a migliorare progetti esistenti: 
Siamo disponibili ad aiutare altri soggetti a sviluppare progetti o a migliorare progetti esistenti.
13. Informazioni aggiuntive
Background: 

Il progetto è stato coordinato dagli insegnanti Marina Marino, insegnante di lingua francese al Liceo Francesco Cecioni di Livorno e dal professor HARLE André, Lycée Sainte-Famille (France).

Ostacoli: 

Non abbiamo incontrato ostacoli significativi.

Future plans and wish list: 

Sarebbe interessante allargare l'esperienza con la collaborazione con esperti di arti plastiche e conservatori: è un'idea che pensiamo di approfondire per il proseguimento del nostro percorso.

Legge sulla privacy
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
Autorizzo la FMD al trattamento dei miei dati personali

Laboratorio di Matematica (aperto al territorio)

Il progetto vuole avvicinare il giovani allo studio della matematica attraverso l'utilizzo di stumenti multimediali

1. Sommario progetto
Sommario: 

-Realizzazione progetto "matematica medievale" (Power Point)
-Corsi di matematica in cui viene curato l'aspetto storico e i collegamenti artistici della disciplina sulle coniche
-Realizzazione di un modello reale di doppio cono e coniche
-Visione di documetari sulla vita di matematici
-Donna e scienza (realizzazione di un ipertesto e di un Power Point sulle biografie e le opere di donne matematiche e fisiche)

2. Paese (Città / Regione)
Stato: 
Italy
Città: 
Roma
3. Nome dell'organizzazione che presenta il progetto
Organizzazione: 
LCS Russel
4. Tipo di organizzazione
Scegli tipo: 
Scuola
5. Coordinatore del progetto
Nome e Cognome: 
Anita Biagini
E-Mail: 
anita.bia@romascuola.net
7. Selezionate la categoria di appartenenza del vostro progetto
Youth Education Project. Select Project Users by age: 
Fino a 18 anni
Inserimento dei giovani nel mondo del lavoro: 
NOT Helping youth step in the job market
Creatività e Innovazione sociale: 
Creatività e Innovazione sociale
8. Da quando è funzionante il vostro progetto?
Da: 
01/09/2007
9. Obiettivi ed elementi di innovazione
Please explain the targets and the background of your project: 

Rendere più avvincente lo studio della matematica

10. Risultati
Describe the results of your project as per today: 

56 studenti hanno frequentato in orario extracurricolare i corsi sulle coniche (erano previsti solo 20 iscritti)

11. Sostenibilità
Indicate la durata complessiva del progetto: 
Da 1 a 3 anni
Indicate il costo di massima del vostro progetto (in Euro): 
Meno di 10.000
Come è finanziato il vostro progetto: 
Finanziamenti pubblici o privati
12. Trasferibilità
Il progetto è stato replicato/adattato altrove: 
Si
Specifica: 

I corsi sulle coniche sono stati replicati in altre scuole

Siamo disponibili ad aiutare altri soggetti a sviluppare progetti o a migliorare progetti esistenti: 
We are not available to help others starting or working on similar projects.
13. Informazioni aggiuntive
Future plans and wish list: 

Aumentare il numero delle iniziative e dei partecipanti estendendolo ad altre scuole

Legge sulla privacy
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
Autorizzo la FMD al trattamento dei miei dati personali

Mathematic@

Il progetto presentato prevede una formazione matematica in modalità blended/e-learning attraverso una piattaforma sempre consultabile on line

1. Sommario progetto
Sommario: 

Creazione di una piattaforma didattica per fornire agli alunni opportunità di potenziamento e recupero

2. Paese (Città / Regione)
Stato: 
Italy
Città: 
Roma
3. Nome dell'organizzazione che presenta il progetto
Organizzazione: 
IC Fratelli Cervi
4. Tipo di organizzazione
Scegli tipo: 
Scuola
5. Coordinatore del progetto
Nome e Cognome: 
Ciancaglini Giuseppe
E-Mail: 
icscervi@quipo.it
7. Selezionate la categoria di appartenenza del vostro progetto
Youth Education Project. Select Project Users by age: 
Fino a 15 anni
Inserimento dei giovani nel mondo del lavoro: 
NOT Helping youth step in the job market
Creatività e Innovazione sociale: 
Creatività e Innovazione sociale
8. Da quando è funzionante il vostro progetto?
Da: 
01/09/2008
9. Obiettivi ed elementi di innovazione
Please explain the targets and the background of your project: 

Il progetto vuole mettere a disposizione corsi di recupero e potenziamento on-line

10. Risultati
Describe the results of your project as per today: 

La piattaforma di apprendimento è stata utilizzata con succeso da parte degli alunni

11. Sostenibilità
Indicate la durata complessiva del progetto: 
Da 1 a 3 anni
Indicate il costo di massima del vostro progetto (in Euro): 
Meno di 10.000
Come è finanziato il vostro progetto: 
Finanziamenti pubblici o privati
12. Trasferibilità
Il progetto è stato replicato/adattato altrove: 
Si
Specifica: 

scuole in rete

Siamo disponibili ad aiutare altri soggetti a sviluppare progetti o a migliorare progetti esistenti: 
We are not available to help others starting or working on similar projects.
Legge sulla privacy
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
Autorizzo la FMD al trattamento dei miei dati personali
Condividi contenuti