• strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/views/views.module on line 879.
  • strict warning: Declaration of views_handler_argument::init() should be compatible with views_handler::init(&$view, $options) in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_argument.inc on line 33.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_validate() should be compatible with views_handler::options_validate($form, &$form_state) in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 17.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_submit() should be compatible with views_handler::options_submit($form, &$form_state) in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 17.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter_node_status::operator_form() should be compatible with views_handler_filter::operator_form(&$form, &$form_state) in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/views/modules/node/views_handler_filter_node_status.inc on line 6.
  • strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/views/views.module on line 879.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_style_default::options() should be compatible with views_object::options() in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_style_default.inc on line 14.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_validate() should be compatible with views_plugin::options_validate(&$form, &$form_state) in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 25.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_submit() should be compatible with views_plugin::options_submit(&$form, &$form_state) in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 25.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 255.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 260.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/date/date/date.theme on line 261.
  • strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /var/www/clients/client1/web34/web/2009/sites/all/modules/views/views.module on line 879.

europa

Food for Thought

Allo scopo di promuovere la crescita di una generazione di europei più sani, consapevoli e sensibili ai temi dell’educazione alla salute, della tutela dell’ambiente e del dialogo

1. Sommario progetto
Sommario: 

Food for thought è un progetto Comenius di partenariato scolastico al quale partecipano due plessi scolastici del nostro istituto (la scuola primaria di Rignano sull’Arno e quella di Incisa in Val d’Arno) cooperando con altre otto scuole europee di diversi paesi (Galles, Inghilterra, Spagna, Slovenia, Danimarca, Turchia, Romania, Polonia).

Il progetto, oltre ad attività di carattere generale, finalizzate alla conoscenza delle realtà scolastiche e dei sistemi educativi e delle caratteristiche geografiche e culturali dei vari ambiti territoriali, si articola in sottoprogetti:
-          Climate – Clima
In ognuna delle scuole partner vengono rilevate giornalmente le temperature, si procede poi alla realizzazione di grafici mensili che permettono di confrontare i dati, formulando ipotesi e traendo conclusioni relativamente alle caratteristich climatiche dei vari Paesi
-          Greetings and weather dictionary - Dizionario multilingue dei saluti e del tempo
Il dizionario è già online e raccoglie espressioni di saluto e frasi relative al tempo meteorologico nelle nove lingue dei partner. E’ corredato da immagini e audio.
-          Songs - Canzoni
Raccolta multimediale di canzoni dei nove Paesi: testi, immagini, audio, video.
-          Grow your own dinner - Coltivazione dell’orto
Realizzazione in ogni scuola di un orto, nel quale vengono coltivati i prodotti più adatti al clima del luogo, con la collaborazione di genitori e nonni. Viene anche sperimentata una coltura comune, utilizzando dei semi di fagiolo inviati  a tutti i partner dalla scuola coordinatrice gallese. I ragazzi tengono un diario della crescita delle verdure, documentata anche attraverso foto, in modo da comparare le diverse colture e i tempi di coltivazione, anche correlandoli ai fattori climatici e ambientali. Il termine dell’attività viene festeggiato con una degustazione di cibi a base di verdure, riflettendo sulle loro caratteristiche nutrizionali.
-          Celebrating food – Cibo per le feste
Ricerca e raccolta, per un anno, dei piatti e delle tradizioni legati alle festività, in modo da realizzare un calendario europeo dei “cibi delle feste”, con ricette fotografiche dai vari paesi.
-          Healthy lifestyle – Vivere in salute
Ricerca e comparazione delle abitudini dei ragazzi dei nove paesi relativamente ai pasti, ai menù delle mense scolastiche, agli sport praticati
Il progetto, che verrà portato avanti per due anni scolastici (2008/2009 e 2009/2010), è stato definito da un gruppo costituito da un insegnante referente per ogni scuola partecipante, coordinato dalla scuola gallese. 
Tutto il lavoro viene documentato sul sito del progetto http://www.scuolerignanoincisa.it/foodforthought.htm
che è realizzato dalla scuola italiana con la collaborazione di tutti i partner, sia per quanto riguarda la fase progettuale che la raccolta dei materiali. Il sito è in lingua inglese, la lingua di scambio del partenariato, alcune parti (sintesi del progetto e newsletter) vengono realizzate da ciascuna scuola in lingua madre, per una maggior fruibilità da parte delle famiglie.
2. Paese (Città / Regione)
Stato: 
Italy
Città: 
Rignano sull’Arno, Firenze
3. Nome dell'organizzazione che presenta il progetto
Organizzazione: 
Direzione Didattica di Rignano sull’Arno
4. Tipo di organizzazione
Scegli tipo: 
Scuola
5. Coordinatore del progetto
Nome e Cognome: 
Assunta Nocentini
E-Mail: 
comenius@scuolerignanoincisa.it
6. Website
Il sito web del progetto: 
http:// www.scuolerignanoincisa.it/foodforthought.htm
7. Selezionate la categoria di appartenenza del vostro progetto
Youth Education Project. Select Project Users by age: 
Fino a 15 anni
Inserimento dei giovani nel mondo del lavoro: 
NOT Helping youth step in the job market
Creatività e Innovazione sociale: 
NOT in Creativity and Social Innovation
8. Da quando è funzionante il vostro progetto?
Da: 
01/09/2008
9. Obiettivi ed elementi di innovazione
Please explain the targets and the background of your project: 

Il programma Lifelong Learning, istituito dal Parlamento Europeo nel 2006, ha come obiettivo generale quello di contribuire, attraverso l'apprendimento permanente, allo sviluppo della Comunità Europea quale società avanzata basata sulla conoscenza, come previsto dalla Strategia di Lisbona.
Del programma LLP fa parte l’azione Comenius, che riguarda in particolare la scuola e si propone di promuovere scambi e attività di cooperazione tra allievi e docenti dei vari stati europei.

Tra i suoi obiettivi si trovano:
- lo sviluppo della conoscenza e della comprensione della diversità culturale e linguistica
- lo sviluppo personale dei giovani e la promozione della cittadinanza europea attiva
- l'apprendimento delle lingue straniere moderne
- la promozione dell’uso nuove tecnologie in campo educativo.

 

·        Il nostro progetto ha inoltre come obiettivi specifici:
- Promuovere la conoscenza e la riflessione sul clima, le coltivazioni e l’alimentazione a livello locale ed europeo, favorendo la crescita di una generazione di europei più sani, consapevoli e sensibili ai temi dell’educazione alla salute e del rispetto dell’ambiente.
- Rafforzare l’identità culturale attraverso una migliore conoscenza delle tradizioni e delle caratteristiche del proprio territorio.
- Promuovere la consapevolezza di far parte del contesto europeo attraverso la conoscenza e la cooperazione con le scuole partner, proiettando la nostra scuola in una dimensione europea.
- Sperimentare l’uso finalizzato delle nuove tecnologie, acquisendo la consapevolezza delle potenzialità comunicative degli strumenti telematici.
- Coinvolgere direttamente le famiglie e le comunità a livello locale e internazionale.
- Migliorare il processo di insegnamento/apprendimento in tutte le scuole partner, attraverso la conoscenza e il confronto dei sistemi di istruzione e delle tecniche didattiche
 
Il progetto viene portato avanti in nove scuole:  
- Barker’s Lane Community School - Wrexham - GALLES
- Szkola Podstawowa im. Lecha Badkowskiego - Luzino - Danzica – POLONIA
- Skolen Ved Bulowsvej - Frederiksberg - Copenaghen - DANIMARCA
- St Martins Garden Primary School - Bath - INGHILTERRA
- Scoala “Matei Basarab” - Targoviste - ROMANIA
- Osnovna šola - Fram - SLOVENIA
- Scuole primarie di Incisa in val d’Arno e Rignano sull’Arno Firenze – ITALIA
- Collegio Rinćon Añoreta - Rinćon de la Victoria -Malaga – SPAGNA
- Ozel Karsiyaka Yamanlar Ilkogretim Okulu - Smirne - TURCHIA
 
L’insieme delle scuole partner riflette la diversità all’interno dell’Unione Europea. Si tratta di realtà scolastiche molto variegate sia per le caratteristiche organizzative e territoriali che per l’età degli alunni. Infatti sono coinvolte nel progetto sia scuole private (come quella spagnola e quella turca) che scuole pubbliche; anche la dislocazione geografica è molto eterogenea, per le nazioni coinvolte e per le caratteristiche del territorio in cui operano i vari istituti: dalle piccole comunità rurali alle capitali urbane.
Inoltre, pur essendo tutte scuole primarie, a differenza della scuola italiana, i cui alunni hanno dai sei agli undici anni, in molti paesi partner l’età degli alunni va dai sei ai quindici – sedici anni.
Come, e con quali mezzi cerca di raggiungere gli obiettivi prefissati: 

Per quanto riguarda la nostra scuola, il lavoro viene portato avanti attraverso incontri di progettazione di un gruppo di lavoro di insegnanti che provvedono poi a realizzare le attività nelle classi. Tutti i prodotti vengono tradotti in inglese e digitalizzati (testi, immagini, audio, video, presentazioni multimediali). A livello europeo, la comunicazione e lo scambio avvengono attraverso strumenti informatici e telematici (posta elettronica, forum, spazio eTwinning per i gemellaggi elettronico, sito web). Gli alunni vengono coinvolti in ogni fase del progetto: progettazione, realizzazione, scambio e confronto dei prodotti. Particolare importanza viene data alla conoscenza delle realtà scolastiche, attraverso lo scambio di foto e messaggi, la formulazione e la risposta a questionari finalizzati alla conoscenza.
Le famiglie, la comunità scolastica e locale vengono costantemente coinvolte attraverso spazi e incontri informativi, mostre, feste, open day.

Quali opportunità/problemi affronta: 

Conoscenza del proprio territorio e delle sue tradizioni, dialogo interculturale, educazione ambientale e alla salute.

Please explain what is unique or special in your project: 

I punti di forza del progetto sono a nostro avviso:
- la varietà e l’attualità delle tematiche affrontate,
- il coinvolgimento di tante scuole di paesi diversi,
- la condivisione e la visibilità date dal sito web,
- la possibilità di usare la lingua inglese in un contesto reale e significativo e di sperimentare un approccio ad altre lingue comunitarie,
- lo sviluppo di un atteggiamento consapevole e critico nell’uso dei media.

10. Risultati
Describe the results of your project as per today: 

Nell’anno scolastico 2008/2009, il primo dei due anni previsti dal progetto, sono stati realizzati:
- Scambio di e-mail tra le scuole partner.

- Costruzione e progressivo aggiornamento del sito del progetto www.scuolerignanoincisa.it/foodforthought.htm  
- Realizzazione di un forum per la comunicazione tra gli insegnanti http://food4thought.forumfree.net/
- realizzazione di uno spazio per il gemellaggio elettronico, riservato alle scuole, sulla piattaforma www.etwinning.net  
- Newsletter periodiche (ogni due mesi circa, dopo ogni incontro di progetto) per dare informazioni sulla realizzazione del progetto alle famiglie e alla comunità scolastica e locale.
- Spazio espositivo murale nell’atrio della scuola con materiali e informazioni sul progetto.
- Tre incontri di progetto per gli insegnanti (uno in Spagna, uno in Turchia uno in Danimarca e Polonia), durante i quali i partecipanti hanno anche visitato le classi e scambiato con i ragazzi informazioni sulle scuole e i paesi di provenienza.

Realizzazione delle attività previste per i sottoprogetti:

          Climate
Misurazione quotidiana della temperatura in tutte le scuole partner.
Costruzione di un grafico mensile sulle temperature rilevate nel proprio paese.
Confronto delle temperature mensili rilevate nei Paesi partner.
Costruzione di grafici mensili con le temperature rilevate in tutti i Paesi.
Riflessioni sui dati rilevati e verifica delle ipotesi iniziali.
Inserimento dei dati nel sito del progetto.

 

          Dictionary of greetings and weather
Costruzione di un dizionario sui saluti e le frasi del tempo nelle nove lingue dei paesi partner. Il dizionario è costituito da 27 frasi (testi, illustrazioni, audio) ed è stato realizzato in tre versioni: cartacea, online sul sito del progetto, digitale offline.

 

          Weather songs
Raccolta di canzoni sul tempo (una per ogni paese partner): testo, traduzione in inglese, audio, video.
Inserimento del lavoro sul sito del progetto.
Esecuzione di alcune delle canzoni dei partner.

 

          Grow your own dinner
Realizzazione dell’orto scolastico con la collaborazione di genitori e nonni.
Registrazione della crescita degli ortaggi e confronto tra i paesi partner.
Realizzazione di una coltura comune, i fagioli Runner beans inviati dal Galles a tutti i partner, e confronto della loro crescita tra i paesi partner.
Preparazione di una degustazione di piatti a base delle verdure coltivate e scrittura delle relative ricette.
Progressivo inserimento del lavoro sul sito del progetto.
          Celebrating food
Raccolta di ricette e tradizioni legate alle feste nei paesi partner (da marzo 2009 a febbraio 2010).
Progressivo inserimento del lavoro sul sito del progetto
          Weather stories
album fotografico sul tempo (fenomeni meteorologici e stagionali), scrittura di testi di vario tipo (storie, poesie, descrizioni…) ispirati alle immagini raccolte
Inserimento del lavoro sul sito della scuola, vedi
 
Realizzazione del Festival Comenius, feste finali di presentazione del progetto alle famiglie, con mostra dei lavori, esecuzione delle canzoni dei partner, drammatizzazioni del dizionario multilingue, degustazione dei prodotti dell’orto.
In che misura risponde ai bisogni degli utenti: 

Data la varietà delle tematiche e delle attività previste, il progetto è facilmente inseribile nel curricolo scolastico, selezionando le attività adatte alle varie classi e fasce di età, risultando così sostenibile e motivante sia per gli insegnanti che per gli alunni.

Quanti utenti interagiscono con il progetto mensilmente e in quale modo: 

 

Scuole e nazioni

 
Alunni coinvolti nel progetto
Personale coinvolto nel progetto
Regno Unito - Galles
140
8
Italia
395
40
Spagna
210
8
Denmark
150
20
Polonia
200
20
Slovenia
120
10
Romania
250
12
Turchia
144
8
Regno Unito – Inghilterra
200
16

 

Descrivete in quale modo il progetto contribuisce a migliorare l'educazione e la formazione dei giovani: 

I ragazzi sono coinvolti in modo attivo nella realizzazione del lavoro, con attività e prodotti significativi: scoprono, studiano e condividono informazioni sul clima, sul cibo e sulle tradizioni di tutti i Paesi partner, usano le nuove tecnologie per confrontare le rilevazioni della temperatura per la durata di due anni, producono un dizionario multilingue sulle parole del tempo, coltivano, cucinano e consumano prodotti locali, realizzano un calendario internazionale del cibo delle feste, un libro di ricette internazionali e un libro-guida per uno stile di vita sano, basato sulla corretta alimentazione e sull’esercizio fisico.

Descrivete in quale modo il progetto ha ottimizzato la partecipazione di professionisti, ragazzi, giovani o altri soggetti: 

Gli insegnanti referenti dei vari Paesi europei si sono messi in contatto attraverso un database per la ricerca dei partner, hanno costruito il progetto e continuano a comunicare e collaborare attraverso le nuove tecnologie (posta elettronica, forum online, social network) e si incontrano periodicamente (tre volte per ogni anno scolastico) per verificare lo stato di avanzamento del progetto e definire le attività in modo più dettagliato.

Le classi coinvolte nel progetto comunicano e collaborano attraverso la posta elettronica e lo spazio eTwinning, riservato per i gemellaggi elettronici
Attraverso la partecipazione al progetto la comunità scolastica e locale sperimenta forme di progettazione e cooperazione finalizzate alla realizzazioni di prodotti condivisi, che vanno al di là della tradizionale organizzazione della classe e della singola scuola.
Descrivete in quale modo il progetto favorisce l'uso delle nuove tecnologie da parte di professionisti, ragazzi e giovani per lo sviluppo culturale e didattico: 

L’uso delle nuove tecnologie è parte integrante del progetto, in quanto indispensabile per la realizzazione, condivisione e fruizione dei prodotti.
L’uso dei sito web, della piattaforma eTwinning e della posta elettronica per la comunicazione e lo scambio dei materiali da parte dei ragazzi li rende più consapevoli delle potenzialità comunicative degli strumenti telematici. I bambini comunicano con gli amici europei, fruiscono di materiali digitali e ne realizzano: testi, immagini, libri, audio, presentazioni multimediali, video. In questo modo sperimentano che le loro originali produzioni  possono essere elaborate in modo da renderle fruibili in momenti diversi e da persone diverse, anche molto lontane. Attraverso lo scambio e la comunicazione telematica sperimentano un uso attivo delle tecnologie di cui hanno minore esperienza a livello personale. Questo aspetto, in una prospettiva educativa più ampia, favorisce anche lo sviluppo di un atteggiamento consapevole e critico nell’uso dei media.

Descrivete i criteri che usate per misurate i risultati raggiunti dal vostro progetto: 

A livello della nostra scuola la valutazione del progetto viene fatta:
-  in itinere dal gruppo di lavoro e dagli organi collegiali (Consiglio di Interclasse e di Istituto (con la presenza di insegnanti e genitori)
- al termine di ogni anno scolastico dal Collegio dei Docenti e dal Consiglio di Istituto attraverso una scheda di valutazione presentata dall’insegnante responsabile e un questionario di valutazione compilato dalle classi partecipanti.

A livello internazionale gli incontri periodici degli insegnanti assicurano, oltre a una progettazione efficace del lavoro, una sua costante valutazione.
L’Agenzia Nazionale LLP Italia richiede inoltre alla scuola un report intermedio e uno finale.
11. Sostenibilità
Indicate la durata complessiva del progetto: 
Da 1 a 3 anni
Indicate il costo di massima del vostro progetto (in Euro): 
Da 10.001 a 30.000
Come è finanziato il vostro progetto: 
Finanziamenti pubblici o privati
Is your project economically self sufficient now: 
Si
Insert date: 
09/01/2008
12. Trasferibilità
Che cosa possono imparare altri soggetti dal vostro progetto: 

Il progetto può essere realizzato anche in altre scuole in quanto prevede l’impiego di risorse e tecnologie generalmente presenti negli istituti scolastici: dotazioni tecnologiche di base, conoscenza di una lingua comunitaria da parte di alcuni insegnanti.

Siamo disponibili ad aiutare altri soggetti a sviluppare progetti o a migliorare progetti esistenti: 
Siamo disponibili ad aiutare altri soggetti a sviluppare progetti o a migliorare progetti esistenti.
13. Informazioni aggiuntive
Ostacoli: 

Nessun ostacolo per l’accettazione dei soggetti coinvolti, che hanno partecipato attivamente e con entusiasmo.
I problemi incontrati sono di ordine economico, relativi alle dotazioni informatiche delle scuole primarie, che risultano scarse e datate.

Soluzioni: 

Sono state utilizzate tecnologie e applicazioni semplici, a basso costo, non di ultima generazione. Inoltre sono stati contenuti molto i costi relativi alla mobilità degli insegnanti (voli low cost, sistemazioni economiche…), in modo da utilizzare il risparmio realizzato sul finanziamento europeo per l’acquisto di una dotazione informatica essenziale ma funzionale.

Future plans and wish list: 

Il progetto e la conseguente implementazione del sito continuano anche per il prossimo anno scolastico. Successivamente il sito rimarrà attivo e tutti i prodotti realizzati continueranno ad essere disponibili online. Si potrebbe prevedere un ulteriore arricchimento del sito da parte di altre scuole per alcuni sottoprogetti, per esempio il dizionario multilingue, le raccolte di canzoni, tradizioni, ricette. Per realizzare ciò sarebbero necessarie risorse per i compensi per le prestazioni aggiuntive del personale e il mantenimento di una dotazione tecnologica valida.

Legge sulla privacy
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
Autorizzo la FMD al trattamento dei miei dati personali

Le nostre trasmissioni preferite - Comenius

Studio ed analisi di quali trasmissioni televisive vengono seguite dai teenagers in Europa.

1. Sommario progetto
Sommario: 

L’idea del progetto nasce dalla partecipazione della scuola al progetto Comenius che ha come finalità lo scambio, sia virtuale che reale, tra studenti di paesi della U.E. I 5 paesi in questione sono la Spagna, Polonia, Olanda, Lettonia, Italia. Gli studenti italiani e stranieri coinvolti nel progetto, sono invitati a studiare ed analizzare (attraverso un questionario di rilevazione, direttamente realizzato dagli studenti) che evidenzia quali trasmissioni televisive sono di loro interesse, in che fascia oraria sono seguiti, quante ore i ragazzi passano davanti alla tv. I ragazzi dopo la rilevazione hanno proceduto anche all’analisi dei dati ed una volta realizzato il prodotto finale, lo stesso è stato oggetto di scambio con gli studenti stranieri visitati in occasione degli scambi interculturali; ne è nata così una ulteriore ricerca e attenzione su quali sono le tematiche che più catturano questa fascia di età e questa generazione.

2. Paese (Città / Regione)
Stato: 
Italy
Città: 
Roma
3. Nome dell'organizzazione che presenta il progetto
Organizzazione: 
I.C. “A. Leonori”
4. Tipo di organizzazione
Scegli tipo: 
Scuola
5. Coordinatore del progetto
Nome e Cognome: 
Annamaria Dell’erba - Mariangela Falà- Anna Rebecchi
E-Mail: 
annamaria.dellerba@istruzione.it
7. Selezionate la categoria di appartenenza del vostro progetto
Youth Education Project. Select Project Users by age: 
Fino a 15 anni
Inserimento dei giovani nel mondo del lavoro: 
NOT Helping youth step in the job market
Creatività e Innovazione sociale: 
NOT in Creativity and Social Innovation
8. Da quando è funzionante il vostro progetto?
Da: 
01/09/2008
9. Obiettivi ed elementi di innovazione
Please explain the targets and the background of your project: 

Attenzione degli studenti ai media che osservano e confronto con quanto fanno loro coetanei nella U.e.

10. Risultati
Describe the results of your project as per today: 

Il progetto è al suo primo anno di vita

12. Trasferibilità
Il progetto è stato replicato/adattato altrove: 
No
Siamo disponibili ad aiutare altri soggetti a sviluppare progetti o a migliorare progetti esistenti: 
We are not available to help others starting or working on similar projects.
Legge sulla privacy
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
Autorizzo la FMD al trattamento dei miei dati personali

"IMAGES DES SOCIETES EUROPEENNES A' TRAVERS LES CHANSONS": la musica e le canzoni parlano delle nostre società,delle nostre Storie,delle nostre Vite http://magazinefactory.edu.fi/magazines/nonsonosolocanzonette/

"Molte altre sono state, in questi anni, le occasioni perdute per la comprensione della canzone, nei suoi significati più autentici, nel panorama della nostra cultura.

1. Sommario progetto
Sommario: 

http://magazinefactory.edu.fi/magazines/nonsonosolocanzonette/

COMENIUS è l’azione di LLP che ha l’obiettivo di promuovere tra gli stati europei, la cooperazione nel campo dell’istruzione scolastica. Coerentemente con lo spirito di questa azione, ci siamo proposti, attraverso questo progetto di favorire, all’interno e fuori dell’istituto, una maggiore consapevolezza della dimensione europea nella scuola, stimolando, in particolare negli allievi, una presa di coscienza degli elementi comuni della storia, del pensiero, e della cultura europea, promovendo la reciproca comprensione fra partecipanti e cercando di cogliere, ma anche di dare contributi per migliorare la qualità dell’istruzione nelle nostre scuole e favorire la dimensione europea dell’istruzione nella scuola. Il nostro partenariato è composto da un gruppo di scuole secondarie superiori europee, che comprende, oltre a noi, una scuola in Francia,una in Inghilterra ed una in Bulgaria. nPartner associato: Istituto Superiore di Studi Musicali : il conservatorio ,con i suoi alunni,arricchisce il percorso musicale degli alunni liceali e partecipa alla creazione di musiche in collaborazione con i liceali utrilizzando il computer ed appositi programmi che mirano ad associare la creazione poetica a quella musicale.Siamo infatti convinti che : "Molte altre sono state, in questi anni, le occasioni perdute per la comprensione della canzone, nei suoi significati più autentici, nel panorama della nostra cultura. Sappiamo però che la storia darà ragione_come è sempre avvenuto_a chi svolge il proprio lavoro servendosi degli strumenti culturali del proprio tempo, …" come scrive Mario De Luigi, Cultura e Canzonette , Gammalibri, Milano, 1980 . Abbiamo dunque costruito ed attuato questo progetto poichè la Canzone è ,da un lato, un mezzo d'espressione molto vicino ai giovani e ,dall'altro,è un'eccellente testimonianza del Paese in cui è stata creata. Abbiamo scelto un certo numero di temi:i giovani,l'amore,l'ambiente, i problemi sociali, la politica,il razzismo,l'integrazione e le discriminazioni e li abbiamo visti ed affrontati attraverso le canzoni dei Paesi partners del progetto. Ogni scuola ha fatto "scoprire" le proprie canzoni ( di preferenza le più recenti) agli altri. Il nostro scopo è quello di arrivare a "dipingere"una sorta di "ritratto" dell'Europa di oggi declinato attraverso le immagini delle canzoni dei nostri rispettivi Paesi. Facciamo ciò utilizzando le ITC e un blog,una piattaforma elearning ed abbiamo in mente uno spettacolo per la fine del progetto Il progetto coinvolge ,oltre le lingue straniere,la storia, la musica,il diritto,l'economia ed anche le discipline scientifiche come le scienze,la biologia,la chimica poichè ci occupiamo di ambiente,di ecosistema,di inquinamento...tramite le canzoni. ..senza dimenticare che è dalle canzoni che gli insegnanti ricavano gli elementi per presentare gli atti comunicativi e gli elementi morfosintattici per lo studio della lingua straniera come vivo elemento vettore di idee. Abbiamo realizzato un sito web ( il magazine http://magazinefactory.edu.fi/magazines/nonsonosolocanzonette/ ) un blog (http://nonsonocanzonette.blogspot.com/ ed abbiamo lavorato ,con lavori attività a gruppi misti di alunni,in una piattaforma di elearning “claroline”: Identifiant : LLP Mot de passe : comenius L'adresse de Claroline est http://www.liceocecioni.org/elearn/

2. Paese (Città / Regione)
Stato: 
Italy
Città: 
Livorno
3. Nome dell'organizzazione che presenta il progetto
Organizzazione: 
Liceo Scientifico Francesco Cecioni
4. Tipo di organizzazione
Scegli tipo: 
Scuola
5. Coordinatore del progetto
Nome e Cognome: 
Marina Marino
E-Mail: 
marinomarina2@gmail.com
6. Website
Il sito web del progetto: 
http://magazinefactory.edu.fi/magazines/nonsonosolocanzonette/
7. Selezionate la categoria di appartenenza del vostro progetto
Youth Education Project. Select Project Users by age: 
Fino a 18 anni
Inserimento dei giovani nel mondo del lavoro: 
NOT Helping youth step in the job market
Creatività e Innovazione sociale: 
Creatività e Innovazione sociale
8. Da quando è funzionante il vostro progetto?
Da: 
01/09/2008
9. Obiettivi ed elementi di innovazione
Please explain the targets and the background of your project: 

Il nostro progetto è nato da un precedente progetto eTwinning in cui avevamo lavorato insieme. Da questo è nata l'idea di allargare ad altri partners la nostra riflessione sull'idea che la musica e le canzoni potessero parlare delle nostre società,delle nostre Storie,delle nostre Vite e delle nostre lingue . Abbiamo realizzato un sito web ( il magazine http://magazinefactory.edu.fi/magazines/nonsonosolocanzonette/ ) un blog (http://nonsonocanzonette.blogspot.com/) ed abbiamo lavorato ,con lavori attività a gruppi misti di alunni,in una piattaforma di elearning “claroline”: Identifiant : LLP Mot de passe : comenius L'adresse de Claroline est http://www.liceocecioni.org/elearn/

Come, e con quali mezzi cerca di raggiungere gli obiettivi prefissati: 

Il tema del progetto è l'immagine delle socità attraverso le canzoni e noi ci serviamo delle ITC per affrontare i temi scelti insieme e condividerli,lavorando ma anche..divertendoci insieme ,scoprendo come e quanto la musica parli di noi,di tutti noi. Abbiamo costituito una sorta di "banca-dati" europea sulle canzoni: testi,ma soprattutto video,mp3 che sono stati condivisi attraverso la piattaforma elearning e analizzati ,"lavorati" in sincrono ed in asincrono nelle diverse scuole integrandoli nelll'insegnamento delle Lingue Straniere. Nous allons constituer avec les élèves une sorte de banque de données européenne sur les chansons: textes, mais aussi lorsque c'est possible audio et vidéo, elles pourront être analysées dans l'établissement, mais aussi partagées avec les autres établissements, intégrées dans l'enseignement des langues et des civilisations étrangères. Pour l'étude des chansons nous ferons appel à la collaboration de professeurs d'histoire, lettres, sociologie, économie, musique, sciences, selon les établissements. Les professeurs de langues étant à la base du projet et servant de lien entre les établissements. Mezzi: Utilizzazione di . software (PowerPoint, video, foto e disegni), Ambienti di apprendimento virtuale , Audioconferenza, Chat, email, Forum, MP3, Pubblicazione su Web, Videconferenza Creazione di uno spazio virtuale - che comprende le produzione dei nostri alunni ed anche numerosi documenti,foto,un blog/dialogo con gli aluni e tra alunni G Mail, Google Documents, Flash Meeting,Second Life,Ustream Tv, Skype, La Cartonnerie.com, camtasia.web,White Board,Blog, De-Li.Cious. Picasa, Skype, You Tube, ou Daily Motion (per cercare e publiccare le produzioni originali degli alunni). Prodotti: Site web Blog Web Magazine e creative attività di CLIL

Quali opportunità/problemi affronta: 

scambiare e arricchire le conoscenze reciproche sugli aspetti socio-culturali dei Paesi partners dipingere un'immagine delle società europee di appartenenza quanto più vicina possibile alla realtà e,soprattutto,al vissuto dei nostri alunni metttere a fuoco e riflettere sui problemi contemporanei quali l'ambiente,la disoccupazione,il razzismo, la realizzazione dei sogni futuri dei giovani,...problemi che sono in qualche modo diversi ma comuni per ogni Paese europeo. sollecitare un dialogo quanto più spontaneo e sincero possibile tra i giovani su temi che fanno parte delle loro vite quotidiane. utilizzare le ITC come non come fine ma come mezzo

Please explain what is unique or special in your project: 

Fare dell'insegnamento della musica e della canzone moderna un modo per aiutare i giovani ad essere attivi nella società ; promuovere il confronto tra le Storie e le Culture di differenti Paesi europei ed al tempo stesso lo studio delle lingue straniere senza manuali ma con le canzoni.

10. Risultati
Describe the results of your project as per today: 

I nostri alunni sono motivati ad apprendere le lingue,nel nostro caso il francese, in un contesto più largamente "educativo" utilizzando le nuove tecnologie e le canzoni ;abbiamo creato un clima di apprendimento "gioioso" e ,solo apparentemente,non scolastico che libera le emozioni degli studenti motivandoli.

In che misura risponde ai bisogni degli utenti: 

sottolinere la necessità dello studio della lingua straniera promuovendo l'avvicinamento alla storia contemporanea e la cittadinanza attiva utilizzando le ITC a scuola in contesto di CLIL

Quanti utenti interagiscono con il progetto mensilmente e in quale modo: 

Quattro classi di quattro Paesi ( Italia,Francia, Bulgaria, Inghilterra ) scambiano ed enteragiscono con frequenza non decisa a priori ma che tiene conto dei loro desideri,bisogni e necessità.I ragazzi entrano nell'ambiente virtuale quando vogliono e senza il "filtro" degli insegnanti anche dalle loro case

Descrivete in quale modo il progetto contribuisce a migliorare l'educazione e la formazione dei giovani: 

Per i giovani è l'occasione di tessere legami "europei" non soltanto sul piano scolastico ma soprasttutto affettivo. In parte già questo si sta realizzando: attuialmente tre alunni del Liceo Cecioni si trovano in Francia ospiti dei nuovi amici conosciuti durante la mobilità effettuata a maggio ed uno di loro, Riccardo, lavora per il periodo delle vacanze estive ospite di una "compagna" della classe virtuale francese. Sviluppare l'idea che gli europei sono uniti da valori e storie comune al di là delle differenze..che proprio per ciò..ci rendono..uguali!

Descrivete in quale modo il progetto ha ottimizzato la partecipazione di professionisti, ragazzi, giovani o altri soggetti: 

Collaborazione con i giovani studenti del conservatorio. Creazione di un sito in cui studenti con insegnanti,hanno lavorato insieme promuovendo l'autostima e collaborazione. Autonomia per una pubblicazione dei prodotti

Descrivete in quale modo il progetto favorisce l'uso delle nuove tecnologie da parte di professionisti, ragazzi e giovani per lo sviluppo culturale e didattico: 

Le ITC si integrano nel quotidiano del progetto per comunicare,per scoprire,per collaborare e..per fare musica!

Descrivete i criteri che usate per misurate i risultati raggiunti dal vostro progetto: 

Obiettivi formativi; conoscenze maturate; abilità informatiche; partecipazione; motivazione ed interesse per le attività

11. Sostenibilità
Indicate la durata complessiva del progetto: 
Da 1 a 3 anni
Indicate il costo di massima del vostro progetto (in Euro): 
Da 10.001 a 30.000
Come è finanziato il vostro progetto: 
Altro
Altro: 
COMENIUS ,
Is your project economically self sufficient now: 
Si
Insert date: 
07/08/2009
12. Trasferibilità
Il progetto è stato replicato/adattato altrove: 
No
Che cosa possono imparare altri soggetti dal vostro progetto: 

un insegnamento che nel suo insieme (e non solo parlando di lingua straniera) viva il rispetto reciproco, accoglienza, e la cittadinanza non attraverso le parole degli adulti a scuola ma facendo parlare le musiche , ,superando l'apprendimento delle lingue stimolare e contribuire alla formazione dell'uomo quale essere completo..

Siamo disponibili ad aiutare altri soggetti a sviluppare progetti o a migliorare progetti esistenti: 
Siamo disponibili ad aiutare altri soggetti a sviluppare progetti o a migliorare progetti esistenti.
13. Informazioni aggiuntive
Background: 

Il progetto è coordinato dagli insegnanti Marina Marino, insegnante di lingua francese al Liceo Francesco Cecioni di Livorno ,dal professor Olivier Morin,insegnante di italiano al Liceo Paul Bert di Parigi , professoressa Stefka Delcheva, Gimnasia s prepodavane na tchujdi esitzi , Bulgaria; professoressa Retini Dunleavy, Slough Grammar School, Inghilterra

Future plans and wish list: 

Sarebbe interessante collaborare ancora di più con dei musicisti ed allargare il nostro percorso ad alunni più giovani quali quelli della scuola primaria ( cosa che stiamo programmando per l'anno prossimo con una scuola di Firenze.le canzoni inventate dagli alunni più grandi,messe in musica dagli alunni del conservatorio..cantate dai piccoli delle elementari...

Legge sulla privacy
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
Autorizzo la FMD al trattamento dei miei dati personali

SuperHeroes - Progetto Comenius "I'd like to meet you in a story"

Le nuove tecnologie per uscire dalla classe ed entrare in Europa.

1. Sommario progetto
Sommario: 

SuperHeroes nasce nell'ambito del Progetto Comenius "I'd like to meet you in a story" come lavoro di chiusura dopo 3 anni di attività con 4 paesi europei. I bambini in questi 3 anni, giorno dopo giorno hanno preso dimestichezza con le nuove tecnologie (internet: email - piattaforma EUN - navigazione; Programmi: Word, Power Point, programmi di fotoritocco, movie maker, programmi di registrazione dello schermo; Strumenti: fotocamera, videocamera, lettori mp3, scanner, stampanti, cuffie e microfono, masterizzatori). Dopo un'iniziale "alfabetizzazione" sono stati aiutati ad acquisire autonomia nell'utilizzo degli strumenti a loro disposizione (nell'aula sono presenti due postazioni complete con connessione internet). SuperHeroes è un cartoon-movie realizzato interamente dagli alunni con la supervisione dell'intero team docenti. La storia tratta di due gruppi di supereroi chiamati a realizzare 3 missioni. La prima (realizzata dal primo gruppo) per la ricerca nel mondo intero di tecnologie utili. La seconda missione vede impegnato il secondo gruppo di supereroi, che grazie alla tecnologia reperita sarà in grado di viaggiare in Europa, avere contatti con bambini di diversi paesi alla ricerca di un monumento rappresentativo per ogni nazione. L'ultima missione rivolta ad entrambi i gruppi prevede la creazione di una città multiculturale destinata ad accogliere tutti i cittadini europei, dove potranno vivere insieme in un clima di serenità, scambio e rispetto. Il messaggio che si vuole trasmettere è che grazie alla tecnologia oggi è possibile stabilire contatti con chi è più lontano, abbattendo non solo le barriere logistiche!

Fasi di realizzazione del progetto:
- Ricerca notizie sulle capitali europee: storia e monumenti
Attività svolta sotto la supervisione dell'insegnante dell'ambito antropologico. Gli alunni divisi in 5 gruppi (un gruppo per ogni paese), hanno utilizzato il laboratorio di informatica per "navigare" alla ricerca di notizie.
- Scelta del monumento
Attività svolta sotto la supervisione dell'inzegnante dell'ambito antropologico e dell'insegnante di sostegno. Ogni singolo gruppo autogestendosi ha scelto un monumento tra quelli scoperti nella precedente fase. Questa attività ha costituito una preziosa opportunità per imparare a relazionarsi attraverso l'ascolto ed il confronto.
- Invenzione della trama, scelta dei personaggi e delle ambientazioni, creazione dei dialoghi
Attività svolta sotto la supervisione dell'insegnante di italiano. Dopo un ciclo di lezioni frontali di presentazione ed analisi della struttura di fiabe e storie, gli alunni hanno scritto la trama.
- Invenzione della trama, scelta dei personaggi e delle ambientazioni
Attività svolta sotto la supervisione dell'insegnante di italiano. Dopo un ciclo di lezioni frontali di presentazione ed analisi della struttura di fiabe e storie, gli alunni hanno scritto la trama e successivamente prodotto un copione con i dialoghi.
- Traduzione dei dialoghi in inglese
Attività svolta sotto la supervisione dell'insegnante d'inglese. Essendo l'inglese lingua veicolare del progetto è stato necessario procedere alla traduzione. Come di consueto gli alunni divisi in gruppi e con la possibilità di utilizzo del vocabolario (sia cartaceo, sia on-line), hanno inserito le parole già conosciute e cercato le altre. Per la costruzione delle frasi sono state ovviamente coadiuvati dall'insegnante.
- Utilizzo della fotocamera per la creazione dei volti dei personaggi
Gli alunni hanno avuto a completa disposizione per un giorno la fotocamera digitale. Sono stati invitati a scattarsi reciprocamente foto che rispettassero alcuni parametri (foto del viso, primo piano, sfondo chiaro ed omogeneo). In completa autonomi,a nei momendi della ricreazione o dell'intervallo tra una lezione e l'altra, hanno scattato le fotografie.
- Disegni dei corpi dei personaggi
Attività svolta sotto la supervisione dell'insegnante di arte e immagine. Ogni alunno ha disegnato su un foglio di carta il corpo di un personaggio.
- Scansione disegni, download fotografie, creazioni dei personaggi al computer
Dopo un mini ciclo di lezioni sull'utilizzo del programma di fotoritocco (funzione degli astrumenti di ritaglio, lazzo magnetico, selezione aree, funzione dei livelli tagliati e copiati, salvare un disegno in formato GIF), i bambini divisi in piccoli gruppi (sempre in completa autonomia, nei momenti della ricreazione o nell'intervallo tra una lezione e l'altra) hanno scansionato i disegni e scaricato le fotografie sul PC. Hanno creato ogni singolo personaggio attraverso la tecnica del fotomontaggio: unendo il viso fotografato al corpo disegnato.
- Animazione della storia, registrazione dei dialoghi, inserimento della colonna sonora
Con il registratore di suoni sono state registrate le battute in inglese dell'intera storia e salvate creando raccolta di file-audio. Gli alunni sono stati divisi in gruppi. Ogni gruppo, utilizzando power point, ha animato una parte di storia ed ha inserito i relativi dialoghi precedentemente registrati. L'intera classe ha scelto i brani musicali. Un piccolo gruppo ha curato l'inserimento di tali brani e la creazione del file video contenente il cartoon-movie.

Il progetto ha permesso di aumentare la conoscenza delle nuove tecnologie, di migliorare le competenze nella lingua inglese, di imparare a lavorare attraverso la cooperazione e la collaborazione nel pieno rispetto degli altri, di ampliare le conoscenze di alcuni paesi europei, di aumentare l'autonomia operativa.

2. Paese (Città / Regione)
Stato: 
Italy
Città: 
Roma
3. Nome dell'organizzazione che presenta il progetto
Organizzazione: 
196 circolo didattico - Classi IV A e IV B plesso Cardinal Massaia
4. Tipo di organizzazione
Scegli tipo: 
Scuola
5. Coordinatore del progetto
Nome e Cognome: 
Carolina Biscossi
E-Mail: 
carolina.biscossi@gmail.com
7. Selezionate la categoria di appartenenza del vostro progetto
Youth Education Project. Select Project Users by age: 
Fino a 10 anni
Inserimento dei giovani nel mondo del lavoro: 
NOT Helping youth step in the job market
Creatività e Innovazione sociale: 
NOT in Creativity and Social Innovation
8. Da quando è funzionante il vostro progetto?
Da: 
01/09/2008
9. Obiettivi ed elementi di innovazione
Please explain the targets and the background of your project: 

Obiettivi: Utilizzo delle nuove tecnologie come mezzo per conoscere ed imparare; miglioramento dei rapporti interpersonali; migliroamento delle competenze linguistiche (L2); imparare a collaborare e cooperare; accrescimento dell'autonomia operativa; conoscenza di alcuni paesi europei.
Contesto: Progetto Comenius "I'd like to meet you in a story"; classi interessate IV A e IV B Cardinal Massaia

10. Risultati
Describe the results of your project as per today: 

Il progetto ha permesso agli alunni di conoscere meglio alcuni paesi europei; migliorare le competenze tecnologiche; imaparare a lavorare autonomamente; imparare a collaborare rispettando gli altri; guardare alla tecnologia come mezzo per superare barriere.

11. Sostenibilità
Indicate la durata complessiva del progetto: 
Meno di 1 anno
Indicate il costo di massima del vostro progetto (in Euro): 
Meno di 10.000
Come è finanziato il vostro progetto: 
Finanziamenti pubblici o privati
12. Trasferibilità
Il progetto è stato replicato/adattato altrove: 
No
Siamo disponibili ad aiutare altri soggetti a sviluppare progetti o a migliorare progetti esistenti: 
We are not available to help others starting or working on similar projects.
13. Informazioni aggiuntive
Background: 

SuperHeroes costituisce il lavoro finale realizzato dagli alunni coinvolti nel progetto Comenius "I'd like to meet you in a story".

Legge sulla privacy
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
Autorizzo la FMD al trattamento dei miei dati personali

Cantiamo l'Europa

Spettacolo teatrale realizzato in occasione dell'ingresso nell'Unione Europea della Romania e della Bulgaria.

1. Sommario progetto
Sommario: 

L'idea nasce sia dall'accadimento storico dell'entrata di Romania e Bulgaria in Europa e dal fatto che la scuola e la classe che ha partecipato al progetto ospitano alunni di queste nazioni.
Così, dopo un accurato studio delle tradizioni dei paesi già europei e di quelli di prossimo ingresso, sono state studiate canzoni e messu su uno spettacolo teatrale con canti che raccontavano caratteristiche di 6 dei paesi europei per insegnare i prossimi protagonisti dell'Europa come muoversi al meglio ed essere cittadini aperti e consapevoli.
La classe, per realizzare lo spettacolo, si è documentata avvalendosi dei sussidi forniti dal parlamento europeo (cd rom, opuscoli cartacei riguardo la storia dell'integrazione europea).

2. Paese (Città / Regione)
Stato: 
Italy
Città: 
Roma
3. Nome dell'organizzazione che presenta il progetto
Organizzazione: 
IC "Palombini"
4. Tipo di organizzazione
Scegli tipo: 
Scuola
5. Coordinatore del progetto
Nome e Cognome: 
Rosaria Carta
E-Mail: 
cartamaros@libero.it
7. Selezionate la categoria di appartenenza del vostro progetto
Youth Education Project. Select Project Users by age: 
Fino a 10 anni
Inserimento dei giovani nel mondo del lavoro: 
NOT Helping youth step in the job market
Creatività e Innovazione sociale: 
NOT in Creativity and Social Innovation
8. Da quando è funzionante il vostro progetto?
Da: 
01/09/2008
9. Obiettivi ed elementi di innovazione
Please explain the targets and the background of your project: 

Sensibilizzare i ragazzi verso uno spirito di maggiore europeismo e di unità tra i popoli del continente.

11. Sostenibilità
Indicate la durata complessiva del progetto: 
Meno di 1 anno
12. Trasferibilità
Il progetto è stato replicato/adattato altrove: 
No
Siamo disponibili ad aiutare altri soggetti a sviluppare progetti o a migliorare progetti esistenti: 
We are not available to help others starting or working on similar projects.
Legge sulla privacy
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
Autorizzo la FMD al trattamento dei miei dati personali

YouMap: young urban cartographies

YouMap promuove la creazione di un network internazionale di informazioni, basato su un software opensource - costruito dai giovani per i giovani.

1. Sommario progetto
Sommario: 

You Map nasce vuole coinvolgere direttamente giovani, di origine straniera e autoctoni, allo scopo di costituire uno strumento innovativo per costruire modelli di partecipazione e di cittadinanza attiva, in cui i giovani possano essere protagonisti, promuovendo occasioni reali di interazione, condivisione di esperienze ed implementazione di idee comuni. In questo modo, attraverso il progetto YouMap, si potrà attivare un processo di "Informazione Attiva", attraverso il quale integrare e sviluppare iniziative già esistenti o da costruire nei contesti locali, finalizzato a promuovere la cittadinanza equa e attiva per i giovani, rendendo queste iniziative e pratiche da un lato più visibili e "pubbliche", dall'altro dandogli una base dal basso.
L'idea deriva dall'esperienza del Centro Informagiovani di Mestre (Venezia) e dalla ricerca socio- antropologica europea Tresegy, attualmente in corso sull'inclusione/ esclusione dei giovani immigrati di seconda generazione Tresegy, entrambe condotte da Lunaria.
Considerate le difficoltà affrontate dai servizi sociali dedicati ai giovani nella maggior parte dei paesi europei e la mancanza di partecipazione giovanile alla loro costruzione a livello locale, noi vorremmo avviare una nuova esperienza di auto- produzione di servizi.
A partire da piccoli gruppi di ricerca composti da giovani autoctoni e di origine straniera, che vivono in differenti condizioni socio-economiche e in differenti aree dello spazio urbano (centro e periferia), vorremmo creare un nuovo spazio sociale di scambio che sia aperto ad una popolazione più ampia grazie alla Information Technology. Questo promuoverà l'uso di nuove tecnologie tra i giovani che non possono accedervi da casa, l'incontro tra differenti gruppi sociali e culturali (autoctoni e di origine straniera), l'opportunità di mobilità europea giovanile, l'accesso all'offerta culturale delle città, sia istituzionale che sommersa.
In ciascuno dei 5 paesi (Spagna, Italia, Germania, Francia, Turchia), attraverso i partner locali (associazioni e cooperative sociali), stiamo lavorando attraverso diversi gruppi in ogni contesto locale delle aree periferiche, caratterizzati dalla presenza di giovani con minori opportunità ed un alto livello di popolazione di origine straniera. In ciascun paese, dunque, gli Young Mappers Teams, hanno avviato o stanno avviando la mappatura partecipata!
Ciascun gruppo locale è composto da giovani autoctoni e di origine straniera che vivono in aree periferiche, raggiunti attraverso centri sociali giovanili, scuole, spazi sociali pubblici, campi per attività sportive.
YouMap è un progetto europeo transnazionale, sostenuto dalla Commissione Europea, Programma Youth in Action – Azione 4.4 e dalla Fondazione Charle Magne (It). A livello nazionale e locale il progetto è sostenuto da alcune amministrazioni: Comune di Venezia – Assessorato alle Politiche Giovanili e Pace, Presidenza Francese della Commissione Europea.
Il progetto dopo un anno di attività nei diversi contesti locali di Roma, Venezia, Parigi, Madrid, Barcellona, Berlino e Ankara, attraverso laboratori di cartografia partecipata condotti con i metodi dell'educazione attiva e dell'educazione non formale, ha dato vita ad un portale web opensource e gestito dai giovani stessi: www.youmap.eu. Questo sito contiene e conterrà le mappe delle città coinvolte e sarà in grado di ospitare tutte le città d'Europa e del Mondo, dove un gruppo informale di giovani, un'associazione o un ente locale siano interessati ad usufruire di questo strumento innovativo, flessibile, opensource di partecipazione, messa in rete di informazioni e cittadinanza attiva.

2. Paese (Città / Regione)
Stato: 
Italy
Città: 
Rome
3. Nome dell'organizzazione che presenta il progetto
Organizzazione: 
Lunaria
4. Tipo di organizzazione
Scegli tipo: 
Associazione
5. Coordinatore del progetto
Nome e Cognome: 
Giulia Cortellesi
E-Mail: 
cortellesi@lunaria.org
6. Website
Il sito web del progetto: 
www.youmap.eu
7. Selezionate la categoria di appartenenza del vostro progetto
Youth Education Project. Select Project Users by age: 
Fino a 29 anni
Inserimento dei giovani nel mondo del lavoro: 
NOT Helping youth step in the job market
Creatività e Innovazione sociale: 
Creatività e Innovazione sociale
8. Da quando è funzionante il vostro progetto?
Da: 
10/01/2008
9. Obiettivi ed elementi di innovazione
Please explain the targets and the background of your project: 

* condivisione di una mappatura comune e compilazione di strumenti di informazione che siano ospitati in siti web esistenti dedicati a giovani e in un sito specifico creato appositamente, chiamato www.YouMap.eu;
* costruzione di un network di giovani autoctoni e migranti che lavorino insieme in gruppi di ricerca avviati a livello nazionale sulle mappature e che condividano le proprie esperienze sulle buone o cattive pratiche di accesso da parte dei giovani alle opportunità offerte dalla città;
* contestualizzazione interculturale del lavoro, al fine di fornire un supporto agli scambi e alla discussione sulle pari opportunità tra autoctoni e migranti.
* creazione di uno strumento transnazionale utile ai giovani che viaggiano o vogliono vivere nelle loro città in modo più consapevole;
* sperimentazione di un nuovo strumento di informazione tecnologica costruito attraverso un pianificazione partecipativa e continuamente migliorabile dagli utenti in tutta Europa.

Come, e con quali mezzi cerca di raggiungere gli obiettivi prefissati: 

Le attività che organizzeremo per procedere alla creazione del sito web YouMap, in quanto strumento locale, nazionale ed internazionale per l'informazione e la mobilità giovanile, si dispiegheranno attraverso 3 fasi fondamentali di elaborazione dei contenuti, per 3 differenti livelli di utilizzo:
- un lavoro su base locale, al fine di produrre una mappatura, con l'ausilio dei Young Mappers Teams, delle proprie città a partire dalle proprie esperienze personali;
- un lavoro su base nazionale al fine di mettere a confronto le percezioni locali e le rappresentazioni cognitive di ciascuna città con una più ampia rappresentazione della stessa città data da giovani che vivono nel resto del paese;
- un lavoro su base internazionale, al fine di valutare le mappe elaborate nel contesto nazionale alla luce di una cornice transnazionale costituita da giovani utenti possibili e futuri.

Allo scopo di formare i giovani che sono stati coinvolti nel progetto, abbiamo organizzato, e realizzeremo fino al 2010, le seguenti attività :

* corsi intensivi di Information Technology;
* laboratori locali sul digital divide e riutilizzo di vecchi PC attraverso l'uso di software opensource;
* incontri di formazione attiva e partecipata in ogni città coinvolta durante i quali sono state affrontate le seguenti tematiche:
- percezione soggettiva dello spazio urbano (psicogeografia);
- il rapporto tra il corpo e lo spazio;
- la città come spazio sociale di incontro e di conflitto;
- il passaggio da una mappatura dall'alto ad una mappatura partecipata;
- la progettazione partecipata;
- il passaggio dalla rappresentazione naturalistica alla mappa cognitiva;
- la progettazione urbanistica in funzione della vita e delle relazioni sociali;
- da abitanti a cittadini.
* incontri con studenti delle scuole superiori e associazioni locali che si occupano di cittadinanza attiva e migranti, allo scopo di raccogliere la percezione dei loro bisogni a proposito della comunicazione dei servizi sociali e dell'accesso agli spazi sociali;
* scambi tra i 5 gruppi nazionali di ricerca durante i quali ciascuno possa mostrare i lavori prodotti a livello locale e allargare, così, la cornice transnazionale dello strumento di mappatura online;
* 4 presentazioni nazionali del sito web di YouMap.

Quali opportunità/problemi affronta: 

L'attività di mappatura partecipata ha visto la partecipazione di oltre 100 giovani, che partendo dalla percezione soggettiva dello spazio urbano hanno poi elaborato una definizione di spazio sociale e collettivo. La città è stata analizzata, percepita ed intepretata alla luce del proprio ruolo di spazio sociale nel quale creare relazioni, trovare opportunità, incontrare offerta formativa e lavorativa e diventare soggetti attivi capaci di trasformare lo spazio urbano in relazione ai propri bisogni. Queste tematiche sono state trattate soprattutto con riguardo alla condizione particolare vissuta dai giovani che vivono in periferia o hanno origini migranti e alla loro peculiare relazione con lo spazio urbano, in termini di distanze geografiche e simboliche, accessibilità economica, facilità di movimento, accessibilità alle opportunità culturali, formative e lavorative.
L'utilizzo di strumenti e di metodologie appropriati (mappe della città, piani urbanistici, incontri ed interviste con testimoni privilegiati, mappatura di spazi esistenti e di spazi da recuperare, etc.) ha permesso di creare mappe “dense” che andassero oltre la sola rappresentazione cartografica e naturalistica dello spazio urbano, per diventare invece rappresentazioni ricche di luoghi che sono fatti dalle relazioni che li attraversano, che li modificano o che vorrebbero trasformarli.
YouMap può essere quindi considerato un progetto che, attraverso l'incontro tra giovani di culture e backgrouond economici diversi, tenta di ri-disegnare la città a partire da percorsi di progettazione partecipata che contemporaneamente favoriscano la coesione sociale insieme alla maggiore consapevolezza del proprio ruolo di cittadino.

Please explain what is unique or special in your project: 

YouMap.eu e' interamente basato su tecnologie opensource e mira a rendere la rete internet un luogo virtule nel quale discutere e dare forma ad azioni reali. la rete quindi come un mezzo di partecipazione attiva, messa in rete concreta e de-frammentazione delle piccole realtà ed iniziative sociali, associative, formative e informali che si disperdono nella città 'diffusa'.
YouMap mette a disposizione dei giovani uno strumento da auto-gestire e costruire attraverso l'auto-analisi dei propri bisogni informativi e formativi.
E' in grado di accogliere mappe di ogni città del mondo, di utilizzare cataloghi di markers esclusivi e permette che ogni utente disegni i propri cataloghi per mappare la propria città. Ogni progetto/mappa permette di individuare i luoghi attraverso i markers e inserire media di diverso tipo: audio, video, foto, testo, link interni ad altri progetti e link esterni ad altri siti. Nel corso di luglio verrà implementato e migliorato con l'inserimento dei tracciati gps e della street view.

10. Risultati
Describe the results of your project as per today: 

- l'uso di nuove tecnologie tra i giovani che non possono accedervi da casa;
- l'incontro tra differenti gruppi sociali e culturali (autoctoni e di origine straniera);
- le opportunità di mobilità giovanile;
- l'accesso all'offerta culturale sia istituzionale che sommersa, proposta dalle città;
- creazione di un sito web transnazionale e multilingue opensource e interattivo;
- l'organizzazione di 2 scambi giovanili che hanno coinvolto 60 giovani partecipanti da 5 paesi, prima a Roma (10 giorni nel 2008) poi ad Ankara (10 giorni nel 2009).
- la messa online di 10 progetti/mappe da maggio 2009 ad oggi

In che misura risponde ai bisogni degli utenti: 

Il contesto sociale giovanile è mutato profondamente da quando, negli anni ottanta, in molte città europee, sono state elaborate dal pubblico, dal privato e dal terzo settore, politiche e azioni tese a prevenire il disagio giovanile. La dimensione sociale, economica e culturale in cui i giovani oggi si muovono, vivono e interagiscono continuano a cambiare con ritmo veloce. Pensiamo, ad esempio, alla diffusione delle nuove tecnologie, alla crisi delle agenzie formative (come la scuola e l’Università), alla crescente frammentazione sociale, alla
precarizzazione del lavoro, alle sfide poste dalla costruzione di una società multiculturale. Tutto ciò rende necessaria una conseguente modifica delle strategie tese a coinvolgere la popolazione giovanile nella costruzione di percorsi attivi di cittadinanza e modelli di democrazia partecipata. Se è vero, infatti, che la diffusione capillare delle nuove tecnologie della comunicazione facilita l’accesso alle informazioni da parte dei giovani, non è necessariamente vero che essi sappiano come utilizzarle, a maggior ragione se essi vivono lontani dai centri di produzione e utilizzo degli strumenti informativi. I ragazzi e le ragazze delle periferie sono, infatti, spesso fruitori passivi e non soggetti attivi di costruzione delle informazioni. Per questo motivo si ritiene necessario, oltre a garantire l’accesso ad un ventaglio di informazioni più vasto possibile, anche promuovere un percorso di attività formative e di orientamento tese a dare al target individuato gli strumenti - culturali, tecnici, relazionali - per poter scegliere tra le opportunità offerte dal territorio a livello locale e internazionale e
per poterle a loro volta promuovere, attraverso un adeguato utilizzo delle risorse comunitarie e di rete.

Quanti utenti interagiscono con il progetto mensilmente e in quale modo: 

Il sito ha 100 utenti registrati e altrettante visite settimanali da anonimi. E' stato messo online a metà maggio 2009, dopo un anno di test, sperimentazione e implementazione che ha coinvolto direttamente i giovani beneficiari diretti come tester e sviluppatori.
Un utente anonimo può navigare le mappe ed usufruire di tutte le informazioni e media contenuti.
L'utente registrato come young mapper (partecipante attivo) ha gli stessi diritti dell'ananimo ma può anche lavorare sulle mappe, inserire markers/luoghi, inserire media e modificare quanto già inserito. Può inoltre comunicare con gli altri utenti a livello locale, nazionale ed internazionale.
L'utente registrato come coordinatore (almeno uno in ogni città) ha lo stesso livello di accesso dello young mapper ed inoltre può creare nuovi progetti, cancellare e modificare gli esistenti, monitorare gli inserimento degli youngmapper.

Descrivete in quale modo il progetto contribuisce a migliorare l'educazione e la formazione dei giovani: 

La funzione di questo progetto, in cui gli attori coinvolti individueranno le giovani energie sociali che costituiscono le metropoli in cui essi risiedono (ad esempio luoghi di incontro giovanile nelle città, servizi di frontoffice per l'occupazione e la formazione dei giovani, offerta culturale -cinema, teatri, eventi, etc- scuole d'arte e media informali, associazioni che si occupano di cittadinanza attiva e di migrazioni, centri e progetti interculturali, organizzazioni che si occupano di servizio volontario e mobilità europea, sindacati dei
lavoratori) al fine di costruirne una cartografia aperta, condivisa e continuamente aggiornabile, vuole pertanto includere una valenza formativa complementare a quella meramente informativa, con l’obiettivo di promuovere strumenti di socializzazione e di facilitazione dei percorsi di cittadinanza attiva per i giovani. Non si tratterà solo di offrire strumenti informativi sui territori mappati, ma di stimolare percorsi laboratoriali per la costruzione partecipata e condivisa di tali informazioni, con l’obbiettivo di dare ai giovani la possibilità di esserne i costruttori, di conoscere e far conoscere il proprio territorio, di coglierne i problemi e i bisogni, di entrare in contatto con le istituzioni ed imparare ad intervenire direttamente come cittadini, di iniziare a rapportarsi
con persone e culture diverse, di apprendere delle competenze trasversali (lavoro di gruppo, gestione dei conflitti, analisi dei territorio, relazione con portatori d’interesse, ecc.) e di diventare consapevoli della complessità della realtà e mettersi alla prova.

Descrivete in quale modo il progetto ha ottimizzato la partecipazione di professionisti, ragazzi, giovani o altri soggetti: 

YouMap mira a promuovere lo sviluppo di pari opportunità fra le persone e i giovani, in particolare nell'accesso ai servizi, alle informazioni e alle risorse, indipendentemente dalla nazionalità, dal genere, dalle religioni, dalle condizioni socio-economiche e soggettive e dall'orientamento sessuale cui appartengono.
In accordo con la campagna Europea del 2007 “Pari opportunità per tutti”, la Campagna Antirazzismo del Consiglio d'Europa “Tutti diversi, Tutti uguali”, e l'agenda per la politica sociale “UE sociale 2005-2010”, che integra e sostiene la strategia di Lisbona, una delle priorità di questo progetto è la promozione delle pari opportunità per tutti come strumento per realizzare una società che favorisca maggiormente l'integrazione sociale.
Tale obiettivo viene perseguito attraverso una metodologia integrata, che adotta l'utilizzo di laboratori misti (che coinvolgono giovani di diversa provenienza nazionale e socioeconomica) e l'uso delle nuove tecnologie (web 2.0), per permettere la libera circolazione, lo scambio e la costruzione attiva delle informazioni da parte di tutti i ragazzi coinvolti. In particolare riteniamo che gli obiettivi sensibili che YouMap si prefigge in relazione alla
promozione delle pari opportunità per i giovani siano:
· riduzione del divario digitale;
· promozione di una maggior mobilità tra centro e periferia e, in generale, tra i paesi
europei
· sperimentazione di nuove forme di gestione dei processi di produzione e di
distribuzione delle informazioni
I giovani coinvolti nelle attività laboratoriali e di mappatura sono e saranno i protagonisti di un processo che crea occasioni d'incontro reali e virtuali (integrazione on-line e off-line), che permetterà loro di essere promotori di se stessi, di esprimersi, di proporre e realizzare nuove idee, mettendo in connessione esperienze e riflessioni elaborate in mappe cognitive comuni.
La partecipazione di giovani con minori opportunità e di origini migranti insieme a giovani autoctoni e' stata favorita grazie al carattere inclusivo del progetto e all'organizzazione delle attività locali in luoghi già riconosciuti dai giovani come possibili contenitori di iniziative. Sono stati coinvolti operatori ed educatori professionisti nella realizzazione delle attività e questi stessi operatori hanno accompagnato i giovani coinvolti agli scambi internazionali.

Descrivete in quale modo il progetto favorisce l'uso delle nuove tecnologie da parte di professionisti, ragazzi e giovani per lo sviluppo culturale e didattico: 

il progetto contribuisce alla produzione di una mappa cartografica di 7 metropoli europee, partecipata, on-line e interattiva, che metterà in risalto e fornirà informazioni circa i luoghi, i servizi e gli itinerari dedicati ai giovani:
- servizi di frontoffice per l'occupazione e la formazione giovanile;
- offerte culturali (cinema, teatri, events, etc;)
- servizi sociali e sanitari, scuole d'arte e mediainformali, etc.;
- associazioni di migranti e che si occupano di cittadinanza attiva;
- centri e progetti interculturali;
- organizzazioni che lavorano per il servizio volontario e la mobilità europea;
- sindacati dei lavoratori
e molto altro ancora...
La mappa, creata dai giovani per i giovani, può essere utilizzata come guida on-line alla conoscenza critica dei territori rappresentati, ma anche aggiornata, modificata e arricchita da tutti coloro che accederanno al portale. Una mappa open-source, che integra la dimensione on-line con quella off-line della partecipazione e potrà costituire così uno strumento di conoscenza, informazione, confronto e condivisione, che rende l'Europa più
facilmente esplorabile e avvicina i giovani all'essere cittadini europei.
Metodologia:
-uso della cartografia digitale partecipata come strumento di indagine locale ed internazionale, rappresenta un nuovo mezzo di indagine delle metropoli europee, delle aree periferiche e delle energie sociali che vi soggiaciono. La cartografia partecipata è infatti riconosciuta, nel corso degli ultimi anni, come uno strumento in
grado di rilevare e rendere visibili i mutamenti economico-sociali in atto che trasformano il tessuto urbano. Inoltre, rare sono le esperienze di cartografia partecipata che coinvolgono direttamente i giovani e che si declinano, quindi, come strumenti di politiche giovanili partecipate.
- uso dell’approccio web 2.0: supera la logica della verticalità della produzione d’informazione con i giovani solo come “fruitori”, ma valorizzando la loro posizione di attori socialmente attivi attraverso il passaggio dal “click to know al click to do”.
- i laboratori sono pensati per gruppi di lavoro “misti”, composti da giovani autoctoni e immigrati: in un contesto di “pratica interculturale”, il saper-fare condiviso è ciò che permette, per i ragazzi coinvolti, la condivisione di esperienze, prospettive sulla propria realtà, difficoltà incontrate nell’accesso alle opportunità e
alle risorse e, quindi, l’autentica conoscenza dell’altro. La costituzione di gruppi misti, inoltre, favorisce, attraverso dinamiche di rispecchiamento e di scoperta nella discussione e nello scambio di informazioni, l’inclusione sociale dei ragazzi con minori opportunità.
- Adozione dei principi della peer-education: uno dei presupposti cardine dell’educazione tra pari risiede, infatti, nella delega ai giovani del potere di trasmettere informazioni, tramandare esperienze e veicolare stili di vita ai loro coetanei, secondo un processo naturale di comunicazione e interazione tra pari, che può essere ripreso e potenziato attraverso iniziative co-costruite ad hoc in funzione degli obiettivi che si perseguono. Nel caso di “YouMap”, sono i ragazzi in prima persona a ricalcare e ricostruire virtualmente i territori in cui vivono e a
diffondere tali informazioni ai loro coetanei attraverso le mappe cartografiche digitali.

Descrivete i criteri che usate per misurate i risultati raggiunti dal vostro progetto: 

Al termine di ciascuna attività lo staff e i formatori presentano agli Young Mappers un questionario per valutare le attività in corso, le metodologie adottate e il grado di soddisfazione rispetto alle aspettative. Il questionario, compilato da tutti i ragazzi che partecipano al progetto, e' poi reso pubblico attraverso il sito YopuMap in forma di documenti riservati disponibili solo per coloro che partecipano al progetto come personale, formatori e beneficiari.
Le attività descritte come attività di “feed-back”, consistono in attività di scambio a livello locale, nazionale e internazionale, durane le quali gli Young Mapper possono incontrare ragazzi e giovani lavoratori che non sono coinvolti direttamente nel progetto ma che possono esprimere i propri giudizi e pareri sulle cartografie di YouMap, e che hanno, pertanto, un ruolo fondamentale per il miglioramento della mappatura di ciascuna città, al
fine di creare cartografie cognitive rappresentative di tutte le città, così come sono vissute dai ragazzi, autoctoni o di orgine straniera che siano.
Il luogo in cui avviene ed avverrà ciascun incontro pubblico (incontri con studenti delle scuole superiori e associazioni locali che si occupano di cittadinanza attiva e migrazioni, allo scopo di raccogliere le loro percezioni di bisogno, in tema di comunicazione dei servizi sociali e di accesso agli spazi pubblici) è e sarà pubblicato
sul sito di YouMap e ciascuna organizzazione partner potrà utilizzare il proprio portale e la propria mailing list per pubblicizzare l'incontro, cosi da avere un più ampia partecipazione.

11. Sostenibilità
Indicate la durata complessiva del progetto: 
Da 1 a 3 anni
Indicate il costo di massima del vostro progetto (in Euro): 
Da 75.001 a 500.000
Come è finanziato il vostro progetto: 
Finanziamenti pubblici o privati
Is your project economically self sufficient now: 
Si
Insert date: 
06/11/2009
12. Trasferibilità
Il progetto è stato replicato/adattato altrove: 
No
Che cosa possono imparare altri soggetti dal vostro progetto: 

La cartografia partecipata può essere adattata alla progettazione partecipata, alla realizzazione di swat map e può essere un utile strumento di partecipazione e cittadinanza attiva per i giovani e non solo.
YouMap può ospitare mappe di ogni città che intenda sperimentare questo mezzo.

Siamo disponibili ad aiutare altri soggetti a sviluppare progetti o a migliorare progetti esistenti: 
Siamo disponibili ad aiutare altri soggetti a sviluppare progetti o a migliorare progetti esistenti.
Legge sulla privacy
Do you authorize the FMD to the treatment of your personal data?: 
Autorizzo la FMD al trattamento dei miei dati personali
Condividi contenuti